Trasparenza Rifiuti Pomigliano d'Arco
Trasparenza Rifiuti Pomigliano d'Arco

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Pomigliano d'Arco

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Pomigliano d'Arco

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Pomigliano d'Arco
Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l'invio di reclami, richieste di informazioni, di rettifica degli importi addebitati, di rateizzazione, richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio, segnalazioni di disservizi, prenotazioni del servizio di ritiro su chiamata, richieste di riparazione delle attrezzature per la raccolta domiciliare, nonché recapiti e orari degli sportelli online e fisici (ove presenti).
Dal 1 gennaio 2023 è attivo il numero verde 800987703 al quale rivolgersi per ricevere informazioni sul servizio di Raccolta dei Rifiuti (interno 1). È possibile contattare lo stesso numero verde anche per parlare con l'Ufficio Tributi (interno 2). 
Modulistica per l'invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
Il gestore che eroga il servizio di raccolta e trasporto e/o il gestore del servizio di spazzamento e lavaggio strade è ENAM S.P.A. - P. IVA 004633491214 con sede in Via Nazionale delle Puglie 161 - 80038 Pomigliano D'Arco (NA)

Per informazioni, reclami e/o ulteriori informazioni, rivolgersi a: Tel.: 800987703 Email: info@enamspa.it  PEC: presidenzaenamspa@pec.it


Per reclami riguardanti le attività di Raccolta e Trasporto dei Rifiuti e per l'Attività di Spazzamento, Pulizia e Lavaggio delle Strade, è possibile contattare il gestore, la Enam s.p.a. ai seguenti recapiti:


  • Numero Verde: 800987703
  • Mail: info@enamspa.it



Per reclami riguardanti le attività di Gestione delle Tariffe e dei Rapporti con gli utenti, e quindi per la Tassa Rifiuti (TARI), è possibile contattare l'Ufficio Tributi del Comune ai seguenti recapiti: 


  • Numero Verde: 800987703
  • Mail: laura.dellamonica@comune.pomiglianodarco.na.it - luigi.leatico@comune.pomiglianodarco.na.it 
  • PEC: servizioentrate.comunepomigliano@legalmail.it



Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell'utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
Raccolta Organico
martedì:
dalle 20.00 alle 24.00
giovedì:
dalle 20.00 alle 24.00
domenica:
dalle 20.00 alle 24.00
Raccolta Vetro
lunedì:
dalle 20.00 alle 24.00
Raccolta Carta
martedì:
dalle 20.00 alle 24.00
Raccolta Secco Indifferenziato
venerdì:
dalle 20.00 alle 24.00
Raccolta Plastica, Alluminio, Banda Stagnata
mercoledì:
dalle 20.00 alle 24.00
Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Aperture centri di raccolta
  • Isola Ecologica: Via Gorizia - 80038 Pomigliano d'Arco (NA)
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE
Presso l'Isola Ecologica sita in Via Gorizia è possibile conferire, tra l'altro, anche i rifiuti ingombranti e i RAEE. Il Centro di Raccolta Comunale è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 8:30 alle ore 12:30

Di seguito ulteriori informazioni per il corretto conferimento dei rifiuti: 


  • Organico - Cosa Conferire: scarti di cucina, frutta, verdura, pane, pasta, riso, carne, ossa e lische di pesce, uova e gusci, bucce, filtri da the e tisane, fondi di caffè, tovaglioli e fazzoletti di carta, carta assorbente da cucina (anche bagnata), fiori recisi, piante da appartamento senza vaso, ceneri spente, cartone della pizza molto unto opportunamente sminuzzato; Cosa non Conferire: sacchetti di plastica, scarti di cucina caldi, pannolini e pannoloni, assorgenti, stracci, spugne e cicche di sigarette.
  • Vetro - Cosa Conferire: imballaggi in vetro, bottiglie, barattoli, vasetti e flaconi; Cosa non Conferire: lampadine e lampade, lastre di vetro, cristalli e specchi, oggetti in ceramica, porcellana o terracotta.
  • Carta e cartoneCosa ConferireGiornali e riviste, fotocopie, carta da pacchi, imballaggi di carta e cartoncini in genere, sacchetti di carta, scatole e scatoloni di cartone anche ondulato, cartoni per bevande, tetrapak (contenitori per latte, succhi di frutta e vino), carta per usi grafici e da disegno, libri, quaderni e opuscoli, astucci e fascette in cartoncino, scatole vuote di medicinali e imballaggi di cartone, cartone della pizza svuotato dai residui di cibo. Cosa non Conferire: carta oleata, carta chimica (es.: scontrini e ricevute), carta autocopiante, carta forno.
  • Plastica, Alluminio e Banda stagnata - Cosa Conferire: imballaggi in plastica come bottiglie, flaconi per detersivi, piatti e bicchieri monouso, barattolo yogurt, buste, vaschette e pellicole, vaschetta in polistirolo, sacchetto patatine e merendine, sacchetti per la spesa, blister trasparenti preformati, sacchetto del caffè, reti e cassette per frutta e verdura, grucce in plastica per abiti, imballaggi in polistirolo e imballaggi in metallo come scatolame, lattine, fogli di alluminio, bombolette spray (tranne prodotti T/F), tubetti, coperchi, tappi e chiusure varie; Cosa non Conferire: giocattoli, utensili da cucina, bacinelle e secchi, posate di plastica, oggetti di gomma, tubi di plastica e metallo, sottovasi, penne, canaline e cavi elettrici, righelli e squadrette.
  • Secco indifferenziato Cosa Conferire: carta oleata, lettiere per animali, porcellane e ceramiche, pannolini, pannoloni e assorbenti, stracci, posate monouso, cicche di sigarette; Cosa non Conferire: tutti i materiali separabili e riciclabili riportati ai punti precedenti, i rifiuti urbani pericolosi e quelli ingombranti. 


RAEE e Ingombranti possono essere conferiti direttamente presso l'Isola Ecologica di Via Gorizia. In alternativa è possibile prenotare il servizio di Raccolta Ingombranti a domicilio chiamando il numero verde 800987703.


Carta della qualità del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani di cui all'articolo 5 del TQRIF, liberamente scaricabile.
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell'ambito territoriale in cui è ubicata l'utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Le informazioni, ove possibile, verranno automaticamente acquisite dal catasto nazionale dei rifiuti ISPRA
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Le informazioni relative al calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, centri di raccolta, calendario e orari dell’attività di spazzamento e lavaggio strade con divieti relative alla viabilità e alla sosta collegati al servizio di cui sopra, sono reperibili al seguente sito internet: www.enamspa.it 
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
1 COMPONENTE
Per un'utenza Domestica di 78mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 281,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 0,7796
Tariffa variabile: € 206,9093
Quota fissa: € 0,7796 * 78 * (365/365) = € 60,81
Quota variabile: € 206,9093 * (365/365) = € 206,91
Totale imposta: € 60,81 + € 206,91 = € 267,72
Totale: € 267,72 + 5 % = € 281,10
Totale arrotondato: € 281,00
2 COMPONENTI
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 419,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 0,8967
Tariffa variabile: € 309,6052
Quota fissa: € 0,8967 * 100 * (365/365) = € 89,67
Quota variabile: € 309,6052 * (365/365) = € 309,61
Totale imposta: € 89,67 + € 309,61 = € 399,28
Totale: € 399,28 + 5 % = € 419,24
Totale arrotondato: € 419,00
3 COMPONENTI
Per un'utenza Domestica di 80mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 437,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 0,9687
Tariffa variabile: € 338,9468
Quota fissa: € 0,9687 * 80 * (365/365) = € 77,50
Quota variabile: € 338,9468 * (365/365) = € 338,95
Totale imposta: € 77,50 + € 338,95 = € 416,44
Totale: € 416,44 + 5 % = € 437,26
Totale arrotondato: € 437,00
4 COMPONENTI
Per un'utenza Domestica di 114mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 510,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 1,0318
Tariffa variabile: € 368,2885
Quota fissa: € 1,0318 * 114 * (365/365) = € 117,63
Quota variabile: € 368,2885 * (365/365) = € 368,29
Totale imposta: € 117,63 + € 368,29 = € 485,91
Totale: € 485,91 + 5 % = € 510,21
Totale arrotondato: € 510,00
RISTORANTI, TRATTORIE, OSTERIE, PIEZZERIE, PUB
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 1366,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 12,7796
Tariffa variabile: € 22,9933
Quota fissa: € 12,7796 * 100 * (365/365) = € 1.277,96
Quota variabile: € 22,9933 * (365/365) = € 22,99
Totale imposta: € 1.277,96 + € 22,99 = € 1.300,95
Totale: € 1.300,95 + 5 % = € 1.366,00
Totale arrotondato: € 1366,00
ESPOSIZIONI, AUTOSALONI
Per un'utenza Domestica di 50mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 87,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 1,585
Tariffa variabile: € 3,6095
Quota fissa: € 1,585 * 50 * (365/365) = € 79,25
Quota variabile: € 3,6095 * (365/365) = € 3,61
Totale imposta: € 79,25 + € 3,61 = € 82,86
Totale: € 82,86 + 5 % = € 87,00
Totale arrotondato: € 87,00
EDICOLA, FARMACIA, TABACCAIO, PLURILICENZE
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 620,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 5,8287
Tariffa variabile: € 7,5251
Quota fissa: € 5,8287 * 100 * (365/365) = € 582,87
Quota variabile: € 7,5251 * (365/365) = € 7,53
Totale imposta: € 582,87 + € 7,53 = € 590,40
Totale: € 590,40 + 5 % = € 619,91
Totale arrotondato: € 620,00
NEGOZI ABBIGLIAMENTO, CALZATURE, LIBRERIA, CARTOLERIA, FERRAMENTA E ALTRI BENI
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 369,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 3,4507
Tariffa variabile: € 6,4087
Quota fissa: € 3,4507 * 100 * (365/365) = € 345,07
Quota variabile: € 6,4087 * (365/365) = € 6,41
Totale imposta: € 345,07 + € 6,41 = € 351,48
Totale: € 351,48 + 5 % = € 369,05
Totale arrotondato: € 369,00
Le tariffe sono determinate in modo da garantire la copertura integrale dei costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani.
In particolare il tributo deve garantire la copertura di tutti i costi relativi agli investimenti nonché di tutti i costi d'esercizio del servizio di gestione dei rifiuti.

Le tariffe sono articolate per le utenze domestiche e per quelle non domestiche, quest'ultime a loro volta suddivise in categorie di attività con omogenea potenzialità di produzione di rifiuti.
Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (Dati 2021)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 18.998,66 t
Cluster: Comuni con elevata densità abitativa, bassa età media e localizzazione prevalente nel centro-sud - € 45,2246
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 68,7%
Fattori di contesto del comune: € 88,0846883454714
Economie e diseconomie di scala: € 0,07052
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 1
Impianti di trattamento meccanico biologico: 6
Discariche: 0
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 24,21 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 35,69 %
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 6,84 %
Rifiuti smaltiti in discarica: 0,00 %
Informazioni per l'accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste
Non sono previste riduzioni per stato di disagio economico e sociale.
Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza della modalità di pagamento gratuita prevista dal TQRIF.
PagoPA
Costi dipendenti dal prestatore di servizio scelto
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all'anno in corso
Rata
Entro il
%
Unica
02/12/2023
100,00%
Rata
Entro il
%
1° rata
02/12/2023
25,00%
2° rata
02/02/2024
25,00%
3° rata
03/04/2024
25,00%
4° rata
02/06/2024
25,00%


Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l'indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l'utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell'importo dovuto
In caso di omesso/parziale versamento della Tassa Rifiuti, l’Ufficio Tributi provvederà all’invio di un sollecito di pagamento senza applicazione di interessi e sanzioni ma con importo maggiorato esclusivamente delle spese di notifica. Decorso inutilmente il termine di 30 giorni dalla notifica del sollecito di pagamento, l’Ente procederà all’emissione dell’avviso di accertamento esecutivo per omesso/parziale versamento maggiorato di sanzioni (pari al 30% dell’importo non versato) e degli interessi al saggio legale vigente. 
Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all'utente o alle caratteristiche dell'utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rettifica degli importi addebitati, liberamente accessibile e scaricabile, nonché le tempistiche e le modalità di rettifica degli importi non dovuti da parte del gestore.

Qualora i dati concernenti la superficie (mq), il numero di componenti del nucleo familiare (per le utenze domestiche) e gli estremi catastali non fossero corrispondenti o risultassero assenti, è necessario comunicare tempestivamente all’Ufficio Tributi del Comune i dati esatti. In ogni caso, occorrerà segnalare ogni evenienza che possa, a vario titolo, incidere sulla determinazione del tributo. 

Per segnalare eventuali errori nella determinazione degli importi riportati nell'avviso di pagamento, è possibile contattare l'Ufficio Tributi ai seguenti recapiti: 


  • Numero Verde: 800987703
  • Mail: laura.dellamonica@comune.pomiglianodarco.na.it - luigi.leatico@comune.pomiglianodarco.na.it
  • PEC: servizioentrate.comunepomigliano@legalmail.it 



Eventualmente è possibile anche utilizzare il modulo riportato in calce. 


Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione
È possibile ricevere gli avvisi per il pagamento inoltrando la richiesta alternativamente all'indirizzo mail laura.dellamonica@comune.pomiglianodarco.na.it o all'indirizzo mail luigi.leatico@comune.pomiglianodarco.na.it specificando nell'istanza il codice utente, il codice utenza TARI e il codice fiscale dell'intestatario dell'utenza. La stessa richiesta può essere inoltrata già in fase di dichiarazione di attivazione / variazione TARI esercitando la relativa opzione. 
Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell'Autorità relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti
I recapiti telefonici per il servizio di pronto intervento, gli interventi di competenza del gestore, con indicazione di quelli che possono essere attivati direttamente dall'utente, secondo quanto previsto dall'articolo 52 del TQRIF.
Il posizionamento della gestione nell'ambito della matrice degli schemi regolatori, di cui all'Articolo 3 del TQRIF.
Il Comune di Pomigliano d'Arco è collocato all'interno dello Schema regolatore I
Gli standard generali di qualità di competenza del gestore ai sensi del TQRIF, ivi inclusi gli eventuali standard aggiuntivi o migliorativi individuati dall'Ente territorialmente competente e il grado di rispetto di tali standard, con riferimento all'anno precedente.
La tariffa media applicata alle utenze domestiche e l'articolazione dei corrispettivi applicati alle utenze domestiche e non domestiche.
Modalità e termini per l'accesso alla rateizzazione degli importi.
Gli avvisi di pagamento ordinari possono essere, a richiesta del contribuente, ulteriormente rateizzati alle seguenti condizioni:
  • che si sia registrato, a parità di presupposto imponibile, un incremento della TARI superiore del 30% rispetto all’importo medio pagato nei due anni antecedenti a quello di riferimento;
  • che l'importo di ogni singola rata non sia inferiore a 100,00 €; 
  • che la richiesta di ulteriore rateizzazione sia presentata non oltre i dieci giorni antecedenti la scadenza dell’importo che si intende rateizzare;
  • che la scadenza delle ulteriori rate non superi la scadenza ordinaria successiva;
  • che il contribuente autocertifichi ai sensi del DPR 445/2000 di essere beneficiario del bonus sociale per disagio economico così come definito dall’Ente d’Ambito.

Gli avvisi di accertamento, invece, possono essere a richiesta del contribuente rateizzati nel rispetto di quanto previsto dall'art. 1 comma 796 della Legge 27 dicembre 2019 n. 160. 

In caso di mancato pagamento delle rate, il contribuente si intende decaduto dal beneficio della rateizzazione, fermo restando che, perdurando l’omesso versamento della TARI, ai fini della notifica dell’atto di accertamento esecutivo di cui all’art. 1, comma 792, legge 27 dicembre 2019, n. 160, la data cui riferire l’omesso versamento, ai fini del calcolo degli interessi moratori di cui all’art. 1, comma 165, legge 27 dicembre 2006, n. 296, rimane la data di scadenza ordinaria deliberata dal Comune. 
Modalità e termini per la presentazione delle richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio.

Le dichiarazioni di iscrizione, variazione e cessazione del servizio devono essere presentate dal contribuente entro il 30 Giugno dell’anno successivo alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo. La dichiarazione va comunque presentata in tutti quei casi che possano, a vario titolo, influire sulla determinazione del tributo e / o sulle condizioni che consentono di godere delle esenzioni / agevolazioni previste dalla normativa o dal Regolamento TARI.  

La dichiarazione può essere presentata ricorrendo ad uno dei seguenti canali:

  • a mano presso l'Ufficio Protocollo del Comune di Pomigliano d’Arco, sito in Piazza Municipio 3, il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 09.00 alle 12.00 e il martedì e il giovedì dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 17.30
  • con raccomandata A/R indirizzata a: Comune di Pomigliano d’Arco - Area Finanza Entrate e Patrimonio / Piazza Municipio, 3 – 80038 Pomigliano d’Arco (NA)
  • via email (allegando il documento di identità in corso di validità) agli indirizzi laura.dellamonica@comune.pomiglianodarco.na.it o luigi.leatico@comune.pomiglianodarco.na.it
  • via PEC (allegando il documento di identità in corso di validità) all'indirizzo servizioentrate.comunepomigliano@legalmail.it


La dichiarazione deve essere presentata utilizzando uno dei modelli in calce. Il contribuente (o un suo delegato) può utilizzare anche moduli diversi purché riportino almeno le informazioni minime (ed obbligatorie) previste dal Regolamento TARI del Comune e dai moduli allegati.