Trasparenza Rifiuti Colledimezzo
Trasparenza Rifiuti Colledimezzo

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Colledimezzo

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Colledimezzo

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Colledimezzo

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade

Il Comune di Colledimezzo conta 505 abitanti al 31/12/2019. Ricade nel territorio della Provincia di Chieti della Regione Abruzzo. Gli abitanti si chiamano Colledimezzesi . Le ultime elezioni comunali si sono svolte nel maggio 2019. Il Sindaco in carica è il Sig. Christian Simonetti.

Per le tariffe e i rapporti con gli utenti, occorre rivolgersi all'Ufficio Tributi. L'ufficio osserva i seguenti orari di apertura: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 08:30 alle ore 12:30.

E' possibile inviare richieste, documenti, quesiti tramite mail all'indirizzo. comunedicolledimezzo@tin.it o indirizzo pec: comunecolledimezzo@pec.it.  


La Eco.Lan S.p.A. è una società per azioni a totale capitale pubblico costituita da 59 Comuni Soci. Soddisfa le esigenze legate alla gestione integrale dei rifiuti (raccolta, trasporto, recupero/riciclo e smaltimento dei rifiuti urbani) di una popolazione di circa 200.000 abitanti, residenti nel vasto territorio Frentano, Sangro-Aventino, Ortonese-Marrucino e Alto Vastese. E' possibile contattare la Società telefonando al numero verde 800.020229 dalle ore 08:30 alle ore 13:30, oppure scrivendo a info@ecolanspa.it

Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Eco.Lan Spa ha anche una sede operativa in Località Cerratina (Lanciano), raggiungibile al numero 0872/50454. 
Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
Nella sezione Modulistica del sito di ECO.LAN S.P.A. è possibile scaricare il MODELLO RECLAMI.  
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto

La raccolta differenziata può generare dubbi riguardo al corretto conferimento dei rifiuti. 

Consulta la guida in allegato per differenziare senza incorrere in problemi. 

La raccolta differenziata è una delle opere di sensibilità civica più importante dei nostri tempi, capace di modulare le nostre vite e cambiare il futuro delle generazioni che erediteranno la terra.

Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2016)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 142,32 t
Cluster: Comuni montani localizzati prevalentemente lungo l’arco appenninico del centro-sud - € 57,787651
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 84,14%
Fattori di contesto del comune: € 155,010361
Economie e diseconomie di scala: € 8,964865
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 0
Impianti di trattamento meccanico biologico: 6
Discariche: 7
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 34,311 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 0%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 18,2%
Rifiuti smaltiti in discarica: 26,68%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste
Regolamento TARI o regolamento per l’applicazione di una tariffa di natura corrispettiva
Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
Gratuito
PagoPA
Costi dipendenti dal prestatore di servizio scelto
Banca, Poste Italiane, Sito Istituzionale, Sisal, Tabaccai
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto

RAVVEDIMENTO OPEROSO:

In caso di versamenti errati e/o insufficienti, i contribuenti possono avvalersi del Ravvedimento Operoso, ovvero effettuare un pagamento spontaneo per regolarizzare la propria posizione. Tale pagamento deve comprendere gli interessi al tasso legale annuo e la sanzione ridotta. E' possibile applicare il Ravvedimento Operoso a meno che la violazione non sia stata già contestata e/o comunque non siano iniziati accessi, ispezioni e verifiche amministrative di accertamento da parte del Servizio Tributi, per le quali l'autore o i soggetti solidalmente obbligati non ne siano venuti a conoscenza.


ACCERTAMENTO PER OMESSO/PARZIALE VERSAMENTO:

In caso di omessa o infedele denuncia TARI, l'ufficio che le rileva, è tenuto a formalizzare la contestazione con i relativi atti di accertamento. La sanzione applicata in caso di omessa denuncia è pari al 100% dell'imposta dovuta per l'anno accertato. In caso di infedele denuncia, si applica la sanzione del 50%. A queste sanzioni, applicate sul primo anno di violazione (causa prescrizione, si possono contestare al massimo i 5 anni antecedenti) si somma la sanzione per omesso pagamento pari al 30% dell'imposta.


Interessi legali annui

01.01.2015 – 31.12.2015 DM Economia 11.12.2014 0,50 %
01.01.2016 – 31.12.2016 DM Economia 11.12.2015 0,20 %
01.01.2017 – 31.12.2017 DM Economia 07.12.2016 0,10 %
01.01.2018 – 31.12.2018 DM Economia 13/12/2017 0,30 %
01.01.2019 – 31.12.2019 DM Economia 12/12/2018 0,80 %
01.01.2020 – DM Economia 12/12/2019 0,05 %
Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

La Tassa rifiuti si calcola tenendo conto della superficie assoggettabile e del numero dei componenti (residenti o convenzionali da regolamento). 

La tariffa è giornaliera e risente, quindi, delle possibili variazioni connesse all'immobile e agli occupanti, soprattutto dopo l'elaborazione del ruolo che si può paragonare ad una fotografia della banca dati, scattata in un preciso momento dell'anno di imposta. 

Per richiedere rettifiche, riduzioni, sgravi  si può utilizzare il modello allegato.

Si ricorda a tutti i contribuenti l'obbligo normativo di presentare apposita DICHIARAZIONE ai fini TARI per ogni nuova iscrizione, variazione, cessazione per evitare di ricevere spiacevoli atti di accertamento.

In caso di pagamento già effettuato, si allega il modulo per richiedere il rimborso.

Si ricorda che il codice catastale del comune di COLLEDIMEZZO è C856 e va indicato nell'apposito spazio nel modello di pagamento F24.

Qualora si verifichino errori di digitazione per i pagamenti effettuati, occorrerà contattare l'Ufficio Tributi per eventuali richieste di riversamenti a Comuni competenti.

Il codice tributo per la TARI è 3944.

Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione