Trasparenza Rifiuti Castellanza

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Castellanza

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Castellanza

Logo Anutel

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’odine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie

AVVISI

LA MODULISTICA PER LA DICHIARAZIONE / VARIAZIONE AI FINI TARI E' DISPONIBILE NEL QUADRO 3.1.q Segnalazioni errori importi

MODALITA' RITIRO KIT RACCOLTA DIFFERENZIATA RIFIUTI

 

Per il ritiro di materiale è necessario presentare:


In caso di nuova utenza domestica:

1) copia denuncia TARI con timbro di protocollo leggibile o, se trasmessa telematicamente, copia denuncia TARI  e mail di accompagnamento;

 2) tessera sanitaria intestatario TARI.

 

In caso di nuova utenza non domestica

1) copia denuncia TARI con timbro di protocollo leggibile o, se trasmessa telematicamente, copia denuncia TARI  e mail di accompagnamento;

 

In caso di utenza domestica già registrata:

1) tessera sanitaria intestatario TARI.

 

In caso di utenza non domestica già registrata:

1) S.I.ECO. card aziendale.

Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Lavaggio strade

Per informazioni in merito al servizio di gestione della raccolta dei rifiuti potete rivolgervi all'Ufficio Ecologia del Comune

Telefono: 0331526217 / 0331526213

e-mail: ecologia@comune.castellanza.va.it 

Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Lavaggio strade
Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
RACCOLTA RIFIUTI ZONA GIALLA
martedì:
UMIDO-SECCO
giovedì:
MULTIMATERIALE-VETRO
venerdì:
UMIDO-CARTA
RACCOLTA RIFIUTI ZONA AZZURRA
lunedì:
MULTIMATERIALE-VETRO
mercoledì:
UMIDO-CARTA
sabato:
UMIDO-SECCO

Si ribadisce l'obbligo di utilizzare solo  i sacchi con codice numerico  forniti da Sieco e di esporli tra le ore 18,30 del giorno precedente e le ore 6,00 del giorno di raccolta


E' istituito un servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti a pagamento per informazioni e prenotazioni occorre chiamare SIECO al numero verde 800677644


E' possibile aderire al servizio di raccolta domiciliare del verde (erba, potature ecc.) sempre a pagamento contattando il numero verde 800677644

Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
piazzola rifiuti
centro raccolta rifiuti differenziati
sportello S.I.ECO
sportello per i ritiro dei sacchi e del materiale per la raccolta dei rifiuti aperto il mercoledì dalle 15,00 alle 18,00 e il sabato dalle 9,00 alle 12,00

CENTRO RACCOLTA RIFIUTI:
Castellanza, via Turati.

Il Centro Raccolta Rifiuti è l’area attrezzata ove le utenze cittadine possono conferire le frazioni di rifiuto in modo differenziato al quale si accede tramite tessera sanitaria/carta nazionale dei servizi in caso di utenza domestica o S.I.ECO Card in caso di utenza non domestica.
E’ necessario altresì avere con sé un documento di riconoscimento per eventuali verifiche del personale incaricato alla custodia.


RIFIUTI CONFERIBILI:
Vetro
Batterie al piombo
Carta
Polistirolo e materiali espansi
Cartone
Cartucce esauste di toner
Multimateriale leggero

RAEE 1 Freddo e Clima
RAEE 2 Altri Grandi Bianchi
RAEE 3 TV e monitor
RAEE 4 Informatica, elettronica di consumo, piccoli elettrodomestici
RAEE 5 Sorgenti luminose
Chimici domestici (T e F)
Medicinali
Pile
Ingombranti
Materiali in metallo
Rifiuti vegetali
Plastica dura
Legname
Oli minerali esausti
Oli vegetali e animali
Inerti


ORARI:
Orario estivo dal 1° aprile al 30 settembre

Lunedí
09:00 12:00 solo UTENZE NON DOMESTICHE
pomeriggio CHIUSO

Martedí
09:00 12:00 solo utenze domestiche
15:30 18:00 solo utenze domestiche

Mercoledí
09:00 12:00 solo utenze domestiche
15:30 18:00 solo utenze domestiche

Giovedí 
mattina CHIUSO
pomeriggio CHIUSO

Venerdí
09:00 12:00 solo utenze domestiche
15:30 18:00 utenze domestiche e UTENZE NON DOMESTICHE

Sabato
09:00 12:00 solo utenze domestiche
15:30 18:00 solo utenze domestiche

Domenica
09:00 12:00 solo utenze domestiche

Orario invernale dal 1° ottobre al 31 marzo

Lunedí
09:00 12:00 solo UTENZE NON DOMESTICHE
pomeriggio CHIUSO

Martedí
09:00 12:00 solo utenze domestiche
14:30 17:00 solo utenze domestiche

Mercoledí
09:00 12:00 solo utenze domestiche
14:30 17:00 solo utenze domestiche

Giovedí
mattina CHIUSO
pomeriggio CHIUSO

Venerdí
09:00 12:00 solo utenze domestiche
14:30 17:00 utenze non domestiche e UTENZE NON DOMESTICHE

Sabato
09:00 12:00 solo utenze domestiche
14:30 17:00 solo utenze domestiche

Domenica
09:00 12:00 solo utenze domestiche


ATTIVITA’ NON DOMESTICHE:
Conformemente alla normativa vigente, le attività non domestiche (ditte, negozi, ecc.) possono conferire presso il centro di raccolta i rifiuti non pericolosi assimilati agli urbani, senza formulario ma con mezzo autorizzato dall’Albo Nazionale Gestori Ambientali, il trasporto deve essere occasionale.
I rifiuti per tipologia saranno quantificati dagli operatori e dovrà essere annotato inoltre il numero di targa del mezzo che ha effettuato il trasporto.
Il quantitativo massimo giornaliero è fissato a 30 kg/lt, il limite massimo annuale a 100 kg/lt.
Il trasporto dei rifiuti effettuato in mancanza di autorizzazione è punibile ai sensi dell’art. 256 del D. Lgs. 152/2006 e s.m.i. con l’arresto e/o ammenda in funzione della pericolosità dei rifiuti trasportati.

Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
DATA LA COMPLESSITA' DEL SERVIZIO VEDI DEPLIANT ALLEGATO
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
RISTORANTE
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
NEGOZIO ABBIGLIAMENTO
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
ABITAZIONE CON 2 OCCUPANTI
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
ABITAZIONE CON 4 OCCUPANTI
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:


Si allega prospetto con le tariffe applicate per l'anno 2019 e informativa.


In attesa di approvazione, entro il 31 luglio 2020,  le tariffe per l'anno 2020.

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2016)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 8.733,70 t
Cluster: Comuni con elevata densità abitativa, bassa età media e localizzazione prevalente nel centro-sud - € 45,224617
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 79,38%
Fattori di contesto del comune: € 60,104942
Economie e diseconomie di scala: € 0,159797
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 19
Impianti di trattamento meccanico biologico: 8
Discariche: 5
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 10,848 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 49,8%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 33,26%
Rifiuti smaltiti in discarica: 5,05%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

AGEVOLAZIONI in seguito all'emergenza da COVID-19 

UTENZE NON DOMESTICHE: in fase di studio e gestione le agevolazioni previste dalla Delibera di ARERA n. 158/2020 del 05.05.2020 per le attività per le quali è stata disposta la chiusura in considerazione delle misure adottate a livello nazionale 

UTENZE DOMESTICHE: in fase di studio e gestione un'agevolazione tariffaria alle stesse condizioni per l'ammissione al bonus sociale per disagio economico per la fornitura di energia elettrica e/o per la fornitura di gas e/o per la fornitura del servizio idrico.


 Entro il 31 Luglio 2020, il Consiglio Comunale provvederà a deliberare in merito, seguiranno informazioni con termini e modalità per l'ottenimento delle agevolazioni previste in seguito all'emergenza sanitaria.



PER QUANTO RIGUARDA IL BONUS SOCIALE PREVISTO DAL DECRETO “FISCALE” comma 2 articolo 57 bis D.L. 124 del 26/10/2019, conv. L. 157 del 19/12/2019, ATTENDIAMO DISPOSIZIONI DA PARTE DI ARERA (Autorità di regolazione per Energia Reti e Ambienti)

Probabilmente la gestione del bonus sociale verrà parificata a quella già adottatata da ARERA per l’energia elettrica, il gas e il servizio idrico integrato che, attualmente, prevede: soglia massima ISEE di 8.265 euro; per le famiglie con almeno 4 figli a carico ISEE non superiore a 20 mila euro. La domanda va presentata presso il Comune di residenza o presso un altro ente designato dal Comune (CAF, Comunità montane). Con un singolo modulo si fa richiesta di accesso a tutti i bonus previsti. A seguito di diverse segnalazioni dell'ARERA, il Governo ha previsto che il riconoscimento dei bonus per gli aventi diritto diventi automatico (ovvero senza necessità di presentare apposita domanda) a partire dal 2021.



Regolamento TARI o regolamento per l’applicazione di una tariffa di natura corrispettiva
Entro il 31 Luglio 2020 il Consiglio Comunale provvederà a deliberare il nuovo Regolamento per la disciplina della Tassa rifiuti - TARI
Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
A breve sarà disponibile anche la Modalità di pagamento tramite PagoPA
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso

SOSPENSIONE ACCONTO ANNO 2020 Con Delibera n. 36 del 11.03.2020, questa Amministrazione ha sospeso l'emissione degli avvisi di pagamento TARI con riferimento alla scadenza di marzo 2020

AVVISO: Entro il 31 luglio 2020, con atto del Consiglio Comunale,  verranno deliberate le future scadenze, sarà cura del Servizio Tributi trasmettere ai contribuenti appositi avvisi di pagamento, tramite posta ordinaria, con l'indicazione dell'importo e delle modalità di versamento.




Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto

Il Comune provvede al’invio ai contribuenti di un apposito avviso di pagamento, sulla base delle dichiarazioni presentate e degli accertamenti notificati, contenente l’importo dovuto, l’ubicazione e la superficie dei locali e delle aree su cui è applicato il tributo, la destinazione d’uso dichiarata o accertata, le tariffe applicate, l’importo di ogni singola rata e le scadenze, oltre a tutti gli elementi previsti dall’art. 7 della L. 212/2000, nonché tutte le indicazioni contenute nella delibera ARERA n. 444/2019.


Al contribuente, che non versi alle prescritte scadenze le somme indicate nell’invito di pagamento, è notificato, anche a mezzo raccomandata A.R o PEC, sollecito di pagamento, in caso di inadempimento, si emette apposito avviso di accertamento esecutivo comprensivo della relativa sanzione, oltre agli interessi di mora e le spese di notifica.

Misura delle sanzioni:

OMESSO / INSUFFICIENTE VERSAMENTO 30%

OMESSA DICHIARAZIONE dal  100% al 200% dell’ imposta non versata, minimo € 50,00

INFEDELE DICHIARAZIONE dal  100% al 200% dell’ imposta non versata, minimo € 50,00

Le sanzioni sono  ridotte  ad  un  terzo  se,  entro  il  termine  per  la proposizione del ricorso, interviene acquiescenza  del  contribuente,con  pagamento  del  tributo,  se  dovuto,  della  sanzione  e  degli interessi


Si ricorda che l’invio del documento di pagamento è effettuato nei confronti di tutti i contribuenti che risultano iscritti e che non si sono cancellati dall’archivio dei soggetti tenuti al pagamento della tassa. In caso di variazione o cessazione non comunicata invitiamo il contribuente a presentare regolare denuncia utilizzando la modulistica riportata nel modulo "Q":  In particolare invitiamo a verificare che i dati concernenti la superficie (mq), il numero di componenti del nucleo familiare (per le utenze domestiche) e gli estremi catastali siano corretti; qualora non fossero corrispondenti o risultassero assenti, è necessario comunicare tempestivamente, al Servizio Tributi del Comune, i dati esatti utilizzando la modulistica resa disponibile nel modulo "Q"




Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

Presupposto per l’applicazione della TARI, è il possesso, l’occupazione o la detenzione, a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte a qualunque uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati.

Il tributo è dovuto con vincolo di solidarietà, in particolare, tra i componenti del nucleo anagrafico o i loro eredi o tra coloro che usano in comune i locali o le aree stesse.

Sono in ogni caso tenuti al pagamento del tributo:

a)            per le utenze domestiche, in solido, l’intestatario della scheda di famiglia anagrafica o colui che ha sottoscritto la dichiarazione iniziale o che è stato oggetto di accertamento,  i componenti del nucleo famigliare o altri debitori con vincolo di solidarietà disposto da leggi e regolamenti o da accordi tra le parti;

b)           per le utenze non domestiche, il titolare dell’attività o il legale rappresentante della persona giuridica;

c)            per le organizzazioni prive di personalità giuridica e le associazioni non riconosciute la tariffa è dovuta da chi le presiede o le rappresenta, con vincolo di solidarietà tra tutti i soci.

L’attivazione dei pubblici servizi di erogazione idrica, elettrica, calore, gas, telefonica o informatica costituisce presunzione semplice ai sensi all’art. 2729 del c.c. dell’occupazione o conduzione dell’immobile e della conseguente attitudine alla produzione di rifiuti. Per le utenze non domestiche la medesima presunzione è costituita dal rilascio da parte degli enti competenti, anche in forma tacita, di atti assentivi o autorizzativi per l’esercizio di attività nell’immobile o da dichiarazione rilasciata dal titolare a pubbliche autorità. Per le utenze domestiche la medesima presunzione è integrata dall'acquisizione della residenza anagrafica.

I soggetti passivi del tributo devono dichiarare ogni circostanza rilevante per l’applicazione del tributo e in particolare, l’inizio, la variazione e la cessazione dell’utenza, la sussistenza delle condizioni per ottenere agevolazioni o riduzioni, il modificarsi o il venir meno delle condizioni per beneficiare di agevolazioni o riduzioni. Il termine per la presentazione della dichiarazione è il 30 giugno dell’anno successivo alla data di variazione utilizzando gli appositi moduli resi di seguito disponibili.

Le  UTENZE DOMESTICHE devono presentare la dichiarazione utilizzando il modulo "UTENZE DOMESTICHE dichiarazione"

Per le UTENZE DOMESTICHE occupate da nuclei familiari che vi hanno stabilito la loro residenza si fa riferimento alla composizione del nucleo familiare risultante dai registri anagrafici comunali. Nel numero dei componenti devono essere altresì considerati i soggetti che, pur non avendo la residenza nell’unità abitativa, risultano ivi dimoranti, per almeno sei mesi nell’anno solare.

Per le UTENZE DOMESTICHE condotte da soggetti NON residenti nel Comune, e per gli alloggi a disposizione di enti diversi dalle persone fisiche occupati da soggetti non residenti, il numero dei componenti occupanti l’abitazione viene stabilito in base a quanto indicato nella dichiarazione presentata utilizzando il modulo " Dichiarazione COMPONENTI utenze domestiche". In caso di mancata indicazione nella dichiarazione, salvo prova contraria, il numero degli occupanti viene stabilito in n. 2 unità. 

Le UTENZE NON DOMESTICHE devono presentare la dichiarazione utilizzando il modulo "UTENZE NON DOMESTICHE dichiarazione"

In caso di  CESSAZIONE dell'occupazione / detenzione sia da parte delle utenze domestiche che di quelle NON domestiche è necessario utilizzare  il modulo "Dichiarazione di CESSAZIONE"

In caso di richiesta di RIDUZIONE / AGEVOLAZIONE:

Le UTENZE DOMESTICHE devono presentare la richiesta utilizzando il modulo "Richiesta riduzione utenze domestiche"

Le UTENZE NON DOMESTICHE devono presentare la richiesta utilizzando il modulo "Richiesta riduzione utenze non domestiche"

In caso di errore / cessazione / variazione che comporta un minor importo del dovuto,  il contribuente deve presentare la richiesta per il ricalcolo con conseguente rimborso / compensazione utilizzando il modulo "Richiesta rimborso compensazione"

E' possibile richiedere ulteriori informazione e chiarimenti presso il Servizio Tributi sito in questo Comune ubicato in Viale Rimembranze n. 4 nei giorni e negli orari sotto indicati:

Lunedì dalle 11,00 alle 13,00

Mercoledì dalle 15,00 alle 18,00

Venerdì dalle 9,00 alle 11,00


oppure





Responsabile del Tributo:  Rag. Cristina Bagatti contatti 0331 526237 - email cbagatti@comune.castellanza.va.it 

·    

AVVISO: IN QUESTO PERIODO, CAUSA EMERGENZA SANITARIA,  E' POSSIBILE ACCEDERE AGLI UFFICI ESCLUSIVAMENTE PREVIO APPUNTAMENTO TELEFONICO AI NUMERI SOPRA INDICATI



 

Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione

Qualora si volesse optare per la ricezione in formato elettronico dell'avviso di pagamento TARI, occorre trasmettere la richiesta di cui al file sotto riportato. 


Le comunicazioni possono essere trasmesse:

- via email all'indirizzo tributi@comune.castellanza.va.it 

- a mezzo posta ordinaria indirizzata al Comune di Castellanza Servizio Tributi - Viale Rimembranze, 4 - 21053 Castellanza (VA)

- a mezzo PEC del Servizio Tributi all'indirizzo tributi.castellanza@anutel.it 

- a mezzo PEC dell'Ente all'indirizzo comune@pec.comune.castellanza.va.it 

- presentandosi direttamente allo sportello dell'Ufficio Protocollo presso il Palazzo Comunale nei seguenti orari:

Lunedì         dalle 9,00 alle 12,30

Martedì        dalle 9,00 alle 12,30

Mercoledì    dalle 9,00 alle 12,30 e dalle 15,00 alle 18,00

Giovedì        dalle 9,00 alle 12,30

Venerdì        dalle 9,00 alle 12,30

Sabato         dalle 9,00 alle 12,30

AVVISO: IN QUESTO PERIODO, CAUSA EMERGENZA SANITARIA,  E' POSSIBILE ACCEDERE AGLI UFFICI ESCLUSIVAMENTE PREVIO APPUNTAMENTO TELEFONICO AI NUMERI SOPRA INDICATI