Trasparenza Rifiuti Rovetta
Trasparenza Rifiuti Rovetta

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Rovetta

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Rovetta

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Rovetta
Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade

Per informazioni in merito alla:


GESTIONE DELLE TARIFFE  E RAPPORTI CON GLI UTENTI , è possibile rivolgersi al Comune di Rovetta - Ufficio Tributi - telefonicamente dal lunedì al sabato dalla ore 8:30 alle ore 12:30 e nei pomeriggi di lunedì e mercoledì dalle ore 14:00 alle ore 18:30.

Tel. 0346/76816 - fax: 0346/74238 - e-mail: tributi@comune.rovetta.bg.it

numero verde 800.098.450 attivo dal lunedì al venerdi dalle ore 8:30 alle 18:00


SERVIZI DI RACCOLTA, TRASPORTO, SPAZZAMENTO E LAVAGGIO STRADE 

G.ECO S.R.L.

numero verde  800.098.450 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore  8:30 alle 18:00

Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l'invio di reclami, richieste di informazioni, di rettifica degli importi addebitati, di rateizzazione, richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio, segnalazioni di disservizi, prenotazioni del servizio di ritiro su chiamata, richieste di riparazione delle attrezzature per la raccolta domiciliare, nonché recapiti e orari degli sportelli online e fisici (ove presenti).
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Modulistica per l'invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile

Le segnalazioni e/o reclami inerenti la Tassa dei Rifiuti possono essere presentati al Comune di Rovetta con la seguente modalità:


PEC: comune.rovetta@pec.regione.lombardia.it

tel: 800.098.450

personalmente o per posta ordinaria: Piazza Ferrari n. 24 - 24020 ROVETTA (BG)


È possibile scaricare i moduli di seguito riportati per le dovute comunicazioni di cui sopra.

Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell'utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
Il servizio di raccolta rifiuti avviene:
- PORTA a PORTA per i seguenti rifiuti: ORGANICO – PLASTICA – VETRO – CARTA – INDIFFERENZIATO.  
(I rifiuti devono essere esposti utilizzando gli appositi contenitori, si consiglia di posizionarli la sera precedente dopo le ore 20:00).
CAMPANE e CONTENITORI (presenti sul territorio comunale) per conferimento: ALLUMINIO – VETRO – PILE esauste - FARMACI scaduti.

- presso il CENTRO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA (ISOLA ECOLOGICA) sita in località Borlezze – lungo la strada Prov.le n. 53 – per il conferimento dei rifiuti eccetto: Rifiuti Indifferenziati (solo porta a porta), Rifiuti organici (solo porta a porta), vernici ed altri prodotti chimici.


I rifiuti vanno conferiti già divisi per tipologia ed è quindi necessario separare preventivamente  le parti appartenenti alle diverse forme di rifiuto (legno, metallo, plastica, vetro etc.)
Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Campagne di raccolta rifiuti
  • Raccolta rifiuti vegetale : raccolta straordinaria nei mesi estivi
  • Raccolta vernici e altri prodotti chimici: previste tre giornate di raccolta
  • RACCOLTA INGOMBRANTI: RITIRO A DOMICILIO RIFIUTI INGOMBRANTI


PRESSO IL PARGHEGGIO di VIA VOGNO
ZONA ADIACENTE ALL’ISOLA FELICE
SOLO PER UTENZE DOMESTICHE



nelle giornate di:
-  Mercoledì 03/04/2024 – mercoledì 21/08/2024 – mercoledì 30/12/2024
   dalle ore 08:30 alle ore 12:30 è possibile conferire
   I RESIDUI DI VERNICI ed altri prodotti chimici quali solventi, inchiostri, diluenti, sbloccanti 

- Tutti i SABATI  dal  4 MAGGIO al  7 SETTEMBRE 2024
  dalle ore 8:00 alle ore  12:00  e dalle  ore  13:00 alle ore  16:00 
  conferimento straordinario dei rifiuti VEGETALI





RITIRO A DOMICILIO

RIFIUTI  INGOMBRANTI


 

E’ possibile richiedere il servizio a domicilio per la  raccolta dei rifiuti ingombranti,  per non più di una volta al mese con un limite di  5 pezzi ad utenza o un volume massimo di 5 mc a ritiro.

Il  servizio  è erogato sul prenotazione telefonando al n. verde 800.098.450,  con  costo a carico del contribuente pari ad €. 55,00= iva inclusa, da pagare al momento del ritiro.

 


Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Carta della qualità del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani di cui all'articolo 5 del TQRIF, liberamente scaricabile.

                  

 

INFORMAZIONI GENERALI SUL SERVIZIO

SERVIZIO

GESTIONE

GESTIONE DELLE TARIFFE E RAPPORTI  CON GLI UTENTI

COMUNE

RACCOLTA  E TRASPORTO RIFIUTI  URBANI ED ASSIMILATI

G.ECO  S.R.L.

LAVAGGIO E SPAZZAMENTO STRADE

G.ECO  S.R.L.

RISCOSSIONE  COATTIVA

AREA  S.R.L.  – Società Unipersonale


-



Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell'ambito territoriale in cui è ubicata l'utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Le informazioni, ove possibile, verranno automaticamente acquisite dal catasto nazionale dei rifiuti ISPRA
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Il servizio di spazzamento strade prevede:
a) Pulizia manuale dei marciapiedi delle strade comunali compresi quelli a lato della strada provinciale, aree pubbliche e per le strade non comunali ma di uso pubblico, indicate dal Comune, oltre alle piazze, le piazzette, le scale di pubblico passaggio, i passaggi pedonali, i portici pubblici, i parcheggi pubblici esistenti e di futura realizzazione, le aree circostanti le campane per la raccolta differenziata, l'esterno delle cabine telefoniche, l'interno e l'esterno delle pensiline ubicate alle fermate degli autobus di linea, le aree circostanti le scuole, le aree circostanti i grossi contenitori per la raccolta dei rifiuti solidi urbani ed assimilati;
b) pulizia settimanale con spazzatrice delle piazze e strade interessate dai mercati nelle giornate di svolgimento del mercato stesso;
c) pulizia delle strade del centro storico con l’impiego della spazzatrice due volte settimana come previsto nel “Piano di spazzamento strade comunali”; 
d) pulizia delle strade esterne e delle piazze con frequenza settimanale, quindicinale o mensile come previsto nel “Piano di spazzamento strade comunali”.

La Società che svolge il servizio segnalerà per iscritto al Comune le ditte, le imprese e i privati che sporcano le strade e i suoli comunali.


Il Servizio viene effettuato dal lunedì al sabato.
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
ABITAZIONE CON 1 OCCUPANTE
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 86,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 0,42245
Tariffa variabile: € 39,89177
Quota fissa: € 0,42245 * 100 * (365/365) = € 42,25
Quota variabile: € 39,89177 * (365/365) = € 39,89
Totale imposta: € 42,25 + € 39,89 = € 82,14
Totale: € 82,14 + 5 % = € 86,24
Totale arrotondato: € 86,00
ABITAZIONE CON 5 OCCUPANTI
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 174,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 0,62362
Tariffa variabile: € 103,71861
Quota fissa: € 0,62362 * 100 * (365/365) = € 62,36
Quota variabile: € 103,71861 * (365/365) = € 103,72
Totale imposta: € 62,36 + € 103,72 = € 166,08
Totale: € 166,08 + 5 % = € 174,38
Totale arrotondato: € 174,00
BAR-CAFFE'-PASTICCERIA
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 782,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 3,6287
Tariffa variabile: € 3,82113
Quota fissa: € 3,6287 * 100 * (365/365) = € 362,87
Quota variabile: € 3,82113 * 100 * (365/365) = € 382,11
Totale imposta: € 362,87 + € 382,11 = € 744,98
Totale: € 744,98 + 5 % = € 782,23
Totale arrotondato: € 782,00
NEGOZIO ABBIGLIAMENTO,CALZATURE,LIBRERIA,CARTOLERIA.
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 187,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 0,8673
Tariffa variabile: € 0,91107
Quota fissa: € 0,8673 * 100 * (365/365) = € 86,73
Quota variabile: € 0,91107 * 100 * (365/365) = € 91,11
Totale imposta: € 86,73 + € 91,11 = € 177,84
Totale: € 177,84 + 5 % = € 186,73
Totale arrotondato: € 187,00

Le tariffe applicate negli esempi sono quelle relative alla TARI 2023 approvate con delibera di Consiglio Comunale n. 4 del 06/03/2023. 

Le riduzioni, agevolazioni o esenzioni applicabili sia alle utenze domestiche che non domestiche sono previste dall’art. 21 all’art. 24 del Regolamento TARI. 

Ogni riduzione, agevolazioni o esenzioni presuppone una richiesta scritta, non si applicano quindi in modo automatico.
Le tariffe si applicano in misura ridotta, nella quota fissa e nella quota variabile, alle utenze domestiche che si trovano nelle seguenti condizioni:
- abitazioni di proprietà o usufrutto di cittadini italiani iscritti all’AIRE, che si trovano nelle condizioni previste dall’art. 1, comma 48, della Legge 30/12/2020, n. 178: riduzione di due terzi;
- abitazioni di residenza che provvedono a smaltire in proprio gli scarti compostabili mediante il compostaggio domestico: riduzione del 10%;
- abitazioni di residenza ubicate ad una distanza superiore ai 300 metri dal punto di raccolta: riduzione 60%;
- mancato svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti: riduzione massima 20%.
Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2018)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 1.655,43 t
Cluster: Comuni montani localizzati lungo l'arco alpino e nelle zone dell'appennino centro-nord - € 16,20696986
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 71,19%
Fattori di contesto del comune: € 35,49638269
Economie e diseconomie di scala: € 0,79788
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 18
Impianti di trattamento meccanico biologico: 8
Discariche: 8
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 49,95 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 47,87%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 38,52%
Rifiuti smaltiti in discarica: 4,85%
Informazioni per l'accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste


Per eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale applicate, si veda il regolamento TARI, scaricabile nella sezione "3.1.m sezione regolamento TARI", del presente portale sulla trasparenza.

Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza della modalità di pagamento gratuita prevista dal TQRIF.
Modello Semplificato F24
Gratuita
precompilato e inviato insieme all'avviso di pagamento. Le scadenze sono deliberate annualmente dal Consiglio Comunale.
Il Comune di Rovetta provvede una volta all’anno all’invio gratuito a mezzo di posta ordinaria, dell’avviso di pagamento accompagnato da n. 2 mod. F24 precompilati per il versamento in 2 rate del dovuto.
Il pagamento in unica rata è previsto utilizzando entrambi i mod. F24.
l’F24 è pagabile presso qualsiasi sportello postale o bancario, è altresì possibile effettuare il pagamento anche on-line mediante servizio di Home Banking.
Per i contribuenti residenti o dimoranti all’estero, è concesso il pagamento mediante bonifico o accredito in conto corrente.
Il Comune di Rovetta non prevede il servizio di addebito automatico sul conto corrente (SDD).
In caso di smarrimento è possibile richiedere copia dell’avviso e del modello F24 all’Ufficio tributi comunale.
Il mancato ricevimento dell’avviso non esime in alcun caso il contribuente dall’obbligo del pagamento della Tassa.
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all'anno in corso
Rata
Entro il
%
Unica
05/09/2023
100,00%
Rata
Entro il
%
1° rata
05/05/2023
50,00%
2° rata
05/12/2023
50,00%
Le scadenze della TARI  sono  stabilite annualmente con la delibera di Consiglio Comunale di approvazione delle tariffe, come previsto dal Regolamento Comunale.
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l'indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l'utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell'importo dovuto
L’istituto del Ravvedimento operoso, permette al contribuente di sanare spontaneamente, entro precisi termini temporali, l’omesso o il parziale pagamento, beneficiando di una considerevole riduzione delle sanzioni.
Non è possibile avvalersi del Ravvedimento nei casi in cui la violazione è già stata contestata dall’Ufficio Tributi.
Nel caso in cui non si siano potuti rispettare i termini di pagamenti per oggettive difficoltà derivanti da cause esterne e indipendenti dalla volontà del contribuente, il responsabile del tributo, su richiesta dell’interessato, può disporre il pagamento rateale.

In caso di omesso versamento, il Comune trasmette un sollecito, senza applicazione di sanzioni e interessi. In caso di persistente omesso o insufficiente versamento si trasmette a mezzo raccomandata A/R l’avviso di accertamento, comprensivo di sanzione al 30% (art. 1 comma 695 L. 147/13), interessi legali (dalla data di esigibilità del tributo) e di spese postali.

In caso di persistente omissione, si darà avvio alla riscossione coattiva, con maggiorazione delle spese previste dall'art. 1, comma 803, Legge 160/2019.

Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all'utente o alle caratteristiche dell'utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rettifica degli importi addebitati, liberamente accessibile e scaricabile, nonché le tempistiche e le modalità di rettifica degli importi non dovuti da parte del gestore.
Per eventuali comunicazioni in merito a variazioni di metratura, chiusura o variazioni di utenze, o più in generale variazioni nei dati relativi all'utente o all'utenza, contattare l'Ufficio Tributi che seguirà il contribuente nella presentazione delle relative denunce e, se dovuto, ricalcolerà l'importo dell'avviso ricevuto. 
Nel caso in cui ci si accorga di aver effettuato un versamento con un codice ente errato diverso da H615 (ROVETTA):
- se l'errore di digitazione è stato fatto da parte di un intermediario (banca, posta, ecc), bisogna verificare l’operazione effettuata dall’intermediario che provvederà ad annullare la delega di pagamento errata ed effettuare il versamento con codice ente corretto. In questo modo l’importo viene automaticamente sottratto al comune sbagliato e riversato a quello competente.

- se l'errore di digitazione è stato causato dal contribuente, ad esempio tramite compilazione del modello F24 con l' Home Banking, lo stesso dovrà inoltrare  all'ente incompetente  richiesta di rimborso  o  richiesta di riversamento al Comune destinatario.


La modulistica presente nella sezione sportello al cittadino del sito comunale può essere:

via pec: comune.rovetta@pec.regione.lombardia.it

via posta o consegnata a mano, indirizzo: Piazza Ferrari n. 24 – 24020 Rovetta (BG).

N.B: i documenti trasmessi devono sempre essere corredati dalla fotocopia del documento di identità in corso di validità del firmatario.
Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione
Servizio non attivo
Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell'Autorità relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti
I recapiti telefonici per il servizio di pronto intervento, gli interventi di competenza del gestore, con indicazione di quelli che possono essere attivati direttamente dall'utente, secondo quanto previsto dall'articolo 52 del TQRIF.

IN CASO DI PERICOLO 

NUMERO VERDE  800.595.004

ATTIVO  H24

Il posizionamento della gestione nell'ambito della matrice degli schemi regolatori, di cui all'Articolo 3 del TQRIF.
Il Comune di Rovetta è collocato all'interno dello Schema regolatore I
Gli standard generali di qualità di competenza del gestore ai sensi del TQRIF, ivi inclusi gli eventuali standard aggiuntivi o migliorativi individuati dall'Ente territorialmente competente e il grado di rispetto di tali standard, con riferimento all'anno precedente.
La tariffa media applicata alle utenze domestiche e l'articolazione dei corrispettivi applicati alle utenze domestiche e non domestiche.
Modalità e termini per l'accesso alla rateizzazione degli importi.

VEDASI ART. 39 DEL REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA  DELLA TASSA  SUI  RIFIUTI (TARI)