Trasparenza Rifiuti Serramanna
Trasparenza Rifiuti Serramanna

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Serramanna

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Serramanna

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Serramanna

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade

Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto

COME CONFERIRE I RIFIUTI

UMIDO: avanzi di cibo, ossa, lische di pesce, bucce e noccioli di frutto, scarti di verdura, bustine di tè e fondi di caffè, gusci, pane vecchio, tovaglioli e fazzoletti di carta usati, tappi di sughero, piccole quantità di cenere di caminetto, lettiere di animali, gusci di uovo. DOVE METTERLO: nel sacchetto compostabile dentro l’apposito contenitore


VETRO:

SI: bottiglie, barattoli, vasetti e contenitori, anche con i tappi in metallo. DOVE METTERLO: contenitore con manico.

NO: cocci di ceramica e porcellana (di piatti o tazze), specchi, lampadine e tubi al neon, oggetti di cristallo e pirofile da forno, bombolette senza gas.

 

CARTA E CARTONE:

SI: riviste, astucci di cartone, quotidiani, volantini pubblicitari, fogli puliti, buste da lettera, scatole per alimenti, scatoloni, tetrapack. DOVE METTERLI: in uno scatolone o in una busta di carta. Mai nei sacchetti di plastica.

NO: carta carbone.

IL TETRAPACK SI PUO’ DIFFERENZIARE insieme alla carta, dopo averlo liberato di tappi o beccucci di plastica

 

INGOMBRANTI E ROTTAMI vecchi elettrodomestici (lavatrici, televisori, frigoriferi, pompe di calore, scaldabagni, ecc.), mobili, divani, materassi e reti per letti, computer, biciclette, infissi di porte e finestre, rottami metallici in genere. DOVE METTERLI: ritiro su prenotazione.


SFALCI VERDI:

SI: scarti del giardino e dell’orto, come erba tagliata, rami e arbusti potati, foglie secche. DOVE METTERLI: ritiro settimanale su prenotazione al numero verde. Il conferimento deve avvenire in buste biodegradabili. NO: legno trattata e verniciato.

 

RIFIUTI URBANI PERICOLOSI (RUP): contenitori sporchi e vuoti come disinfettante, solventi, bombolette spray contenenti gas (es. deodoranti, lacca), ecc. DOVE METTERLI: vanno conferiti negli appositi contenitori del centro di raccolta di Via Stati Uniti.


PLASTICA

SI: bottiglie (acqua e bevande), piattini, posate e bicchieri di plastica, contenitori per liquidi (shampoo, alcool, candeggina, detersivi, ecc.), vasetti di yogurt, vaschette e pellicole trasparenti per alimenti, polistirolo e shopper di plastica, tappi.  DOVE METTERLO: nelle apposite buste trasparenti.

NO: giocattoli, bacinelle, sedie.


SECCO NON RICICLABILE: cassette audio e video, cd, dischetti per computer, cocci di ceramica, collant, pannolini, accendini, mozziconi di sigaretta, tubetti vuoti, cotton fioc, bigiotteria , carta (adesiva, vetrata, carbone, plastificata, metallizzata, oleata, da parati), candele, capelli, rasoi, spazzolini da denti, nastro isolante, ombrelli, penne biro, pelle conciata, gomma, spazzatura di pavimento, cosmetici, lampadine. DOVE METTERLO: nelle buste semitrasparenti.

 

FARMACI

SI: medicinali scaduti, siringhe senz’ago e fiale per iniezioni, siringhe nuove senz’ago. DOVE METTERLI: vanno conferiti negli appositi contenitori del centro di raccolta di Via Stati Uniti.

 

PILE E BATTERIE: pile a torcia (per radio, registratori, giocattoli, sveglie, telecomandi, ecc.), pile a bottone, (per orologi da polso, calcolatrici, ecc.), batterie dei cellulari. DOVE METTERLI: vanno conferiti negli appositi contenitori del centro di raccolta di Via Stati Uniti.


ALLUMINIO E ACCIAIO

SI: lattine di bevande (birra, bibite), barattoli per alimenti (piselli, tonno, pelati, ecc.), pentolame vario, coperchi e posate. DOVE METTERLI: insieme al vetro nell’apposito contenitore, con manico, senza busta.

NO: bombolette vuote (schiuma da barba, lacca per capelli, deodoranti spray, ecc.).

Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso

Con riferimento ai risultati nella produzione di rifiuti e percentuale di raccolta differenziata, nella seguente tabella si rappresentano le ultime annualità:

Anno

Ton totali

Rifiuti Urbani

Ton raccolta

Differenziata

% raccolta

differenziata

2019

3.618,248

2.571,178

76,04%

2018

3.734,811

2.759,962

73,90%

2017

3.780,837

2.737,939

72,42%

 


Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili

Regole di calcolo della tariffa

Per calcolare la TARI si dovrà computare la quota fissa e la quota variabile, distinguendo se si tratta di un immobile ad uso domestico o non domestico.

Gli elementi utili per il calcolo TARI sono i seguenti:

1. superficie in metri quadri

2. periodo di riferimento

3. nucleo familiare

4. quota fissa

5. quota variabile

6. quota provinciale 5% dell’imponibile

 

Per utenze domestiche

La quota fissa della TARI si ottiene moltiplicando la superficie in metri quadri dell’immobile per la relativa tariffa fissa (determinata dal Comune di residenza in base al numero di persone che occupano l’immobile) secondo la formula METRI QUADRATI X TARIFFA FISSA.

La quota variabile della TARI è, invece, determinata dal Comune in base al numero di persone che occupano l’immobile.

Le due quote vengono sommate e, al risultato ottenuto, viene applicato il tributo provinciale pari al 5% dell’imponibile.

Esempio

Consideriamo un nucleo composto da 3 componenti e abitazione di 100 m² su base annua (365 gg)

Ipotizziamo che il Comune abbia deliberato le seguenti tariffe:

tariffa parte fissa: 0,6417 euro

tariffa parte variabile (considerando 3 componenti): 285,56 euro

quota provinciale: 5%

Secondo la modalità corretta di calcolo si ottiene:

Parte fissa TARI

0,6417 € x 100 m²

64,17 €

Parte variabile TARI

x 3 Componenti

258,56 €

Quota Provinciale

0,05 x (64,17 + 258,56)

16,13 €

Totale TARI

64,17 + 258,56 + 17,49

338,86 €

Totale Arrotondato

339,00 €

 

Per utenze non domestiche

La quota fissa della TARI si ottiene moltiplicando la superficie in metri quadri dell’immobile per la relativa tariffa fissa (determinata dal Comune di residenza in base alla relativa categoria di appartenenza) secondo la formula METRI QUADRATI X TARIFFA FISSA.

La quota variabile della TARI si ottiene moltiplicando la superficie in metri quadri dell’immobile per la relativa tariffa variabile (determinata dal Comune di residenza in base alla propria categoria di appartenenza) secondo la formula METRI QUADRATI X TARIFFA VARIABILE.

Le due quote vengono sommate e, al risultato ottenuto, viene applicato il tributo provinciale pari al 5% dell’imponibile.

Esempio

Consideriamo un negozio di abbigliamento di 100 m², categoria di appartenenza 13 su base annua (365 gg)

Ipotizziamo che il Comune abbia deliberato le seguenti tariffe:

tariffa parte fissa: 0,7515 euro

tariffa parte variabile (considerando la categoria di appartenenza): 1,9566 euro

quota provinciale: 5%

Secondo la modalità corretta di calcolo si ottiene:

Parte fissa TARI

0,7515 € x 100 m²

75,15 €

Parte variabile TARI

1,9566 € x 100 m²

195,66 €

Quota Provinciale

0,05 x (75,15 + 195,66)

13,55 €

Totale TARI

75,15 + 195,66 + 13,55

284,36 €

Totale Arrotondato

284,00 €

 

 

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2017)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: t
Cluster: - €
Tariffa nazionale di base:
Raccolta differenziata: %
Fattori di contesto del comune:
Economie e diseconomie di scala:
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento:
Impianti di trattamento meccanico biologico:
Discariche:
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: %
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: %
Rifiuti smaltiti in discarica: %
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste
Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
PagoPA
Costi dipendenti dal prestatore di servizio scelto
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
Unica
31/12/2021
100%
Rata
Entro il
%
1° rata
30/07/2021
25%
2° rata
31/08/2021
25%
3° rata
30/09/2021
25%
4° rata
31/12/2021
25%
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto
Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

Si riporta di seguito in allegato modulo per la richiesta di riesame avvisi di pagamento TARI da compilare, sottoscrivere e consegnare:

·         direttamente servizio protocollo del Comune di Serramanna, inserendo il modulo compilato presso l’apposita casella postale situata all’ingresso dell’ufficio protocollo;

·         mediante spedizione a mezzo posta all'ufficio Tributi del Comune di Serramanna – Via Serra 40/b - 09038 Serramanna (SU)

·         mediante posta elettronica ordinaria all’indirizzo serramanna@comune.serramanna.ca.it o posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo protocollo@pec.comune.serramanna.ca.it

cliccare sulla barra verde che segue:

Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione