Trasparenza Rifiuti Zugliano

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Zugliano

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Zugliano

Logo Anutel

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’odine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Lavaggio strade
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti

L’ufficio Ecologia ed ambiente del Comune è a disposizione per informazioni sul servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti ed eventuali segnalazioni all’ indirizzo e-mail tecnico@comune.zugliano.vi.it, al numero telefonico 0445-330115 - int. 4 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 10,00, allo sportello  nei giorni di lunedì dalle ore 17,00 alle ore 18,30  - mercoledì e venerdì dalle ore 10,00 alle 12,30.

L’ufficio Tributi del Comune è a disposizione per informazioni sulle tariffe, dichiarazioni di inizio e fine occupazione locali soggette al tributo della tassa rifiuti - TARI - Riduzioni  della tassa - eventuali richieste di rimborso,  all’ indirizzo e-mail tributi@comune.zugliano.vi.it, al numero telefonico 0445-330115 - int. 3 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 10,00, allo sportello  nei giorni di lunedì dalle ore 17,00 alle ore 18,30  - mercoledì e venerdì dalle ore 10,00 alle 12,30.

IN OTTEMPERANZA ALLE DISPOSIZIONI GOVERNATIVE IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL RISCHIO DI DIFFUSIONE DEL VIRUS COVID-19 A PARTIRE DA LUNEDI' 18 MAGGIO GLI UFFICI COMUNALI RICEVERANNO IL PUBBLICO, NEI GIORNI E NEGLI ORARI DI APERTURA "SOLO SU APPUNTAMENTO"

Il gestore raccolta rifiuti e lavaggio strade Alto Vicentino Ambiente srl, è a disposizione per richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e l’invio di reclami, ai seguenti recapiti:

Numero verde 800.189.777 disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 13,00

Tel. 0445 575 707 - Fax  0445 575 813

Sito internet www.altovicentinoambiente.it

e-mail:info@altovicentinoambiente.it






Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione

CALENDARIO SETTIMANALE E MODALITA’ DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA “PORTA A PORTA”


Nel Comune di Zugliano si attua la raccolta differenziata dei rifiuti: tutti i cittadini e le ditte devono differenziare i rifiuti prodotti separando principalmente carta, contenitori in vetro, imballaggi in plastica, contenitori in alluminio e acciaio/banda stagnata, nonché l'umido. Ciò che non è differenziabile va conferito come rifiuto urbano indifferenziato (secco). La raccolta del rifiuto secco viene effettuata porta a porta ogni mercoledì; gli utenti pertanto, quando hanno la necessità di conferirlo, posizionano all'esterno della propria abitazione o immobile il sacco o la busta di plastica trasparente o semi trasparente la sera del giorno precedente la raccolta.

Nel territorio comunale, precisamente in Via Maso, è poi presente un centro comunale di raccolta al quale si accede esibendo un documento di identità e specificando a chi è intestata la bolletta della tassa rifiuti, dove possono essere conferiti ulteriori rifiuti differenziabili (orari apertura: mercoledì dalle ore 14:30 alle ore 19,00  e il sabato mattina dalle ore 9:00 alle ore 13:00). Inoltre, sempre nel territorio comunale sono dislocate  isole ecologiche dotate ciascuna di:

Ø  campane differenziate per la raccolta della carta (campana gialla), dei contenitori in vetro (campana verde) e della multimateriale (campana azzurra). In quest'ultima vanno posti gli imballaggi in plastica, i contenitori in alluminio e acciaio/banda stagnata;

Ø  bidoni, di colore marrone, per la raccolta del rifiuto umido; si raccomanda di conferire il rifiuto umido utilizzando esclusivamente sacchetti biodegradabili e compostabili (no sacchetti in plastica);

Ø  bidoni di colore bianco per la raccolta dei pannolini e pannoloni.

 Per poter conferire l'umido, i pannoloni ed i pannolini è necessario munirsi di apposita chiave da ritirare presso l'Ufficio Ecologia del Comune di Zugliano. Lo svuotamento dei bidoni dei pannolini e dei pannoloni viene effettuato contestualmente alla raccolta del rifiuto secco, mentre i bidoni adibiti alla raccolta del rifiuto umido vengono svuotati una volta alla settimana da gennaio a maggio e da ottobre a dicembre, e due volte alla settimana  da giugno a settembre. Le utenze che hanno il bidone privato per la raccolta dell'umido (sostanzialmente utenze non domestiche), dovranno posizionare il proprio bidone all'esterno del proprio immobile dalla sera del giorno precedente la raccolta.

UMIDO
Cos’è il rifiuto umido
è la parte biodegradabile di tutti i rifiuti prodotti in casa : scarti freddi di cibo in genere, alimenti avariati o scaduti, resti di frutta e verdura, carne, pesce, ossi, gusci d’uovo, pasta, pane, sfarinati, caffè, filtri di the e infusi, fiori recisi, salviette di carta, escrementi e lettiere di piccoli animali domestici.

SECCO
Cos’è il rifiuto secco
è la parte dei rifiuti prodotti in casa che non possono essere riciclati : contenitori per liquidi in tetrapack (es. contenitori del latte) e contenitori in materiali misti accoppiati, calze in nylon, pannolini e assorbenti, oggetti in plastica non riciclabile, giocattoli, involucri in carta plastificata, carta stagnola, carta plastificata o oleata, filtri di aspirapolvere, piccoli scarti di legno trattato con prodotti chimici.

RIFIUTI RICICLABILI
isole ecologiche
Quali sono i rifiuti riciclabili
I rifiuti più frequenti sono: PLASTICA, VETRO, CARTA, LATTINE . Questi rifiuti andranno portati e messi separatamente dentro i relativi contenitori (cassonetti o campane) posizionati nelle isole ecologiche ubicate in vari punti del territorio comunale.(l’elenco si trova esposto presso ciascuna isola)



IMPORTANTE :

se il contenitore è pieno, i rifiuti non vanno lasciati per terra, ma andranno portati in un’altra isola ecologica.
Farmaci scaduti : contenitori per la raccolta presso la farmacia.
Pile esauste : contenitori per la raccolta presso alcuni negozi.

SE I GIORNI DI RACCOLTA COINCIDONO CON FESTIVITA’ INFRASETTIMANALI LE EVENTUALI VARIAZIONI NELLE GIORNATE DI RACCOLTA SARANNO COMUNICATE TEMPESTIVAMENTE DAL COMUNE, TRAMITE AVVISI,  E DALLA DITTA INCARICATA AL SERVIZIO.

Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Centro comunale di raccolta
Dove possono essere conferiti ulteriori rifiuti differenziabili
Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
Utenza domestica n. 1 componente nucleo familiare
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Utenza domestica n. 2 componenti nucleo familiare
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Utenza non domestica - Uffici, agenzie, studi professionali
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Utenza non domestica -Bar, caffè, pasticceria
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2016)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 2.395,02 t
Cluster: Comuni con medio-alto livello di benessere e attrazione economica localizzati nelle zone pianeggianti del nord-est - € 0
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 74,97%
Fattori di contesto del comune: € 33,926853
Economie e diseconomie di scala: € 0,636709
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 3
Impianti di trattamento meccanico biologico: 6
Discariche: 10
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 11,828 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 14,42%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 54,82%
Rifiuti smaltiti in discarica: 12,43%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

ART. 25 DEL REGOLAMENTO  IUC  - COMPONENTE TARI : Agevolazioni a favore di soggetti che si trovano in particolari situazioni di disagio economico e sociale verranno riconosciute e concesse previa valutazione ed attestazione dei servizi sociali.

Le agevolazioni di cui al comma precedente sono iscritte in bilancio come autorizzazioni di spesa e la relativa copertura è assicurata da risorse diverse dai proventi del tributo di competenza dell'esercizio al quale si riferisce l'iscrizione stessa.

Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
1° rata
16/06/2020
50,00%
2° rata
16/12/2020
50,00%
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto

Il comma 684 dell'articolo 1 della legge 147/2013 stabilisce, infatti, che il contribuente è tenuto a presentare la dichiarazione del tributo entro il termine del 30 giugno dell'anno successivo alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo. Il successivo comma 685 della medesima norma stabilisce che la dichiarazione presentata ha effetto anche per gli anni successivi sempreché non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo; in tal caso, la dichiarazione va presentata entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui sono intervenute le predette modificazioni. La tassa sui rifiuti nasce, in base al disposto del comma 688 della legge 147/2013, come tributo in “autoliquidazione”, dovendo il contribuente provvedere al versamento dello stesso alle scadenze fissate dal regolamento comunale. Tuttavia, molti Comuni, nell'ambito della potestà regolamentare, hanno stabilito che il tributo debba essere versato dal contribuente solo in seguito al ricevimento di apposito avviso di pagamento da parte del Comune, contenente la determinazione del tributo sulla base dei dati dichiarati o accertati negli anni precedenti. In questo caso, la liquidazione del tributo mediante invio di un avviso di pagamento al contribuente presuppone che lo stesso abbia presentato la dichiarazione ovvero che sia stato oggetto di precedenti avvisi di accertamento non contestati o divenuti definitivi (comma 686). Inoltre se si verifica il subentro di un nuovo contribuente ovvero una modificazione di elementi oggettivi incidenti sulla quantificazione del tributo, il soggetto passivo è obbligato alla presentazione della dichiarazione.

Si ricorda che nel caso di omesso o insufficiente versamento della tassa sui rifiuti si applica la sanzione del 30% prevista dall’art. 13 del D. Lgs. n. 471/1997, oltre che gli interessi al tasso legale.



Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

Si invitano i contribuenti  a controllare con attenzione i dati riportati nel prospetto della bollettazione annuale, qualora non siano aggiornati o incompleti, contattare l’Ufficio Tributi che provvederà a ricalcolare il tributo dovuto e a riemettere i documenti.

Questo Ente declina ogni responsabilità per calcoli effettuati su dati non aggiornati o incompleti.


Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione

A tal fine si invitano i contribuenti a comunicare il proprio indirizzo e-mail ed il proprio codice fiscale per le future spedizioni dell’avviso di pagamento a: tributi@comune.zugliano.vi.it. Si precisa che l’indirizzo comunicato dal contribuente servirà anche per l’invio eventuale di informazioni relative al servizio di raccolta, trasporto, spazzamento e lavaggio delle strade.