Trasparenza Rifiuti Mazzarrone
Trasparenza Rifiuti Mazzarrone

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Mazzarrone

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Mazzarrone

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Mazzarrone
Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade

Kalat Ambiente SRR S.c.p.a. è l’Ente di governo dell’ambito, di cui all’art. 3 bis del d.l. 138/2011, convertito nella Legge 148/2011 e ss.mm.ii., istituito nell’Ambito Territoriale Ottimale Catania Provincia Sud, che comprende i comuni di Caltagirone, Castel di Iudica, Grammichele, Licodia Eubea, Mazzarrone, Militello in Val di Catania, Mineo, Mirabella Imbaccari, Palagonia, Raddusa, Ramacca, San Cono, San Michele di Ganzaria, Scordia, Vizzini. 


La delimitazione dell’ATO Catania Provincia Sud viene effettuata con decreto del Presidente della Regione n. 531 del 4 luglio 2012, e nell’ottobre del 2012 i quindici comuni dell’ATO costituiscono l’Ente di governo, Kalat Ambiente SRR, dando attuazione nel territorio dell’ambito di competenza, alla riforma sulla gestione dei rifiuti prevista dalla normativa regionale n. 9/2010. L’Ambito territoriale si estende su 1.243 km2 di superficie, gli abitanti sono circa 140.000.


Per informazioni in merito al SERVIZIO RACCOLTA potete rivolgervi al numero verde: 800 19 80 88 (chiamata gratuita, da lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle ore 19.00)


Per informazioni in merito alla:

TARIFFAZIONE TARI potete rivolgervi all’Ufficio Tributi del Comune 

Telefono: 0933/33102

Email: tributi@comune.mazzarrone.ct.it  

GESTIONE DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI potete rivolgervi all’Ufficio Ambiente del Comune presso il Servizio Tecnico

Telefono: 0933/33133

Email: uffambiente@comune.mazzarrone.ct.it  - utc@comune.mazzarrone.ct.it



Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade

Per informazioni in merito al SERVIZIO RACCOLTA potete rivolgervi al numero verde: 800 19 80 88 (chiamata gratuita, da lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle ore 19.00)


Per informazioni in merito alla:

- TARIFFAZIONE TARI rivolgersi all’Ufficio Tributi del Comune 

Telefono: 0933/33102

Email: tributi@comune.mazzarrone.ct.it  

- GESTIONE DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI rivolgersi all’Ufficio Ambiente del Comune presso il Servizio Tecnico

Telefono: 0933/33133

Email: uffambiente@comune.mazzarrone.ct.it  - utc@comune.mazzarrone.ct.it

Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile


È possibile scaricare i moduli di seguito riportati per le dovute comunicazioni  di reclamo e/o di segnalazioni.

Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
RACCOLTA ORGANICO UTENZE DOMESTICHE
lunedì:
DALLE ORE 21.00 DEL GIORNO PRECEDENTE ED ENTRO LE ORE 6.00
giovedì:
DALLE ORE 21.00 DEL GIORNO PRECEDENTE ED ENTRO LE ORE 6.00
sabato:
DALLE ORE 21.00 DEL GIORNO PRECEDENTE ED ENTRO LE ORE 6.00
RACCOLTA PLASTICA E METALLI UTENZE DOMESTICHE
mercoledì:
DALLE ORE 21.00 DEL GIORNO PRECEDENTE ED ENTRO LE ORE 6.00
RACCOLTA INDIFFERENZIATA
venerdì:
DALLE ORE 21.00 DEL GIORNO PRECEDENTE ED ENTRO LE ORE 6.00
RACCOLTA CARTA E CARTONE UTENZE DOMESTICHE
martedì:
DALLE ORE 21.00 DEL GIORNO PRECEDENTE ED ENTRO LE ORE 6.00 OGNI 2 SETTIMANE
RACCOLTA VETRO UTENZE DOMESTICHE
martedì:
DALLE ORE 21.00 DEL GIORNO PRECEDENTE ED ENTRO LE ORE 6.00 OGNI 2 SETTIMANE


Esporre i contenitori dopo le ore 21.00 del giorno precedente ed entro le ore 6.00 del giorno di raccolta rispettando i calendari in allegato.


ATTENZIONE 

I rifiuti non inseriti negli appositi contenitori/sacchi non vengono ritirati perché NON CONFORMI


La raccolta pannolini/pannoloni viene effettuata in contenitori appositi, presso le Utenze Registrate, lunedì, giovedì e sabato.


- Materiali ingombranti su richiesta numero verde.

numero verde: 800198088


Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta

PER L'ANNO 2022

SI SVOLGERA' LA RACCOLTA DEGLI INDUMENTI USATI - ACCESSORI DI ABBIGLIAMENTO

SECONDO IL SEGUENTE CALENDARIO DEL SERVIZIO

Mercoledì 9 marzo

Mercoledì 11 maggio

Mercoledì 13 luglio

Mercoledì 14 settembre

Mercoledì  9  novembre

Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto

Raccolta “porta a porta”


Kalat Ambiente SRR ha programmato la gestione del servizio in forma unitaria per tutto il territorio dell’ATO, procedendo all’affidamento in outsourcing con gara ad evidenza pubblica e secondo le modalità previste dalla normativa regionale, che attribuisce a ciascun comune la gestione del servizio per il territorio di competenza. La raccolta porta a porta è la modalità attuata dal 2017 in tutti i comuni dell’ATO e ha consentito di raggiungere l’obiettivo di legge del 65% di raccolta differenziata a livello d’ambito. Il dimensionamento dei singoli circuiti di raccolta è funzionale alla composizione del rifiuto e al grado d’intercettazione previsto, che per tale modalità è molto alto. La risposta dei cittadini, infatti, è nettamente diversa da quella che si registra con i sistemi incentrati sulla raccolta indifferenziata con raccolte differenziate aggiuntive di tipo stradale. I circuiti differenziati di raccolta porta a porta prevedono il conferimento separato, in sacchi biodegradabili compostabili, della frazione organica (scarti di cucina e sfalci verdi) oltre alla raccolta delle “tradizionali” frazioni riciclabili secche (vetro, carta, metalli, plastica), e vengono improntati per rendere semplice e comodo, nei limiti dell’economicità complessiva del sistema, il compito ai cittadini.


Le utenze domestiche sono dotate di un kit per la raccolta differenziata costituito da un mastello marrone per la raccolta della frazione umida e un mastello verde per la raccolta del vetro. Le utenze non domestiche sono dotate di contenitori carrellati per la raccolta differenziata della frazione secca e dell’umido.


APP DifferenziaMOci

Kalat Ambiente si propone di rendere i cittadini del nostro territorio parte attiva del processo di raccolta attraverso l’App “DifferenziaMOci”, strumento innovativo e di facile accesso. L’app fornisce tutte le informazioni sulla raccolta dei rifiuti e avvicina il cittadino al tema della raccolta differenziata e della gestione eco-sostenibile dei rifiuti. Attraverso l’app i cittadini hanno a portata di mano tutte le informazioni utili per conferire i rifiuti in maniera corretta e possono interagire segnalando criticità o richiedendo i servizi ai quali hanno diritto.

Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Le informazioni, ove possibile, verranno automaticamente acquisite dal catasto nazionale dei rifiuti ISPRA
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta

Il servizio di lavaggio e spazzamento delle strade è effettuato con cadenza settimanale ogni giovedì mattina dalle ore 4.30 alle ore 9.00

Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
ABITAZIONE CON MONOCOMPONENTE E RIDUZIONE
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 %, un periodo di 365 giorni e l'applicazione della riduzione, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
ABITAZIONE CON 2 OCCUPANTI
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
BAR, CAFFE', PASTICCERIA
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:

IL CALCOLO E' STATO SIMULATO CON LE TARIFFE APPROVATE PER L'ANNO 2022.

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2017)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: t
Cluster: - €
Tariffa nazionale di base:
Raccolta differenziata: %
Fattori di contesto del comune:
Economie e diseconomie di scala:
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento:
Impianti di trattamento meccanico biologico:
Discariche:
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: %
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: %
Rifiuti smaltiti in discarica: %
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

RIDUZIONI PREVISTE DAL REGOLAMENTO TARI APPROVATO CON DELIBERA DI CONSIGLIO COMUNALE N. 32 DEL 26/07/2021

- Utenze ubicate fuori dalla zona servita, purché di fatto non servite dalla raccolta,  il tributo da applicare è ridotto in misura del 60%, se la distanza dal più vicino punto di raccolta ubicato nella zona perimetrata o di            fatto servita è superiore a 1000 metri lineari, calcolati su strada carrozzabile (vedi art. 18 Regolamento TARI)

- Abitazioni con unico occupante, come da risultanze anagrafiche per i soggetti residenti nel Comune e da apposita dichiarazione sostitutiva per i non residenti: riduzione 30% (vedi art. 19 Regolamento TARI)

- Abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale o altro uso limitato e discontinuo, non superiore a 183 giorni nell'anno solare: riduzione 30% (vedi art. 19 Regolamento TARI)

- Abitazioni occupate da soggetti che risiedano o abbiano la dimora per più di sei messi all'anno all'estero: riduzione 30% (vedi art. 19 Regolamento TARI)

- Fabbricati rurali ad uso abitativo: riduzione 30% (vedi art. 19 Regolamento TARI)

- Utenze domestiche che abbiano avviato il compostaggio dei propri scarti organici: riduzione 20% della quota variabile (vedi art. 20 Regolamento TARI)

Qualora si rendano applicabili più riduzioni o agevolazioni, la somma delle stesse non può essere superiore all'80% (vedi art. 21 Regolamento TARI)





Regolamento TARI o regolamento per l’applicazione di una tariffa di natura corrispettiva

È possibile prendere visione degli atti ufficiali, effettuando il download degli stessi, di seguito riportati

Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
Modelli precompilati inviati insieme all’invito al pagamento

ll modello F24 è allegato all'avviso di pagamento TARI inviato dall'Ufficio

Il Comune di Mazzarrone, assieme all'avviso TARI ad oggi invia i modelli F24 per il pagamento, utilizzabili presso sportelli bancari, postali e più in generale presso gli intermediari abilitati; inoltre può essere utilizzato per il pagamento con Home Banking.


I contribuenti possono rivolgersi all’ufficio Tributi per richiedere il duplicato del modello F24 nel caso in cui lo avessero smarrito.


MODALITÀ DI PAGAMENTO PER CONTRIBUENTI RESIDENTI ALL’ESTERO

I contribuenti residenti all’estero possono effettuare il pagamento tramite bonifico estero presso: Credito valtellinese –

IBAN: IT 47 H5021684342000000011760





Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
1° rata
16/07/2022
50,00%
2° rata
16/12/2022
50,00%
Unica
16/07/2022
100,00%
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto

Il contribuente che abbia omesso il pagamento dell'imposta o della tassa comunale entro i termini previsti dalle disposizioni vigenti, può effettuare il RAVVEDIMENTO OPEROSO, sempre che la violazione non sia stata già constatata e comunque non siano iniziati accessi, ispezioni e verifiche amministrative di accertamento da parte del Servizio Tributi, per le quali l'autore o i soggetti solidalmente obbligati non ne siano venuti a conoscenza.

RAVVEDIMENTO OPEROSO
Gli errori, le omissioni e i versamenti carenti possono essere regolarizzati eseguendo spontaneamente il pagamento (cd. RAVVEDIMENTO OPEROSO) dell’imposta dovuta, degli interessi calcolati al tasso legale annuo dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui viene effettivamente eseguito e della sanzione in misura ridotta.
Interessi:
01/01/2016         31/12/2016             0,20%               DM Economia e Finanze 11/12/2015
01/01/2017         31/12/2017             0,10%               DM Economia e Finanze 07/12/2016
01/01/2018         31/12/2018             0,30%               DM Economia e Finanze 13/12/2017
01/01/2019         31/12/2019             0,80%               DM Economia e Finanze 12/12/2018
01/01/2020         31/12/2020             0,05%               DM Economia e Finanze 12/12/2019
01/01/2021         31/12/2021             0,01%               DM Economia e Finanze 11/12/2020
01/01/2022         31/12/2022             1,25 %              DM Economia e Finanze 13/12/2021    
Sanzioni:
1.- ravvedimento "sprint", con sanzione dello 0,1% per ogni giorno di ritardo, fino a 14 giorni;
2.- ravvedimento "breve", con sanzione ridotta del 1,5% (1/10) nei casi di mancato pagamento del tributo o di un acconto, se esso viene eseguito nel termine di 30 giorni dalla data della sua commissione;
3- ravvedimento "intermedio", con sanzione ridotta al 1,67% (1/9) se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene entro 90 giorni dalla data dell'omissione o dell'errore, o se la regolarizzazione delle omissioni e degli errori commessi in dichiarazione avviene entro 90 giorni dal termine per la presentazione della dichiarazione in cui l'omissione o l'errore è stato commesso;
4- ravvedimento "lungo", con sanzione ridotta al 3,75% (1/8) se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno nel corso del quale è stata commessa la violazione oppure quando non è prevista dichiarazione periodica, entro 1 anno dall'omissione o dall'errore;
5- ravvedimento "lunghissimo":
 * con sanzione ridotta al 4,29% (1/7) se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione, oppure quando non è prevista dichiarazione periodica, entro 2 anni dall'omissione o dall'errore;
 * con sanzione ridotta al 5,00% (1/6) se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene oltre il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione, oppure quando non è prevista dichiarazione periodica, oltre 2 anni dall'omissione o dall'errore;
6- ad un decimo del minimo di quella prevista per l'omissione della presentazione della dichiarazione, se questa avviene presentata con ritardo non superiore a 90 giorni.

Il pagamento e la regolarizzazione non  precludono  l'inizio  o  la  prosecuzione  di  accessi, ispezioni, verifiche o altre attività amministrative di controllo  e accertamento.
Il  pagamento  della  sanzione  ridotta  deve  essere  eseguito contestualmente alla regolarizzazione del  pagamento  del  tributo  o della differenza, quando dovuti, nonché al pagamento degli interessi moratori calcolati al tasso legale con maturazione giorno per giorno.
Quando la liquidazione deve  essere  eseguita  dall'ufficio,  il ravvedimento si perfeziona con l'esecuzione dei pagamenti nel termine di sessanta giorni dalla notificazione dell'avviso di liquidazione.
-----------------------------------------
ACCERTAMENTO PER OMESSO/PARZIALE VERSAMENTO:
In caso di ritardato od omesso pagamento TARI, il comune di Mazzarrone emetterà avviso di accertamento per omesso/parziale versamento, con irrogazione di sanzioni.
Relativamente alle sanzioni:
In caso di omesso o insufficiente pagamento si applica la sanzione del 30% dell'imposta dovuta, ovvero della differenza dell'imposta dovuta.
In caso di omessa presentazione della dichiarazione originaria o di variazione si applica la sanzione del 100% con un minimo di € 50.
In caso di infedele o incompleta dichiarazione si applica la sanzione del 50% con un minimo di € 50.
Relativamente agli interessi:
sono calcolati giorno per giorno a decorrere dal giorno successivo alla scadenza legale, nella misura prevista per gli interessi legali.


Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

Il CODICE del Comune di Mazzarrone è

M271

Per eventuali comunicazioni in merito a variazioni di metratura, chiusura o variazioni di utenze, o più in generale variazioni nei dati relativi all'utente o all'utenza, si può contattare l'Ufficio Tributi che seguirà il contribuente nella presentazione delle relative denunce e, se dovuto, ricalcolerà l'importo dell'avviso uscito.

I contribuenti che abbiano verificato un’incongruenza nei dati di dettaglio dell’invito al pagamento ricevuto o che debbano comunicarne una variazione, possono presentare richiesta all'Ufficio Tributi.

E' possibile, inoltre, scaricare i moduli di seguito riportati per le dovute comunicazioni.



Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione

I contribuenti che intendono richiedere la ricezione di documenti relativi alla Tassa sui Rifiuti (TARI) tramite posta elettronica certificata (PEC), possono comunicarlo compilando ed inviando all'indirizzo: info@pec.comune.mazzarrone.ct.it,  il modulo riportato nella sezione r del Portale Trasparenza TARI, oppure presentando lo stesso modulo presso l'Ufficio Tributi del Comune, Piazza Autonomia, 1 Mazzarrone 


Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell’Autorità relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti