Trasparenza Rifiuti Villaurbana
Trasparenza Rifiuti Villaurbana

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Villaurbana

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Villaurbana

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Villaurbana

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti
Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Per informazioni in merito al tributo TARI è possibile contattare l’Ufficio Tributi del Comune, tutte le mattine dalle ore 10,30 alle ore 13,00 e nel pomeriggio di mercoledì dalle ore 15:30 alle ore 18:30
Telefono: 0783/44104
e-mail: paola.deriu@comune.villaurana.or.it
PEC: amministrativo@pec.comune.villaurbana.or.it

L’Unione di Comuni dei Fenici gestisce il servizio associato di raccolta porta a porta dei rifiuti solidi urbani per i Comuni di Palmas Arborea, Santa Giusta, Riola Sardo, Villaurbana e dal 1 Aprile 2018 gestisce il servizio anche per i Comuni di Siamaggiore e Solarussa

Il servizio della raccolta differenziata per i Comuni di Palmas Arborea, Santa Giusta, Riola Sardo e Villaurbana è gestito dalla ditta Cosir S.r.l., con sede legale a Cagliari in Via Nuoro 76/B.

Per informazioni potete contattare la Cosir S.r.l. ai seguenti recapiti:
Numero Verde: 800.069.960
Telefono: 070/684415
Fax: 070/6403927
E-mail: info@cosir.org
PEC: cosir@pec.it
Sito internet: http://www.cosir.org/raccolta-differenziata/comune/fenici
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti
Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
È possibile scaricare i moduli di seguito riportati per le dovute comunicazioni di cui sopra.
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
Il servizio, su tutto il territorio comunale, è stato organizzato con il sistema porta a porta attraverso le seguenti modalità:

- Raccolta dell’umido organico: i rifiuti organici vengono inseriti negli appositi sacchetti biodegradabili e compostabili, rinchiusi negli appositi contenitori e vengono esposti a bordo strada a cura del cittadino; la ditta appaltatrice provvede al ritiro con cadenza pari a 3 volte alla settimana;

- Raccolta del secco residuo: i rifiuti vengono inseriti nelle apposite buste, rinchiuse negli appositi contenitori e vengono esposti a bordo strada a cura del cittadino; la ditta appaltatrice provvede al ritiro con cadenza pari a 1 volta alla settimana;

- Raccolta della plastica: i rifiuti vengono inseriti nelle apposite buste, rinchiuse negli appositi contenitori e vengono esposti a bordo strada a cura del cittadino; la ditta appaltatrice provvede al ritiro con cadenza settimanale;

- Raccolta della carta: i rifiuti vengono esposti a bordo strada; la ditta appaltatrice provvede al ritiro con cadenza pari a due volte al mese;

- Raccolta di vetro e lattine: i rifiuti, inseriti negli appositi contenitori, vengono esposti a bordo strada a cura del cittadino; la ditta appaltatrice provvede al ritiro con cadenza pari a due volte al mese;

Il servizio di raccolta degli ingombranti avviene a domicilio su richiesta degli utenti o, in alternativa, stoccati nell’Ecocentro comunale con cadenza minima pari ad una volta alla settimana.

Il Servizio comporta la consegna a tutte le utenze domestiche di differenti contenitori in plastica di dimensioni diverse a seconda del tipo di rifiuto, e più precisamente:
 
- contenitore color marrone sottolavello per la raccolta dell’umido organico: capienza 7 litri;

- contenitore color marrone e/o verde per la raccolta dell’umido organico: capienza 25 litri;

- contenitore color verde per la raccolta di vetro e lattine: capienza 40 litri;

- contenitore color bianco per la raccolta della plastica: capienza 40 litri;

- contenitore color giallo per la raccolta del secco non riciclabile: capienza 40 litri;

- compostiera per le utenze dotate di giardino: capienza 310 litri.

Per le utenze non domestiche il servizio comporta anche la consegna di adeguati contenitori di maggior capienza, a seconda della tipologia di attività svolta, così come sottoelencato:

- contenitore color blu per la raccolta della carta: capienza 240 litri;

- contenitore color bianco per la raccolta della plastica: capienza 240 litri;

- contenitore color verde per la raccolta di vetro e lattine: capacità 120 litri;

- contenitore color marrone per la raccolta dell’umido: capienza 120 litri.

Il servizio comprende anche la consegna del calendario giornaliero del servizio offerto dal Comune.
Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
L’Ecocentro comunale, ubicato in località Zona Artigianale PIP di Villaurbana, è aperto ai cittadini nei giorni di:
- lunedì dalle ore 9:00 alle ore 12:00;
- martedì dalle 10:00 alle 12:00;
- mercoledì pomeriggio dalle ore 14:00 alle ore 17:00;
- giovedì dalle 10:00 alle 12:00;
- venerdì pomeriggio dalle ore 14:00 alle ore 17:00;
- sabato dalle ore 09:00 alle ore 12:00. 
Lo stesso è presidiato e gestito dal personale della ditta appaltatrice del servizio rifiuti. 
E’ possibile conferire tutti i rifiuti differenziati urbani o assimilati agli urbani. 
Il servizio per i cittadini è interamente gratuito.

Le informazioni su eventuali campagne straordinarie e nuove aperture o chiusure centri di raccolta sono pubblicate sui siti dei gestori.
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Conferire i rifiuti nei giorni indicati nel calendario entro le 6 del mattino o in alternativa la sera prima. Inserire il rifiuto all’interno del contenitore/busta ed esporre in prossimità del proprio numero civico nei soli giorni previsti nel calendario.
E’ vietato conferire rifiuti differenti da quelli previsti dalla tipologia di raccolta indicata nel calendario.
I rifiuti esposti in maniera errata o nel giorno sbagliato non verranno ritirati e verrà applicato su di essi un adesivo di non conformità.

Per l’esatta differenziazione dei rifiuti, controllare l’apposita sezione presente nel calendario giornaliero di raccolta, oppure sulla pagina istituzionale dell’Unione di Comuni dei Fenici, al link sottostante




Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
In allegato la Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
ESEMPIO CALCOLO TARI 2020 UTENZA DOMESTICA CON N. 2 PERSONE E ABITAZIONE DI 100 MQ. (INTERO ANNO SOLARE)
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
ESEMPIO CALCOLO TARI 2020 UTENZA DOMESTICA AD USO STAGIONALE E ABITAZIONE DI MQ. 100 (INTERO ANNO SOLARE)
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 %, un periodo di 365 giorni e l'applicazione della riduzione, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
ESEMPIO CALCOLO PER UN'UTENZA NON DOMESTICA DI MQ. 100, CONSIDERANDO L'ADDIZIONALE PROVINCIALE DEL 5% PER UN PERIODO DI 365 GIORNI, AMMONTA A €. 90,00 CALCOLATO NEL MODO SEGUENTE:
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
ESEMPIO CALCOLO PER UN'UTENZA NON DOMESTICA DI MQ. 100, CONSIDERANDO L'ADDIZIONALE PROVINCIALE DEL 5% PER UN PERIODO DI 365 GIORNI, AMMONTA A €. 178,00 CALCOLATO NEL MODO SEGUENTE:
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:


Il presupposto della tassa è il possesso, l’occupazione o la detenzione, a qualsiasi titolo, di locali o aree scoperte che insistono interamente o prevalentemente sul territorio del Comune, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti, urbani o assimilati. Sono escluse dalla Tari:

 1) le aree scoperte pertinenziali o accessorie a civili abitazioni, quali i balconi e le terrazze scoperte, i posti auto scoperti, i cortili, i giardini e i parchi;

 2) le aree comuni condominiali di cui all'art. 1117 c.c. che non siano detenute o occupate in via esclusiva, come androni, scale, ascensori, stenditoi o altri luoghi di passaggio o di utilizzo comune tra i condomini.

 3) le aree scoperte pertinenziali o accessorie di utenze non domestiche, fatta eccezione per le aree operative.

 

Le tariffe sono articolate in base alle due macroclassi rappresentate dalle utenze domestiche e dalle utenze non domestiche, ai sensi del D.P.R. n. 158/1999. In base al medesimo decreto, le utenze domestiche sono ulteriormente suddivise in base ai componenti del nucleo familiare e quelle non domestiche in categorie omogenee di attività sulla base del rifiuto prodotto.

Le tariffe si compongono di una quota variabile, rapportata alla quantità di rifiuti conferiti, ed una quota fissa, relativa alle componenti essenziali del costo del servizio di gestione dei rifiuti.


CRITERI DI DETERMINAZIONE DELLE TARIFFE

1. La tassa è corrisposta in base a tariffa commisurata ad anno solare, cui corrisponde un'autonoma obbligazione tributaria, ed è liquidata su base giornaliera. Le tariffe sono determinate dal Consiglio comunale entro i termini di legge.

2. Le tariffe sono commisurate alla quantità ed alla qualità media ordinaria di rifiuti prodotti per unità di superficie, in relazione agli usi ed alla tipologia di attività svolta, tenuto conto dei criteri stabiliti dal D.P.R. n. 158/1999, nonché dalle indicazioni di cui alla deliberazione n. 443/2019 di ARERA e devono assicurare l’integrale copertura dei costi del servizio di gestione dei rifiuti urbani ed assimilati, ai sensi dell’art. 1, comma 654, della Legge n. 147/2013, salvo quanto disposto dal successivo comma 660.

3. La determinazione delle tariffe avviene sulla base del piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani e di quelli a questi assimilati, risultanti dal PEF grezzo, come integrato, in conformità al metodo tariffario rifiuti (MTR) di cui alla deliberazione n. 443/2019 di ARERA.

4. In relazione al punto precedente, le entrate riscosse a titolo di recupero dell’evasione costituiscono una componente da detrarre dal PEF, al netto dei compensi eventualmente erogati ai dipendenti e degli aggi versati ad eventuali affidatari del servizio di accertamento.

5. Alle tariffe è aggiunto il tributo provinciale per l'esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene dell'ambiente di cui all'articolo 19, del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, applicato nella misura percentuale deliberata dalla provincia sull'importo del tributo.


 

TARIFFA PER LE UTENZE DOMESTICHE

1. La quota fissa della tariffa per le utenze domestiche è determinata applicando alla superficie dell’alloggio e dei locali che ne costituiscono pertinenza le tariffe per unità di superficie parametrate al numero degli occupanti, secondo le previsioni di cui al punto 4.1, Allegato 1, del decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158, in modo da privilegiare i nuclei familiari più numerosi.

2. La quota variabile della tariffa per le utenze domestiche è determinata in relazione al numero degli occupanti, secondo le previsioni di cui al punto 4.2, Allegato 1, del decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158.

3. I coefficienti rilevanti nel calcolo della tariffa sono determinati nella delibera tariffaria, considerando anche quanto indicato dall’art. 1, comma 652, della Legge n. 147/2013.

 

TARIFFA PER LE UTENZE NON DOMESTICHE

1. La quota fissa della tariffa per le utenze non domestiche è determinata applicando alla superficie imponibile le tariffe per unità di superficie riferite alla tipologia di attività svolta, calcolate sulla base di coefficienti di potenziale produzione secondo le previsioni di cui al punto 4.3, Allegato 1, del decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158 ( Kc.).

2. La quota variabile della tariffa per le utenze non domestiche è determinata applicando alla superficie imponibile le tariffe per unità di superficie riferite alla tipologia di attività svolta, calcolate sulla base di coefficienti di potenziale produzione secondo le previsioni di cui al punto 4.4, Allegato 1, del decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158 (kd.).

4. I coefficienti rilevanti nel calcolo della tariffa sono determinati per ogni classe di attività contestualmente all’adozione della delibera tariffaria, considerando anche quanto indicato dall’art. 1, comma 652, della Legge n. 147/2013.

 

PER UNA PIÙ APPROFONDITA TRATTAZIONE SI RIMANDA AL VIGENTE REGOLAMENTO TARI

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2016)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: t
Cluster: - €
Tariffa nazionale di base:
Raccolta differenziata: %
Fattori di contesto del comune:
Economie e diseconomie di scala:
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento:
Impianti di trattamento meccanico biologico:
Discariche:
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: %
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: %
Rifiuti smaltiti in discarica: %
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste
Per le riduzioni della tassa il riferimento è l’articolo 15 del Regolamento TARI:

Art. 15 - RIDUZIONI DELLA TASSA

1. La tassa si applica in misura ridotta, nella quota fissa e nella quota variabile, qualora le utenze si trovino nelle condizioni sotto elencate:

 a)    30% per abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale od altro uso limitato e discontinuo;

b)    30%  limitatamente all’unica unità immobiliare posseduta in Italia a titolo di proprietà o di usufrutto, non concessa in locazione o in comodato, in favore dei cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato, iscritti all’AIRE;

c)    50% per abitazioni e relative pertinenze tenute a uso discontinuo, pur essendovi stabilita la residenza, per persone domiciliate temporaneamente presso strutture sanitarie, presso case di cura o di riposo

2. Nelle zone in cui non è effettuata la raccolta, la TARI è ridotta nella misura del 60%

3. Le riduzioni non possono essere cumulate tra loro e, verrà applicata esclusivamente quella più favorevole al contribuente.

2. Tutte le riduzioni di cui ai commi precedenti sono riconosciute a richiesta dell’utenza, a pena di decadenza dal diritto al beneficio, e a condizione che il contribuente sia in regola con i pagamenti della TARI. Le riduzioni decorrono dal 1° gennaio dell’anno di richiesta o dalla data i cui si è verificato l’evento.


Per le riduzioni applicabili solo per l'anno 2020 il riferimento è l’articolo 16 del Regolamento TARI:

Art. 16 - RIDUZIONE PER CHIUSURA DELL’ATTIVITA’ E/O

LIMITAZIONE DELLA STESSA

1. Per il solo anno 2020, sono applicate le seguenti riduzioni per le utenze non domestiche:

a.           riduzione della quota fissa e variabile, nella misura del 25%, per le attività con in seguenti codici ATECO:

- 47.76.10 – 96.02 – 56.30.00 – 56.10.12 – 56.10.20 – 16.23.10 – 47.59.10 – 47.54.00 – 25.12.10 – 94.99.90

Tale riduzione è riconosciuta automaticamente in base alla categoria di attività esercitata dall’utenza non domestica ed iscritta a ruolo.

La copertura delle riduzioni di cui al presente articolo, ai sensi dell’art. 1 comma 660 della L. 147/2013, è disposta attraverso apposite autorizzazioni di spesa ed è assicurata attraverso il ricorso a risorse derivanti dalla fiscalità generale del comune


Per altre agevolazioni applicabili il riferimento è l’articolo 17 del Regolamento TARI:

ART. 17

AGEVOLAZIONI TARI - CRITERI

1. E’ riconosciuta al Consiglio Comunale la facoltà di determinare, con apposito atto deliberativo, in occasione dell’approvazione delle tariffe, ulteriori forme di esenzione e/o agevolazioni tariffarie a favore di singole categorie di utenti per particolari ragioni di carattere economico e sociale, al di fuori delle ipotesi indicate nel presente regolamento, la cui copertura avviene, attraverso apposite autorizzazioni di spesa e la relativa copertura è assicurata attraverso il ricorso a risorse derivanti dalla fiscalità generale del Comune, compatibilmente con le disponibilità di bilancio.

Le agevolazioni sono applicate in relazione ai seguenti criteri:

A) Locali e aree produttive situati in Zona Artigianale del Comune di Villaurbana appartenenti alla categoria Attività artigianali di produzione beni specifici – Cat. 115 -   riduzione della tariffa del 90%

B) Cat. 117 Bar – Caffè e Pasticceria – Riduzione della tariffa del 10%

C) Per le utenze domestiche composte da cinque, sei o più persone la tariffa è ridotta sia nella parte fissa che nella parte variabile nel modo seguente:

-       a) Riduzione del 20% per le abitazioni occupate da nuclei familiari composti di cinque  persone con reddito insufficiente, documentato da regolare certificazione I.S.E.E. in corso di validità nell’anno di imposizione, non superiore a 8.500,00;

-       b) Riduzione del 10% per le abitazioni occupate da nuclei familiari composti di cinque persone con reddito insufficiente, documentato da regolare certificazione I.S.E.E. in corso di validità nell’anno di imposizione, compreso tra €. 8.500,00 ed €. 10.000,00;

-       d) Riduzione del 30% per le abitazioni occupate da nuclei familiari composti di sei o più  persone con reddito insufficiente, documentato da regolare certificazione I.S.E.E. in corso di validità nell’anno di imposizione, non superiore a 8.500,00;

-       b) Riduzione del 15% per le abitazioni occupate da nuclei familiari composti di sei o più  persone con reddito insufficiente, documentato da regolare certificazione I.S.E.E. in corso di validità nell’anno di imposizione, compreso tra €. 8.500,00 ed €. 10.000,00;

Suddette agevolazioni tariffarie competono a richiesta dell’interessato, con presentazione di idonea documentazione che ne attesti i presupposti, da presentarsi all’Ufficio Tributi entro il 30/04 di ciascun anno di imposizione,



Art. 8 - CATEGORIE DI UTENZA

1. La tassa sui rifiuti prevede, ai sensi del D.P.R. 27 aprile 1999, n. 158, la suddivisione dell’utenza in domestica e non domestica.

2. Le utenze domestiche sono ulteriormente suddivise, ai fini della determinazione degli occupanti, in:

omissis.....

Inoltre, non viene considerato, nel numero dei componenti del nucleo familiare, il componente che per motivi di lavoro o di studio sia domiciliato in altro comune per periodi superiori a 10 mesi nell’anno e che sia in possesso di  regolare contratto d’affitto. La documentazione attestante tale situazione (copia contratto di affitto regolarmente registrato) dovrà essere presentata all’Ufficio Tributi entro il 30 Aprile di ciascun anno di imposizione.



ALTRE AGEVOLAZIONI
1. Il Comune può deliberare, con stesso atto di approvazione delle tariffe TARI, ulteriori riduzioni ed esenzioni rispetto a quelle previste nel presente regolament
Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
Il Comune di Villaurbana invia direttamente a domicilio gli avvisi di pagamento TARI, comprensivi di modelli F24 pre-compilati per il relativo versamento.
Il pagamento potrà essere effettuato presso gli sportelli bancari, postali, home banking e intermediari abilitati. 

Dall’anno 2021 sarà attivo anche il sistema di pagamento tramite PagoPA.

I contribuenti possono rivolgersi all’Ufficio Tributi del Comune per il rilascio dei duplicati dei modelli di pagamento F24 TARI.
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
Unica
31/12/2020
100,00%
Rata
Entro il
%
1° rata
31/10/2020
25,00%
2° rata
31/10/2020
25,00%
3° rata
28/02/2021
25,00%
4° rata
30/04/2021
25,00%


Le date riportate si riferiscono agli avvisi di pagamento TARI per l’anno 2020.





Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto
I contribuenti che abbiano ricevuto un avviso di sollecito o di accertamento possono presentare domanda di rettifica in autotutela, compilando l’apposita modulistica.
Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile
Il CODICE COMUNE del Comune di VILLAURBANA è M030

Il versamento della TARI, effettuato tramite modello F24 allegato all'avviso di pagamento, utilizza il seguente codice tributo: 3944: Tari - tassa sui rifiuti

Per eventuali recuperi d'imposta, i codici tributo (F24) sono: 
- 3945: interessi su Tari - tassa sui rifiuti;
- 3946: sanzioni su Tari - tassa sui rifiuti

Per comunicare e trasmettere le variazioni TARI è possibile contattare l'Ufficio Tributi dell’Ente, il quale seguirà il contribuente nella presentazione delle relative denunce e, se dovuto, ricalcolerà l'importo dell'avviso di pagamento emesso. 

SPORTELLO UTENTI  
Indirizzo: Via Roma n. 24 - 09080  Villaurbana (OR) 
Giorni e orari: dal Lunedì al Venerdì dalle 10.30 alle 13.00, Mercoledì anche dalle 15.30 alle 18.30 previo appuntemento
  
Sito internet: http://www.comune.villaurbana.or.it 
E-mail generale: info@comune.villaurbana.or.it
E-mail Ufficio Tributi: paola.deriu@comune.villaurbana.or.it
PEC generale: protocollo@pec.comune.villaurbana.or.it 
PEC Ufficio Tributi: amministrativo@pec.comune.villaurbana.or.it

RECAPITO TELEFONICO UFFICIO TRIBUTI: 0783/44104 interno 1 - 0783/44636 interno 1


Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione

Nel caso in cui il contribuente non abbia ricevuto a domicilio l'avviso di pagamento TARI, si potrà contattare l''Ufficio Tributi dell'Ente ai recapiti riportati di seguito:

tel: 078344104 - int. 1 oppure  078344636 int. 1 - Rag. Maria Paola Deriu

e-mail Ufficio Tributi: paola.deriu@comune.villaurbana.or.it

e-mail Protocollo generale: info@comune.villaurbana.or.it

PEC Ufficio Tributi: amministrativo@pec.comune.villaurbana.or.it

PEC Protocollo generale: protocollo@pec.comune.villaurbana.or.it


Nel caso in cui si voglia richiedere l'invio dell'avviso di pagamento TARI in formato elettronico presso una casella di posta  intestata allo stesso utente, si prega di voler compilare, firmare ed inviare il modulo allegato al seguente indirizzo di posta elettronica: paola.deriu@comune.villaurbana.or.it