Trasparenza Rifiuti Vernio
Trasparenza Rifiuti Vernio

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Vernio

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Vernio

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Vernio

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Lavaggio strade
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Lavaggio strade

Numeri verde per richiesta ritiro a domicilio di rifiuti ingombranti e segnalazioni:

da rete fisa: 800-888333

da rete mobile: 199-105105

oppure da Lunedì a Venerdì 8:30-19:30 e il sabato 8:30-14:30 - 0571-1969333

Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
RACCOLTA PORTA A PORTA
lunedì:
ORGANICO
martedì:
INDIFFERENZIATO
mercoledì:
CARTA E CARTONE
giovedì:
ORGANICO
venerdì:
PLASTICA E LATTINE

La raccolta del VETRO avviene col metodo "in prossimità" attraverso campane verdi predisposte sulle strade comunali.


La raccolta dell'OLIO ESAUSTO avviene portando apposito contenitore presso i punti di raccolta predisposti a Montepiano, San Quirico e Sant'Ippolito.


La raccolta degli INGOMBRANTI avviene presso il Centro di Raccolta di Vaiano, Via Borgonuovo 2A, o a domicilio chiamando:

da rete fisa: 800-888333

da rete mobile: 199-105105

oppure da Lunedì a Venerdì 8:30-19:30 e il sabato 8:30-14:30 - 0571-1969333


Per ritiro sacchetti e contenitori e altre informazioni è attivo il servizio Alia Point,

in Piazza del Comune a Vernio (presso scale dell'oratorio piazzetta ex farmacia comunale) Sabato 8:30 - 12:30


Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
SR 325 e limitrofe
Lunedì:
Dalle ore 06:00 alle ore 09:00 Una volta al mese
Piazza del Comune e dintorni
Martedì:
Dalle ore 06:00 alle ore 09:00 Una volta al mese
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
n.1 occupante
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
cat.11 -Uffici, agenzie, Studi Professionali
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2017)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 2.699,97 t
Cluster: Comuni montani localizzati lungo l’arco alpino e nelle zone dell’appennino centro-nord - € 20,66235955
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 70,7%
Fattori di contesto del comune: € 58,97372731
Economie e diseconomie di scala: € 0,50211
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 6
Impianti di trattamento meccanico biologico: 15
Discariche: 8
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 32,609 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 12,22%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 14,97%
Rifiuti smaltiti in discarica: 31,41%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste


REGOLAMENTO
PER LA DISCIPLINA DELLA TASSA SUI RIFIUTI - TARI
Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n° 8 del 05 maggio 2020
MODIFICATA CON ATTO CONSILIAre n°31 del 12/06/2020


Art. 17

Riduzioni tariffaria
1) Per i locali delle utenze domestiche non residenti occupate da soggetti che risiedono o abbiano la dimora, per piu’ di
sei mesi all’anno all’estero , si applica una riduzione del tributo pari al 30 per cento.
2) In virtù della minore attitudine a produrre rifiuti si applica una riduzione del tributo pari al 50 per cento, per le aree
scoperte operative delle utenze non domestiche, compresi i magazzini all’aperto;
3) A favore delle utenze domestiche che aderiscono ai piani di raccolta differenziata predisposti dal Comune
(composter) è concessa ai contribuenti residenti in questo Comune una riduzione del 10% sulla parte variabile
del tributo. L’adesione al piano presuppone l’accettazione delle condizioni stabilite dall’amministrazione
comunale nonché il controllo e la verifica dei risultati effettuati dagli uffici preposti.
4) Sono concesse le seguenti agevolazioni nei confronti dei sottoindicati contribuenti:
a. 30% per le abitazioni e relative pertinenze occupate da un unico occupante o da nuclei famigliari composti da
due persone entrambe con più di 65 anni, compiuti al 31 dicembre dell’anno antecedente a quello di applicazione
del tributo, e che entrambe traggano sostentamento esclusivamente da pensione di importo pari o inferiore ad una
pensione sociale o minima erogata dall’INPS, comprensiva delle maggiorazioni sociali spettanti, oppure di unica
pensione avente importo pari all’ammontare di due pensioni minime o sociali, sempre comprensive delle
maggiorazioni sociali spettanti, e che non risultino proprietari/usufruttuari di unità immobiliari, ad esclusione
dell’abitazione principale e relative pertinenze.
b. 30% per le abitazioni e le relative pertinenze il cui unico occupante, ivi residente ed ultra 65 enne, tragga
sostentamento esclusivamente da pensione di importo pari o inferiore ad una pensione sociale o pensione minima
erogata dall’INPS, comprensiva delle maggiorazioni sociali spettanti e che non risulti proprietario/usufruttuario di
unità immobiliari ad esclusione dell’abitazione principale e relative.
c. 30% per i locali condotti da soggetti della cui famiglia fanno parte soggetti handicappati (art. 3 comma 3 Legge
104/92) o invalidi in misura uguale al 100% , non ricoverati in istituti.
d. 66,67% per immobili posseduti da cittadini italiani residenti all'estero iscritti all'AIRE.
5) Ai contribuenti che esercitano, a titolo principale , attività di bar, ristorazione o attività di commercio al dettaglio di
prodotti del tabacco, e che non abbiano installato o che dismettano nel corso dell'anno apparecchi di video poker, slot
machine, videolottery o altri apparecchi con vincita in denaro, è applicata una riduzione del 50% sulla parte variabile
della tariffa del tributo per l'anno stesso.
Tale agevolazione:
- opera esclusivamente nei confronti dei contribuenti che, alla data della domanda, risultino regolari(non presentino
pendenze) nel pagamento dei tributi comunali (compreso quello sui rifiuti) e delle sanzioni amministrative applicate dal
Comune.
- è riconosciuta , a pena di decadenza, su richiesta di parte da presentare entro il 31 gennaio dell'anno successivo
rispetto a quello per il quale si chiede l'agevolazione all'Ufficio competente del Comune di Vernio corredata da
idonea documentazione dalla apposita dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai sensi del D.P.R. N° 445/2000
attestante i requisiti necessari all'ottenimento della stessa.
Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
 CON ATTO CONSILIARE N.31 DEL 12/06/2020 è STATO STABILITO che per l’anno 2020 la trasmissione degli avvisi di pagamento della TARI sia
effettuata in due distinte fasi, la prima comprendente tre rate a titolo di acconto, sulla base delle tariffe approvate per l’anno 2019, e la seconda riferita all’ultima rata a conguaglio della
TARI dovuta sulla base delle disposizioni regolamentari e delle tariffe approvate per l’anno 2020, calcolate secondo il nuovo MTR approvato da ARERA con la citata deliberazione n.
443/2019/R/Rif del 31 ottobre 2019 e tenendo conto dei contenuti minimi obbligatori dei documenti di riscossione stabiliti da ARERA con deliberazione n. 444 del 31 ottobre 2019;
 inviare nel mese di LUGLIO 2020 l’emissione degli avvisi di pagamento dell’acconto della TARI 2020 secondo le modalità attualmente in vigore, al fine di garantire i flussi di cassa
necessari per il pagamento dei corrispettivi dovuti per l’espletamento del servizio;
  •  e che l’acconto della TARI 2020 venga parametrato in proporzione alle tariffe ed alledisposizioni regolamentari TARI 2019, nella misura del 75% dell’importo complessivamente
          dovuto su base annua;  che l’acconto così dovuto sia ripartito in tre rate di pari importo aventi le seguenti scadenze:
        30 LUGLIO 2020
       30 SETTEMBRE 2020
      30 OTTOBRE 2020
  • che l’ultima rata a saldo della TARI anno 2020 debba essere versata entro il 15DICEMBRE 2020, sulla base delle tariffe e delle disposizioni regolamentari che verranno
          adottati entro il termine di legge, a saldo della tassa dovuta per l'intero anno e con applicazione
        del conguaglio sull’importo già addebitato a titolo di acconto;
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto


REGOLAMENTO PER L'APPLICAZIONE DELLA TARI


Art. 24

Attività di controllo e sanzioni


1. L’attività di controllo è effettuata secondo le modalità disciplinate nell’art. 1, commi 161 e 162 della legge 27
dicembre 2006, n. 296 e successive modificazioni ed integrazioni.
2. Con delibera di Giunta Comunale viene designato il funzionario responsabile a cui sono attribuiti tutti i poteri per
l'esercizio di ogni attività organizzativa e gestionale, compreso quello di sottoscrivere i provvedimenti afferenti a tali
attività, nonché la rappresentanza in giudizio per le controversie relative al tributo stesso.
In caso di affidamento in concessione il Funzionario Responsabile è nominato dal gestore.
3. Ai fini della verifica del corretto assolvimento degli obblighi tributari, il funzionario responsabile può inviare
questionari al contribuente, richiedere dati e notizie a uffici pubblici ovvero a enti di gestione di servizi pubblici, in
esenzione da spese e diritti, e disporre l'accesso ai locali ed aree assoggettabili a tributo, mediante personale
debitamente autorizzato e con preavviso di almeno sette giorni. In caso di mancata collaborazione del contribuente od
altro impedimento alla diretta rilevazione, l'accertamento può essere effettuato in base a presunzioni semplici di cui
all'articolo 2729 del codice civile.
4. Ai fini dell’attività di accertamento, il Comune, per le unità immobiliari a destinazione ordinaria iscritte o iscrivibili
nel catasto edilizio urbano, può considerare, sino all’attivazione delle procedure di allineamento tra dati catastali e i dati
relativi alla toponomastica e la numerazione civica interna ed esterna, come superficie assoggettabile al tributo quella
pari all’80 per cento della superficie catastale determinata secondo i criteri stabiliti dal regolamento di cui al D.P.R. 23
marzo 1998, n. 138.
5. In caso di mancato versamento di una o più rate alle date stabilite dal presente regolamento, il Comune provvede a
notificare al contribuente, anche a mezzo posta raccomandata con avviso di ricevimento, un sollecito di pagamento,
dando un termine non inferiore a 30 giorni per effettuare il versamento. Decorso inutilmente tale termine, il Comune
provvede a notificare atto di accertamento per omesso o insufficiente versamento del tributo, con applicazione della
sanzione pari al 30 per cento dell’importo non versato o tardivamente versato.
6. Per le utenze non domestiche alle quali sia stato inviato, ai sensi dell’articolo 19, comma 2, la comunicazione relativa
agli importi dovuti tramite posta elettronica certificata, il Comune provvede a notificare atto di accertamento per
omesso o insufficiente versamento del tributo, con applicazione della sanzione pari al 30 per cento dell’importo non
versato o tardivamente versato, omettendo l’invio del sollecito di pagamento di cui al comma 5 del presente articolo.
7. In caso di omessa presentazione della dichiarazione, si applica la sanzione del 100 per cento per cento del tributo non
versato, con un minimo di 50 euro.
8. In caso di infedele dichiarazione, si applica la sanzione del 75 per cento per cento del tributo non versato, con un
minimo di 50 euro.
9. In caso di mancata, incompleta o infedele risposta al questionario di cui al comma 3, entro il termine di sessanta
giorni dalla notifica dello stesso, si applica la sanzione di euro 300 .
10. Le sanzioni di cui ai commi 7 e 8 sono ridotte ad un terzo se, entro il termine per la proposizione del ricorso,
interviene acquiescenza del contribuente, con pagamento del tributo, se dovuto, della sanzione e degli interessi.
11. Sulle somme dovute a titolo di tributo a seguito di violazioni contestate si applicano gli interessi moratori pari al
tasso legale. Gli interessi sono calcolati con maturazione giorno per giorno con decorrenza dal giorno in cui sono
divenuti esigibili.
12. Nell'attività di recupero, ai sensi dell’art. 3, comma 10 del D.L. n. 16/2012, non si dà luogo ad emissione di avviso
quando l'importo dello stesso per tributo, sanzione ed interessi non supera euro 30,00, salvo il caso in cui il contribuente
abbia commesso una ripetuta violazione degli obblighi di versamento; in tale ipotesi, non si dà luogo ad emissione di
avviso quando l’importo dovuto per ciascun periodo, comprensivo di tributo, sanzioni ed interessi, non supera euro
12,00.
Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

pER CHIARIMENTI, ERRORI , INFORMAZIONI RIVOLGERSI ALL'uFFICIO TRIBUTI

TEL 0574/931041

EMAIL: UFFICIOTRIBUTI@COMUNE.VERNIO.PO.IT

PEC: COMUNE.VERNIO@POSTACERT.TOSCANA.IT

Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione