Trasparenza Rifiuti Spoltore
Trasparenza Rifiuti Spoltore

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Spoltore

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Spoltore

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Spoltore

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’odine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade


Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade

L'ACCESSO AGLI UFFICI COMUNALI ADDETTI ALLA GESTIONE DELLE TARIFFE E DEI RAPPORTI CON GLI UTENTI E' POSSIBILE SOLO PREVIO APPUNTAMENTO

L'Amministrazione comunale invita i cittadini a telefonare o inviare una e-mail all'Ufficio di interesse (lasciando il proprio recapito telefonico per essere ricontattati) al fine di fissare l'appuntamento ad uno dei seguenti numeri, nei giorni dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13,00:

rossananicolo@comune.spoltore.pe.it – tel 0854964302

daniela.demartis@comune.spoltore.pe.it – tel. 0854964264;

dipaoloemilio@comune.spoltore.pe.it – tel. 0854964244

I suddetti uffici riceveranno:

- il martedì dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 17,30

- il giovedì dalle 8,30 alle 13,30 e dalle 15,30 alle 17,30

Fissato l'appuntamento il cittadino potrà accedere al Palazzo Municipale di Via Gioacchino Di Marzio, 66 in Spoltore capoluogo all’orario convenuto. 

Si ricorda l'obbligo di indossare la mascherina a protezione di naso e bocca.

Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile

SEGNALAZIONI SUGGERIMENTI, RECLAMI E RICORSI

Gli uffici preposti alla Tassa Rifiuti sono a disposizione per ascoltare, accettare e registrare eventuali suggerimenti e/o reclami riguardanti disservizi o il mancato rispetto degli impegni fissati nella carta di Qualità del servizio.

Il personale di sportello è adeguatamente formato per assistere l'utente nella presentazione di una segnalazione, un reclamo o un ricorso.

le Segnalazioni ed i reclami devono essere formulati in forma precisa, per iscritto e con tutte le informazioni necessarie per individuare il problema e facilitare l'accertamento di quanto segnalato.

Oltre ai reclami, gli utenti possono presentare, con le medesime modalità, proposte di miglioramento dei servizi e suggerimenti in merito agli stessi.

Il responsabile del Settore e il responsabile del servizio valuteranno la possibilità di attuare quanto suggerito tenendo conto di tutta l'organizzazione del servizio e del personale a disposizione.


I reclami possono essere presentati:

- agli sportelli, utilizzando l'apposito modulo

- per posta:Comune di Spoltore - Servizio Tributi - Ufficio TARI - Via Gioacchino Di Marzio, 66 - 65010 Spoltore (PE)

- per posta elettronica: email: protocollo@comune.spoltore.pe.it 

                                    pec: protocollo@pec.comune.spoltore.pe.it 


Il ricorso in sede giurisdizionale è proposto in prima istanza alla Commissione Tributaria Provinciale di Pescara.

Può essere presentato avverso avvisi di pagamento, atti di accertamento e rigetto di istanze entro il termine di 60 giorni dal ricevimento o dalla notifica dell'atto da impugnare. 

Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
pagina in allestimento
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Di seguito si riporta un estratto del Piano Programma Organizzativo della Società incaricata del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade, riportante le frequenze e le modalità per lo svolgimento di tale servizio.
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
Abitazione con 3 occupanti
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Abitazione con 5 occupanti
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Bar Pasticceria
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Uffici, Agenzie
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Le tariffe applicate sono state determinate utilizzando il metodo approvato con il DPR n. 158/1999, che prevede una quota fissa e una variabile sia per le utenze domestiche sia per le utenze non domestiche.
Per le utenze domestiche il conteggio del tributo dovuto tiene conto delle superfici occupate e del numero dei componenti il nucleo familiare. Per le utenze non domestiche il conteggio tiene conto delle superfici occupate e della tipologia di attività svolta. All'importo complessivo della TARI occorre aggiungere il tributo provinciale, per le funzioni di tutela protezione ed igiene ambientale spettante alla Provincia di Napoli, calcolato nella percentuale del 5% degli importi dovuti al Comune. 
Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2016)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 6.817,33 t
Cluster: Comuni con elevata densità abitativa, bassa età media e localizzazione prevalente nel centro-sud - € 45,224617
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 65,8%
Fattori di contesto del comune: € 77,086601
Economie e diseconomie di scala: € 0,197898
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 0
Impianti di trattamento meccanico biologico: 6
Discariche: 7
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 43,443 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 0%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 18,2%
Rifiuti smaltiti in discarica: 26,68%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste
Per eventuali riduzioni (ad es. abitazioni per uso stagionale) è possibile consultare il  regolamento ufficiale
Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
Unica
10/08/2020
100,00%
Rata
Entro il
%
1° rata
10/08/2020
33,33%
2° rata
10/10/2020
33,33%
3° rata
10/12/2020
33,33%
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto

1. In caso di omesso o insufficiente o tardivo versamento della TARI, risultanti dalla dichiarazione e dagli avvisi di pagamento si applica l’articolo 13 del Decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471; al contribuente è notificato anche a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, un sollecito di pagamento, dando un termine non inferiore a 30 giorni per effettuare il versamento. Decorso inutilmente tale termine, il Comune provvede a notificare atto di accertamento esecutivo per omesso, insufficiente o tardivo pagamento della tassa, con applicazione della sanzione del 30% dell’imposta non versata o tardivamente versata. Le somme dovuta a titolo di imposta vanno maggiorate degli interessi calcolati al tasso legale, con maturazione giorno per giorno.

2. In caso di omessa presentazione della dichiarazione originaria o di variazione si applica, la sanzione amministrativa dal 100% al 200% del tributo dovuto, con un minimo di 50 euro.

3.In caso di infedele dichiarazione, si applica la sanzione amministrativa dal 50% al 100% del tributo dovuto, con un minimo di 50 euro.

4. Le sanzioni previste ai commi 2 e 3 sono ridotte a un terzo se, entro il termine per la proposizione del ricorso, interviene acquiescenza del contribuente, con pagamento del tributo, se dovuto, della sanzione e degli interessi.


Nuovo ravvedimento operoso dal 2020

Con la procedura del ravvedimento operoso è possibile sanare la propria situazione debitoria versando l’imposta, anche in ritardo, con sanzioni ridotte e interessi minimi.

Con la conversione in Legge del Decreto Fiscale 2020 (D.L. 124/2019, convertito con Legge 157/2019)  viene esteso ai tributi locali il ravvedimento lungo oltre l’anno dopo la scadenza, già disponibile per i tributi erariali.

Quindi oltre che con il normale ravvedimento operoso, adesso è possibile effettuare versamenti per imposte dopo un anno (e fino a due anni) con una sanzione pari al 4,29% (1/7 della sanzione) e dopo due anni con una sanzione del 5% (1/6 della sanzione).

Causa ostativa al ravvedimento rimane il ricevimento di un atto da parte del Comune da cui il contribuente abbia notizia che è oggetto di controllo.

Prospetto di riepilogo del nuovo ravvedimento operoso

FATTISPECIE

MODALITÀ
RAVVEDIMENTO

SANZIONI

INTERESSI

Omesso/parziale
versamento
RAVVEDIMENTO SPRINT

Versamento entro 15 giorni
dalla scadenza del tributo
dovuto

0,1% per ogni giorno fino al
quindicesimo

calcolati a giorni,
per i giorni di ritardo
(solo sul tributo)

Omesso/parziale
versamento
RAVVEDIMENTO BREVE

Versamento entro 30 giorni
dalla scadenza del tributo
dovuto

1/10 del 15% = 1,50%

calcolati a giorni,
per i giorni di ritardo
(solo sul tributo)

Omesso/parziale
versamento
RAVVEDIMENTO INTERMEDIO

Versamento entro 90 giorni
dalla scadenza del tributo
dovuto

1/9 del 15% = 1,67%

calcolati a giorni,
per i giorni di ritardo
(solo sul tributo)

Omesso versamento
RAVVEDIMENTO ORDINARIO

Versamento oltre 30 giorni
dalla scadenza del tributo
dovuto, ma entro l’anno

1/8 del 30% = 3,75%

calcolati a giorni,
per i giorni di ritardo
(solo sul tributo)

Omesso versamento
RAVVEDIMENTO ULTRANNUALE

Versamento entro il termine
di presentazione della
dichiarazione successiva,
ma entro 2 anni

1/7 del 30% = 4,28%

calcolati a giorni,
per i giorni di ritardo
(solo sul tributo)

Omesso versamento
RAVVEDIMENTO LUNGO

Versamento oltre i 2 anni
del termine di
presentazione della
dichiarazione e fino a 5
anni

1/6 del 30% = 5,00%

calcolati a giorni,
per i giorni di ritardo
(solo sul tributo)

 

Prospetto di riepilogo dei tassi legali di interesse

dal 01/01/2015 al 31/12/2015

0,50%

DM Economia 11/12/2014

dal 01/01/2016 al 31/12/2016

0,20%

DM Economia 11/12/2015

dal 01/01/2017 al 31/12/2017

0,10%

DM Economia 07/12/2016

dal 01/01/2018 al 31/12/2018

0,30%

DM Economia 13/12/2017

dal 01/01/2019 al 31/12/2019

0,80%

DM Economia 12/12/2018

dal 01/01/2020

0,05%

DM Economia 12/12/2019

Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

Fermo restando l'obbligo di dichiarazione laddove vi siano delle variazioni in relazione all'occupazione (compravendite di unità immobiliari, comodati, leasing, modifiche del numero di occupanti, cessazioni contratti e presa in carico di immobili sfitti da parte del proprietario ecc..), l'intestatario TARI, nei casi previsti, può segnalare errori nella determinazione degli importi addebitati e chiedere all'Ufficio Tributi una correzione/rettifica del dovuto (vedi modulo allegato).

 

 

Ove sia riscontrato dall'Ufficio il diritto allo sgravio con determinazione di importo a credito del contribuente, l'intestatario TARI potrà richiedere, con il modulo annesso, allegando i modelli di pagamento F24 quietanzati, il riconoscimento del rimborso o della compensazione sullo stesso tributo per la o le annualità successiva/e.

Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione

L’intestatario dell’utenza TARI può richiedere per iscritto (preferibilmente a mezzo email all'indirizzo protocollo@comune.spoltore.pe.it oppure via PEC all'indirizzo protocollo@pec.comune.spoltore.pe.it, (accompagnata da documento di identità del dichiarante), fornendo il relativo indirizzo email, che gli venga recapitato via email il documento di pagamento. L’utente si impegna a comunicare ogni variazione di indirizzo ed a prendere conoscenza con periodicità regolare dei messaggi email ricevuti. Il Comune NON si assume alcuna responsabilità relativamente al mancato ricevimento del documento dipendente da errata indicazione dell’indirizzo, da malfunzionamenti della posta elettronica o da mancata lettura dei messaggi.