Trasparenza Rifiuti Sant'Agapito
Trasparenza Rifiuti Sant'Agapito

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Sant'Agapito

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Sant'Agapito

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Sant'Agapito
Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l'invio di reclami, richieste di informazioni, di rettifica degli importi addebitati, di rateizzazione, richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio, segnalazioni di disservizi, prenotazioni del servizio di ritiro su chiamata, richieste di riparazione delle attrezzature per la raccolta domiciliare, nonché recapiti e orari degli sportelli online e fisici (ove presenti).
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti
Modulistica per l'invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
Modulo segnalazione disservizi sulla raccolta differenziata Porta a Porta
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell'utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione

Calendario Porta a Porta 2023

Utenze domestiche e commerciali del Sant'Agapito (IS)

Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto

Guida alla Raccolta Differenziata Porta a Porta

La raccolta differenziata è un sistema di raccolta dei rifiuti urbani che prevede una prima differenziazione, in base al tipo di rifiuto, da parte dei cittadini. È un gesto quotidiano che migliora l’ambiente e non costa fatica. Servono pochi gesti per cambiare al meglio le nostre abitudini. Quasi tutti i prodotti che acquistiamo sono contenuti o protetti da un imballaggio che può essere di carta , plastica, vetro, metallo o di una combinazione di alcuni di questi materiali. Per fare bene la differenziata basterà riconoscerli, separarli, e gettarli nel contenitore dedicato.


ORGANICO

Scarti di cibo, frutta e verduraFiori recisi
Salviette sporche di cibo
Filtri di tè, caffè
Cenere spenta


PLASTICA LATTINE

Contenitori in plastica come: bottiglie, barattoli, flaconi, vasetti
Sacchetti per patatine e dolci
Contenitori in plastica per uova
Imballaggi in polistirolo
Lattine in alluminio per bevande
Lattine per pelati, tonno, olio
Tubetto del dentifricio


CARTA CARTONE

Giornali, riviste
Libri, quaderni
Sacchetti di carta
Carta da pacchi pulita
Scatole in cartone
Tetrapak


VETRO

Bottiglie, flaconi in vetro
Vasi e vasetti in vetro
NO bicchieri, caraffe e cristalli, vetri per finestre e specchi, porcellana e ceramica, tubi al neon, lampadine a incandescenza e a basso consumo, flaconi con i marchi «infiammabile», «tossico-nocivo», «prodotto chimico»

SECCO NON RICICLABILE
Giocattoli
Lamette usa e getta
Posate in plastica
Spazzole e spazzolini
Carta oleata, plastificata e chimica
Oggetti formati da più materiali
Lampadine a incandescenza
Tutto quello che non trovi nelle tipologie riciclabili o nei servizi particolari


RIFIUTI URBANI PERICOLOSI

Farmaci: se scaduti o in confezioni già aperte vanno conferiti nei contenitori posti davanti alle farmacie
Pile, batterie: presso tabaccherie, supermercati e rivenditori
Olio alimentare: presso isola ecologica o contenitori posizionati sul territorio comunale (se presente)


SERVIZI PARTICOLARI (chiedere in Comune)

Isola ecologica

Ritiro rifiuti ingombranti

Conferimento pannolini

Carta della qualità del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani di cui all'articolo 5 del TQRIF, liberamente scaricabile.
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell'ambito territoriale in cui è ubicata l'utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Le informazioni, ove possibile, verranno automaticamente acquisite dal catasto nazionale dei rifiuti ISPRA
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
Utenza domestica - 1 componente
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 93,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 0,37918
Tariffa variabile: € 50,86992
Quota fissa: € 0,37918 * 100 * (365/365) = € 37,92
Quota variabile: € 50,86992 * (365/365) = € 50,87
Totale imposta: € 37,92 + € 50,87 = € 88,79
Totale: € 88,79 + 5 % = € 93,23
Totale arrotondato: € 93,00
Utenza domestica - 4 componenti
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 253,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 0,54602
Tariffa variabile: € 186,52306
Quota fissa: € 0,54602 * 100 * (365/365) = € 54,60
Quota variabile: € 186,52306 * (365/365) = € 186,52
Totale imposta: € 54,60 + € 186,52 = € 241,13
Totale: € 241,13 + 5 % = € 253,18
Totale arrotondato: € 253,00
Bar, Caffè, Pasticceria
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 262,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 2,45339
Tariffa variabile: € 4,59794
Quota fissa: € 2,45339 * 100 * (365/365) = € 245,34
Quota variabile: € 4,59794 * (365/365) = € 4,60
Totale imposta: € 245,34 + € 4,60 = € 249,94
Totale: € 249,94 + 5 % = € 262,43
Totale arrotondato: € 262,00
Ristoranti, Trattorie, Osterie, Pizzerie, Pub
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 332,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 3,10315
Tariffa variabile: € 5,82087
Quota fissa: € 3,10315 * 100 * (365/365) = € 310,32
Quota variabile: € 5,82087 * (365/365) = € 5,82
Totale imposta: € 310,32 + € 5,82 = € 316,14
Totale: € 316,14 + 5 % = € 331,94
Totale arrotondato: € 332,00

 Modalità di calcolo della Tari

  • Utenze domestiche  (superficie imponibile x tariffa fissa) + tariffa variabile)
  • Utenze non domestiche  (superficie imponibile x tariffa fissa) + (superficie imponibile x tariffa variabile)

Tutti gli importi, come da esempio sopra determinati, devono essere maggiorati del 5% a titolo di Tributo Provinciale.


Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2018)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 367,88 t
Cluster: Comuni montani localizzati prevalentemente lungo l'arco appenninico del centro-sud - € 57,76156413
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 61,34%
Fattori di contesto del comune: € 119,4477885
Economie e diseconomie di scala: € 2,56412
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 1
Impianti di trattamento meccanico biologico: 3
Discariche: 3
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 17,386 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 25,35%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 12,95%
Rifiuti smaltiti in discarica: 35,34%
Informazioni per l'accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste
Regolamento TARI o regolamento per l'applicazione di una tariffa di natura corrispettiva
Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza della modalità di pagamento gratuita prevista dal TQRIF.
Modello Semplificato F24
Gratuita
PagoPA
Costi dipendenti dal prestatore di servizio scelto
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all'anno in corso

NOTA: Scadenze per il pagamento TARI in fase di determinazione


Pagamento

Il Comune invia gli avvisi di pagamento ai cittadini che hanno presentato dichiarazione di possesso e detenzione di locali a qualsiasi titolo e adibiti a qualunque uso.

L’invio dell'avviso viene effettuato via posta ordinaria.


Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l'indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l'utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell'importo dovuto
Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all'utente o alle caratteristiche dell'utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rettifica degli importi addebitati, liberamente accessibile e scaricabile, nonché le tempistiche e le modalità di rettifica degli importi non dovuti da parte del gestore.
Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione
Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell'Autorità relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti
I recapiti telefonici per il servizio di pronto intervento, gli interventi di competenza del gestore, con indicazione di quelli che possono essere attivati direttamente dall'utente, secondo quanto previsto dall'articolo 52 del TQRIF.
Il posizionamento della gestione nell'ambito della matrice degli schemi regolatori, di cui all'Articolo 3 del TQRIF.
Il Comune di Sant'Agapito è collocato all'interno dello Schema regolatore
Gli standard generali di qualità di competenza del gestore ai sensi del TQRIF, ivi inclusi gli eventuali standard aggiuntivi o migliorativi individuati dall'Ente territorialmente competente e il grado di rispetto di tali standard, con riferimento all'anno precedente.
La tariffa media applicata alle utenze domestiche e l'articolazione dei corrispettivi applicati alle utenze domestiche e non domestiche.
Modalità e termini per l'accesso alla rateizzazione degli importi.
Modalità e termini per la presentazione delle richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio.