Trasparenza Rifiuti Salò

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Salò

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Salò

Logo Anutel

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie

AVVISI

SI AVVISA L'UTENZA CHE E' IN FASE DI ELABORAZIONE  IL NUOVO REGOLAMENTO TARI CHE PREVEDE L'EMISSIONE DI UNA RATA UNICA PER IL PAGAMENTO DELLA MEDESIMA RELATIVAMENTE ALL' ANNUALITA' IN CORSO  CON SCADENZA IL 16.12.2020 PROROGANDO ULTERIORMENTE IL TERMINE PRECEDENTEMENTE FISSATO AL  16.09.2020.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Lavaggio strade
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Per eventuali segnalazioni di disservizi, richieste in merito alla raccolta e trasporto rifiuti, lavaggio strade va contattato l'Ufficio Ecologia del Comune di Salò telefonicamente al n. 0365296807 o via e mail:  differenziata@comune.salo.bs.it
Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile

I reclami per disservizi vanno indirizzati:

sulla raccolta rifiuti, spazzamento strade e malfunzionamento isola ecologica  all'Ufficio Ecologia tel. 0365296807 e mail: differenziata@comune.salo.bs.it;

Sulla tariffa e rapporti con gli utenti all'Ufficio Tributi tel 0365296836-296867 e mail: tributi2@comune.salo.bs.it.   

Gli uffici sono aperti lunedì-martedì-venerdì dalle 9:00 alle 12:00 previo appuntamento-mercoledì dalle 9:00 alle 12:00-il giovedì gli uffici sono chiusi al pubblico.  


Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione

La raccolta differenziata dei rifiuti urbani nel Comune di Salò si effettua con il sistema Porta a porta integrale. Il territorio è diviso in 3 zone con periodicità e frequenze diverse. Il calendario fornisce tutte le informazioni necessarie.

La raccolta differenziata è obbligatoria per tutti gli utenti e prevede il ritiro domiciliare per le seguenti tipologie:

·         Nella zona A: carta, vetro/lattine, imballaggi in plastica, organico (solo per grandi produttori quali alberghi, ristoranti e bar), secco residuo; solo per la zona A la separazione dell’umido per le utenze domestiche non è obbligatoria.

Orari di esposizione: tra le 00,00 e le 7.30 del giorno di raccolta (dalle 23.00 del giorno precedente nei mesi invernali)

 

·         Nelle zone B e C: carta, vetro/lattine, imballaggi in plastica, organico e secco residuo.

Orario di esposizione: la sera prima del giorno di raccolta tra le 21.00 e le 4.00 (dalle 20.00 del giorno precedente nei mesi invernali)


N.B.  Ottobre – Marzo è considerato periodo invernale , Aprile – Settembre periodo estivo.  


CONTENITORI RACCOLTA DIFFERENZIATA

Il ritiro del kit per la raccolta differenziata ad esclusione delle GRANDI UTENZE  (alberghi, bar, ristoranti, negozi con alimenti freschi”  avviene in Comune, previa attivazione tassa dei rifiuti, al secondo piano Ufficio Ecologia e Ambiente (0365/296807) nei seguenti giorni e orari:

lunedì-martedì-venerdì dalle 9:00 alle 12:00 previo  appuntamento - mercoledì dalle 9:00 alle 12:00-il giovedì gli uffici sono chiusi al pubblico. 

 

ISOLA ECOLOGICA

Sul territorio comunale in Via E. Fermi ,  località Cunettone è presente   l' ISOLA ECOLOGICA  , fruibile dai singoli cittadini, in modo del tutto gratuito utilizzando l'apposito badge consegnato ad ogni utente iscritto a ruolo alla tassa rifiuti (ottenibile rivolgendosi all'ufficio Tributi del Comune tel. 0365/296836).

Le utenze  non iscritte a ruolo TARI del Comune di Salò possono conferire i rifiuti assimilati concessi presso il Centro di Raccolta solo previa sottoscrizione  apposita convenzione  direttamente con Garda Uno S.p.A., quale Gestore del Servizio Pubblico di Igiene Urbana,  direttamente in Isola Ecologica.

COS’ E' IL BADGE DI ACCESSO ALL’ ISOLA ECOLOGICA :

  • E’ una tessera nominale, riservata alle utenze domestiche e a quelle speciali (Aziende) non è cedibile e deve essere riconsegnata all’ ufficio tributi nel caso di trasferimento in altro comune;
  • E dotata di un dispositivo a micro-chip che permette il riconoscimento del legittimo possessore;
  • Non è cedibile e va custodita con la massima cura, come si fa normalmente con il proprio bancomat. In caso di smarrimento, l’utente dovrà preoccuparsi di informare tempestivamente il Comune e richiederne un duplicato  all’ Ufficio Tributi  0365/296836.

A COSA SERVE:

  • E' la “chiave” che permette di accedere titolo gratuito alla Piattaforma Ecologica Intercomunale di Cunettone; ne consegue che coloro che ne sono sprovvisti non possono accedervi;
  • All’utenza domestica consente di conferire a tutti i rifiuti in genere: quelli domestici, quelli cosiddetti “ingombranti” (frigoriferi, lavatrici, televisori ecc…) e quelli “pericolosi” per le persone e l’ambiente (batterie delle auto, olii vegetali e minerali esausti, materiale informatico obsoleto, ecc…)
  • All’utenza speciale (aziende) censente lo smaltimento dei rifiuti prodotti ad esclusione di quelli pericolosi e/o dannosi;


UTENZE NON DOMESTICHE

I quantitativi massimi di rifiuto differenziato conferibili per ogni svuotamento sono 1.000 litri (1 m³) per ogni tipologia. Quantitativi eccedenti devono essere conferiti al Centro di Raccolta. Ristoranti, bar, alberghi, mense, negozi alimentari sono produttori di grandi quantità di rifiuti, possono acquistare contenitori più grandi da 240 lt per l’esposizione stradale. Valgono le stesse regole indicate per le utenze domestiche in merito a orari di esposizione, conferimenti errati, cura e pulizia dei contenitori.




Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta


Servizi a richiesta:

Ritiro domiciliare rifiuti vegetali: tutte le utenze che già dispongono del carrellato del verde, interessate ad usufruire del servizio a pagamento, possono richiedere l’attivazione per l’anno in corso, mentre le nuove utenze dovranno acquistare il contenitore carrellato da 240 lt (massimo 3). Il servizio si svolge settimanalmente (martedì), da marzo a novembre e prevede lo svuotamento del contenitore fornito.

Chi non disponesse del carrellato del vegetale di Garda Uno, per usufruire del servizio, dovrà  provvedere all’acquisto del contenitore.  

N.B. Solo per il contenitore acquistato nel 2020, l’attivazione al servizio domiciliare di svuotamento del vegetale attivo da marzo a novembre 2020 è inclusa e automatica (il contributo non è dovuto).

NB. Si ricorda che nei mesi invernali il vegetale dovrà essere conferito al Centro di Raccolta. Il Centro resta a disposizione anche nei mesi estivi per quantitativi eccedenti la volumetria dei contenitori consegnati.


Ritiro domiciliare rifiuti ingombranti: prevede il ritiro di rifiuti particolarmente voluminosi che l’utente ha difficoltà a portare al Centro di Raccolta: elettrodomestici, letti, armadi, poltrone, divani, materassi, etc. Chi è interessato può prenotare il servizio in Comune, presso l’Ufficio Ecologia  telefonando al numero 0365/296807  (fino ad esaurimento posti). Il servizio prevede al massimo il ritiro di n. 3 pezzi. Nel caso di rifiuti non ingombranti il servizio non verrà erogato. I rifiuti oggetto di raccolta dovranno essere esposti entro le ore 8,00 del giorno di raccolta a ciglio strada, da dove gli operatori provvederanno al ritiro. Non è previsto il ritiro all’interno delle proprietà private. Il servizio è dedicato alle sole utenze domestiche.


Ritiro domiciliare pannolini:. Per agevolare gli utenti che hanno maggiori necessità di raccolta per una significativa presenza di pannolini o pannoloni si è attivata una raccolta aggiuntiva nel giorno di venerdì riservata agli utenti che si iscrivono al servizio. La modulistica per aderire può essere scaricata dal sito internet del Comune o ritirata presso l’Ufficio Ecologia. Per i bambini il servizio è riservato fino al 3° anno di età.



L'utente può richiedere la sostituzione  del contenitore perché rotto / rubato  (la prima sostituzione è gratuita ) od un eventuale contenitore aggiuntivo (a pagamento) al secondo piano Ufficio Ecologia e Ambiente (0365/296807) nei seguenti giorni e orari:

lunedì-martedì-venerdì dalle 9:00 alle 12:00 previo  appuntamento - mercoledì dalle 9:00 alle 12:00-il giovedì gli uffici sono chiusi al pubblico. 


Per quanto attiene le aperture  festive dell'isola ecologica si rimanda al sito sottoriportato:

https://www.gardauno.it/it/servizi/igiene-urbana/raccolta-differenziata/centri-di-raccolta







Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
ISOLA ECOLOGICA LOCALITA' CUNETTONE
CONFERIMENTI:Carta, ferro, plastica, vegetali, batterie, pile, medicinali scaduti, neon, olio minerale, frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie e TV; Eventuali segnalazioni o chiarimenti, possono essere rivolti direttamente alla Soc. Garda Uno spa presso la sede operativa di San Felice del Benaco tel. 0365/522080.
In allegato vademecum contenente indicazioni per l'accesso al centro di raccolta 
Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Nonostante con D.g.r. del 12.12.2007 n.8/6144 la Regione Lombardia abbia deliberato di approvare lo schema tipo della Carta dei Servizi di gestione dei rifiuti (vedi pubblicazione BURL 1°-Supplemento Straordinario al n. 5 del 29.01.2008) l'Ente Comune di Salò non ha adottato la Carta della qualità del servizio.  
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta

Lo spazzamento meccanico avviene con due mezzi la 6 mc e la 2 mc.:

la 6 mc è calendarizzata di norma il lunedì e il mercoledì dalle 5 alle 11;

la 2 mc da lunedì a sabato dalle 5.30 alle 11.30. Con tale mezzo si provvede allo spazzamento straordinario per 2 ore il sabato pomeriggio successivamente al mercato settimanale.
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili

ACCONTO/SALDO TARI ANNO 2020 Tributo comunale sui rifiuti – Legge 147/2013 


Già dal 2014 è entrata in vigore la normativa inerente il nuovo tributo sui rifiuti (TARI) previsto dall'art. 1 commi da 641 a 668 della L. n.147/2013.

Si comunica che il nuovo Regolamento per la disciplina della sopracitata tariffa è in fase di elaborazione ed approvazione così come il PEF (Piano Economico Finanziario) e le conseguenti tariffe da applicare per l’annualità in corso. 

Per l’anno 2020, conseguentemente alla situazione di estrema necessità ed urgenza connessa all’ emergenza epidemiologica da COVID-19 , si comunica che la rata da versare in acconto con scadenza 16 Giugno 2020 è stata differita al 16.09.2020 con delibera di Giunta Comunale n. 38 del 26.03.2020 pertanto l'Ufficio Tributi provvederà all'emissione degli avvisi di pagamento con relativo F24 per provvedere al versamento antecedentemente tale data. Allo stato attuale la rata a saldo permane fissata al 16 Dicembre 2020. 

Per le utenze domestiche la tariffa è composta da una quota fissa legata alla superficie occupata e da una quota variabile determinata in relazione al numero dei componenti del nucleo familiare (come risultanti dagli archivi anagrafici comunali, dalle dichiarazioni presentate o in via presuntiva per i non residenti). 

Per le utenze non domestiche la tariffa è composta da una quota fissa legata alla superficie occupata e da una quota variabile determinata in riferimento alla potenziale produzione di rifiuti della tipologia di attività svolta.

Si evidenzia che la quota aggiuntiva dovuta alla PROVINCIA DI BRESCIA quale tributo ambientale è pari al 5%. 

Per quanto attiene la TARI giornaliera si riporta stralcio di Regolamento:

.....Omissis.....

Art. 21. Tributo giornaliero

1. Il tributo si applica in base a tariffa giornaliera ai soggetti che occupano o detengono temporaneamente, ossia per periodi inferiori a 183 giorni nel corso dello stesso anno solare, con o senza autorizzazione, locali od aree pubbliche o di uso pubblico.
2. La tariffa applicabile è determinata rapportando a giorno la tariffa annuale relativa alla corrispondente categoria di attività non domestica e aumentandola sino al 100%.
3. In mancanza della corrispondente voce di uso nella classificazione contenuta nel presente regolamento è applicata la tariffa della categoria recante voci di uso assimilabili per attitudine quantitativa e qualitativa a produrre rifiuti urbani e assimilati.
4. L'obbligo di presentazione della dichiarazione è assolto con il pagamento del tributo da effettuarsi con le modalità e nei termini previsti per il canone di occupazione temporanea di spazi ed aree pubbliche.

5. Al tributo giornaliero si applicano, sussistendone i presupposti e in quanto compatibili, le riduzioni e le agevolazioni di cui agli articoli 25 (recupero), 26 (inferiori livelli di prestazione del servizio) e 27 (agevolazioni); non si applicano le riduzioni per le utenze domestiche di cui all’ articolo 23 e per le utenze non stabilmente attive di cui all’ articolo 24.
6. Per tutto quanto non previsto dal presente articolo si applicano, in quanto compatibili, le disposizioni del tributo annuale.

22. Tributo provinciale
1. Ai soggetti passivi del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, compresi i soggetti tenuti a versare il tributo giornaliero, è applicato il tributo provinciale per l'esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene dell'ambiente di cui all'art. 19, del Decreto Legislativo 30 dicembre 1992, n. 504.
2. Il tributo provinciale, commisurato alla superficie dei locali e delle aree assoggettabili al tributo comunale, è applicato nella misura percentuale deliberata dalla provincia sull'importo del tributo comunale.

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2016)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 6.273,28 t
Cluster: Comuni con elevato grado di attrazione economica e localizzazione nell’hinterland delle grandi città - € 31,441797
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 76,75%
Fattori di contesto del comune: € 62,849033
Economie e diseconomie di scala: € 0,179752
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 19
Impianti di trattamento meccanico biologico: 8
Discariche: 5
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 36,41 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 49,8%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 33,26%
Rifiuti smaltiti in discarica: 5,05%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

Al momento nessuna agevolazione è prevista per gli utenti in stato di disagio economico e sociale.

Le riduzione ed agevolazioni previste nel regolamento sono le seguenti :

                                                                          .....Omissis....

TITOLO IV – Riduzioni e agevolazioni
Art. 23. Riduzioni per le utenze domestiche

1.In fase di prima applicazione del tributo si applica solo la seguente riduzione:

- riduzione del 15% per utilizzo composter.

Art. 24. Riduzioni per le utenze non domestiche non stabilmente attive

1. In fase di prima applicazione del tributo non si applicano riduzioni ed agevolazioni alle utenze non domestiche.

Art. 25. Riduzioni per il recupero

1. La tariffa dovuta dalle utenze non domestiche può essere ridotta a consuntivo in proporzione alle quantità di rifiuti assimilati che il produttore dimostri di aver avviato al recupero nell’ anno di riferimento, mediante specifica attestazione rilasciata dall’ impresa, a ciò abilitata, che ha effettuato l’attività di recupero.
2. Per «recupero» si intende, ai sensi dell’art. 183, comma 1, lett. t), del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152, una qualsiasi operazione il cui principale risultato sia di permettere ai rifiuti di svolgere un ruolo utile, sostituendo altri materiali che sarebbero stati altrimenti utilizzati per assolvere una particolare funzione o di prepararli ad assolvere tale funzione, all'interno dell'impianto o nell'economia in generale.
3. La riduzione fruibile, in ogni caso non superiore al 30% della tariffa dovuta dall’ utenza, è pari al prodotto tra la quantità documentata di rifiuti assimilati - con esclusione degli imballaggi secondari e terziari - avviata al recupero per il 50% del costo unitario Cu di cui al punto 4.4. all. 1, del Decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158 (rapporto tra i costi variabili attribuiti alle utenze non domestiche e la quantità totale di rifiuti prodotti dalle utenze non domestiche).

4. La riduzione deve essere richiesta annualmente dall’ interessato, compilando l’apposito modulo, entro il 28 febbraio dell’anno successivo, consegnando la documentazione indicata nel modulo stesso. La riduzione opera di regola mediante compensazione alla prima scadenza utile.

Art. 26. Riduzioni per inferiori livelli di prestazione del servizio

1. Il tributo è ridotto, tanto nella parte fissa quanto nella parte variabile, al 40% per le utenze poste a una distanza compresa tra 500 metri e 1.000 metri dal più vicino punto di conferimento, misurato dall’ accesso dell’utenza alla strada pubblica e al 30% per le utenze poste ad una distanza superiore.
2. La riduzione di cui al comma precedente si applica alle utenze domestiche e alle utenze non domestiche con superficie imponibile non superiore a 200 mq. Non si applica alle altre utenze non domestiche, che sono tenute a conferire direttamente i propri rifiuti presso le isole ecologiche comunali.

3. Il tributo è dovuto nella misura del 20% della tariffa nei periodi di mancato svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti, ovvero di effettuazione dello stesso in grave violazione della disciplina di riferimento, nonché di interruzione del servizio per motivi sindacali o per imprevedibili impedimenti organizzativi che abbiano determinato una situazione riconosciuta dall'autorità sanitaria di danno o pericolo di danno alle persone o all'ambiente.

Art. 27. Agevolazioni.

1. In fase di prima applicazione del tributo non si applicano agevolazioni.

Art. 28. Cumulo di riduzioni e agevolazioni.

1. Qualora si rendessero applicabili più riduzioni o agevolazioni, ciascuna di esse opera sull’ importo ottenuto dall’ applicazione delle riduzioni o agevolazioni precedentemente considerate.


Si applica, altresì, ai sensi del comma 2, dell’art. 9-bis, del D.L. 47/2014, convertito in L.80/2014, una riduzione di due terzi per una ed una sola unità immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello  Stato e iscritti all’ Anagrafe degli italiani residenti all’ estero (AIRE), già pensionati nei rispettivi Paesi di residenza, a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata o data in comodato d’uso. 

Estremi degli atti di approvazione della tariffa per l’anno in corso con riferimento all’ambito o ai comuni serviti
Si fa presente che l'Ente Comune di Salò dall'annualità 2016 ha mantenuto inalterate le tariffe TARI sino al 2019 ed alla data attuale ha in fase di elaborazione il PEF in base alle normative ARERA al fine di approvare le nuove tariffe 2020 
Regolamento TARI o regolamento per l’applicazione di una tariffa di natura corrispettiva
In allegato Regolamento TARI in vigore alla data attuale
Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
trasmesso contestualmente all'avviso bonario con rate scadenti il 16.06 e il 16.12 di ogni anno

E' consentito il pagamento mediante bonifico bancario per i contribuenti stranieri residenti all'estero sulla causale indicare: nome e cognome dell'utente - tari - anno di riferimento


Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
1° rata
16/09/2020
50,00%
2° rata
16/12/2020
50,00%
Per l'emergenza sanitaria conseguente al COVID 19 la rata in acconto per il solo anno 2020 è stata prorogata dal 16.06.2020 al 16.09.2020 pertanto l'ufficio tributi provvederà all'emissione degli avvisi di pagamento corredati dagli F24 per il versamento antecedentemente tale data.
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto

In caso di omesso/parziale versamento viene emesso un avviso di accertamento esecutivo ai sensi di legge. In caso di mancato pagamento di tale avviso, che prevede le sanzioni di legge (omesso parziale versamento 30%), si procede all'invio alla concessionaria Area s.r.l.per la riscossione coatta. Gli interessi di mora applicati agli avvisi di accertamento esecutivi sono pari al tasso legale e sono calcolati con maturazione giorno per giorno con decorrenza dal giorno in cui sono divenuti esigibili. 

I contribuenti che abbiano ricevuto un atto di Accertamento Esecutivo possono presentare domanda di ricorso in autotutela al fine dell'annullamento del medesimo ai sensi di legge. 

Le sanzioni previste nel Regolamento sono le seguenti:

....Omissis...

Art. 33. Sanzioni

1. In caso di omesso o insufficiente versamento del tributo risultante dalla dichiarazione si applica la sanzione del 30% di ogni importo non versato. Per i versamenti effettuati con un ritardo non superiore a quindici giorni, la sanzione di cui al primo periodo, oltre alle riduzioni previste per il ravvedimento dal comma 1 dell'articolo 13 del Decreto Legislativo 18 dicembre 1997, n. 472, se applicabili, è ulteriormente ridotta ad un importo pari ad un quindicesimo per ciascun giorno di ritardo.


2. In caso di omessa presentazione della dichiarazione, anche relativamente uno solo degli immobili posseduti, occupati o detenuti, si applica la sanzione amministrativa dal cento al duecento per cento del tributo dovuto, con un minimo di 50 euro.


3. In caso di infedele dichiarazione si applica la sanzione amministrativa dal cinquanta al cento per cento del tributo non versato, con un minimo di 50 euro.


4. In caso di mancata, incompleta o infedele risposta al questionario di cui all’ articolo 31, comma 2, entro il termine di sessanta giorni dalla notifica dello stesso, si applica la sanzione amministrativa da euro 100 a euro 500. La contestazione della violazione di cui al presente comma deve avvenire, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è commessa la violazione.

5. Le sanzioni previste per l’omessa ovvero per l’infedele dichiarazione sono ridotte a un terzo se, entro il termine per ricorrere alle commissioni tributarie, interviene acquiescenza del contribuente con il pagamento del tributo, se dovuto, e della sanzione e degli interessi.


6. Si applica per quanto non specificamente disposto, la disciplina prevista per le sanzioni amministrative per la violazione di norme tributarie di cui al Decreto Legislativo 18 dicembre 1997, n. 472.

  

Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

Per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, contatti -  mail : tributi2@comune.salo.bs.it / tel. 0365/296836

Ricevimento al pubblico presso il comune di Salò Via Lungolago Zanardelli n. 55 nei giorni:  lunedì-martedì-venerdì dalle 9:00 alle 12:00 previo  appuntamento - mercoledì dalle 9:00 alle 12:00-il giovedì gli uffici sono chiusi al pubblico. 


Per comunicazioni di variazioni nei dati relativi all'utente o alle caratteristiche dell'utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa utilizzare gli allegati modelli relativi a dichiarazioni.


Per autocertificazione numero occupanti su utenze domestiche per non residenti utilizzare il modello "Autocertificazione"

Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione
Al momento non è previsto  l'invio on line via pec  di documenti relativi al tributo TARI.