Trasparenza Rifiuti Rivarolo del Re ed Uniti
Trasparenza Rifiuti Rivarolo del Re ed Uniti

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Rivarolo del Re ed Uniti

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Rivarolo del Re ed Uniti

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Rivarolo del Re ed Uniti

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
L'Ufficio Tributi riceve il martedì, mercoledì e giovedì dalle 10:30 alle 13:30 presso il Comune di Rivarolo del Re ed Uniti
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
Per reclami e informazioni scrivere all'indirizzo mail tributi@uclfoedus.it, chiamare il numero 0375534032 e/o recarsi presso gli uffici comunali il martedì, mercoledì o giovedì dalle 10:30 alle 13:30
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione

L'orario di apertura della piazzola ecologica di Rivarolo del Re è dal Lunedì al Sabato dalle 9:00 alle 18:00  - Domenica chiuso

Si può accedere solo con badge rilasciato dal Comune

Per ottenere il badge di accesso recarsi all'Ufficio Tributi del Comune di Rivarolo del Re nei giorni e negli orari di ricezione del pubblico

Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Le informazioni, ove possibile, verranno automaticamente acquisite dal catasto nazionale dei rifiuti ISPRA
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili

Dal 1 gennaio 2014 le tariffe sui rifiuti sono calcolate secondo la normativa prevista dal D.P.R. 158/99 pertanto le tariffe applicate alle utenze domestiche sono suddivise in una quota fissa, da applicare alla superficie imponibile differenziata in relazione al numero dei componenti del nucleo familiare, ed una quota variabile che è un importo in funzione del numero dei componenti del nucleo familiare.

Eventuali variazioni saranno automaticamente conteggiate in fase di conguaglio. Le ricordiamo che in caso di trasferimento in altra abitazione dovrà essere presentata una disdetta e una eventuale nuova denuncia, in modo da ricalcolare l’importo dovuto.

Per le utenze non domestiche sia la quota fissa che quella variabile sono in proporzione ai metri quadrati ed in funzione dell’attività svolta.

All’importo ottenuto dal calcolo dell’imposta dovuto viene applicato un 5%  di addizionale provinciale.


Per le utenze domestiche il calcolo della tari è così articolato:

(Tariffa Fissa x Superficie x (giorni / 365) + Tariffa Variabile x (giorni / 365) – Riduzioni)+5% addizionale provinciale

Per le utenze non domestiche il calcolo della tari è così articolato

(Tariffa Fissa x Superficie x (giorni / 365) + Tariffa Variabile x Superficie x (giorni / 365) – Riduzioni)+5% addizionale provinciale

L‘anno 2020 viene calcolato, secondo quanto disposto dall’art. 15-bis del D.L. 34/2019 del 30 aprile 2019, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 58/2019 del 28 giugno 2019  applicando le tariffe approvate per l’anno 2019 (delibera CC n.28 del 27/12/2018):


UTENZE DOMESTICHE (UD) Tariffa Fissa (Euro/mq) Tariffa Variabile (Euro/utenza)
Famiglie di 1 componente 0,7353 41,1773
Famiglie di 2 componenti 0,8577 82,3546
Famiglie di 3 componenti 0,9452 105,5168
Famiglie di 4 componenti 1,0152 133,8262
Famiglie di 5 componenti 1,0852 167,2827
Famiglie di 6 o più componenti 1,1377 193,0185



UTENZE NON DOMESTICHE (UND) Tariffa Fissa (Euro/mq) Tariffa Variabile (Euro/mq)
Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto 0,38480 0,21450
Campeggi, distributori carburanti 0,80568 0,45458
Stabilimenti balneari 0,45695 0,25658
Esposizioni, autosaloni
0,36075 0,20625
Alberghi con ristorante 1,28668 0,72519
Alberghi senza ristorante 0,96201 0,54039
Case di cura e riposo 1,14238 0,64516
Uffici, agenzie, studi professionali 1,35883 0,76727
Banche ed istituti di credito 0,69746 0,39436
Negozi abbigl., calzature, libreria, cartol., ferram. e altri beni durevoli 1,04618 0,58659
Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze 1,28668 0,72602
Attività artigianali tipo botteghe: falegname, idraul.,fabbro, elettric., parrucchiere 0,86581 0,48676
Carrozzeria, autofficina, elettrauto 1,10631 0,62289
Attività industriali con capannoni di produzione 0,51708 0,28876
Attività artigianali di produzione beni specifici 0,66138 0,37126
Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie 5,82014 3,27284
Bar, caffè, pasticceria 4,37713 2,46020
Supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alim. 2,11642 1,19050
Plurilicenze alimentari e/o miste 1,85186 1,03870
Ortofrutta, pescherie, fiori e piante 7,28720 4,10199
Discoteche, night club 1,86389 1,04913



Esempio di calcolo:

UD: l’importo TARI annuale per una famiglia di 4 componenti che occupa una abitazione di 100 mq è pari a € 247,00. L’importo è così calcolato:

(1,0152 x 100 x 365/365 ) + (133,8262x 365/365) + 5% addizionale provinciale = € 247,00

 

UND: l’importo TARI annuale per un bar che occupa una superficie di 50 mq è pari a € 359,00.

L’importo è così calcolato:

(4,37713 x 50 x 365/365 + 2,46020 x 50  x 365/365) + 5% addizionale provinciale = € 359,00


RIDUZIONI                                                                                % RID. FISSA                            %RID. VARIAB.

Riduzione abitazione a disposizione di residenti                                    0,00%                                                100%

Riduzione abitazione a disposizione di non residenti                             30,00%                                               0,00%

Riduzione oratori parrocchiali                                                             50,00%                                               50,00%


Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2017)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 970,17 t
Cluster: Comuni con basso livello di benessere con localizzazione in zone pianeggianti lungo tutto il territorio nazionale - € 22,60718021
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 88,21%
Fattori di contesto del comune: € 54,36945973
Economie e diseconomie di scala: € 1,35014
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 19
Impianti di trattamento meccanico biologico: 8
Discariche: 8
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 29,374 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 46,89%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 36,4%
Rifiuti smaltiti in discarica: 5,76%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

RIDUZIONI % RID. FISSA %RID. VARIABILE
Riduzione abitazione a disposizione di residenti    100,00%
Riduzione abitazione a disposizione di non residenti 30,00%  
Riduzione oratori parrocchiali  50,00% 50,00%
Riduzione anziani in casa di riposo   100,00%
Riduzione fuori dal centro di raccolta 30,00%  

Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
1° rata
16/09/2021
50,00%
2° rata
16/12/2021
50,00%
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto

Nessuna mora e/o interesse applicato in caso di ritardato pagamento.

Nel caso di omesso pagamento, se non si riscontra la volontà di saldare l'importo da parte del contribuente, nei due anni successivi all'anno d'imposta in questione verrà inviato un accertamento, nel quale saranno presenti due modelli di pagamento F24, quello con l'importo più basso, caricato delle sole spese di postalizzazione e notifica, da versare entro 30 gg; mentre, se trascorsi i 30 gg senza effettuare il versamento, si può utilizzare il secondo F24, dall'importo più elevato, caricato di sanzioni e interessi, da versare entro 60 gg dalla ricezione dell'accertamento.

Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile
Effettuando la richiesta di rimborso è possibile chiedere che l'importo venga compensato sul successivo documento TARI, basta farne richiesta all'Ufficio Tributi al momento della richiesta di rimborso o tramite mail all'indirizzo tributi@uclfoedus.it
Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione

Chi desidera ricevere l’avviso di pagamento in formato elettronico (PEC) è invitato a darne comunicazione alla mail: tributi@uclfoedus.it oppure a contattare l’Ufficio Tributi.

Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell’Autorità relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti