Trasparenza Rifiuti Riolunato
Trasparenza Rifiuti Riolunato

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Riolunato

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Riolunato

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Riolunato
Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti
Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Spazzamento, pulizia e lavaggio strade

Lo spazzamento delle strade è effettuato dal Comune per la parte di territorio non coperto dallo spazzamento manuale e misto di Hera.



Per informazioni in merito al SERVIZIO AMBIENTE HERA SPA potete rivolgervi a:

Telefono: 800 999 500 (chiamata gratuita, da lunedì a venerdì 8.00-22.00 e sabato 8.00-18.00)
Telefono: 800 999 700 (per le Attività)

Indirizzo Postale: Gruppo Hera Servizio Clienti, via Molino Rosso, n. 8 - 40026 Imola (Bo)

Utenti Domestici: e-mail: clienti.famiglie@gruppohera.it  -  fax: 0542/368165

Utenti Non Domestici: e-mail: clienti.business@gruppohera.it  -  fax: 0542/843189


Non è presente sul territorio uno sportello Clienti Hera a Riolunato



Per informazioni in merito alla:

TARIFFAZIONE TARI, ci si può rivolgere all'Ufficio Tributi  -  Telefono: 0536/75119 int. 17  -   Fax: 0536/75324

Orari: da lunedì a sabato 8:00 - 13:00   -   E-Mail: tributi@comune.riolunato.mo.it





GESTIONE DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI, ci si può rivolgere all'Ufficio Tecnico  -  Telefono: 0536/75119 int. 16  -   Fax: 0536/75324
Orari: da lunedì a sabato 8:00 - 13:00  -   E-Mail: lavoripubblici@comune.riolunato.mo.it 

Numero verde del Comune di Riolunato: 800 173 672 gratuito, attivo dal lunedì al sabato dalle ore 08:00 alle ore 13:00


Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l'invio di reclami, richieste di informazioni, di rettifica degli importi addebitati, di rateizzazione, richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio, segnalazioni di disservizi, prenotazioni del servizio di ritiro su chiamata, richieste di riparazione delle attrezzature per la raccolta domiciliare, nonché recapiti e orari degli sportelli online e fisici (ove presenti).
Tariffe e rapporti con gli utenti
Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Spazzamento, pulizia e lavaggio strade

Per informazioni in merito al SERVIZIO AMBIENTE HERA SPA potete rivolgervi a:

Telefono: 800 999 500 (chiamata gratuita, da lunedì a venerdì 8.00-22.00 e sabato 8.00-18.00)

Telefono: 800 999 700 (per le Attività)

Indirizzo Postale: Gruppo Hera Servizio Clienti, via Molino Rosso, n. 8 - 40026 Imola (Bo)

Utenti Domestici: e-mail: clienti.famiglie@gruppohera.it  -  fax: 0542/368165

Utenti Non Domestici: e-mail: clienti.business@gruppohera.it  -  fax: 0542/843189


Non è presente sul territorio uno sportello Clienti Hera a Riolunato


Per informazioni in merito alla:

TARIFFAZIONE TARI, ci si può rivolgere all'Ufficio Tributi  -  Telefono: 0536/75119  int. 17 -   Fax: 0536/75324

Orari: da lunedì a sabato 8:00 - 13:00   -   E-Mail: tributi@comune.riolunato.mo.it 


GESTIONE DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI, ci si può rivolgere all'Ufficio Tecnico  -  Telefono: 0536/75119  int. 16  -   Fax: 0536/75324
Orari: da lunedì a sabato 8:00 - 13:00  -   E-Mail: lavoripubblici@comune.riolunato.mo.it

Numero verde del Comune di Riolunato: 800 173 672 gratuito, attivo dal lunedì al sabato dalle ore 08:00 alle ore 13:00


Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell'utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione

Ad oggi nel Comune di Riolunato non viene svolto il servizio di raccolta porta a porta.


Lungo le strade del paese si trovano cassonetti e bidoni per la raccolta dei rifiuti indifferenziati, nonché isole attrezzate per la raccolta di carta, plastica, vetro.


Inoltre, in Piazza dell'Esperanto e all'altezza della rotonda all'ingresso del paese, sono situati due raccoglitori per l'olio alimentare esausto.




Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Isola Ecologica di Pievepelago - orario estivo dal 01/05/2023 al 15/09/2023
-
LUNEDI' 09:00 - 13:00 MARTEDI' 10:00 - 13:00 e 16:00 - 18:00 MERCOLEDI' CHIUSO GIOVEDI' 10:00 - 13:00 e 15:00 - 19:00 VENERDI' 09:00 - 13:00 SABATO 09:00 - 13:00 e 16:30 - 19:00 DOMENICA 11:30 - 13:00
Isola Ecologica di Pievepelago - ORARIO INVERNALE (dal 16/09/2023 al 30/04/2024)
-
LUNEDI' 09:00 - 13:00 MARTEDI' 10:00 - 13:00 MERCOLEDI' CHIUSO GIOVEDI' 10:00 - 13:00 e 15:00 - 19:00 VENERDI' 09:00 - 13:00 SABATO 09:00 - 13:00 e 14:00 - 16:30 DOMENICA 11:30 - 13:00


Per tutta la modulistica TARI, si rimanda alla sezione 3.1.Y del presente portale di trasparenza










Pagina in aggiornamento

Carta della qualità del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani di cui all'articolo 5 del TQRIF, liberamente scaricabile.

La Carta del servizio del comune di Riolunato unificata a quella del gestore (Hera) è in fase di preparazione.














Pagina in aggiornamento

Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell'ambito territoriale in cui è ubicata l'utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Le informazioni, ove possibile, verranno automaticamente acquisite dal catasto nazionale dei rifiuti ISPRA

(I dati riportati nei grafici sono scaricati automaticamente dal portale ISPRA, che riporta i dati del MUD, come da informazioni ricavabili dal loro sito https://www.catasto-rifiuti.isprambiente.it/index.php?pg=metodoru&width=1366&height=768)


PERCENTUALE DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEL COMUNE DI RIOLUNATO

DATI UFFICIALI

(FONTE: SITO ARPAE - DATI AMBIENTALI EMILIA ROMAGNA, comprensivi di dati MUD, compostaggio)


RIFIUTI ANNO 2021

RD 42,70%


RIFIUTI ANNO 2020

RD 49,60%

RIFIUTI ANNO 2019

RD 46,20%

RIFIUTI ANNO 2018

RD 46.50%

RIFIUTI ANNO 2017

RD 43,10%

RIFIUTI ANNO 2016

RD 44,20%

Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta

Nel Comune sono effettuate attività di spazzamento e pulizia strade.


Lo spazzamento ordinario viene effettuato, di norma:

- a ridosso di festività e durante le giornate di feste e sagre;
- indicativamente ogni due settimane nel periodo estivo e una volta al mese in primavera e autunno;


Lo vuotamento dei cestini viene effettuato, di norma:
- almeno una volta a settimana nel periodo estivo (e comunque a seconda della necessità);
- nel periodo invernale ogni due settimane.





Pagina in aggiornamento

Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
ABITAZIONE CON 2 COMPONENTI
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 149,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 0,76
Tariffa variabile: € 65,5
Quota fissa: € 0,76 * 100 * (365/365) = € 76,00
Quota variabile: € 65,50 * (365/365) = € 65,50
Totale imposta: € 76,00 + € 65,50 = € 141,50
Totale: € 141,50 + 5 % = € 148,58
Totale arrotondato: € 149,00
ABITAZIONE CON 4 COMPONENTI
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 203,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 0,9
Tariffa variabile: € 102,93
Quota fissa: € 0,90 * 100 * (365/365) = € 90,00
Quota variabile: € 102,93 * (365/365) = € 102,93
Totale imposta: € 90,00 + € 102,93 = € 192,93
Totale: € 192,93 + 5 % = € 202,58
Totale arrotondato: € 203,00
ABITAZIONE CON 6 O PIU' COMPONENTI
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 273,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 1,01
Tariffa variabile: € 159,07
Quota fissa: € 1,01 * 100 * (365/365) = € 101,00
Quota variabile: € 159,07 * (365/365) = € 159,07
Totale imposta: € 101,00 + € 159,07 = € 260,07
Totale: € 260,07 + 5 % = € 273,07
Totale arrotondato: € 273,00
BAR, CAFFE', PASTICCERIA
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 337,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 1,76
Tariffa variabile: € 1,45
Quota fissa: € 1,76 * 100 * (365/365) = € 176,00
Quota variabile: € 1,45 * 100 * (365/365) = € 145,00
Totale imposta: € 176,00 + € 145,00 = € 321,00
Totale: € 321,00 + 5 % = € 337,05
Totale arrotondato: € 337,00
CARROZZERIA, AUTOFFICINA, ELETTRAUTO
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 170,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 0,89
Tariffa variabile: € 0,73
Quota fissa: € 0,89 * 100 * (365/365) = € 89,00
Quota variabile: € 0,73 * 100 * (365/365) = € 73,00
Totale imposta: € 89,00 + € 73,00 = € 162,00
Totale: € 162,00 + 5 % = € 170,10
Totale arrotondato: € 170,00


Si riportano alcuni esempi pratici di calcolo della TARI.

Le tariffe applicate negli esempi sono quelle relative alla Tari per l'anno 2023.






Pagina in aggiornamento

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2018)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 478,54 t
Cluster: Comuni con bassa numerosità e densità abitativa, elevato numero di famiglie, età media avanzata, localizzati in aree vaste di carattere interno montano - € 47,8501735
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 43,38%
Fattori di contesto del comune: € 84,48717148
Economie e diseconomie di scala: € 3,05649
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 9
Impianti di trattamento meccanico biologico: 9
Discariche: 9
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 76,2 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 44,11%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 22,71%
Rifiuti smaltiti in discarica: 13,29%
Informazioni per l'accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

Per le riduzioni applicate si veda il regolamento TARI, scaricabile nella sezione "3.1.m sezione regolamento TARI", del presente portale sulla trasparenza.








Per le passate riduzioni Covid-19 (anno 2020), si rimanda alla Delibera di Consiglio Comunale n. 19 del 31/07/2020

Per le passate riduzioni Covid-19 (anno 2021), si rimanda alla Delibera di Consiglio Comunale n. 18 del 29/06/2021

Per le passate riduzioni Covid-19 (anno 2022), si rimanda alla Delibera di Consiglio Comunale n.   8 del 30/05/2022

Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza della modalità di pagamento gratuita prevista dal TQRIF.
Modello Semplificato F24
Gratuita

Il Comune di Riolunato, assieme all'avviso TARI, invia i modelli F24 per il pagamento, utilizzabili presso sportelli bancari, postali e più in generale presso gli intermediari abilitati; inoltre può essere utilizzato per il pagamento con Home Banking.


Nei prossimi mesi sarà implementato il pagamento con avviso PagoPa.








Pagina in aggiornamento

Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all'anno in corso
Rata
Entro il
%
1° rata acconto
31/07/2023
33,00%
2° rata acconto
31/10/2023
33,00%
3° rata a saldo
02/12/2023
34,00%
Unica
31/07/2023
100,00%

Il pagamento degli importi dovuti deve essere effettuato, di norma, in 3 rate scadenti nei giorni 31 luglio, 31 ottobre e 02 dicembre, o in unica soluzione entro il 31 luglio di ciascun anno o comunque entro la prima rata di scadenza del tributo qualora successiva a predetta data. Su richiesta dell’ufficio, con atto dell’organo competente, tali scadenze possono essere modificate nel numero, nella misura e nella data. Eventuali conguagli di anni precedenti o dell’anno in corso possono essere riscossi anche in unica soluzione.



 

Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l'indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l'utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell'importo dovuto

RAVVEDIMENTO OPEROSO:

Gli errori, le omissioni e i versamenti carenti possono essere regolarizzati eseguendo spontaneamente il pagamento (cd. RAVVEDIMENTO OPEROSO) dell’imposta dovuta, degli interessi calcolati al tasso legale annuo dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui viene effettivamente eseguito e della sanzione in misura ridotta.

Interessi:


0,50% dal 01/01/2015 al 31/12/2015        DM ECONOMIA 11/12/2014
0,20% dal 01/01/2016 al 31/12/2016        DM ECONOMIA 11/12/2015
0,10% dal 01/01/2017 al 31/12/2017        DM ECONOMIA 07/12/2016
0,30% dal 01/01/2018 al 31/12/2018        DM ECONOMIA 13/12/2017
0,80% dal 01/01/2019 al 31/12/2019        DM ECONOMIA 12/12/2018
0,05% dal 01/01/2020 al 31/12/2020        DM ECONOMIA 12/12/2019
0,01% dal 01/01/2021 al 31/12/2021        DM ECONOMIA 11/12/2020
1,25% dal 01/01/2022 al 31/12/2022        DM ECONOMIA 13/12/2021
5,00% dal 01/01/2023 al 31/12/2023        DM ECONOMIA 13/12/2022
2,50% dal 01/01/2024                             DM ECONOMIA 29/11/2023


Sanzioni:
1.- ravvedimento "sprint", con sanzione dello 0,1% per ogni giorno di ritardo, fino a 14 giorni;
2.- ravvedimento "breve", con sanzione ridotta del 1,5% (1/10) nei casi di mancato pagamento del tributo o di un acconto, se esso viene eseguito nel termine di 30 giorni dalla data della sua commissione;
3- ravvedimento "intermedio", con sanzione ridotta al 1,67% (1/9) se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene entro 90 giorni dalla data dell'omissione o dell'errore, o se la regolarizzazione delle omissioni e degli errori commessi in dichiarazione avviene entro 90 giorni dal termine per la presentazione della dichiarazione in cui l'omissione o l'errore è stato commesso;
4- ravvedimento "lungo", con sanzione ridotta al 3,75% (1/8) se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno nel corso del quale è stata commessa la violazione oppure quando non è prevista dichiarazione periodica, entro 1 anno dall'omissione o dall'errore;
5- ravvedimento "lunghissimo":
 * con sanzione ridotta al 4,29% (1/7) se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche se incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione, oppure quando non è prevista dichiarazione periodica, entro 2 anni dall'omissione o dall'errore;
 * con sanzione ridotta al 5,00% (1/6) se la regolarizzazione degli errori e delle omissioni, anche incidenti sulla determinazione o sul pagamento del tributo, avviene oltre il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all'anno successivo a quello nel corso del quale è stata commessa la violazione, oppure quando non è prevista dichiarazione periodica, oltre 2 anni dall'omissione o dall'errore;
6- ad un decimo del minimo di quella prevista per l'omissione della presentazione della dichiarazione, se questa avviene presentata con ritardo non superiore a 90 giorni.


Il pagamento e la regolarizzazione non  precludono  l'inizio  o  la  prosecuzione  di  accessi, ispezioni, verifiche o altre attivita' amministrative di controllo  e accertamento.

Il  pagamento  della  sanzione  ridotta  deve  essere  eseguito contestualmente alla regolarizzazione del  pagamento  del  tributo  o della differenza, quando dovuti, nonche' al pagamento degli interessi moratori calcolati al tasso legale con maturazione giorno per giorno.

Quando la liquidazione deve  essere  eseguita  dall'ufficio,  il ravvedimento si perfeziona con l'esecuzione dei pagamenti nel termine di sessanta giorni dalla notificazione dell'avviso di liquidazione.


Il contribuente che abbia quindi omesso il pagamento dell'imposta o della tassa comunale entro i termini previsti dalle disposizioni vigenti, può effettuare il ravvedimento operoso, sempre che la violazione non sia stata già constatata e comunque non siano iniziati accessi, ispezioni e verifiche amministrative di accertamento da parte del Servizio Tributi, per le quali l'autore o i soggetti solidalmente obbligati non ne siano venuti a conoscenza.

-----------------------------------------


ACCERTAMENTO PER OMESSO/PARZIALE VERSAMENTO:
In caso di ritardato od omesso pagamento TARI, il comune di Riolunato invia un sollecito di pagamento, seguito dall'avviso per omesso/parziale versamento, se il primo non viene pagato.


Relativamente alle sanzioni:

In caso di omesso o insufficiente pagamento si applica la sanzione del 30% dell'imposta dovuta, ovvero della differenza dell'imposta dovuta.

In caso di omessa presentazione della dichiarazione originaria o di variazione si applica la sanzione del 100%

In caso di infedele o incompleta dichiarazione si applica la sanzione del 50%


Relativamente agli interessi:

sono calcolati giorno per giorno a decorrere dal giorno successivo alla scadenza legale, nella misura prevista per gli interessi legali:
0,50% dal 01/01/2015 al 31/12/2015
0,20% dal 01/01/2016 al 31/12/2016
0,10% dal 01/01/2017 al 31/12/2017
0,30% dal 01/01/2018 al 31/12/2018
0,80% dal 01/01/2019 al 31/12/2019
0,05% dal 01/01/2020 al 31/12/2020
0,01% dal 01/01/2021 al 31/12/2021
1,25% dal 01/01/2022 al 31/12/2022
5,00% dal 01/01/2023 al 31/12/2023        
2,50% dal 01/01/2024                            



-----------------------------------------


I contribuenti che abbiano ricevuto un atto di sollecito o un avviso di accertamento possono contattare l'Ufficio Tributi.


pagina in aggiornamento

Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all'utente o alle caratteristiche dell'utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rettifica degli importi addebitati, liberamente accessibile e scaricabile, nonché le tempistiche e le modalità di rettifica degli importi non dovuti da parte del gestore.

Il CODICE COMUNE (Belfiore) del Comune di Riolunato è

   H303

Il versamento della TARI, effettuato tramite modello F24 allegato all'avviso, utilizza i seguenti codici tributo:

3944: Tari - tassa sui rifiuti, per la quota tari comune;

TEFA: Tari - tassa sui rifiuti - TEFA, per la quota di addizionale provinciale;

Per eventuali recuperi d'imposta, i codici tributo (F24) sono:

3945: interessi su Tari - tassa sui rifiuti;

3946: sanzioni su Tari - tassa sui rifiuti;

- TEFN: Tefa - tributo per l'esercizio delle funzioni di tutela, protezioni e igiene dell'ambiente - interessi;

- TEFZ: Tefa - tributo per l'esercizio delle funzioni di tutela, protezioni e igiene dell'ambiente - sanzioni.




Nel caso in cui ci si accorga di aver effettuato un versamento con un codice ente diverso da H303 (Riolunato):

- se l'errore di digitazione è stato fatto da parte di un intermediario (banca, posta, ecc), bisogna verificare il versamento e nel caso lo stesso intermediario dovrà provvedere ad annullare la delega di pagamento emessa e riemetterla con codice ente corretto. In questo modo il versamento viene automaticamente sottratto al comune sbagliato e riversato a noi.

- se l'errore di digitazione è stato causato dal contribuente, ad esempio tramite compilazione del modello F24 sulla propria Home Banking, il contribuente dovrà rivolgersi al comune per la verifica del pagamento, oppure verificare a quale ente sono stati accreditati i soldi, accedendo al proprio cassetto fiscale (dal sito dell'Agenzia delle Entrate o tramite il proprio Caaf/Commercialista). A seguito di questa verifica, il contribuente invierà poi richiesta di riversamento all'ente errato, che dovrà procedere al riversamento presso il nostro ente, sul conto corrente di tesoreria unica, n. 0303385; in questo caso andrà indicata nella causale del versamento, il codice fiscale del contribuente e il tributo/anno che si sta riversando.
Stessa cosa farà il Comune di Riolunato se riceve un versamento indebito.


Per eventuali comunicazioni in merito a variazioni di metratura, chiusura o variazioni di utenze, o più in generale variazioni nei dati relativi all'utente o all'utenza, si può contattare l'Ufficio Tributi che seguirà il contribuente nella presentazione delle relative denunce e, se dovuto, ricalcolerà l'importo dell'avviso uscito.



Per tutta la modulistica TARI, si rimanda alla sezione 3.1.Y del presente portale di trasparenza

Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione
Gli avvisi di pagamento relativi al tributo TARI in formato diverso dal cartaceo, sono disponibili sullo Sportello del Contribuente, accedendo tramite le proprie credenziali SPID/CIE.
Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell'Autorità relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti
I recapiti telefonici per il servizio di pronto intervento, gli interventi di competenza del gestore, con indicazione di quelli che possono essere attivati direttamente dall'utente, secondo quanto previsto dall'articolo 52 del TQRIF.

Gestione tariffe e rapporto con gli utenti: Ufficio Tributi Tel. 0536 75119 int. 17

Gestione raccolta: Ufficio Ambiente Tel. 0536 75119 int. 13-16

Numero verde del Comune di Riolunato: 800 173 672 gratuito, attivo dal lunedì al sabato dalle ore 08:00 alle ore 13:00



Numero verde Hera servizio ambiente privati: 800 999 555

(chiamata gratuita, da lunedì a venerdì 8.00-22.00 e sabato 8.00-18.00)
Numero verde Hera servizio ambiente attività: 800 999 700





Pagina in aggiornamento

Il posizionamento della gestione nell'ambito della matrice degli schemi regolatori, di cui all'Articolo 3 del TQRIF.
Il Comune di Riolunato è collocato all'interno dello Schema regolatore I
Gli standard generali di qualità di competenza del gestore ai sensi del TQRIF, ivi inclusi gli eventuali standard aggiuntivi o migliorativi individuati dall'Ente territorialmente competente e il grado di rispetto di tali standard, con riferimento all'anno precedente.






Pagina in aggiornamento

La tariffa media applicata alle utenze domestiche e l'articolazione dei corrispettivi applicati alle utenze domestiche e non domestiche.




Pagina in aggiornamento

Modalità e termini per l'accesso alla rateizzazione degli importi.

Le rateizzazioni e la dilazione del versamento degli importi relativi a somme derivanti da avvisi di accertamento o da provvedimenti di recupero anni pregressi sono verificabili nel Regolamento generale delle entrate comunali, art. 16 (visualizzalo nella sezione M del presente portale di trasparenza)


Gli avvisi di pagamento (cd. bonari relativi all'anno in corso) escono, di norma, in 3 rate scadenti 31 luglio, 31 ottobre e 2 dicembre di ogni anno. Gli stessi possono essere ulteriormente rateizzati su richiesta del contribuente che dichiari, mediante autocertificazione ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, di essere beneficiari del bonus sociale per disagio economico previsto per i settori elettrico e/o gas e/o per il settore idrico e/o di trovarsi in temporanea situazione di obiettiva difficoltà.
L’importo di ogni singola ulteriore rata non può essere inferiore a 50 euro.
La richiesta di ulteriore rateizzazione deve essere presentata non oltre dieci giorni antecedenti la scadenza dell’importo che si intende rateizzare.
La scadenza delle ulteriori rate non può superare la scadenza ordinaria successiva.
Sull’importo soggetto ad ulteriore rateizzazione non sono applicati interessi.
In caso di mancato pagamento delle ulteriori rate, il contribuente si intende decaduto dal beneficio della ulteriore rateizzazione, fermo restando che, perdurando l’omesso versamento della TARI, ai fini della notifica dell’atto di accertamento esecutivo di cui all’articolo 1, comma 792, legge 27 dicembre 2019, n. 160, la data cui riferire l’omesso versamento, ai fini del calcolo degli interessi moratori di cui all’articolo 1, comma 165, legge 27 dicembre 2006, n. 296, rimane la data di scadenza ordinaria deliberata dal Comune.
Nel caso di ritardati versamenti imputabili ad omissioni o ritardi del Comune si applica quanto previsto dall’articolo 10, comma 2, legge 27 luglio 2000, n. 212.
Per quanto non espressamente disciplinato, si rimanda all’art. 16 del Regolamento generale delle entrate comunali.

(vedere art. 23 del Regolamento per l'applicazione della tassa rifiuti (TARI) approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 4 del 30/03/2023)


Per tutta la modulistica TARI, si rimanda alla sezione 3.1.Y del presente portale di trasparenza


Sezione in aggiornamento

Modalità e termini per la presentazione delle richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio.

Il soggetto passivo ha l'obbligo di dichiarare al Comune ogni circostanza rilevante per l'applicazione del tributo e, in particolare, l'inizio, la variazione e la cessazione dell'utenza, la sussistenza delle condizioni per ottenere agevolazioni o riduzioni, il modificarsi o il venir meno delle condizioni per beneficiare di agevolazioni e riduzioni.

La dichiarazione va consegnata al Comune ENTRO IL 30 GIUGNO dell'anno successivo alla data di inizio, variazione o cessazione del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo.

In caso di decesso dell'intestatario dell'utenza, gli eventuali soggetti che posseggono, detengono o che continuano ad occupare o condurre i locali già assoggettati a Tassa Rifiuti hanno l'obbligo di dichiarare il nominativo del nuovo intestatario dell'utenza e gli eventuali elementi che determinano l'applicazione della tassa.

Per maggiori informazioni vedere art. 20 del Regolamento per l'applicazione della tassa rifiuti (TARI), approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 4 del 30/03/2023




Pagina in aggiornamento