Trasparenza Rifiuti Orbetello
Trasparenza Rifiuti Orbetello

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Orbetello

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Orbetello

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Orbetello
Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l'invio di reclami, richieste di informazioni, di rettifica degli importi addebitati, di rateizzazione, richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio, segnalazioni di disservizi, prenotazioni del servizio di ritiro su chiamata, richieste di riparazione delle attrezzature per la raccolta domiciliare, nonché recapiti e orari degli sportelli online e fisici (ove presenti).
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
SEI Toscana - Servizi Ecologici Integrati Toscana Srl

Per TARI, Tassa Rifiuti (richieste di informazioni, di rettifica degli importi addebitati, di rateizzazione), Servizio Entrate, Piazza del Popolo, tel. 0564861415, 0564861404.

Orario di apertura al pubblico:

- dal Lunedì al Venerdì dalle ore10:00 alle ore 12:00;

- il Martedì e Giovedì dalle ore 15:00 alle ore 16:00.


Per l’invio di reclami, richieste di informazioni, richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio, segnalazioni di disservizi, prenotazioni del servizio di ritiro su chiamata, richieste di riparazione delle attrezzature per la raccolta domiciliare, SEI Toscana numero verde 800 127484 

Modulistica per l'invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile

I reclami sul servizio possono essere inviati collegandosi al link https://seitoscana.it/segnalazioni-reclami-consigli

I reclami sulle tariffe possono essere inviati tramite mail a protocollo@comune.orbetello.gr.it o all'indirizzo di posta certificata protoccollo@pec.comuneorbetello.it

Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell'utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
Nel file allegato è possibile prendere visiore, per le utenze di Ansedonia, Giannella, Saline Breschi e Orbetello Scalo (zona via Pantini e via Franceschelli) delle giornate nelle quali è attivo il servizio di ritiro a domicilio di aghi di pino, sfalci e potaure.
Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Ad oggi, non sono previste campagne informative straordinarie inerenti alla raccolta o al conferimento dei rifiuti urbani.  
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto

In questa sezione è possibile trovare le informazioni necessarie per effettuare un corretta raccolta differenziata, scaricando la guida alla raccolta predisposta dal Gestore SEI TOSCANA. 

Al link in basso, invece, è possibile prendere visione dei servizi attivi sul territorio comunale, su alcune specifiche tipologie di rifiuti speciali e sul loro corretto conferimento e smaltimento. 

Carta della qualità del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani di cui all'articolo 5 del TQRIF, liberamente scaricabile.
In allegato la carta della qualità del servizio di SEI TOSCANA
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell'ambito territoriale in cui è ubicata l'utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Le informazioni, ove possibile, verranno automaticamente acquisite dal catasto nazionale dei rifiuti ISPRA
Al link in basso è possibile prendere visione dei dati relativi alle percentuali di raccolta diffrenziata più recenti. 
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
Esempio di calcolo
Per un'utenza Domestica di 112mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:

La tassa è corrisposta in base a tariffa commisurata ad anno solare.

Le tariffe si compongono di una quota fissa determinata in relazione alle componenti essenziali del costo del servizio di gestione dei rifiuti, e calcolata con riferimento alla superficie dell'alloggio, e da una quota variabile determinata in relazione ai coefficienti approvati in sede di approvazione delle tariffe che tiene conto del numero dei componenti il nucleo familiare. Al totale si aggiunge il 5% per l'addizionale Tributo Funzioni Ambientali (TEFA) da corrispondere alla Provincia di Grosseto.

Le tariffe sono approvate ogni anno con deliberazione del Consiglio Comunale.

L’obbligazione tributaria decorre dal bimestre successivo in cui inizia il possesso o la detenzione dei locali o delle aree soggetti al tributo. Il tributo è dovuto per il periodo dell’anno, computato a bimestri, nel quale permane il possesso o la detenzione dei locali o delle aree soggette al tributo.

L’obbligazione tributaria cessa il bimestre successivo in cui termina il possesso o la detenzione, a condizione che il contribuente presenti la dichiarazione di cessata occupazione entro il 30 marzo dell'anno successivo.

Esempio di calcolo su un nucleo familiare 4 persone, abitazione 112 mq, occupazione 12 mesi:

  • tariffa fissa a mq € 1,3419, totale a carico del contribuente € 150,2928 (=112*1,3419);
  • tariffa variabile per nucelo 4 componenti (come da tabella allegata alla deliberazione di approvazione delle tariffe), € 220,4031;
  • TEFA 5% € 18,5348

TOTALE AVVISO (con arrotondamento) € 389,00

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2018)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 11.648,96 t
Cluster: Poli Urbani - € 38,49239349
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 17,47%
Fattori di contesto del comune: € 91,82461442
Economie e diseconomie di scala: € 0,11328
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 6
Impianti di trattamento meccanico biologico: 15
Discariche: 7
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 28,623 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 10,67%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 13,86%
Rifiuti smaltiti in discarica: 33,3%
Informazioni per l'accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

Per le utenze domestiche residenti, che versino in condizioni di disagio economico-sociale, il Comune riconosce le sotto indicate riduzioni ai sensi dell’art. 1, c. 660 della L. 147/2013:

a.        intestatari di utenza di età superiore a 70 anni il cui nucleo familiare, come da risultanze anagrafiche, presenti un valore ISEE risultante dall’Attestazione ISEE non superiore ad €. 18.000,00. Per tali contribuenti è prevista una riduzione del 40% della tariffa;

b.        intestatario di utenza di età inferiore a 70 anni: per tali contribuenti è prevista una riduzione fino al 50%, calcolata proporzionalmente alle richieste e alle risorse disponibili in bilancio


·          nucleo familiare composta fino a n. 2 componenti con ISEE inferiore ad €. 18.000,00;

·          nucleo familiare composta da n. 3 componenti con ISEE inferiore ad €. 15.000, 00;

·          nucleo familiare composto da almeno 4 componenti con ISEE inferiore ad €.10.000,00

La riduzione, riconosciuta per l’anno di riferimento, ha validità annuale ed è concessa a richiesta dei contribuenti previa presentazione di apposita istanza corredata di Attestazione ISEE in corso di validità da presentarsi entro e non oltre il 30 marzo di ciascun ann

La riduzione non è riconosciuta in caso di posizioni debitorie pregresse e nel caso in cui un componente del nucleo familiare sia proprietario o titolare di altri diritti reali di godimento, eccetto l’unità immobiliare per la quale si richiede il beneficio.

In caso di nuclei che hanno al loro interno un portatore di handicap con invalidità pari o superiore al 67% è riconosciuta una riduzione del 30%. In caso di invalidità temporanea e rivedibile, la riduzione opera fino alla scadenza. In caso di rinnovo dovrà essere presentata nuova richiesta. Restano salvi per gli anni precedenti gli effetti previsti per le richieste non presentate nel termine di cui sopra ovvero la mancata concessione della riduzione tariffaria. La riduzione prevista al comma 2 è riconosciuta a richiesta del contribuente, corredata da apposita certificazione medica rilasciata dagli organi competenti. La riduzione di cui sopra è riconosciuta per l’anno di riferimento a richiesta dei contribuenti da presentarsi entro e non oltre il 30 marzo di ciascun anno a condizione che non vi siano posizioni debitorie pregresse.

Le risorse utili per finanziare il bonus sociale sono a carico del bilancio comunale e la relativa copertura è assicurata da risorse derivanti dalla fiscalità generale.

In nessun caso la somma delle riduzioni e delle agevolazioni ottenibili su base annua può superare la soglia del (70%) della tassa dovuta.

Qualora si rendano applicabili più riduzioni o agevolazioni, ciascuna di esse opera sull’importo ottenuto dall’applicazione delle riduzioni o agevolazioni precedentemente considerate.


Estremi degli atti di approvazione della tariffa per l'anno in corso con riferimento all'ambito o ai comuni serviti
Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza della modalità di pagamento gratuita prevista dal TQRIF.
Modello Semplificato F24
Gratuita
Agli avvisi di liquidazione sono allegati sia il modello F24 per il pagamento in unica rata sia i modelli F24 per singola rata
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all'anno in corso
Rata
Entro il
%
Unica
16/11/2022
100,00%
Rata
Entro il
%
1° rata
16/11/2022
20,00%
2° rata
16/12/2022
20,00%
3° rata
16/01/2023
20,00%
4° rata
16/02/2023
20,00%
5° rata
16/03/2023
20,00%
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l'indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l'utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell'importo dovuto

Le sanzioni sono stabilite dalle norme in materia e corrispondono al 30% dell'imposta.

Gli interessi sono dovuti a partire dalla data di scaenza del versamento e fino alla data di accertamento da parte dell'ufficio

Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all'utente o alle caratteristiche dell'utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rettifica degli importi addebitati, liberamente accessibile e scaricabile, nonché le tempistiche e le modalità di rettifica degli importi non dovuti da parte del gestore.
Il modulo deve essere correttamente compilato e sottoscritto e inviato agli indirizzi nello stesso riportati o consegnato presso l'ufficio protocollo
Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione
Per ricevere gli avvisi di pagamento via mail o PEC occorre compilare l'apposito modulo disponibile sul sito e liberamente scaricabile
Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell'Autorità relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti
I recapiti telefonici per il servizio di pronto intervento, gli interventi di competenza del gestore, con indicazione di quelli che possono essere attivati direttamente dall'utente, secondo quanto previsto dall'articolo 52 del TQRIF.

Al link riportato di seguito è possibile prenotare il servizio di ritiro rifiuti ingombanti.

E' possibile prenotare il servizio anche nei seguenti modi:


a) Prenotazione telefonica al numero Verde Sei Toscana 800 127484 attivo dal lunedì al giovedì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 13:30 alle 17:00 e il venerdì dalle 9:00 alle 13:00


b) prenotazione tramite email inviando la richiesta all'indirizzo ingombranti@seitoscana.it ed inserendo i tuoi dati personali e l'elenco dei rifiuti da ritirare.



Il posizionamento della gestione nell'ambito della matrice degli schemi regolatori, di cui all'Articolo 3 del TQRIF.
Il Comune di Orbetello è collocato all'interno dello Schema regolatore

Come previsto nella delibera Assembleare n. 26 del 06-07-2022, ed allegata in basso, è stato deciso di individuare, ai fini della prima applicazione del TQRIF ARERA, il posizionamento della Gestione nello SCHEMA REGOLATORIO I per tutte le 104 Gestioni dell’ATO Toscana Sud, con conseguente determinazione degli obblighi di qualità contrattuale e tecnica come previsto nel “Testo Unico per la regolazione della qualità del servizio di gestione dei rifiuti urbani (TQRIF)” approvato con la deliberazione ARERA 18 gennaio 2022 n. 15/2022/R/RIF.


Gli standard generali di qualità di competenza del gestore ai sensi del TQRIF, ivi inclusi gli eventuali standard aggiuntivi o migliorativi individuati dall'Ente territorialmente competente e il grado di rispetto di tali standard, con riferimento all'anno precedente.
I livelli generali di qualità contrattuale e tecnica del servizio di gestione dei rifiuti urbani non risultano applicabili in quanto ricadenti, in quesa fase, nello schema regolatorio I, come previsto dal "Testo Unico della Qualità dei Servizi"  elaborato da ARERA.
La tariffa media applicata alle utenze domestiche e l'articolazione dei corrispettivi applicati alle utenze domestiche e non domestiche.


Componenti

Quota fissa mq

Quota fissa media

Quota variabile numero occupanti

Quota variabile per persona

Tariffa media

Famiglie di 1 componente

1,0491

86,8501

60,1099

60,1099

146,9600

Famiglie di 2 componenti

1,1467

101,6324

140,2565

70,1283

241,8889

Famiglie di 3 componenti

1,2443

115,5194

180,3298

60,1099

295,8492

Famiglie di 4 componenti

1,3419

132,5714

220,4031

55,1008

352,9745

Famiglie di 5 componenti

1,4273

142,0952

290,5314

58,1063

432,6266

Famiglie di 6 o più componenti

1,5005

147,8924

340,6230

56,7705

488,5154

Superfici domestiche accessorie

0,0000

0,0000

0,0000

0,0000

0,0000



Modalità e termini per l'accesso alla rateizzazione degli importi.
Si rinvia al Regolamento
Modalità e termini per la presentazione delle richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio.
Si rimanda al TITOLO II "Attivazione, variazione e cessazione del servizio" artt. 6 e seguenti dell'allegato Allegato A del Testo Unico per la regolazione della qualità del servizio di gestione dei rifiuti urbani (TQRIF) di cui alla deliberazione ARERA n. 15/2022/R/RIF del 18 gennaio 2022.