Trasparenza Rifiuti Ollastra
Trasparenza Rifiuti Ollastra

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Ollastra

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Ollastra

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Ollastra

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti



Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile

L’Amministrazione è a disposizione per accogliere eventuali suggerimenti e/o reclami riguardanti disservizi  Il personale di sportello potrà assistere l’utente nella presentazione di una segnalazione o un reclamo. La segnalazione di problemi o suggerimenti per il miglioramento del servizio può essere fatta in forma scritta al sindaco.

Il modello di reclamo può essere inviato ai recapiti indicati nella sezione B.

Per il Comune di Ollastra, oltre all'invio via mail all'indirizzo tributi@comune.ollastra.or.it, è possibile anche la consegna a mano mediante deposito del modulo nella cassetta postale.


i reclami o segnalazioni possono essere inviate direttamente alla ditta Effe Ambiente ai seguenti recapiti :

Telefono: +39 070 937 5513

E-mail: effeambiente.srl@gmail.com

Orario di ufficio: 9:00 – 14:00 / lun-ven


Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
Ecocentro
martedì:
8.30-12.30
giovedì:
15.00-17.00
venerdì:
15.00-17.00
sabato:
10.00-12.00
Giorni di raccolta
lunedì:
Umido
martedì:
Secco indifferenziato
mercoledì:
Umido e vetro
giovedì:
carta e cartone
venerdì:
Plastica e Alluminio
sabato:
Umido
Si informa che il calendario nel 2021 è cambiato per la raccolta della carta e del cartone che sarà effettuata il giovedì e la raccolta del vetro  sarà effettuata il mercoledì.
Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Ecocentro Ollastra
Ingombranti - servizi a chiamata COSA SI: TV, computer, monitor, frigoriferi, lavatrici, pompe di calore, scaldabagno, mobili smontati, divani, sedie, materassi legati e reti per letti, biciclette, motorini, porte e finestre, piccoli oggetti metallici. COSA NO: rifiuti edili, olii minerali, batterie e rottami d'automobili, pneumatici. Prenota il ritiro a domicilio al Numero Verde Gratuito 800.180.300 o al numero 070.9375513 oppure via mail effeambiente.srl@gmail.com

Umido organico

COSA SI:  resti di frutta, verdura e alimenti, gusci d’uovo, fondi di caffè, bustine del tè, fiori recisi, lettiere di piccoli animali domestici non sintetiche, cenere di camino, carta assorbente da cucina.
COSA NO: pannolini e assorbenti, borsine di plastica e tutti gli altri materiali riciclabili e non.
COME CONFERIRE: Il rifiuto è da esporre in un sacco biodegradabile, ben chiuso, all’interno della bio-pattumiera. I rifiuti vanno esposti la sera prima.

RICORDA: i sacchetti per l'umido devono avere, pena il mancato ritiro, la scritta "compostabile", predisponi le ramaglie in apposite fascine da max 50 cm. Gli sfalci verdi devono essere imbustati in sacchi compostabili, al fine di evitare la loro dispersione durante le operazioni di trasporto all'impianto di destinazione.

Vetro

COSA SI: bottiglie in vetro, vasetti per alimenti in vetro, bicchieri in vetro.
COSA NO: lampadine e neon, contenitori in vetro sporchi di vernice. 
COME CONFERIRE: Sciacquare vetro prima della consegna. Posizionarli sfusi all’interno del contenitore per il vetro. I rifiuti vanno esposti la sera prima.

Carta e cartone

COSA SI: giornali e riviste, libri, quaderni, tabulati, fotocopie e fogli vari, scatole per alimenti in carta, imballaggi in cartone, shoppers in carta, cartoni della pizza senza residui di cibo, contenitori Tetra Pak.
COSA NO: carta carbone, plastificata, oleata, scontrini carta con residui di cibo.
COME CONFERIRE: I rifiuti devono essere conferiti in sacchetti di carta. I cartoni devono essere ben legati. I rifiuti vanno esposti la sera prima

Plastica e lattine

COSA SI: bottiglie in plastica, contenitori per detersivi e cosmetici, confezioni per alimenti, vaschette in polistirolo, film e pellicole per imballaggi, reggette per pacchi, piatti e bicchieri in plastica senza residui di cibo,  contenitori e scatolette in banda stagnata, in alluminio e in metallo, bombolette vuote non tossiche, tubetti metallici vuoti.
COSA NO:  gomma, tubi, cd, dvd, giocattoli, accessori o mobilio in plastica, contenitori metallici e lattine sporchi di vernice.
COME CONFERIRE: Sciacquare i contenitori prima del conferimento. I rifiuti devono essere esposti ben chiusi all’interno di un sacchetto di plastica generico. I rifiuti vanno esposti la sera prima.

Secco residuo

COSA SI: gomma, pannolini, bacinelle carta oleata, carta chimica, calze di nylon, cocci di ceramica, assorbenti, spugne, penne e pennarelli, oggetti casalinghi in plastica dura, siringhe chiuse con il tappo, cosmetici.
COSA NO: tutti i rifiuti riciclabili. 
COME CONFERIRE: I rifiuti devono essere esposti in un sacco di plastica chiuso. I rifiuti vanno esposti la sera prima.

Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Servizio non attivo.
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
Nucleo familiare 1 componente
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:


Costi per l'utenza

TARIFFE
Le tariffe della TARI per l'anno 2020, invariate rispetto al 2019, sono state approvate con la deliberazione del Consiglio Comunale n. 16 dell'31.07.2020. Le tariffe sono indicate in calce agli avvisi di pagamento che verranno recapitati a domicilio.

UTENZE DOMESTICHE

Nucleo familiare

Quota fissa
(€/mq/anno)

Quota variabile
(€/anno)

1 componente

0,59 €

31,01 €

2 componenti

0,69 €

31,01 €

3 componenti

0,79 €

26,49 €

4 componenti

0,85 €

25,20 €

5 componenti

0,88 €

25,20 €

6 o più componenti

0,87 €

24,23 €

Non residenti per locali a disposizione

0,85 €

79,46 €

UTENZE NON DOMESTICHE

CATEGORIE DI ATTIVITÀ

Quota Fissa
(€/mq)

Quota Variabile
(€/mq)

1

Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto

0,69 €

0,43 €

2

Banche, istituti di credito e studi professionali

1,61 €

1,01 €

3

Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta, e altri beni durevoli

1,79 €

1,13 €

4

Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze

2,16 €

1,3 €

5

Attività artigianali tipo botteghe: parrucchiere, barbiere, estetista

1,57 €

0,99 €

6

Carrozzeria, autofficina, elettrauto

2,01 €

1,27 €

7

Attività industriali con capannoni di produzione

1,08 €

0,68 €

8

Attività artigianali di produzione beni specifici

1,38 €

0,87 €

9

Bar, caffè, pasticceria

7,47 €

4,72 €

10

Supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alimentari

2,87 €

1,82 €

11

Plurilicenze alimentari e/o miste

4,57 €

3,59 €

12

Campeggi, distributori carburanti, impianti sportivi

1,00 €

0,63 €




Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2017)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: t
Cluster: - €
Tariffa nazionale di base:
Raccolta differenziata: %
Fattori di contesto del comune:
Economie e diseconomie di scala:
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento:
Impianti di trattamento meccanico biologico:
Discariche:
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: %
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: %
Rifiuti smaltiti in discarica: %
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

 Non sono previste nel regolamento Tari approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 15 del 31.07.2020, riduzioni agli utenti in stato di disagio economico sociale.

sono previste invece riduzioni tariffarie per la presenza di invalidi nel nucleo familiare, per non residenti e locali privi di utenze attive di cui si possono scaricare i moduli in questa pagina.

Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
PagoPA
Costi dipendenti dal prestatore di servizio scelto
La riscossione della TARI viene svolta direttamente dall'Agenzia delle Entrate - Riscossione, per conto del Comune di Ollastra.
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
Unica
31/12/2020
100,00%
Rata
Entro il
%
1° rata
30/11/2020
25,00%
3° rata
31/01/2020
25,00%
4° rata
28/02/2020
25,00%
2° rata
31/12/2020
25,00%
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto

Gli articoli 7-8-9 del Regolamento sulla Tari approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 16 del 30.07.2020  regolano il mancato pagamento  e l'omessa o infedele dichiarazione , stabilendo quanto segue:

 In caso di mancato versamento di una o più rate alle prescritte scadenze, il Comune provvede a notificare al contribuente atto di accertamento per omesso o insufficiente versamento della tassa, con applicazione della sanzione pari al 30 per cento dell’importo non versato e degli interessi..

 In caso di infedele dichiarazione, si applica la sanzione dal 50 per cento al 100 per cento del tributo, con un minimo di 50 euro.

 In caso di omessa presentazione della dichiarazione, si applica la sanzione dal 100 per cento al 200 per cento del tributo non versato, con un minimo di 50 euro.


Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

In caso fosse rilevato un errore nella determinazione dell'importo, è possibile segnalarlo all'ufficio tributi del Comune di Ollastra mediante i modelli allegati, scaricabili in questa pagina.

Si possono presentare richiesta di rimborso o compensazione utilizzando il modello scaricabile in questa pagina.

Inoltre, attraverso il modello allegato si può richiedere anche il discarico della cartella dell'Agenzia delle Entrate.

Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione
Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell’Autorità relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti

L'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) svolge attività di regolazione e controllo nei settori dell'energia elettrica, del gas naturale, dei servizi idrici, del ciclo dei rifiuti e del telecalore.

La legge 27 dicembre 2017, n. 205 ha attribuito all'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) funzioni di regolazione e controllo del ciclo dei rifiuti, anche differenziati, urbani e assimilati, da esercitarsi "con i medesimi poteri e nel quadro dei principi, delle finalità e delle attribuzioni, anche di natura sanzionatoria" stabiliti dalla legge istitutiva Legge 481/1995) e già esercitati negli altri settori di competenza.

 

Con la deliberazione n. 443 del 31/10/2019 ARERA definisce i criteri di riconoscimento dei costi efficienti di esercizio e di investimento per il periodo 2018-2021, adottando il Metodo Tariffario per il servizio integrato di gestione dei Rifiuti (MTR).

 

Con la deliberazione n. 444 del 31/10/2019 ARERA definisce le disposizioni in materia di trasparenza del servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati per il periodo di regolazione 1aprile 2020 - 31 dicembre 2023. Nell'ambito di intervento sono ricompresi gli elementi informativi minimi da rendere disponibili attraverso siti internet, gli elementi informativi minimi da includere nei documenti di riscossione (avviso di pagamento o fattura) e le comunicazioni individuali agli utenti relative a variazioni di rilievo nella gestione.

 

Il sito di ARERA è consultabile al link www.arera.it


si possono presentare reclami direttamente ad Arera utilizzando il modello di seguito riportato.