Trasparenza Rifiuti Olbia
Trasparenza Rifiuti Olbia

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Olbia

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Olbia

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Olbia

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade

Ulteriori informazioni relative a :


Ufficio Tributi del Comune di Olbia 

Telefono: 0789208046

Mail: ufficio.tari@comune.olbia.ot.it

PEC: comune.olbia@actaliscertymail.it



Raccolta e trasporto rifiuti

Comune di Olbia – Settore Tecnico – Ufficio Gestione Servizio di Igiene Urbana

Via Garibaldi 49 Olbia

Telefono : 078952038

Mail       : gestionerifiuti@comune.olbia.ot.it

Pec  : settore.tecnico@pec.comuneolbia.it   -  comune.olbia@actaliscertymail.it



Lavaggio strade

Comune di Olbia – Settore Tecnico – Ufficio Gestione Servizio di Igiene Urbana

Via Garibaldi 49 Olbia

Telefono : 078952038

Mail       : gestionerifiuti@comune.olbia.ot.it

Pec  : settore.tecnico@pec.comuneolbia.it   -  comune.olbia@actaliscertymail.it




Orario apertura centro servizi De Vizia Transfer S.p.A.:

da lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 18.00

Orario apertura uffici comunali:

martedì e giovedì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e mercoledì dalle ore 16.00 alle ore 18.00



Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione

Il territorio comunale è diviso in varie zone ognuna con un calendario specifico per le utenze domestiche e uno per le utenze non domestiche. 

Tutti i calendari sono liberamente consultabili dal sito della De Vizia Transfer S.p.A. sede di Olbia


Il servizio raccolta ingombranti a domicilio è effettuato mediante prenotazione telefonica con assegnazione della prima data utile per il ritiro.


Sono presenti nel Comune di Olbia:

·         un Ecocentro comunale  sito in Via Arabia Saudita - Settore 6 Zona Industriale Olbia aperto da lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle 19.00 e la domenica dalle 7.00 alle 13.00

·         un Ecobox automatizzato sito in Piazza Benedetto Brin Olbia (pressi Museo Archeologico di Olbia) fruibile 24h/24h mediante utilizzo codice fiscale/tessera sanitaria


Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto

Una breve informativa è inserita nella pagina interna dei calendari consegnati agli utenti.


Tutte le specifiche informazioni circa il corretto conferimento sono reperibili sul sito della De Vizia Transfer S.p.A. di Olbia


Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili

La tariffa è composta da una quota fissa e da una quota variabile ed è articolata nelle fasce di utenza domestica e non domestica;


Per ogni categoria di utenza l’importo della Tassa è così calcolato:


- UTENZE DOMESTICH                (Tariffa Fissa x mq superficie) + Tariffa Variabile

- UTENZE NON DOMESTICHE      (Tariffa Fissa + Tariffa Variabile) x mq superficie



Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2017)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: t
Cluster: - €
Tariffa nazionale di base:
Raccolta differenziata: %
Fattori di contesto del comune:
Economie e diseconomie di scala:
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento:
Impianti di trattamento meccanico biologico:
Discariche:
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: %
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: %
Rifiuti smaltiti in discarica: %
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste


Per le riduzioni il riferimento è contenuto principalmente negli artt. 21-26 del Regolamento TARI


In particolare

- per le utenze domestiche sono previste solo le riduzioni ex art. 25, nel caso di persone assistite in modo permanente dal Comune di Olbia in quanto versino in condizioni di grave disagio socio-economico, che non siano titolari di diritto di proprietà, usufrutto, o altro diritto reale di godimento, nonché di comodato su ulteriori immobili oltre a quello occupato direttamente.

La richiesta deve essere presentata annualmente all’Ufficio Tributi, e verrà concessa previa verifica della effettiva sussistenza delle condizioni presso il competente Settore Servizi alla Persona.


Le altre riduzioni previste sono applicabili alle utenze non domestiche:

- art. 22 Riduzioni per le utenze non domestiche non stabilmente attive (applicabile solo se risulta da licenza stagionale o altro atto autorizzativo dell’attività per un periodo non superiore ai 183 gg nell’anno solare

- art. 23 Riduzioni per interventi relativi al conferimento di rifiuti

- art. 24. Riduzioni per inferiori livelli di prestazione del servizio


Esistono poi riduzioni nel caso di produzione contestuale di rifiuti urbani o assimilati e di rifiuti speciali non assimilati o di sostanze non conferibili al pubblico servizio nel caso in cui non sia obiettivamente possibile o difficoltoso individuare le superfici escluse da tributo; in tal caso si applicano le percentuali di abbattimento previste dall’art. 8


Per maggiori informazioni e per il dettaglio e l’ammontare delle diverse riduzioni si rinvia al regolamento tari vigente.



Per l’anno 2020 inoltre, data la straordinarietà del periodo e la grave situazione socio-economica determinata dall’emergenza COVID-19, l’Ente ha stabilito con Del. di C.C. n. 214 del 16/12/2020 una riduzione pari al 25% della sola quota variabile sia per le categorie di utenze non domestiche con attività già riaperte alla data del 05/05/2020, sia per quelle che a tale data risultavano ancora chiuse, riconducibili ad alcune categorie di utenze TARI, con riferimento ai codici ATECO indicati nella tabelle 1a e 1b e 2 allegate alla Delibera ARERA 158/2020/R/RIF; tale riduzione è stata applicata sulla rata di saldo TARI 2020.







Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
Fino al 2019 modelli precompilati inviati insieme all’informativa di pagamento, ma stante il regime di autoliquidazione obbligo di verifica e ricalcolo della tassa dovuta

Fino all’anno di tassazione 2019 (regime di autoliquidazione)i pagamenti potevano essere effettuati in maniera spontanea utilizzando il Mod. F24.

Dall’anno di tassazione 2020 la riscossione avviene per il tramite del Concessionario Agenzia Entrate Riscossione, per cui i pagamenti vanno effettuati utilizzando i modelli di pagamento allegati all’avviso di pagamento inviato da quest’ultimo soggetto.


Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
1° rata
30/09/2020
50,00%
2° rata
31/12/2020
50,00%

Le date riportate si riferiscono all’Acconto Tari 2020 pari al 50% del totale dovuto per l’anno.

La seconda rata è calcolata a conguaglio con tariffe 2020.

L’acconto viene calcolato utilizzando le tariffe deliberate per l’anno 2019; infatti, ai sensi dell’art. 13, c. 15 ter, D.L. 201/2011 (come modificato dall’art. 15 bis del D.L. 34/2019), a decorrere dal 2020 tutti i versamenti TARI effettuati prima del 01/12 DEVONO essere effettuati in acconto sulla base delle tariffe approvate per l’anno precedente con conguaglio sulle rate di saldo fissate successivamente a tale data.

Inoltre le tariffe 2020 ancora non sono state deliberate


Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto

Qualora il contribuente si accorga di aver commesso errori nei versamenti, sempre che la violazione non sia già stata constatata dall'ufficio, può, attraverso lo strumento del ravvedimento operoso, regolarizzare la propria posizione versando una sanzione ridotta e graduata in base al tempo trascorso, oltre gli interessi al tasso legale con maturazione giorno per giorno;

POSSIBILI TIPI DI RAVVEDIMENTO

- Ravvedimento sprint: chi omette di versare l’imposta, sia per quanto riguarda il saldo che l'acconto, può sanare la violazione beneficiando della sanzione ridotta pari allo 0,10% per ogni giorno di ritardo se il versamento avviene entro 15 giorni dalla scadenza, oltre agli interessi al tasso legale con maturazione giorno per giorno

- Ravvedimento operoso breve: Chi omette di versare l'imposta, sia per quanto riguarda il saldo che l'acconto, può sanare la violazione beneficiando della sanzione ridotta al 1,5%, oltre gli interessi al tasso legale, se il versamento avviene entro 30 giorni dalle scadenze. il saldo

- Ravvedimento operoso intermedio: Chi omette di versare l'imposta, sia per quanto riguarda il saldo che l'acconto, può sanare la violazione beneficiando della sanzione ridotta al 1,67%, oltre gli interessi al tasso legale, se il versamento avviene entro 90 giorni

- Ravvedimento operoso lungo: chi omette di versare l'imposta, sia per quanto riguarda il saldo che per quanto riguarda l'acconto, può sanare la violazione beneficiando della sanzione ridotta al 3,75%, oltre gli interessi al tasso legale, se il versamento avviene entro un anno dalla violazione

- Ravvedimento operoso lunghissimo: chi omette di versare l'imposta, sia per quanto riguarda il saldo che per quanto riguarda l'acconto, può sanare la violazione beneficiando della sanzione ridotta:

- al 4,28%, oltre gli interessi al tasso legale, se il versamento avviene oltre entro un anno dalla violazione ed entro due anni dalla stess:

- al 5,00%, oltre gli interessi al tasso legale, se il versamento avviene oltre due anni dalla violazione



Ai contribuenti che non hanno provveduto volontariamente al pagamento della tassa, l'Ufficio Tributi notificherà un avviso di accertamento per omesso, parziale o tardivo versamento.

 Il mancato pagamento in seguito alla ricezione dell'avviso di accertamento comporterà l'iscrizione a ruolo per il recupero coattivo della pretesa tributaria


Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile


I contribuenti che abbiano verificato un’incongruenza nei dati di dettaglio dell’invito al pagamento ricevuto o che debbano comunicarne una variazione devono presentare le comunicazioni relativa avvalendosi preferibilmente della modulistica presente sul sito.



Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione