Trasparenza Rifiuti Mezzanego
Trasparenza Rifiuti Mezzanego

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Mezzanego

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Mezzanego

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Mezzanego
Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti
DAL 01/12/2023 NUOVO GESTORE RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l'invio di reclami, richieste di informazioni, di rettifica degli importi addebitati, di rateizzazione, richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio, segnalazioni di disservizi, prenotazioni del servizio di ritiro su chiamata, richieste di riparazione delle attrezzature per la raccolta domiciliare, nonché recapiti e orari degli sportelli online e fisici (ove presenti).
Tariffe e rapporti con gli utenti

Nella presente sezione è possibile scaricare i moduli reclami.

Per i servizi svolti dal Gestore della Raccolta e Trasporto rifiuti (Ideal Service), il modulo, debitamente compilato e firmato, può essere inviato in formato pdf al seguente indirizzo di  posta elettronica servizioclienti.mezzanego@idealservice.it oppure per posta ordinaria al seguente indirizzo Ideal Service - via Valmogliana civ. 42 - 16046 Mezzanego (GE). 

In caso di reclamo inerente i servizi di accertamento, riscossione e fatturazione della TARI e di gestione delle banche dati delle utenze vi invitiamo a rivolgervi all'ufficio Tributi del Comune di Mezzanego utilizzando il seguente indirizzo di posta elettronica tributi@comunemezzanego.it oppure il numero 0185336085 int 5 oppure il numero verde 800701042.

Di seguito il link dell'area di gestione supporto e reclami del Gestore IDEAL SERVICE: https://serviziambientali.idealservice.it/it/comuni/mezzanego/ 

Modulistica per l'invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
Modulo di reclamo
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell'utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
Calendario conferimento rifiuti FONDOVALLE
mercoledì:
UMIDO
giovedì:
INDIFFERENZIATO SECCO
venerdì:
UMIDO
Calendario conferimento rifiuti FRAZIONI COLLINARI
domenica:
INDIFFERENZIATO SECCO

Descrizione conferimento e raccolta differenziata nel comune di Mezzanego

La raccolta differenziata dei rifiuti è stata avviata nel 2016 per il raggiungimento degli obbiettivi di legge che prescrivono il raggiungimento di una certa percentuale di rifiuti differenziati.

Il servizio presenta alcune differenze tra il fondovalle e le frazioni collinari del Comune.

La zona del fondovalle comprende: 

- le frazioni di Prati ed Isola di Vignolo: Via Cap. Fr. Gandolfo, Via M.Pozzo, Via Valcarnella, Strada Prov.le per Semovigo e Isola di Vignolo;

- le frazioni di Borgonovo Ligure: Via M. Ginocchio, Trav. M. Ginocchio, Trav. n. 2 di Via M. Ginocchio, Via Bartolomeo Chiesa, via Botto Adolfo, Via Valmogliana, Via Circ. Campovecchio, Trav. Circ.   Campovecchio, Loc. Isola di Borgonovo (esclusa Isola Soprana), Loc. Saccagni, Loc. Rapalli, Loc. Leteno;

- le frazioni di Vignolo Piano: Loc. Vignolo Piano, Loc. Vignolo Liggie, Loc. Costa del Canale, Loc. Cicana e Via XXV Aprile.

Le località delle frazioni collinari comprendono tutte quelle non citate nell'elenco precedente.

Di seguito i metodi e i giorni di conferimento dei principali tipi di rifiuti:

- VETRO (bidone carrellato verde) conferimento in qualsiasi giornata;

- CARTA e CARTONE (bidone carrellato bianco) conferimento in qualsiasi giornata;

- PLASTICA e METALLO (bidone carrellato giallo) conferimento in qualsiasi giornata;

- ORGANICI DOMESTICI/UMIDO nella zona di fondovalle il conferimento avviene in apposito contenitore stradale (bidone carrellato marrone) chiuso a chiave e in specifiche giornate (vedi calendario sopra), nelle zone collinari invece attraverso compostiere e/o concimaie;

- INDIFFERENZIATO/RESIDUO SECCO nel fondovalle non sono previsti contenitori di raccolta, i rifiuti (raccolti nei sacchi forniti da Aprica Spa e chiusi in maniera adeguata per impedirne la fuoriuscita dei rifiuti) sono raccolti con servizio porta a porta in giornata specifica (vedi calendario sopra).

Dal momento che è prevista una sola giornata di conferimento, chi ha necessità può chiedere un ulteriore giornata di ritiro per i rifiuti relativi i pannolini e pannoloni. Il modulo è disponibile di seguito e occorrerà presentarlo compilato all'Ufficio Tributi del Comune.

Le persone non residenti nel Comune ma regolarmente iscritte a ruolo TARI possono presentare apposita richiesta per il conferimento del secco in giornata diversa da quella prevista a calendario. A tali persone sarà spiegato come utilizzare il servizio a disposizione. Di seguito il modulo da compilare e presentare all'Ufficio Tributi del Comune;

- INDIFFERENZIATO/RESIDUO SECCO nelle zone collinari il conferimento avviene nelle giornate di domenica nel bidone carrellato grigio;

- RIFIUTI INGOMBRANTI la raccolta è concordata col gestore APRICA Spa su prenotazione attraverso il seguente numero verde 800437678 oppure attraverso piattaforma di prenotazione online sul sito di Aprica Spa. In alternativa questi tipi di rifiuti possono essere conferiti presso l'Isola ecologica di Pian del Re di Borzonasca nelle giornate di sabato mattina.

Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta

IN FASE DI PIANIFICAZIONE CON IL NUOVO GESTORE

Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
CENTRO DI RACCOLTA PIAN DEL RE
CENTRO DI RACCOLTA PIAN DEL RE per il conferimento dei rifiuti ingombranti. È un’area attrezzata e custodita (sorvegliata) dove puoi portare tutti i materiali riciclabili, anche voluminosi, i rifiuti ingombranti o i rifiuti urbani pericolosi (come pile, medicinali, lampade a risparmio energetico esauste, neon lavatrici, frigoriferi, ecc.). L'ingresso è consentito solo ai residenti dei comuni di Mezzanego e Borzonasca

Per il corretto conferimento dei rifiuti si prega di prendere visione dei link che seguono 

Carta della qualità del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani di cui all'articolo 5 del TQRIF, liberamente scaricabile.

Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell'ambito territoriale in cui è ubicata l'utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Le informazioni, ove possibile, verranno automaticamente acquisite dal catasto nazionale dei rifiuti ISPRA
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
Abitazione di residenti di 100 mq con 4 occupanti
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 3 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 298,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 0,7568
Tariffa variabile: € 213,68025
Quota fissa: € 0,7568 * 100 * (365/365) = € 75,68
Quota variabile: € 213,68025 * (365/365) = € 213,68
Totale imposta: € 75,68 + € 213,68 = € 289,36
Totale: € 289,36 + 3 % = € 298,04
Totale arrotondato: € 298,00
Abitazione di non residenti 100 mq
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 3 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 274,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 0,7046
Tariffa variabile: € 195,09936
Quota fissa: € 0,7046 * 100 * (365/365) = € 70,46
Quota variabile: € 195,09936 * (365/365) = € 195,10
Totale imposta: € 70,46 + € 195,10 = € 265,56
Totale: € 265,56 + 3 % = € 273,53
Totale arrotondato: € 274,00
Bar,caffè, pasticceria e simili
Per un'utenza Non domestica di 85mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 3 % e un periodo di 365 giorni , ammonta a € 558,00 calcolato applicando:
Tariffa fissa: € 2,0963
Tariffa variabile: € 4,27968
Quota fissa: € 2,0963 * 85 * (365/365) = € 178,19
Quota variabile: € 4,27968 * 85 * (365/365) = € 363,77
Totale imposta: € 178,19 + € 363,77 = € 541,96
Totale: € 541,96 + 3 % = € 558,22
Totale arrotondato: € 558,00

Il comune di Mezzanego applica, per il calcolo della TARI, il comma 651 dell’articolo 1 legge 147/2013 e il D.P.R. 158/1999.

Le tariffe 2023 sono state approvate con delibera di Consiglio Comunale n.9 del 04/05/2023.

LE TARIFFE ANNO 2024 SONO IN FASE DI DEFINIZIONE.

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (Dati 2021)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 551,16 t
Cluster: Comuni con bassa numerosità e densità abitativa, elevato numero di famiglie, età media avanzata, localizzati in aree vaste di carattere interno montano - € 46,8901
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 73,69%
Fattori di contesto del comune: € 63,8660457743285
Economie e diseconomie di scala: € 2,43109
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 0
Impianti di trattamento meccanico biologico: 5
Discariche: 7
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 16,03 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 0,00 %
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 10,20 %
Rifiuti smaltiti in discarica: 51,27 %
Informazioni per l'accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

Si riporta l'art. 23 del vigente regolamento di gestione TARI

                                                                                                                                         ART.23 AGEVOLAZIONI E RIDUZIONI

1.     Per le utenze domestiche che provvedono a smaltire in proprio gli scarti compostabili mediante compostaggio domestico è prevista una riduzione del 10% della quota fissa e variabile della tariffa del tributo, con effetto dal giorno di ritiro della compostiera a seguito di presentazione di apposita istanza nella quale si attesta che verrà praticato il compostaggio domestico in modo continuativo. Suddetta istanza sarà valida anche per gli anni successivi, purché non mutino le condizioni, con obbligo per il soggetto passivo di comunicare al Comune la cessazione dello svolgimento dell’attività di compostaggio. Con la presentazione della sopra citata istanza il medesimo autorizza altresì il Comune a provvedere a verifiche, anche periodiche, al fine di accertare la reale pratica di compostaggio.

2.     Le utenze non domestiche che dimostrano di aver avviato al recupero rifiuti urbani o assimilati, rifiuti speciali non assimilati o sostanze comunque non conferibili al pubblico servizio si applica una riduzione del 20%.

3.     La riduzione del comma precedente viene calcolata in base al rapporto tra il quantitativo di rifiuti assimilati agli urbani avviati al recupero nel corso dell’anno solare e la produzione complessiva potenziale di rifiuti assimilati agli urbani prodotti dall’utenza nel corso del medesimo anno calcolata quale moltiplicazione tra la superficie assoggettata al tributo dell’attività ed il coefficiente di produzione annuo per l’attribuzione della quota variabile della tariffa (coefficiente Kd) della categoria corrispondente, indicato nel provvedimento di determinazione annuale delle tariffe.

4.     Al fine del calcolo della precedente riduzione, i titolari delle utenze non domestiche sono tenuti a presentare entro il 31 gennaio dell’anno successivo apposita dichiarazione attestante la quantità di rifiuti avviati al recupero nel corso dell’anno solare precedente; a tale dichiarazione dovranno altresì allegare copia di tutti i formulari di trasporto, di cui all’art. 193 del D.Lgs 152/2006, relativi ai rifiuti recuperati, debitamente controfirmati dal destinatario, o adeguata documentazione comprovante la quantità dei rifiuti assimilati avviati al recupero, in conformità delle normative vigenti. E’ facoltà del Comune, comunque, richiedere ai predetti soggetti copia del modello unico di denuncia (MUD) per l’anno di riferimento o altra documentazione equivalente. Qualora si dovessero rilevare delle difformità tra quanto dichiarato e quanto risultante nel MUD/altra documentazione, tali da comportare una minore riduzione spettante, si provvederà a recuperare la quota di riduzione indebitamente applicata.

5.     Le riduzioni tariffarie sopra indicate competono a richiesta dell’interessato e decorrono dal giorno successivo a quello della richiesta, salvo che non siano domandate contestualmente alla dichiarazione di inizio occupazione/detenzione o possesso o di variazione, nel cui caso hanno la stessa decorrenza della dichiarazione. Il contribuente è tenuto a dichiarare il venir meno delle condizioni che danno diritto alla loro applicazione entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione di variazione.

6.     Ai sensi del comma 20 dell’art. 14 del D.L. 201/2011, in caso di mancato svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti, ovvero di effettuazione dello stesso in grave violazione della disciplina di riferimento, nonché di interruzione del servizio per motivi sindacali o per imprevedibili impedimenti organizzativi che abbiano determinato una situazione riconosciuta dall’autorità sanitaria di danno o pericolo alle persone o all’ambiente, alla tariffa è applicata una riduzione dell’80% (ottanta per cento), limitatamente ai giorni completi di disservizio ed unicamente nei casi in cui il disservizio non sia stato recuperato nei giorni successivi.

7.     Il comune stabilisce, con apposita delibera di Consiglio Comunale, in fase di determinazione delle tariffe per anno di riferimento, eventuali ulteriori riduzioni e/o agevolazioni tra quelle previste dalla lettere a) alla lettera e) del comma 659 art.1 Legge n. 147 del 27.12.2013 (legge di stabilità 2014) .

8.     Le ulteriori riduzioni ed esenzioni deliberate, rispetto a quelle previste dalla lettere a) alla lettera e) del comma 659 art.1 Legge n. 147 del 27.12.2013 (legge di stabilità 2014) possono essere coperte attraverso apposite autorizzazioni di spesa che non possono eccedere il limite del sette per cento del costo complessivo del servizio. In questo caso, la copertura deve essere assicurata attraverso il ricorso a risorse derivanti dalla fiscalità generale del comune stesso.

9.     Alle agevolazioni, di cui ai precedenti comma 7-8, stabilite dal Consiglio Comunale deve essere data pubblicità nelle forme più adatte, oltre alla pubblicazione di tutta la documentazione sul sito web del Comune.


Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza della modalità di pagamento gratuita prevista dal TQRIF.
Modello Semplificato F24
Gratuita
PagoPA
Costi dipendenti dal prestatore di servizio scelto
Si veda il link " pagamento con PAGOPA" di seguito indicato e cliccare successivamente nella voce pagamento senza avviso
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all'anno in corso
Rata
Entro il
%
Unica
31/05/2023
100,00%
Rata
Entro il
%
1° rata
31/05/2023
50,00%
2° rata
01/12/2023
50,00%
SCADENZE TARI ANNO 2023
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l'indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l'utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell'importo dovuto

In caso di omesso/parziale versamento degli avvisi bonari di pagamento emessi dall'Ufficio Tributi, si procederà con la notifica di un apposito atto di sollecito per il recupero dell’importo non versato a mezzo: raccomandata, messo notificatore o PEC, maggiorandolo delle spese di spedizione e interessi legali.

Nel caso di omesso/parziale versamento del sollecito, si procederà con l'emissione di un avviso d'accertamento, applicando la sanzione del 30% secondo quanto previsto dall’art. 1, comma 695 della L. 147/2013 s.m. e dall’art.13 del decreto legislativo 18 dicembre 1997 n.471 s.m., oltre all'addebito di interessi calcolati nella misura del tasso di interesse legale.

Il mancato pagamento dell'avviso di accertamento di cui sopra costituisce titolo esecutivo.

In base all’art 30 del regolamento comunale:

- per l’omessa dichiarazione ai fini della TARI viene applicata una sanzione dal 100% al 200% del tributo non versato, con un minimo di € 50,00;

- in caso di infedele dichiarazione si applica una sanzione dal 50% al 100% del tributo non versato, con un minimo di € 50,00:

Le sanzioni di cui sopra sono ridotte a 1/3, se entro il termine per la proposizione del ricorso interviene acquiescenza del contribuente, con pagamento del tributo, della sanzione e degli interessi.

PAGAMENTO RATEALE: In caso di temporanea situazione di oggettiva difficoltà economica, il contribuente, previa istanza motivata, può richiedere la dilazione del pagamento utilizzando il modulo allegato.

Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all'utente o alle caratteristiche dell'utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rettifica degli importi addebitati, liberamente accessibile e scaricabile, nonché le tempistiche e le modalità di rettifica degli importi non dovuti da parte del gestore.

Gli avvisi di pagamento TARI contengono tutte le informazioni necessarie per effettuare il corretto versamento (modalità, scadenze ecc.) e tutti gli elementi utilizzati per il calcolo del dovuto (superficie, categoria, componenti, tariffa applicata, riduzioni, ecc.) e sono recapitati agli utenti a mezzo posta.

All'atto del ricevimento dell’avviso di pagamento è necessario verificare l’esattezza dei dati riportati e segnalare eventuali errori oppure le eventuali variazioni che comportano una diversa tassazione da quella emessa (per esempio volture, cessazioni, variazioni della superficie e del numero di componenti, ecc.).

E’ possibile segnalare gli errori riportati sull'avviso di pagamento contattando l'Ufficio Tributi del Comune di Mezzanego tramite la seguente mail tributi@comunemezzanego.it oppure telefonicamente al numero 0185336085 int 5.

Di seguito si riportano i moduli utili ai fini dichiarativi della tassa.


I moduli possono essere trasmessi:

- via e-mail all'indirizzo: tributi@comunemezzanego.it

- via PEC: tributi.mezzanego@anutelpec.it 

- posta ordinaria: Comune di Mezzanego, Via Cap. Fr. Gandolfo 115, 16046 Mezzanego (GE)

- presentandosi direttamente allo Sportello, previo appuntamento telefonico 0185336085 int 5


Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione

Per la ricezione in formato elettronico dell’avviso di pagamento TARI e delle comunicazioni inerenti il servizio di gestione rifiuti, occorre presentare apposita richiesta utilizzando il modulo di seguito indicato.


La richiesta può essere trasmessa:

- via e-mail all'indirizzo: tributi@comunemezzanego.it

- via PEC: tributi.mezzanego@anutelpec.it

- posta ordinaria: Comune di Mezzanego, Via Cap. Fr. Gandolfo 115, 16046 Mezzanego (GE)

- presentandosi direttamente allo Sportello, previo appuntamento telefonico 0185336085 int 5


Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell'Autorità relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti
I recapiti telefonici per il servizio di pronto intervento, gli interventi di competenza del gestore, con indicazione di quelli che possono essere attivati direttamente dall'utente, secondo quanto previsto dall'articolo 52 del TQRIF.
numero verde IDEAL SERVICE: 800 719760
Il posizionamento della gestione nell'ambito della matrice degli schemi regolatori, di cui all'Articolo 3 del TQRIF.
Il Comune di Mezzanego è collocato all'interno dello Schema regolatore
Con delibera di G.C. n. 17/2022 il Comune di Mezzanego ha deliberato quale schema regolatorio di qualità contrattuale e tecnica a cui dovranno adeguarsi i gestori dei singoli servizi che compongono il servizio integrato digestione dei rifiuti urbani, lo schema n. I “livello qualitativo minimo” di cui all’art. 3.1 del Testo unico per la regolazione della qualità del servizio digestione dei rifiuti urbani (TQRIF) approvato dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) con la delibera 15/2022/R/rif.
Gli standard generali di qualità di competenza del gestore ai sensi del TQRIF, ivi inclusi gli eventuali standard aggiuntivi o migliorativi individuati dall'Ente territorialmente competente e il grado di rispetto di tali standard, con riferimento all'anno precedente.
La tariffa media applicata alle utenze domestiche e l'articolazione dei corrispettivi applicati alle utenze domestiche e non domestiche.
Modalità e termini per l'accesso alla rateizzazione degli importi.
Modalità e termini per la presentazione delle richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio.