Trasparenza Rifiuti Meta
Trasparenza Rifiuti Meta

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Meta

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Meta

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Meta
Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Lavaggio strade
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l'invio di reclami, richieste di informazioni, di rettifica degli importi addebitati, di rateizzazione, richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio, segnalazioni di disservizi, prenotazioni del servizio di ritiro su chiamata, richieste di riparazione delle attrezzature per la raccolta domiciliare, nonché recapiti e orari degli sportelli online e fisici (ove presenti).
Tariffe e rapporti con gli utenti

Il servizio di gestione del tributo e relativo rapporto con gli utenti è supportato dalla società Andreani Tributi srl.

Si indicano di seguito i riferimenti della Agenzia Andreani Tributi srl di Meta

Via Caracciolo 100/102

Tel 08119143641

mail agenzia.meta@andreanitributi.it


I sigg.ri Contribuenti possono contattare la società Andreani tributi srl per fissare un appuntameto e/o per richiedere informazioni.

Modulistica per l'invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
Suggerimenti e reclami
L’Amministrazione è a disposizione per accogliere eventuali suggerimenti e/o reclami riguardanti disservizi o il mancato rispetto degli impegni fissati nella Carta dei Servizi.
Il personale di sportello è adeguatamente formato per assistere l’utente nella presentazione di una segnalazione, un reclamo o un ricorso.
La segnalazione di problemi o suggerimenti pe ril miglioramento del servizio può essre fatta in forma verbale per telefono o presso un qualsiasi sportello ottenendo riscontro immediato. Per avere riscontro scritto a quanto segnalato il cittadino è invece invitato a formalizzare la segnalazione.
Il reclamo  deve essere formulato in forma precisa, per iscritto e con tutte le informazioni necessarie per individuare il problema e facilitare l’accertamento di quanto segnalato, utilizzando il modello qui allegato.
I reclami debbono essere presentati direttamente al protocollo generale del Comune di Meta oppure inviati tramite mail a:
Direzione Servizio Finanze e tributi

Ufficio tributi - Via MUnicipio 7

Meta (NA)

comune.meta@asmepec.it


Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell'utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione

Ritiro dei rifiuti ingombranti telefonare alla SARIM al numero verde 800983850, dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 17,00.

 
Farmaci: Possono essere conferiti tutti i giorni nei contenitori dedicati posti davanti alle farmacie

RAEE - Rifiuti di Apparecchiature elettriche ed elettroniche: Chiamare al numero verde 800983850 per prenotare il ritiro gratuito a domicilio

Pile: Possono essere conferiti tutti i giorni nei contenitori dedicati presso i punti vendita

Oli Vegetali esausti: Il servizio è stato affidato alla Società Proteg S.p.A. con sede in Napoli alla Via Piave, 174.

Ad ogni nucleo familiare viene fornito, a cura del Comune di Meta  - Servizio Ecologia - un contenitore in plastica. Per lo svuotamento di detti contenitori il cittadino può usufruire dell'Isola Ecologica itinerante che è presente  ogni 1° sabato del mese in Corso Italia  -  altezza Piazza Vittorio Veneto,  dalle 08.30 alle 12.00 e l'ultimo sabato di ogni mese in Via Caracciolo - località Casale, dalle 08.30 alle 12.00.
I Cittadini residenti in località Alberi possono procedere allo svuotamento direttamente in via Alberi. Infatti  nell'area limitrofa al Parco Giochi è  stato collocato un apposito contenitore.


Abiti dismessi ed accessori di abbigliamento: per la raccolta degli , sono stati collocati sul territorio, appositi cassonetti, come di seguito specificato:
Via G. MARCONI - di fronte  civico 28 - nei pressi della Scuola Media
Via CARACCIOLO - Viale delle Querce - all'inizio del viale 
Via CARACCIOLO - località Casale - c.d. vicoletto "Zi Mazzeo"
Via RIVOLO - altezza civico 2 - nei pressi dell'inc. con Via A. Cosenza
Via C. COLOMBO  n.100 - nei pressi di Villa Elisa
Via FLAVIO GIOIA - di fronte  stazione circumvesuviana
Via DEL LAURO - altezza civico 5 - nei pressi dell'incrocio con Corso Italia
Via ALBERI  - di fronte Parco Giochi
VIA TOMMASO ASTARITA -  nei pressi della Casa Comunale
          
Servizio distribuzione sacchetti : Il servizio di distribuzione dei kit per la raccolta differenziata viene effettuato presso l'Ufficio di Polizia Municipale - posto in Via del lauro n. 53 - P.T. nelle giornate di martedi e di giovedì - dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e al 1° piano 

Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Isola Ecologica
Per il ritiro dei rifiuti ingombranti telefonare alla SARIM al numero verde sopra indicato dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 17,00.
Carta della qualità del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani di cui all'articolo 5 del TQRIF, liberamente scaricabile.
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell'ambito territoriale in cui è ubicata l'utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Le informazioni, ove possibile, verranno automaticamente acquisite dal catasto nazionale dei rifiuti ISPRA
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
Nucleo non residente superficie abitazione classe mq da 60 a 90
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Nucleo familiare residente con 3 occupanti
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:

A decorrere dal 1° gennaio 2014 è istituita la Tassa sui Rifiuti (TARI)  in base a quanto previsto dall’art. 1, comma 639 e seguenti Legge 147/2013 aggiornato da ultimo dall’art.1, comma 780, Legge 160/2019.

La TARI ha sostituito il Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi (TARES) applicato dal Comune di Meta per il 2013.

 La tassa è istituita a copertura integrale dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento. Il servizio comprende lo spazzamento, la raccolta, il trasporto, il recupero, il riciclo, il riutilizzo, il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti.

 La tariffa è commisurata alle quantità e qualità medie ordinarie di rifiuti prodotti per unità di superficie in relazione agli usi e alla tipologia di attività svolta sulla base dei criteri determinati con il D.P.R. 158/1999 e s.m.i. ad oggetto: “Regolamento recante norme per la elaborazione del metodo normalizzato per definire la tariffa del servizio di gestione del ciclo dei rifiuti urbani.” (vedi link di seguito)

 

La tassa è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali ed aree scoperte, adibiti a qualsiasi uso e suscettibili di produrre rifiuti urbani. La TARI è corrisposta in base a tariffa commisurata ad anno solare, cui corrisponde un'autonoma obbligazione tributaria, determinata sulla base del costo del servizio quantificato dal Piano Economico Finanziario.

 

Fino a quando, ai sensi di legge, non sarà realizzato l'interscambio dei dati relativi alle superfici degli immobili a destinazione ordinaria, la superficie assoggettabile al tributo è la superficie calpestabile dei locali e delle aree suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati. Per l’applicazione della TARI si considerano le superfici dichiarate o accertate ai fini dei precedenti prelievi sui rifiuti.

 

Sono escluse dalla TARI le aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali tassabili, non operative, e le aree comuni condominiali (di cui all’art. 1117 del codice civile) non detenute o occupate in via esclusiva.

 

Per variazioni, cessazioni o nuove iscrizioni devono essere presentate le relative dichiarazioni e la modulistica può essere scaricata mediante il link che segue.

Si ricorda che per le abitazioni di residenza, le variazioni anagrafiche (nuove iscrizioni, cambi, cessazioni) NON VALGONO come dichiarazione ai fini TARI e pertanto VA PRESENTATA ulteriore dichiarazione.

 

Gli utilizzi diversi da quello di abitazione di residenza devono sempre essere dichiarati.


Si evidenzia che per le unità immobiliari ad uso domestico, utilizzate da nuclei familiari non residenti, la tariffa, come da regolamento Tari, viene imputata per classi di superficie di mq 30.

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2018)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 3.591,54 t
Cluster: Comuni a forte vocazione turistica con alto livello di benessere, bassa densità abitativa e con localizzazione prevalente in zone montane o litoranee - € 78,9412384
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 74,97%
Fattori di contesto del comune: € 95,43023297
Economie e diseconomie di scala: € 0,37262
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 1
Impianti di trattamento meccanico biologico: 7
Discariche: 2
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 55,307 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 34,45%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 5,1%
Rifiuti smaltiti in discarica: 3,41%
Informazioni per l'accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

Si riportano di seguito le fattispecie previste da Regolamento Comunale 


ART. 21 RIDUZIONI ED ESENZIONI PER LE UTENZE DOMESTICHE

1.            Ai sensi dell’art. 1, comma 48, della Legge 30/12/2020, n. 178, è riconosciuta una riduzione di 2/3 del tributo ad una sola unità immobiliare ad uso abitativo, non locata o data in comodato d'uso, posseduta in Italia a titolo di proprietà o usufrutto da soggetti non residenti nel territorio dello Stato che siano titolari di pensione maturata in regime di convenzione internazionale con l'Italia, residenti in uno Stato di assicurazione diverso dall'Italia.

2.            La tariffa unitaria è ridotta nei casi e nella misura sotto indicata:

a)           del 30%per i fabbricati rurali ad uso abitativo;

b)           del 20% sul calcolo della tariffa variabile, per le famiglie composte da un nucleo familiare di n.6 componenti ed oltre, cosi come risultante nell'anagrafe della popolazione, a condizione che il valore ISEE dell'intero nucleo familiare non sia superiore ad € 10.000,00;

c)            del 20% sul calcolo della tariffa variabile, per le famiglie composte da un nucleo familiare al cui interno sono presenti uno o più soggetti con invalidità del 100%, con valore ISEE dell'intero nucleo familiare non sia superiore ad € 10.000,00;

d)           del 5% sul calcolo della tariffa variabile per le abitazioni tenute a disposizione da soggetti non residenti per uso stagionale od altro uso limitato e discontinuo;

3.            Le agevolazioni sopra indicate competono a richiesta dell’interessato, da presentarsi annualmente entro il 28 febbraio, salvo che non siano domandate contestualmente alla dichiarazione di inizio possesso/detenzione o di variazione tempestivamente presentata, nel cui caso hanno la stessa decorrenza della dichiarazione.

Il contribuente è tenuto a dichiarare il venir meno delle condizioni che danno diritto alla loro applicazione entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione di variazione.

Le riduzioni/esenzioni cessano comunque alla data in cui vengono meno le condizioni per la loro fruizione, anche se non dichiarate. Il contribuente ha l’obbligo di fornire la documentazione attestante la sussistenza delle condizioni richieste dalla legge e/o dal presente regolamento, per ciascuna delle agevolazioni previste dal presente articolo.


ART. 24 ALTRE AGEVOLAZIONI

Ai sensi dell’art. 1, comma 660, della Legge 27/12/2013, n.147 sono previste le esenzioni e riduzioni dal tributo di seguito indicate.

1.            Esenzioni:

a)           sia della quota fissa sia della quota variabile per le abitazioni utilizzate esclusivamente da persone assistite in modo permanente dal Comune o in disagiate condizioni socio-economiche attestate dal Settore sanità-Servizi sociali con l'esclusione di quelli subaffittati. La predetta agevolazione persiste per le annualità successive a quella di presentazione della domanda a condizione che ne persistano le condizioni. L’Ufficio tributi provvederà con cadenza semestrale ad una verifica incrociata con l’Ufficio servizi sociali, al fine di determinare il persistere delle condizioni richieste per l’agevolazione in parola, allorché queste vengano a cessare, il tributo decorrerà dal primo giorno successivo a quello in cui sono venute meno le condizioni per l'agevolazione;

b)           sia della quota fissa sia della quota variabile per le abitazioni, consistenti in non più di un'unità immobiliare, occupate da persone ultrasessantacinquenni che conducono direttamente tali locali, appartenenti ad un nucleo familiare composto unicamente da persone ultrasessantacinquenni e/o con invalidità non inferiore al 67%, riconosciuta dagli organi competenti e tale da precludere un utile inserimento lavorativo, aventi un ISEE che non deve superare euro 6.000.00 in caso di nucleo monofamiliare ed euro 12.000,00 negli altri casi, con reddito derivante unicamente da pensione, proprietari del solo immobile utilizzato come abitazione principale a cui siano annesse eventuali pertinenze (una sola per ciascuna categoria catastale c/2 e c/6), tenendo conto che l'eventuale presenza di badante che dovesse accudire un componente del nucleo familiare con invalidità di almeno il 67%, non deve essere computata nella determinazione dei componenti il nucleo familiare. Non costituisce reddito l'assegno di accompagnamento.

Si precisa che per nucleo familiare si intende quello risultante all’ anagrafe della popolazione residente al primo gennaio di ciascun anno. Ai fini dell'ottenimento della presente agevolazione, i soggetti che ne abbiano i requisiti devono presentare apposita istanza all'Ufficio tributi, allegando il certificato ISEE in corso di validità.

2.            Riduzioni:

a)           del 25% sul calcolo della tariffa variabile per nuclei familiari che comprendono uno o più studenti universitari fuori sede, a condizione che presentino copia del contratto di affitto o di comodato oneroso registrato e ricevuta dell'avvenuto pagamento delle tasse universitarie relative all’anno accademico in corso alla data di presentazione della istanza di riconoscimento della agevolazione;

Le riduzioni/esenzioni tariffarie sopra indicate competono a richiesta dell’interessato e decorrono, da presentarsi annualmente entro il 28 febbraio. Il contribuente è tenuto a dichiarare il venir meno delle condizioni che danno diritto alla loro applicazione entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione di variazione. Le stesse cessano comunque alla data in cui vengono meno le condizioni per la loro fruizione, anche se non dichiarate. 

Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza della modalità di pagamento gratuita prevista dal TQRIF.
Modello Semplificato F24
Gratuita
di seguito mod. F24 editabile
PagoPA
Costi dipendenti dal prestatore di servizio scelto
per gli atti di accertamento
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all'anno in corso

Gli avvisi di pagamento relativi alla Tari 2023 saranno consegnati nel mese di maggio 2022.

Si segnala che l'avviso conterrà tutti i modelli di versamento relativi all'intero anno 2023. 



Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l'indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l'utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell'importo dovuto
Ove i sigg.ri contribuenti avessero omesso, per dimenticanza, il versamento di una delle  rate previste per l'avviso ordinario Tari, potranno recuperare mediante versamento diretto, purchè entro la data di scadenza dell'ultima rata prevista.
Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all'utente o alle caratteristiche dell'utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rettifica degli importi addebitati, liberamente accessibile e scaricabile, nonché le tempistiche e le modalità di rettifica degli importi non dovuti da parte del gestore.

Nell'ipotesi in cui i Sigg.ri contribuenti ravvisassero errori nella determinaizone del tributo addebitato, potranno contattare lo sportello Andreani Tributi sito in via Caracciolo 100/102 previo appuntamento. SI riportano di seguito i riferimenti

Tel 08119143641

mail agenzia.meta@andreanitributi.it

Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione

Ove, a seguito della spedizione effettuata dall'Ente, degli avvisi di pagamento ordinari, i sigg.Contribuenti non avessero ricevuto la documentazione, potranno contattare l'ufficio Andreani Tributi srl, ai riferimenti che seguono


Andreani Tributi srl

Via Caracciolo 100

tel 08119143641

mail agenzia.meta@andreanitributi.it

Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell'Autorità relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti
I recapiti telefonici per il servizio di pronto intervento, gli interventi di competenza del gestore, con indicazione di quelli che possono essere attivati direttamente dall'utente, secondo quanto previsto dall'articolo 52 del TQRIF.
Il posizionamento della gestione nell'ambito della matrice degli schemi regolatori, di cui all'Articolo 3 del TQRIF.
Il Comune di Meta è collocato all'interno dello Schema regolatore I
Gli standard generali di qualità di competenza del gestore ai sensi del TQRIF, ivi inclusi gli eventuali standard aggiuntivi o migliorativi individuati dall'Ente territorialmente competente e il grado di rispetto di tali standard, con riferimento all'anno precedente.
La tariffa media applicata alle utenze domestiche e l'articolazione dei corrispettivi applicati alle utenze domestiche e non domestiche.
Modalità e termini per l'accesso alla rateizzazione degli importi.
Modalità e termini per la presentazione delle richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio.