Trasparenza Rifiuti Marciana Marina
Trasparenza Rifiuti Marciana Marina

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Marciana Marina

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Marciana Marina

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Marciana Marina
Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di reclami, richieste di informazioni, di rettifica degli importi addebitati, di rateizzazione, richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio, segnalazioni di disservizi, prenotazioni del servizio di ritiro su chiamata, richieste di riparazione delle attrezzature per la raccolta domiciliare, nonché recapiti e orari degli sportelli online e fisici (ove presenti).
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile

Eventuali DISSERVIZI o RECLAMI possono essere segnalati ai soggetti di seguito elencati indicando chiaramente le generalità ed il recapito del soggetto (utente) che fa la segnalazione, il servizio oggetto della segnalazione e l'indirizzo dell'utenza a cui il servizio si riferisce.


Per segnalazioni relative al servizio di GESTIONE DELLA TASSA RIFIUTI scrivere a:

- COMUNE DI MARCIANA MARINA - Settore Risorse Tributarie 

    pec: comunemarcianamarina@postacert.toscana.it

    e-mail: tributi@comune.marcianamarina.li.it
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Carta della qualità del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani di cui all’articolo 5 del TQRIF, liberamente scaricabile.
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Le informazioni, ove possibile, verranno automaticamente acquisite dal catasto nazionale dei rifiuti ISPRA
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
ESA provvede alla pulizia delle aree comunali, purché di uso pubblico (strade,piazze, marciapiedi), sia mediante spazzamento manuale sia con l'impiego di macchine spazzatrici.
Il servizio di spazzamento manualeviene reso generalmente laddove la viabilità e la convenienza economica non consentono un intervento di spazzamento reso esclusivamente dal servizio meccanizzato. La rete stradale cittadina è suddivisa in zone di spazzamento manuale (porzioni di territorio comprendenti una o più vie o parte di esse) assegnate univocamente ad un operatore. All'interno di ciascuna zona sono state individuate delle aree sensibili dove il servizio viene reso con frequenza almeno giornaliera; nella rimanente parte della zona vengono assicurati, comunque, adeguati interventi di pulizia tali da garantire livelli igienici soddisfacenti. Per
l'individuazione di dette zone ed aree sensibili si è tenuto conto della tipologia di ciascuna strada, della densità di insediamenti/popolazione, dell'intensità di flusso automobilistico e pedonale, dell'entità della presenza turistica e della sua escursione stagionale, della presenza di scuole, locali pubblici e/o attività commerciali. Il servizio di spazzamento avviene durante li periodo invernale tutti i giorni in orario 06.00/12.00 e durante il periodo estivo tutti i giorni in orario24.00/06.00,06.00/12.00 e 15.00/21.00.Il servizio di spazzamento meccanizzatoviene effettuato durante il periodo invernale tutti i giorni in orario06.00/12.00e durante il periodo estivo tutti i
giorni in orario06.00/12.00 e 04.00/10.00.Il servizio di pulizia stradale si può avvalere dell'utilizzo di lavacassonetti-lavastrade e viene effettuato con modalità e frequenze prestabilite: Per il Comune di Marciana Marina il servizio viene effettuato giornalmente in orario 06.00/12.00 nel periodo estivo e giornalmente tranne la domenica in orario 06.00/12.00 nel periodo invernale.Inoltre ESA provvede alla pulizia mediante spazzamento meccanico e manuale e al successivo ritiro dei rifiuti raccolti nella zona che ospita i mercatini settimanali limitatamente ai Comuni di Portoferraio, Rio nell'Elba e Marciana Marina. ESA interviene anche presso le aree destinate a manifestazioni pubbliche mediante l'utilizzo dei contenitori di raccolta, quali cassonetti, cestini e sacchetti per la raccolta differenziata oltre ad assicurare il servizio di spazzamento finale delle aree interessate e di smaltimento dei rifiuti raccolti. Il servizio viene effettuato su richiesta ed eventualmente dietro corrispettivo concordato.
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili

REGOLE GENERALI DI CALCOLO DELLA TARIFFA

Gli elementi utili per il calcolo TARI utenze domestiche sono i seguenti:

•    totale superficie utile calpestabile in metri quadri (comprese le pertinenze)
•    periodo di riferimento dell’occupazione e/o detenzione dell’immobile
•    nucleo familiare (residenti nell’immobile dichiarato)
•    quota fissa (calcolata moltiplicando i metri quadrati dell’unità immobiliare dichiarata per il numero di persone che la occupano).

•    quota variabile( finalizzata alla copertura dei costi di servizio per raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti..
•    quota provinciale (TEFA) 5%


Gli elementi utili per il calcolo TARI utenze NON domestiche sono i seguenti:

•    totale superficie utile calpestabile in metri quadri
•    periodo di riferimento dell’occupazione e/o detenzione dell’immobile
•    Categoria di Attività
•    quota fissa (calcolata moltiplicando i metri quadrati dell’unità immobiliare dichiarata per il coefficiente quota fissa di Categoria di attività).

•    quota variabile( finalizzata alla copertura dei costi di servizio per raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti..)
•    quota provinciale (TEFA) 5%

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2017)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 1.897,41 t
Cluster: Comuni in zone litoranee con basso livello di benessere - € 62,21970303
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 61,39%
Fattori di contesto del comune: € 100,9867639
Economie e diseconomie di scala: € 0,70309
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 6
Impianti di trattamento meccanico biologico: 15
Discariche: 8
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 24,915 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 12,22%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 14,97%
Rifiuti smaltiti in discarica: 31,41%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

Il Comune può, compatibilmente con le disponibilità di bilancio, concedere agevolazioni a tutela delle fasce più deboli della popolazione residente, consistenti nel pagamento parziale dell’importo dovuto dall’utenza a titolo di TARI in presenza delle seguenti condizioni:


a) utenze domestiche occupate esclusivamente da soggetti residenti ultrasessantacinquenni che non superino il limite rappresentato dall’Indicatore di Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.) pari a € 15.000,00 (euro
quindicimila/00). In tal caso la riduzione prevista è pari al 50%.

b) utenze domestiche occupate esclusivamente da soggetti residenti che non superino il limite rappresentato dall’Indicatore di Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.) pari a € 10.000,00 (euro diecimila/00). In tal caso la

riduzione prevista è pari al 50% del tributo.


Le agevolazioni possono essere concesse alle sole persone fisiche, per le unità immobiliari rientranti tra le utenze domestiche, a condizione che i singoli componenti e/o i soggetti facenti parte del nucleo familiare
non abbiano la titolarità di diritti reali, anche per quote, su altri immobili situati in qualsiasi comune ad eccezione degli immobili considerati pertinenza dell’abitazione principale. Le agevolazioni di cui ai precedenti commi non possono comunque essere concesse ai soggetti nei cui confronti il Comune vanta crediti di natura patrimoniale o tributaria.


La Giunta Comunale ha facoltà di modificare annualmente i sopra indicati limiti ISEE. Qualora la Giunta Comunale non provveda a modificare i limiti ISEE precedentemente stabiliti, attraverso l’adozione di apposito atto deliberativo, gli stessi saranno automaticamente confermati.


L’istanza per ottenere la suddetta agevolazione è presentata dal contribuente interessato al Comune entro il termine previsto per la scadenza della prima rata della TARI. Il contribuente beneficiario dell’agevolazione provvederà al pagamento del 50%, mentre il Comune provvederà al pagamento del restante 50%.



Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza della modalità di pagamento gratuita prevista dal TQRIF.
Modello Semplificato F24
Gratuita
Il Comune di Marciana Marina, insieme all'Avviso di pagamento TARI, invia i modelli F24 utilizzabili per il pagamento presso sportelli bancari, postali e più in generale presso gli intermediari abilitati. Inoltre può essere utilizzato per il pagamento con Home Banking.
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
1° rata
31/05/2022
25,00%
2° rata
31/07/2022
25,00%
3° rata
30/09/2022
25,00%
4° rata
30/11/2022
25,00%
Unica
31/05/2022
100,00%
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto

In caso di mancato o parziale versamento dell’importo richiesto entro la scadenza il Comune provvede alla notifica del sollecito di versamento mediante raccomandata AR contenente le somme da versare entro 15 giorni  in un’unica soluzione. In mancanza si procede all’avviso di accertamento per omesso o parziale versamento con l’applicazione della sanzione del 30% dell’importo non versato o versato tardivamente, degli interessi e degli oneri previsti dal vigente regolamento delle Entrate.

Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rettifica degli importi addebitati, liberamente accessibile e scaricabile, nonché le tempistiche e le modalità di rettifica degli importi non dovuti da parte del gestore.

Nel caso di errori degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa i contribuenti devono:


- Contattare l'Ufficio Tributi telefonicamente in orario di ricevimento ai numeri 0565/99002 – 0565/99368
- Contattare l’Ufficio Tributi tramite e-mail al seguente indirizzo tributi@comune.marcianamarina.li.it

Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione

E' possibile ricevere l'avviso di pagamento TARI in formato elettronico tramite e-mail ordinaria.


Per richiedere l'attivazione del servizio di invio in formato elettronico è necessario che l'intestatario presenti la richiesta a tributi@comune.marcianamarina.li.it indicando la mail di ricezione dell'avviso e allegando copia di documento d'identità in corso di validità.

Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell’Autorità relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti
I recapiti telefonici per il servizio di pronto intervento, gli interventi di competenza del gestore, con indicazione di quelli che possono essere attivati direttamente dall’utente, secondo quanto previsto dall’articolo 52 del TQRIF.
Il posizionamento della gestione nell’ambito della matrice degli schemi regolatori, di cui all’Articolo 3 del TQRIF.
Gli standard generali di qualità di competenza del gestore ai sensi del TQRIF, ivi inclusi gli eventuali standard aggiuntivi o migliorativi individuati dall’Ente territorialmente competente e il grado di rispetto di tali standard, con riferimento all’anno precedente.
La tariffa media applicata alle utenze domestiche e l’articolazione dei corrispettivi applicati alle utenze domestiche e non domestiche.
Modalità e termini per l’accesso alla rateizzazione degli importi.
Modalità e termini per la presentazione delle richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio.
1. Il verificarsi del presupposto per l’assoggettamento al tributo determina l’obbligo per il soggetto passivo di presentare apposita dichiarazione di inizio occupazione/detenzione o possesso dei locali o delle aree soggette.


2. Nell’ipotesi di più soggetti obbligati in solido, la dichiarazione può essere presentata anche da uno solo degli occupanti/detentori o possessori.


3. I soggetti obbligati provvedono a consegnare al Comune la dichiarazione, redatta sui moduli appositamente predisposti dallo stesso, entro il termine di 60 giorni dalla data dell’inizio dell’occupazione, della detenzione o del

possesso. La dichiarazione può essere consegnata direttamente, a mezzo posta con raccomandata A/R, allegando fotocopia del documento d’identità, oppure tramite posta elettronica certificata. La denuncia si intende consegnata all’atto del ricevimento da parte del Comune, nel caso di consegna diretta, alla data di spedizione risultante dal timbro postale, nel caso di invio postale, o alla data del rapporto di ricevimento o consegna rispettivamente nel caso di invio a mezzo fax o a mezzo posta elettronica certificata (PEC).


4. Ai fini dell’applicazione del tributo la dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi, sempreché non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo. In quest’ultimo caso il contribuente è obbligato a presentare apposita dichiarazione di variazione entro il termine di 60 giorni dalla data del verificarsi della variazione. Non comporta obbligo di presentazione della denuncia di variazione la modifica del numero dei componenti il nucleo familiare se si tratta di soggetti residenti.


6. La dichiarazione di cessata occupazione/detenzione o possesso dei locali o delle aree deve essere presentata dal dichiarante originario o dai soggetti conviventi entro 60 giorni dalla cessazione, con l’indicazione di tutti gli

elementi atti a comprovare la stessa. In tale ipotesi il contribuente ha diritto all’abbuono o al rimborso del tributo relativo alla restante parte dell’anno dal giorno successivo a quello in cui si è verificata la cessazione.


7. In caso di mancata presentazione della dichiarazione nel corso dell’anno di cessazione il tributo non è dovuto se il contribuente dimostra, mediante presentazione di contratto di compravendita o locazione o di altro diritto reale, di non aver continuato l’occupazione, la detenzione o il possesso dei locali e delle aree ovvero se il tributo è stato assolto dal soggetto subentrante a seguito di dichiarazione o in sede di recupero d’ufficio.


8. Nel caso di decesso del contribuente, i familiari conviventi o gli eredi dello stesso, dovranno provvedere alla presentazione della dichiarazione di cessazione entro la fine dell’anno in cui si è verificato il decesso o entro il termine di cui al precedente comma 6, se più favorevole.