Trasparenza Rifiuti Madone
Trasparenza Rifiuti Madone

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Madone

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Madone

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Madone

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Lavaggio strade
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Lavaggio strade
Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili

ESEMPIO: NUCLEO FAMILIARE COMPOSTO DA 3 OCCUPANTI:

Per un'utenza domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a € 160,34, calcolato applicando:

Tariffa fissa: € 0,58

Tariffa variabile: € 81,20

Tariffa variabile indifferenziato costo svuotamento bidone lt. 45: €  0,54 al bidone x 25 svuotamenti minimi.

Quota fissa: € 0,58 * 100 * (365/365) = € 58,00

Quota variabile: € 81,20 * (365/365) = € 81,20

Quota variabile2: € 0,54 * 25 svuotamenti minimi all’anno= € 13,50

 Totale imposta: € 58,00 + € 81,20 + € 13,50 = € 152,70

Totale: € 152,70 + 5,00% = € 160,34

 Gli svuotamenti effettuati oltre il minimo di 25 all'anno verranno calcolati moltiplicandoli per € 0,54


ESEMPIO: BAR, CAFFE’ E PASTICCERIE:

Per un'utenza non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a € 739,70, calcolato applicando:

Tariffa fissa: € 3,12

Tariffa variabile: € 3,68

Tariffa variabile indifferenziato costo svuotamento bidone lt.120: € 1,44 x 17 svuotamenti minimi.

Quota fissa: € 3,12 * 100 * (365/365) = € 312,00

Quota variabile: € 3,68 * (365/365) = € 368,00

Quota variabile2: € 1,44 * 17 svuotamenti minimi all’anno= € 24,48

 Totale imposta: € 312,00 + € 368,00 + € 24,48 = € 704,48

Totale: € 704,48 + 5,00% = € 739,70

 Gli svuotamenti effettuati oltre il minimo di 17 all’anno verranno calcolati moltiplicandoli per € 1,44


La tariffa rifiuti è dovuta da chiunque possieda, occupi o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte suscettibili di produrre rifiuti urbani.

Il tributo è corrisposto in base a tariffe commisurate ad anno solare, determinate sulla base del piano finanziario ed approvate con delibera del Consiglio Comunale.

Nell’anno 2019 il Comune di Madone ha avviato il servizio di raccolta puntuale dei rifiuti indifferenziati con contenitori taggati RFID, conseguentemente a partire dal 01/01/2020 è entrata in vigore la “tariffa puntuale TARI”, così come definita dal Decreto del Ministero dell’Ambiente del 20/04/2017 – G.U. n. 117 del 22/05/2017;

Pertanto, la Tariffa del tributo per l’anno 2020 è composta da:

- Quota fissa: determinata sulla base dei criteri stabiliti dal D.P.R. 27 aprile 1999, n. 158 (In relazione alla superficie).

- Quota variabile 1: determinata sulla base dei criteri stabiliti dal D.P.R. 27 aprile 1999, n. 158 (Per le utente domestiche in relazione agli occupanti - per le utenze non domestiche in relazione alla superficie).

- Quota variabile 2: calcolata sulla base della misurazione, anche in termini volumetrici, dei rifiuti indifferenziati conferiti dalle utenze al servizio pubblico di raccolta mediante bidoni con microchip.

E’ previsto il numero minimo fatturabile degli svuotamenti dei bidoni della raccolta dei rifiuti indifferenziati, e che qualora gli svuotamenti fossero inferiori alla quota minima, l’utente pagherà comunque il numero minimo di svuotamenti; qualora gli svuotamenti fossero superiori alla quota minima già pagata dall’utente nelle bollette di acconto lo stesso pagherà ogni svuotamento aggiuntivo rispetto alla quota minima e tale somma sarà conguagliata.

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2017)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 1.763,15 t
Cluster: Comuni con medio-alto livello di benessere e attrazione economica localizzati nelle zone pianeggianti del nord-est - € 2,28330623
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 73,83%
Fattori di contesto del comune: € 17,68491942
Economie e diseconomie di scala: € 0,78426
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 19
Impianti di trattamento meccanico biologico: 8
Discariche: 8
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 14,561 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 46,89%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 36,4%
Rifiuti smaltiti in discarica: 5,76%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

FORME DI AGEVOLAZIONI DAL MECCANISMO DI MISURAZIONE PUNTUALE:

a)  Famiglie con soggetti che utilizzano presidi medico-sanitari: verranno consegnati specifici contenitori dotati da microchip dedicati a tale scopo, per i quali non saranno addebitati svuotamenti, previa presentazione di apposita richiesta con autocertificazione dello stato di salute. Al venir meno della necessità, le famiglie dovranno provvedere a riconsegnare i contenitori al Comune vuote e puliti.

b)  Famiglie con bambini di età inferiore a 36 mesi: verranno consegnati specifici contenitori dotati di microchip per il conferimento dei pannolini, per i quali non saranno addebitati svuotamenti. Gli appositi contenitori potranno essere ritirati presso l’Ufficio Tecnico senza necessità di alcuna richiesta. Al compimento del terzo anno o nel caso in cui non vi è la necessità di utilizzarli le famiglie dovranno provvedere al riconsegnare i contenitori al Comune vuoti e puliti.

AGEVOLAZIONI TARI ANNO 2020 UTENZE NON DOMESTICHE A SEGUITO DELL’EMERGENZA COVID-19

 Per quelle categorie di utenze non domestiche, regolarmente iscritte in tassa, che a causa dell’emergenza sanitaria collegata alla diffusione del virus COVID-19 siano state costrette a sospendere la loro attività anche a seguito dei provvedimenti nazionali e regionali che ne hanno disposto la sospensione parziale o totale, per l’annualità 2020 è stata introdotta una riduzione del 50% della quota variabile 1 e della quota variabile collegata agli svuotamenti minimi obbligatori. Le categorie di utenze non domestiche che possono usufruire dell’agevolazione sono state individuate con riferimento all’attività principale identificata dal codice ATECO, sulla base delle indicazioni ARERA e delle dichiarazioni presentate attestanti il periodo di chiusura superiore a 15 giorni consecutivi. Informazioni più dettagliate sono reperibili nella citata deliberazione di approvazione delle tariffe presente sul sito web del Comune. 

ESENZIONI  

Ai sensi dell’art. 1, comma 660, della L. 27/12/2013, n.147 sono esenti dal tributo le abitazioni di proprietà di anziani o disabili ricoverati permanentemente presso case di riposo o strutture sanitarie, purché le abitazioni non siano locate o occupate anche in modo saltuario.

L’esenzione sopra indicata compete a richiesta dell’interessato e decorre dal mese successivo a quello della richiesta, salvo che non sia domandata contestualmente alla dichiarazione di inizio possesso/detenzione o di variazione tempestivamente presentata, nel cui caso ha la stessa decorrenza della dichiarazione. Il contribuente è tenuto a dichiarare il venir meno delle condizioni che danno diritto alla loro applicazione entro il termine previsto per la presentazione della dichiarazione di variazione. Le stesse cessano comunque alla data in cui vengono meno le condizioni per la loro fruizione, anche se non dichiarate.


Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita


Il Comune di Madone invia al domicilio dei contribuenti gli avvisi di pagamento della TARI e i relativi modelli F24, che possono essere utilizzati per il pagamento presso tutti gli sportelli bancari, postali e in generale presso tutti gli intermediari abilitati, senza nessuna commissione aggiuntiva per l'incasso.

Possono inoltre essere pagati tramite propria home banking, sempre senza nessuna commissione aggiuntiva.

Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
Unica
30/11/2020
100,00%
Rata
Entro il
%
1° rata
30/11/2020
33,34%
2° rata
30/01/2021
33,33%
3° rata
31/03/2021
33,33%

Quest’anno non è stato inviato il modello F24 per il pagamento della rata unica.

E’ comunque possibile pagare in un’unica soluzione presentando presso la Banca o la Posta tutti e 3 i modelli F24 senza costi aggiuntivi; se invece si sceglie il pagamento della rata unica tramite home banking occorre semplicemente indicare nella colonna “rateazione/mese rif” 0101 e non indicare nessun codice identificativo operazione.

Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto
Al contribuente che non versi le somme indicate nell’invito di pagamento, entro le scadenze indicate nello stesso,  è notificato, anche a mezzo raccomandata A.R. e a pena di decadenza entro il 31 dicembre del quinto anno successivo all’anno per il quale la tassa è dovuta, un “Sollecito/Accertamento”. Con questo “Sollecito/Accertamento” il contribuente deve regolarizzare la propria posizione versando, in un'unica rata, il tributo dovuto, comprensivo delle sole spese di spedizione, entro 60 giorni dal ricevimento dello stesso. Nel documento viene indicata l’avvertenza che, decorso tale termine, in caso di inadempimento, si provvederà ad avviare le procedure per la riscossione coattiva, con l’applicazione delle sanzioni e degli interessi, nonché delle spese di spedizione.
Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

Nel caso di trasferimento di residenza o cessazione dell’occupazione di un immobile si prega di recarsi all’Ufficio Tributi del Comune per la compilazione della denuncia di cessazione e per la riconsegna del bidone con microchip in dotazione, in caso contrario verrà addebitato il relativo costo.


Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione
Gli utenti che vogliono ricevere l'avviso di pagamento anche in formato elettronico possono inoltrare la richiesta all'indirizzo tributi@comune.madone.bg.it.La richiesta dovrà essere inoltrata annualmente, nel periodo di emissione degli avvisi di pagamento.