Trasparenza Rifiuti Lucera
Trasparenza Rifiuti Lucera

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Lucera

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Lucera

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Lucera

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.

AVVISI

    

I servizi tributari del Comune sono su APP IO

Da maggio 2022 i servizi tributari del Comune di Lucera sono presenti anche su APP IO, l’applicazione dei servizi pubblici ideata e sviluppata dal team per la trasformazione digitale e gestita da PagoPA S.p.A. con l’obiettivo di facilitare l’accesso dei cittadini a tutti i servizi digitali della Pubblica Amministrazione da un unico punto di accesso, attraverso lo smartphone.

Mediante APP IO il contribuente potrà ricevere notifiche sulle scadenze dell’IMU, della TARI e del Canone Unico Patrimoniale (CUP) del Comune di Lucera effettuare il pagamento della TARI o del  CUP e ricevere comunicazioni inerenti i relativi servizi.

Per iniziare a utilizzare APP IO è necessario registrarsi con le credenziali SPID o, in alternativa, con la Carta d’Identità Elettronica (CIE).

Per maggiori informazioni su APP IO è possibile visitare il sito dedicato all’indirizzo: https://io.italia.it/


Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
Orario di apertura del Centro di Raccolta Comunale:
Dal Lunedì al Sabato
Mattina: 08:30 - 11:30
Pomeriggio: 16:00 - 19:00
Telefono: 0881.549994
 
 
Attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle 14:00 e nelle restanti ore sarà attiva una segreteria automatica alla quale sarà possibile lasciare un messaggio.
 
Il ritiro degli sfalci avverrà sempre previa prenotazione al numero verde 800 58 92 05 entro le ore
12:00 del giorno lavorativo precedente al conferimento.
 
Il ritiro dei pannolini e pannoloni avverrà previa iscrizione al Registro utenti dedicato, da effettuarsi al numero verde 800 58 92 05.
 
Gli ingombranti e i grandi r.a.e.e. andranno esposti a livello stradale nelle adiacenze del tuo numero civico per un massimo di 3 pz., delle dimensioni massime riportate nel manuale.

I rifiuti devono essere esposti nel giorno previsto solo ed esclusivamente dalle ore 6:00 alle ore 8:00.

Per ulteriori conferimenti fuori dalle frequenze stabilite e/o non presenti nel conferimento Porta a Porta, recati presso il Centro Comunale di Raccolta in Viale Ovidio (ex-macello) dal lunedì al sabato dalle ore 08:30 alle 11:30 e dalle 16:00 alle 19:00.
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione

Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Orario di apertura del Centro di Raccolta Comunale:
Dal Lunedì al Sabato
Mattina: 08:30 - 11:30
Pomeriggio: 16:00 - 19:00
Telefono: 0881.549994
 
 
Attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle 14:00 e nelle restanti ore sarà attiva una segreteria automatica alla quale sarà possibile lasciare un messaggio.
 
Il ritiro degli sfalci avverrà sempre previa prenotazione al numero verde 800 58 92 05 entro le ore
12:00 del giorno lavorativo precedente al conferimento.
 
Il ritiro dei pannolini e pannoloni avverrà previa iscrizione al Registro utenti dedicato, da effettuarsi al numero verde 800 58 92 05.
 
Gli ingombranti e i grandi r.a.e.e. andranno esposti a livello stradale nelle adiacenze del tuo numero civico per un massimo di 3 pz., delle dimensioni massime riportate nel manuale.

I rifiuti devono essere esposti nel giorno previsto solo ed esclusivamente dalle ore 6:00 alle ore 8:00.

Per ulteriori conferimenti fuori dalle frequenze stabilite e/o non presenti nel conferimento Porta a Porta, recati presso il Centro Comunale di Raccolta in Viale Ovidio (ex-macello) dal lunedì al sabato dalle ore 08:30 alle 11:30 e dalle 16:00 alle 19:00.
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Le informazioni, ove possibile, verranno automaticamente acquisite dal catasto nazionale dei rifiuti ISPRA
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
Domestica 1 componente
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Domestica 4 componenti
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Negozio abbigliamento, calzature, libreria (cat. 2.13)
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Bar, caffè, pasticceria (cat. 2.24)
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2017)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 11.792,78 t
Cluster: Comuni con elevata densità abitativa, bassa età media e localizzazione prevalente nel centro-sud - € 45,16209179
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 46,42%
Fattori di contesto del comune: € 106,225834
Economie e diseconomie di scala: € 0,10584
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 2
Impianti di trattamento meccanico biologico: 11
Discariche: 10
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 35,073 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 6,84%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 12,57%
Rifiuti smaltiti in discarica: 31,1%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

ART. 18 - RIDUZIONI PER LE UTENZE DOMESTICHE

4 bis.   Ai sensi dell’art. 57 bis del DL 124/’19 conv in Legge 157/’19, l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente (ARERA) assicura l’accesso a tariffe agevolate agli utenti domestici che si trovino in condizioni economico-sociali disagiate. I contribuenti beneficiari sono individuati in analogia ai criteri utilizzati per i bonus sociali relativi all'energia elettrica, il gas e al servizio idrico integrato. A tal fine l’ARERA definisce con propri provvedimenti le modalità attuative, tenuto conto del principio del recupero dei costi efficienti di esercizio e di investimento, sulla base dei principi e dei criteri individuati con decreto.

Ad oggi l'agevolazione non è ancora operativa poiché non sono stati ancora emanati i decreti attuativi.


ART. 21 SEXIES

RIDUZIONI PER UTENZE DOMESTICHE 2022 DERIVANTI DA EMERGENZA COVID-19

1.   Le utenze domestiche residenti per le quali si sia determinato un peggioramento della situazione economica con perdita o riduzione del lavoro dipendente connessa alla emergenza covid-19, possono beneficiare eccezionalmente per l’anno     d’imposta 2022 di una riduzione della tari nella quota fissa e variabile.

2.    Il beneficio della riduzione di cui al presente articolo è concesso in presenza dei requisiti e con le modalità di seguito indicate:

 a)   l’utenza domestica condotta o posseduta (abitazione ed eventuali pertinenze) deve essere unica e destinata a residenza familiare di nuclei familiari residenti a Lucera. Non è possibile accedere alla riduzione tari in presenza di seconde case o di utenze di tipo non domestico;

 b)   il nucleo familiare deve avere un ISEE per l’anno 2022 non superiore ad € 12.000,00;

 c)   per almeno un membro del nucleo familiare deve essersi verificata – per almeno 3 mesi nel periodo compreso tra il 1 marzo 2020 ed il 31 dicembre 2021 – una delle seguenti circostanze:

perdita involontaria del lavoro dipendente, senza diritto a percepire indennità di disoccupazione: in tal caso la riduzione tari è pari al 50%;

perdita involontaria del lavoro dipendente con diritto all’indennità di disoccupazione, oppure la messa in cassa integrazione o mobilità o altre misure similari con riduzione dell’orario di lavoro di almeno il 30%: in tal caso la riduzione tari è pari al 30%;

 d)   il soggetto di cui alla lett. c) non deve essere titolare di partita iva;

 e)   il nucleo familiare deve essere in regola con gli obblighi di denuncia tari e non avere morosità tari per gli anni d’imposta 2017 2018 2019 (fatte salve le dilazioni già in corso alla data del 31/03/2022 ed in regola con i versamenti mensili).

3.   Le riduzioni tari di cui al presente articolo vengono riconosciute alle utenze domestiche che soddisfino tutti i requisiti di cui al comma 2, a seguito di presentazione di apposita richiesta da inoltrare al Comune di Lucera, su modulistica predisposta dal  servizio tributi, dal 01/06/2021 al 30/06/2021 a pena di decadenza.

4.   Sulle richieste presentate potranno essere disposti controlli, anche eventualmente a campione, che determineranno, in caso di non veridicità di quanto dichiarato, la decadenza dal beneficio oltre sanzioni, ferme restando in ogni caso le sanzioni penali previste dalla legge in caso dichiarazione mendace.

5.   Le minori entrate connesse alle riduzioni tari di cui al presente articolo trovano copertura finanziaria nel fondo di cui all’art. 53 comma 1 del DL 73/2021, nella parte di risorse assegnate a tal fine nel 2021 e non ancora impegnate - per un importo complessivo di € 400.000,00 - che possono essere utilizzate anche nell’anno in corso ai sensi dell’art. 13 del DL 4/2022 conv. in Legge 25/2022.

6.   Nel caso in cui a seguito delle domande pervenute l’importo complessivo delle riduzioni tari da concedere risulti superiore rispetto alle risorse complessivamente disponibili, si procederà ad una riduzione proporzionale dell’agevolazione concessa a tutti i beneficiari. In caso contrario, non sarà comunque possibile superare le soglie di riduzione tari del 50% e del 30% sopra indicate.   




Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
PagoPA
Costi dipendenti dal prestatore di servizio scelto
Dal 2021 gli avvisi di pagamento tari si pagano con modello PAGO PA


Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
1° rata
31/05/2022
25,00%
2° rata
31/07/2022
25,00%
3° rata
30/09/2022
25,00%
4° rata
10/12/2022
25,00%

Il pagamento della TARI è effettuato ordinariamente in 4 rate aventi scadenza il 31 maggio, il 31 luglio, il 30 settembre ed il 10 dicembre. Per l'anno 2021 le prime 3 rate sono state differite al 31 luglio, 30 settembre e 31 ottobre.

I versamenti delle prime tre rate debbono essere effettuati sulla base delle tariffe applicabili per l’anno precedente. E’ consentito il pagamento in unica soluzione alla prima scadenza. 

Il versamento della quarta rata di dicembre deve essere invece effettuato sulla base degli atti pubblicati sul portale del Ministero delle Finanze entro il 28 ottobre dell’anno in corso, a saldo del tributo dovuto per l'intero anno, con eventuale conguaglio su quanto già versato. 


Per comunicare variazioni o per rettifiche da richiedere sugli avvisi emessi, si invita ad inoltrare le relative richieste a mezzo posta elettronica (pec tributi.lucera@anutel.it o mail semplice tributi@comune.lucera.fg.it) o a mezzo del servizio postale, utilizzando la modulistica reperibile su questo portale o sul sito comunale alla pagina tari raggiungibile al seguente link:

http://egov.hseweb.it/lucera/zf/index.php/servizi-aggiuntivi/index/index/idtesto/125  

L’accesso agli sportelli è infatti consentito solo mediante prenotazione, contattando i seguenti numeri telefonici 0881/541254  270  241, al fine di rispettare le misure di distanziamento sociale ed il divieto di assembramento.

Orari di apertura al pubblico: il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00, il martedì e giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00.   



Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto

Si riporta il testo dell'art. 26 commi 4 e 5 e dell'art. 31 comma 1 del vigente regolamento tari:


ART. 26 - RISCOSSIONE DELLA TARI


4.     In caso di mancato o parziale versamento dell’importo richiesto alle prescritte scadenze, il Comune procede alla notifica di un accertamento esecutivo tributario ai sensi dell’art. 1 commi da 792 a 804 della legge 27 dicembre 2019, n. 160 e del regolamento comunale sulla riscossione coattiva. L’avviso di accertamento, da notificare entro termini decadenziali di cui all’articolo 1, comma 161 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, contiene l’intimazione ad adempiere entro il termine per la presentazione del ricorso, ed è titolo esecutivo idoneo ad attivare le procedure esecutive e cautelari decorsi 60 gg. dalla notifica, senza la preventiva notifica della cartella esattoriale o dell’ingiunzione di pagamento.

5.     Nel caso in cui l’avviso di accertamento sia stato preceduto da un sollecito di pagamento oppure da un avviso di pagamento bonario regolarmente notificati al contribuente, con esso si procederà anche all’applicazione della sanzione per omesso/parziale versamento di cui all’art. 31 comma 1 del presente regolamento. 



ART. 31 - SANZIONI E INTERESSI


1.      In caso di omesso o insufficiente versamento si applica la sanzione del 30 per cento del tributo non versato, ai sensi di quanto previsto dall’art. 13 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 471.


Sulle somme dovute all'Ente a seguito di inadempimento sono dovuti gli interessi al saggio legale (attualmente fissato allo 0,05% annuale)


Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

L’occupazione, la variazione, la cessazione ed ogni altro fatto che determini conseguenze sul tributo dovuto, deve essere oggetto di denuncia tari da presentare al Comune al più presto o, comunque, entro il termine del 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui è avvenuto l’evento che occorre denunciare. 

Nel caso di decesso del contribuente, gli eredi hanno l’obbligo di procedere alla voltura della posizione tributaria a loro nome. L’omessa o infedele presentazione della denuncia tari è soggetta a sanzioni.


Per comunicare variazioni o per rettifiche da richiedere sugli avvisi emessi, si invita ad inoltrare le relative richieste a mezzo posta elettronica (pec tributi.lucera@anutel.it o mail semplice tributi@comune.lucera.fg.it) o a mezzo del servizio postale, utilizzando la modulistica reperibile sul sito comunale alla pagina tari raggiungibile al seguente link:


http://egov.hseweb.it/lucera/zf/index.php/servizi-aggiuntivi/index/index/idtesto/125  

L’accesso agli sportelli è infatti consentito solo mediante prenotazione, contattando i seguenti numeri telefonici 0881/541254  270  241, al fine di rispettare le misure di distanziamento sociale ed il divieto di assembramento.

Orari di apertura al pubblico: il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00, il martedì e giovedì dalle ore 15.00 alle ore 17.00.   

 


Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione

Per le imprese, i liberi professionisti, le pubbliche amministrazioni e le ditte individuali (soggetti tenuti a dotarsi di pec) il servizio tributi ha già provveduto ad inserire nelle anagrafiche tari l'indirizzo pec risultante dal sito INI-PEC, laddove presente. Per gli altri contribuenti non obbligati a dotarsi di indirizzo di posta elettronica certificata, al fine di ricevere l'avviso di pagamento in formato elettronico sulla pec, risulta necessario presentare mediante il modello sotto riportato.

E' possibile inoltre richiedere l'invio degli avvisi di pagamento anche sulla sulla propria mail semplice, con le stesse modalità di cui sopra.

Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell’Autorità relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti