Trasparenza Rifiuti Imperia
Trasparenza Rifiuti Imperia

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Imperia

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Imperia

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Imperia

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Lavaggio/Spazzamento strade
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Lavaggio/Spazzamento strade

Città di Imperia - Entrate Tributarie

___________________________________________________

Contatti

Email certificate: protocollo@pec.comune.imperia.it

Emailtari@comune.imperia.it

Telefono: 0183 701244

Fax: 0183 290691

Orari Sportello 

Lunedì-Mercoledì-Venerdì dalle 8.30 alle 12.30 - Lunedì pomeriggio dalle 15.30 alle 16.30

___________________________________________________

A.T.I. DE VIZIA TRANSFER S.P.A. - URBASER S.A.

___________________________________________________

Contatti 

Numero verde: 800 997740

Attivo dal lunedì al venerdì 9:00 - 13:00 / 14:00 - 16:00

Contatto WhatsApp: 331/6486845

email: info@imperiapulita.net


Dalla pagina dedicata "Contattaci" (vedi link) è possibile inviare comunicazioni direttamente al gestore. 

All'interno della pagina basterà seguire le indicazioni riportate.

Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile



Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
CALENDARIO RACCOLTA ZONA A UTENZE DOMESTICHE
lunedì:
SECCO
martedì:
UMIDO
mercoledì:
CARTA E CARTONE
giovedì:
UMIDO
venerdì:
PLASTICA E METALLO
sabato:
UMIDO - IMBALLAGGI IN VETRO
CALENDARIO RACCOLTA ZONA B UTENZE DOMESTICHE
lunedì:
UMIDO
martedì:
SECCO
mercoledì:
UMIDO
giovedì:
CARTA E CARTONE
venerdì:
UMIDO E IMBALLAGGI DI VETRO
sabato:
PLASTICA E METALLO
CALENDARIO RACCOLTA UTENZE NON DOMESTICHE
lunedì:
UMIDO-VETRO
martedì:
UMIDO-VETRO-PLASTICA E METALLO-CARTA E CARTONE
mercoledì:
UMIDO-VETRO-SECCO
giovedì:
UMIDO-VETRO-PLASTICA E METALLO-CARTA E CARTONE
venerdì:
UMIDO-VETRO-SECCO
sabato:
UMIDO-VETRO
domenica:
UMIDO-VETRO-SECCO-PLASTICA E METALLO-CARTA E CARTONE
Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta



Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto

CENTRO DI RACCOLTA 

___________________________________________________

Sede: Via Lorenzo Acquarone incrocio Via Artallo, 18100 IMPERIA.

___________________________________________________

Orario: dal lunedì alla domenica 9.00-12.00 / 14.00-19.00

CHIUSURA: 1°gennaio, 6 gennaio, Pasqua, lunedì dell'angelo, 25 aprile, 1° maggio, 15 agosto, 1° novembre, 26 novembre (S.Patrono), 8 dicembre, 25 E 26 dicembre.


IL CDR CHIUDE SALTUARIAMENTE PER PARTICOLARI ESIGENZE ORGANIZZATIVE.

IN FUNZIONE DELLA DURATA DELLA CHIUSURA, LA POPOLAZIONE VIENE INFORMATA MEDIANTE AFFISSIONE DI CARTELLI ALL'INGRESSO DEL CENTRO O CON AVVISI DIFFUSI ATTRAVERSO I MEZZI DI COMUNICAZIONE ONLINE.

Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
LE INFORMAZIONI PRESENTI IN QUESTA SEZIONE VENGONO ACQUISITE AUTOMATICAMENTE DAL CATASTO NAZIONALE DEI RIFIUTI ISPRA.
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
AUTORIMESSE E MAGAZZINI SENZA VENDITA DIRETTA
Per un'utenza Non domestica di 161mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
BAR, CAFFE' PASTICCERIA
Per un'utenza Non domestica di 167mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
ABITAZIONE CON 2 2CCUPANTI
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2016)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 21.603,44 t
Cluster: Poli urbani - € 38,492393
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 37,2%
Fattori di contesto del comune: € 84,180893
Economie e diseconomie di scala: € 0,057606
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 0
Impianti di trattamento meccanico biologico: 4
Discariche: 4
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 37,118 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 0%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 9,01%
Rifiuti smaltiti in discarica: 34,03%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

Per le riduzioni e agevolazioni applicate il riferimento è ai seguenti articoli del Regolamento TARI:

Art. 23 – Riduzioni

Art. 24 - Riduzioni per il riciclo

Art. 25 - Agevolazioni per comportamenti virtuosi

Art. 26 - Riduzioni per inferiori livelli di prestazione del servizio

Art. 27 - Cumulo di riduzioni e agevolazioni

Art. 28 – Esenzioni


INVIO ISTANZE/DICHIARAZIONI IN VIA TELEMATICA

L'art. 38 del DPR 445/2000 e ssmmii stabilisce che “tutte le istanze e le dichiarazioni da presentare alla pubblica amministrazione o ai gestori o esercenti di pubblici servizi possono essere inviate anche per fax o in via telematica”.
Si evidenzia che per quanto riguarda la trasmissione di istanze/dichiarazioni in via telematica direttamente al Comune questa deve avvenire a mezzo pec, all'indirizzo dell'Ente.

Non è consentito inviare istanze o documenti formali sulle caselle di posta elettronica ordinaria, che hanno solo una finalità di canale informativo. 

Si ricorda inoltre che i documenti inviati via pec per essere considerati validi devono rispettare le prescrizioni del Manuale di gestione del protocollo e dei documenti amministrativi - approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 15 del 19 gennaio 2017 - nonché essere conformi a quanto previsto dall'art. 65 del CAD (D.Lgs 82/2005) ovverosia essere sottoscritti digitalmente o in alternativa accompagnati da copia di un documento di identità in corso di validità. 

E' consigliato comunque l'invio dei documenti in formato PDF/A con sottoscrizione elettronica qualificata. 

Le istanze/dichiarazioni non conformi alle disposizioni di cui al Manuale di gestione del Protocollo e dei documenti amministrativi o a all'art. 65 del D.Lgs 82/2005 non saranno considerate valide e non produrranno alcun effetto. Verrà data comunque motivata comunicazione della non conformità dell'istanza.

Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
Modelli precompilati inviati insieme all’invito al pagamento

IL PAGAMENTO DOVRÀ ESSERE EFFETTUATO UTILIZZANDO IL MODELLO F24

Codice catastale della Città di Imperia da utilizzare per la compilazione della delega di pagamento mod. F24: E290

Ai sensi del Regolamento Generale per la disciplina delle entrate della Città di Imperia non si eseguono versamenti per importi inferiori ad € 12,00=.

I codici tributo da utilizzarsi nel modello F24 sono i seguenti:  3944 - Tributo TARI

I contribuenti non residenti nel territorio dello Stato devono versare la Tassa Rifiuti in modo ordinario.
 
Nel caso in cui non sia possibile utilizzare il modello F24 per effettuare i versamenti TARI dall’estero, occorre provvedere nei modi seguenti:
-  versamento sul conto corrente bancario IBAN IT 41 F 06175 10500 00000 1403790 - Codice BIC: C R G E I T G G 3 0 0 intestato Comune di Imperia; 

La copia del bonifico deve essere inoltrata al Comune per i successivi controlli.

Come causale dei versamenti devono essere indicati:

• il codice fiscale o la partita IVA del contribuente o, in mancanza, il codice di identificazione fiscale rilasciato dallo Stato estero di residenza, se posseduto;

• la sigla “TARI”, il nome del Comune ove sono ubicati gli immobili e i relativi codici tributo sopra indicati;

• il numero dell'avviso di pagamento;

• l’indicazione della rata.

Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso


Versamento a titolo di acconto pari, per le utenze domestiche al 90% della TARI dovuta per l’anno 2019 e per le utenze non domestiche al 50% della TARI dovuta per l'anno 2019 suddiviso in tre rate uguali con scadenza:

prima rata 30 settembre 2020

seconda rata 30 ottobre 2020

terza rata 30 novembre 2020

Possibilità di pagamento in unica soluzione entro il termine del 30 ottobre 2020.


Versamento a titolo di saldo TARI 2020:

• prima rata 31 gennaio 2021 pari al 33,33% del dovuto

• seconda rata 28 febbraio 2021 pari al 33,33% del dovuto

• terza rata 31 marzo 2021 pari al 33,34% del dovuto

con facoltà per il contribuente di effettuare il pagamento in unica soluzione entro il 28 febbraio 2021.



Il Contribuente riceve annualmente l'avviso di pagamento con le deleghe di pagamento da utilizzarsi per il versamento. 

Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto
In caso di omesso o insufficiente versamento risultante dalla dichiarazione, si applica la sanzione del 30 per cento di ogni importo non versato. La medesima sanzione si applica in ogni ipotesi di mancato pagamento nel termine previsto; per i versamenti effettuati con un ritardo non superiore a quindici giorni, la sanzione, oltre alle riduzioni previste per il ravvedimento dal comma 1 dell'articolo 13 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472, se applicabili, è ulteriormente ridotta ad un importo pari ad un quindicesimo per ciascun giorno di ritardo. La sanzione non è invece applicata quando i versamenti sono stati tempestivamente eseguiti ad ufficio o concessionario diverso da quello competente.


In caso di omessa presentazione della dichiarazione si applica la sanzione amministrativa dal 100 al 200 per cento del tributo non versato, con un minimo di 50,00= euro. In caso di infedele dichiarazione si applica la sanzione amministrativa dal 50 al 100 per cento del tributo non versato, con un minimo di 50,00= euro.

Se l’omissione o l’errore attengono ad elementi non incidenti sull’ammontare dell’imposta, si applica la sanzione amministrativa da euro 50,00=ad euro 258,00=. Per le violazioni concernenti la mancata esibizione o trasmissione di atti e documenti, ovvero per la mancata restituzione di questionari nei sessanta giorni dalla richiesta o per la loro mancata compilazione o compilazione incompleta o infedele, si applica la sanzione amministrativa da euro 100,00= a euro 500,00=.
Le sanzioni previste per l’omessa ovvero per l’infedele dichiarazione sono ridotte alla misura stabilita dagli articoli 16 e 17 del Decreto Legislativo n. 472 del 1997 se, entro il termine per la proposizione del ricorso, interviene adesione del contribuente con il pagamento della sanzione in misura ridotta.
La contestazione della violazione non collegata all’ammontare del tributo deve avvenire, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è commessa la violazione.
Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile
Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione

Il nuovo portale per i contribuenti, consente di verificare la propria posizione TARI, controllare le scadenze, scaricare gli avvisi di pagamento e i modelli F24. 

Maggiori informazioni sull'accreditamento possono essere richieste via e-mail all'indirizzo tari@comune.imperia.it

Per ricevere i documenti di riscossione in formato elettronico occorre compilare il modulo allegato.