Trasparenza Rifiuti Gonars
Trasparenza Rifiuti Gonars

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Gonars

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Gonars

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Gonars

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti
Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti
Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
  • Imballaggi carta, cartone e tetra pak

Il sistema stradale è basato su cassonetti di varie tipologie con il coperchio/portella di colore grigio o blu e posizionati in vie, piazze e strade pubbliche, all’interno dei quali gli utenti potranno conferire i rifiuti senza limiti di orario o di frequenza.

I cassonetti e contenitori stradali vengono svuotati a cadenza bisettimanale nelle giornate di martedì e venerdì.


Per avere ulteriori informazioni, curiosità e novità legate al ciclo dei rifiuti e all'ambiente e guardare i nostri videotutorial, visita il nostro portale dedicato cliccando su www.net-education.it/

  • Imballaggi plastica

Il sistema stradale è basato su cassonetti di varie tipologie con il coperchio/portella di colore giallo e posizionati in vie, piazze e strade pubbliche, all’interno dei quali gli utenti potranno conferire i rifiuti senza limiti di orario o di frequenza.

I cassonetti e contenitori stradali vengono svuotati a cadenza bisettimanale nelle giornate di lunedì e giovedì.


Per avere ulteriori informazioni, curiosità e novità legate al ciclo dei rifiuti e all'ambiente e guardare i nostri videotutorial, visita il nostro portale dedicato cliccando su www.net-education.it/

  • Rifiuto secco residuo - indifferenziato

Il sistema stradale è basato su cassonetti di varie tipologie con il coperchio/portella di colore grigio o magenta e posizionati in vie, piazze e strade pubbliche, all’interno dei quali gli utenti potranno conferire i rifiuti senza limiti di orario o di frequenza.

I cassonetti e contenitori stradali vengono svuotati a cadenza bisettimanale nelle giornate di lunedì e giovedì.


Per avere ulteriori informazioni, curiosità e novità legate al ciclo dei rifiuti e all'ambiente e guardare i nostri videotutorial, visita il nostro portale dedicato cliccando su www.net-education.it/

  • Rifiuto Organico-Umido

Conferire il rifiuto esclusivamente in sacchetti biodegradabili ben chiusi, negli apposti cassonetti stradali, di colore marrone.

I cassonetti e contenitori stradali vengono svuotati a cadenza bisettimanale nelle giornate di martedì e venerdì.


Per avere ulteriori informazioni, curiosità e novità legate al ciclo dei rifiuti e all'ambiente e guardare i nostri videotutorial, visita il nostro portale dedicato cliccando su www.net-education.it/

  • Rifiuto verde da sfalci e piccole potature

Il sistema stradale è basato su cassonetti metallici di grande dimensione e posizionati in vie, piazze e strade pubbliche, all’interno dei quali gli utenti potranno conferire i rifiuti senza limiti di orario o di frequenza.

I cassonetti e contenitori stradali vengono svuotati (se pieni) a cadenza bisettimanale nelle giornate di mercoledì e sabato.

Come si differenzia questa tipologia di rifiuto? Gli scarti provenienti dallo sfalcio dell’erba e da piccole potature vanno conferiti nei contenitori stradali dislocati su tutto il territorio comunale oppure presso apposite "navette" (nei comuni ove presente tale servizio aggiuntivo).  Le utenze "domestiche" possono conferire gratuitamente e autonomamente il materiale anche presso il rispettivo Centro di Raccolta comunale (ove disponibile).

Attenzione!  Gli scarti non vanno conferiti all'interno di sacchi plastici. Non conferire nei cassonetti: ceppi di legno, rifiuti ingombranti, altri rifiuti in generale.


Per avere ulteriori informazioni, curiosità e novità legate al ciclo dei rifiuti e all'ambiente e guardare i nostri videotutorial, visita il nostro portale dedicato cliccando su www.net-education.it/

  • Imballaggi vetro e barattolame

Il sistema stradale è basato su campane e cassonetti di colore verde e posizionati in vie, piazze e strade pubbliche, all’interno dei quali gli utenti potranno conferire i rifiuti senza limiti di orario o di frequenza.

Le campane stradali vengono svuotate a cadenza quindicinale in giornate non prestabilite (in base al livello di saturazione della campana). Relativamente alle utenze "non domestiche"  i contenitori dedicati (vetro-bar) vengono svuotati a cadenza settimanale nella giornata di martedì.


Per avere ulteriori informazioni, curiosità e novità legate al ciclo dei rifiuti e all'ambiente e guardare i nostri videotutorial, visita il nostro portale dedicato cliccando su www.net-education.it/

  • Pile

La raccolta viene eseguita a cadenza programmata.

  • Medicinali

La raccolta viene eseguita a cadenza programmata.


  • Centro di Raccolta

Presso il centro di raccolta sito in Via Molini si possono conferire numerose tipologie di materiali, dai materassi ai vecchi mobili, dagli elettrodomestici alle batterie.

Per sapere se un oggetto è conferibile al centro di raccolta è necessario rivolgersi direttamente alla NET oppure seguire le indicazioni dell'operatore dell'ecopiazzola.

ORARIO CENTRO DI RACCOLTA  di Via Molini:

martedì 14.30-17.00

giovedì 16.30-19.00

sabato 10.00-13.00


Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Il Comune ed il gestore del servizio raccolta e smaltimento rifiuti si coordinano per l'organizzazione di raccolte straordinarie in occasione di particolari situazioni o organizzazione di manifestazioni locali.
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Le informazioni, ove possibile, verranno automaticamente acquisite dal catasto nazionale dei rifiuti ISPRA
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Il servizio è gestito in proprio dal Comune e attivato sulla base delle esigenze.
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
ABITAZIONE DI 100 MQ CON 1 OCCUPANTE
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
ABITAZIONE DI 80 MQ CON 3 OCCUPANTI
Per un'utenza Domestica di 80mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
UFFICIO DI 50 MQ
Per un'utenza Non domestica di 50mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
BAR DI 80 MQ
Per un'utenza Non domestica di 80mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:

MODALITÀ DI CALCOLO DELL’IMPORTO ANNUO DA PAGARE

 

Per le UTENZE DOMESTICHE la tariffa viene calcolata tenendo conto dei metri quadrati dell’abitazione (denunciati dal contribuente) e del numero dei componenti la famiglia.  In dettaglio: si moltiplica la TARIFFA FISSA, che è determinata in relazione al numero dei componenti della famiglia, per i metri quadrati dell’abitazione (calpestabili) e si aggiunge la TARIFFA VARIABILE corrispondente.

All’importo ottenuto si aggiunge il tributo del 4% destinato alla Regione (TEFA). 

 

Per le UTENZE NON DOMESTICHE (ATTIVITA’) si moltiplica la superficie “calpestabile” dei locali per la tariffa fissa unitaria in base alla categoria economica prevista dall’allegato A) del Regolamento TARI.

All’importo ottenuto si aggiunge il tributo TEFA 4% (come sopra).

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2017)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: t
Cluster: - €
Tariffa nazionale di base:
Raccolta differenziata: %
Fattori di contesto del comune:
Economie e diseconomie di scala:
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento:
Impianti di trattamento meccanico biologico:
Discariche:
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: %
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: %
Rifiuti smaltiti in discarica: %
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste


Per l'anno 2022, ai sensi dell’articolo 24 del Regolamento comunale per l’applicazione della TARI, e come da delibere consiliari n. 55 del 28/12/2021 e n. - del -  sono previste le seguenti agevolazioni/riduzioni:


Riduzione del 100% (esenzione) per:

a)    Abitazioni occupate da persone appartenenti alla fascia debole della popolazione con reddito ISEE del nucleo famigliare di appartenenza del richiedente fino ad Euro 8.000,00;

b)    Attività svolte con modalità non commerciali, con finalità assistenziali, sportive, ricreative, previdenziali, sanitarie, di ricerca, scientifiche, didattiche, culturali, ricettive e assimilabili, costituite nelle forme ammesse dalla legge (ONLUS, TERZO SETTORE, ecc.)  che operano nel Comune, in occasione dell’espletamento di attività connesse alle loro finalità istituzionali, in favore dei cittadini del Comune di Gonars;

Riduzione del 50% per:

Abitazioni occupate da persone appartenenti alla fascia debole della popolazione con reddito ISEE del nucleo famigliare di appartenenza del richiedente da € 8.001,00 fino ad Euro 12.000,00;


Il termine di presentazione delle domande di agevolazione/esenzione della TARI per l’anno 2022 è fissato nel giorno 31 agosto 2022. Le istanze di agevolazione per le riduzioni del 100% e 50% dovranno essere presentate secondo i modelli predisposti dal Servizio Tributi ai sensi del DPR 445/2000 e dovranno attestare il possesso dei requisiti richiesti.



Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso

Scadenze per il pagamento della TARI anno 2022 sono le seguenti: 

acconto entro il 16/06/2022;

saldo a conguaglio entro il 16/12/2022.

Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto

 

RAVVEDIMENTO OPEROSO: 

Gli errori, le omissioni e i versamenti carenti che possono essere regolarizzati eseguendo spontaneamente il pagamento dell'imposta dovuta, degli interessi calcolati al tasso legale annuo dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui viene effettivamente eseguito e della sanzione in misura ridotta, ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. 472/1997.

Il contribuente che abbia quindi omesso il pagamento dell'imposta o della tassa comunale entro i termini previsti dalle disposizioni vigenti, può effettuare il ravvedimento operoso, sempre che la violazione non sia stata constatata e comunque non siano iniziati accessi, ispezioni e verifiche amministrative di accertamento da parte del Servizio Tributi, per le quali l'autore o i soggetti solidamente obbligati non ne siano venuti a conoscenza.

ACCERTAMENTO 

L'omesso, insufficiente o tardivo versamento non regolarizzato, è accertato d'ufficio, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo all'anno per il quale il tributo è dovuto, a pena di decadenza, notificando un avviso di accertamento con l'applicazione delle sanzioni ed interessi.

L'omessa o infedele presentazione della dichiarazione è accertata notificando al soggetto passivo un avviso di accertamento, a pena di decadenza entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione è stata o avrebbe dovuto essere presentata.

LE SANZIONI:

- in caso di omesso o insufficiente pagamento si applica la sanzione del 30% dell'imposta dovuta, ovvero della differenza dell'imposta dovuta;

- in caso di omessa presentazione della dichiarazione originaria o di variazione si applica la sanzione dal 100% al 200% dell'imposta dovuta con un minimo di € 50,00;

- in caso di infedele dichiarazione si applica la sanzione dal 50% al 100% dell'imposta dovuta con un minimo di € 50,00;

- in caso di mancata esibizione o trasmissione di atti e documenti ovvero per la mancata restituzione di questionari nei sessanti giorni dalla richiesta, si applica una sanzione amministrativa da € 100,00 a € 50,00;

- in caso di omissione o errore che attengono ad elementi non incidenti sull'ammontare del tributo, si applica una sanzione amministrativa da € 100,00 a € 50,00.

 

Le sanzioni sono ridotte di un terzo se, entro il termine della proposizione del ricorso, interviene acquiescenza dell'utente, con pagamento del tributo se dovuto, della sanzione ridotta e degli interessi.

 

INTERESSI:

sono calcolati con maturazione giorno per giorno, con decorrenza dal giorno in cui sono divenuti esigibili, nella misura pari al tasso di interesse legale:
0,20% dal 01/01/2016 al 31/12/2016
0,10% dal 01/01/2017 al 31/12/2017
0,30% dal 01/01/2018 al 31/12/2018
0,80% dal 01/01/2019 al 31/12/2019
0,05% dal 01/01/2020 al 31/12/2020

0,01% dal 01/01/2021 al 31/12/2021

1,25% dal 01/01/2022

 

 

 

 

Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

Qualsiasi variazione (modifica superficie locali, inizio/variazione/fine disponibilità o uso degli stessi, etc) deve essere tempestivamente comunicata all'Ufficio Tributi, e comunque entro il 30 giugno dell’anno successivo alla variazione, compilando i modelli di dichiarazione.

Gli uffici sono a disposizione per informazioni e/o chiarimenti, telefonicamente allo 0432/993011 int. 3 - 3, a mezzo posta elettronica tributi@comune.gonars.ud.it o personalmente presso la sede municipale di Gonars nei seguenti orari: lunedì-giovedì-venerdì dalle 10.00 alle 12.30 e martedì dalle 8.00 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.00.

Fino al perdurare dello stato di emergenza è possibile accedere agli uffici esclusivamente previo appuntamento.

Il rimborso, o la compensazione con gli importi dovuti al Comune allo stesso titolo, delle somme versate e non dovute deve essere richiesto dal contribuente entro il termine di cinque anni dal giorno del versamento.

Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione
E' possibile richiedere l'attivazione del servizio di recapito degli avvisi di pagamento TARI tramite posta elettronica trasmettendo apposita istanza al Comune.
Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell’Autorità relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti