Trasparenza Rifiuti Ferno
Trasparenza Rifiuti Ferno

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Ferno

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Ferno

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Ferno

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’odine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti
Lavaggio strade
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
SI RINVIA A QUANTO INDICATO NELLA CARTA DEI SERVIZI
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
esempio 1 occupante - tariffe 2019
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
esempio 2 occupanti - tariffe 2019
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
esempio 3 occupanti - tariffe 2019
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
esempio 4 occupanti - tariffe 2019
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
esempio 5 occupanti - tariffe 2019
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
esempio 6 o più occupanti - tariffe 2019
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
esempio utenza ristorante
Per un'utenza Non domestica di 250mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
esempio attività: parrucchiere
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 4,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2016)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 3.350,19 t
Cluster: Comuni con elevato grado di attrazione economica e localizzazione nell’hinterland delle grandi città - € 31,441797
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 69,01%
Fattori di contesto del comune: € 26,670334
Economie e diseconomie di scala: € 0,437936
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 19
Impianti di trattamento meccanico biologico: 8
Discariche: 5
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 5,594 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 49,8%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 33,26%
Rifiuti smaltiti in discarica: 5,05%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

Per l’anno 2020 con delibera di Consiglio Comunale n. 48 del 22/09/2020 sono state fissale alcune riduzioni/agevolazioni TARI per l’anno 2020.

per le utenze domestiche economicamente svantaggiate:

l’agevolazione è collegata al reddito ISEE  come calcolato ai sensi del DPCM 159/2013. Si precisa che è possibile produrre l’ISEE corrente, in casi specifici di variazione della situazione lavorativa o reddituale. (maggiori informazioni sono reperibili presso i CAF, l’INPS e sul sito https://www.lavoro.gov.it/strumenti-e-servizi/ISEE/Pagine/default.aspx)

ISEE nucleo/nuclei familiari occupanti l'abitazione

Agevolazione erogabile su totale dovuto/anno

Da € 0,00 a € 5.000,00

85%

Da € 5.000,01 a € 8.000,00

65%

Da € 8.000,01 a € 16.000,00

35%

Per usufruire della riduzione occorre presentare apposita domanda entro il 31/12/2020.

Per le utenze non domestiche di cui alle categorie 25 (generi alimentari) e 27 (ortofrutta, pescherie, fiori e piante, pizza al taglio) con superficie tassabile inferiore a mq 60,00 è prevista, su richiesta, la riduzione del 20% da applicarsi sia sulla parte fissa che su quella variabile della tariffa.

Riduzione covid per le utenze non domestiche in considerazione che l’emergenza sanitaria COVID-19 ha obbligato alcune attività alla chiusura temporanea, è stata prevista una riduzione del 25% sulla parte variabile della tariffa, applicata in modo automatico per alcune categorie che si troveranno applicata l’agevolazione sugli avvisi di pagamento senza la necessità di presentare alcuna richiesta.


Per le categorie 11 (Uffici, agenzie) 13 (Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta, e altri beni durevoli) 18 (Attività artigianali tipo botteghe: falegname, idraulico, fabbro, elettricista) 19 (Carrozzeria, autofficina, elettrauto) 20 (Attività industriali con capannoni di produzione) e 21 (Attività artigianali di produzione beni specifici) l’eventuale riduzione verrà applicata previa presentazione di apposita domanda nella quale dovrà essere autocertificato, ai sensi del DPR 445/2000, il periodo di chiusura.


Per tutte le riduzioni da applicare su richiesta, la domanda dovrà essere presentata entro e non oltre il 31/12/2020.

Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
Unica
31/12/2020
100,00%
Rata
Entro il
%
1° rata
31/10/2020
33,33%
2° rata
31/12/2020
33,33%
3° rata
28/02/2021
33,33%

le scadenze di pagamento per l'anno 2020 sono state fissate con deliberazione di CC n. 48 del 22/9/2020


Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto
  • In caso di omesso o insufficiente o tardivo versamento del tributo, si applica la sanzione del 30% dell’imposta dovuta, ovvero della differenza d’imposta dovuta, ovvero dell’imposta tardivamente versata.
  • In caso di omessa presentazione della dichiarazione originaria o di variazione si applica  la sanzione amministrativa del 100% dell'imposta dovuta e non dichiarata  con un minimo di 50 euro
  • In caso di infedele o incompleta dichiarazione si applica la sanzione amministrativa del  50%  dell'imposta non dichiarata
Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

Eventuali errori nella determinazione degli importi addebitati,  dei dati dell'utente o dell'utenza possono essere segnalati con le seguenti modalità:

telefono n. 0331242272
Fax: 0331726110
e-mail: tributi-suap@ferno.gov.it    
PEC: comune@ferno.legalmailpa.it
Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione