Trasparenza Rifiuti Colleferro
Trasparenza Rifiuti Colleferro

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Colleferro

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Colleferro

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Colleferro

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’odine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti

L'Ufficio Tributi è situato in Via Nobel n. 1 -piano 2° ; generalmente vi sono n. 3 sportelli per la ricezione dell'utenza.

Il Funzionario Responsabile APO del Settore è la D.ssa Laura Cannone 

Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile

Il cittadino/utente può rivolgersi direttamente all'ufficio tributi; può altresì inviare una email oppure una PEC .

Per quanto concerne i reclami rivolti al gestore del servizio di raccolta è in corso di acquisto un sistema tramite app/sito web/mail.

Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
Ritiro dei rifiuti UTENZE DOMESTICHE
lunedì:
Scarti alimentari/organico
martedì:
Secco residuo non riciclabile
mercoledì:
Vetro + scarti alimentari
giovedì:
Plastica e metalli
venerdì:
Carta + Pannolini*-pannoloni*
sabato:
Scarti alimentari/organico
Ritiro dei rifiuti UTENZE NON DOMESTICHE
lunedì:
Scarti alimentari/organico
martedì:
Secco residuo non riciclabile
mercoledì:
Vetro ed organico
giovedì:
Plastica, metallo e cartoni
venerdì:
Carta
sabato:
Organico e cartoni

Dal 13 Luglio è cambiata la modalità di RACCOLTA PORTA A PORTA

Cliccando sui tasti in basso a sx è possibile scaricare i NUOVI calendari 

* Il Servizio è a richiesta e prenotabile al numero verde 0686356943


Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Centro di Raccolta (Isola Ecologica)

Orario di apertura al pubblico del Centro di Raccolta  periodo OTTOBRE/MAGGIO (Ordinanza Sindacale n. 98 del 28.05.2020)

LUNEDI’            12.00 17.00
MARTEDI’         12.00 17.00
MERCOLEDI’     14.00 17.00
GIOVEDI           14.00 17.00
VENERDI’          12.00 17.00
SABATO             10.00 16.00

Orario di apertura al pubblico periodo GIUGNO/SETTEMBRE
 
LUNEDI’            12.00 18.00
MARTEDI’         12.00 18.00
MERCOLEDI’     14.00 18.00
GIOVEDI'          14.00 18.00
VENERDI’          12.00 18.00
SABATO             10.00 16.00

L'isola ecologica sarà chiusa nei giorni festivi.

Per il ritiro dei rifiuti ingombranti a domicilio è possibile contattare il gestore al seguente numero di telefono 069782744



Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile

In fase di predisposizione

Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta

Il calendario è in corso di definizione, con il nuovo gestore.

Al momento si procede ad una pulizia delle strade generalizzata

Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
Abitazione di residenza con un occupante
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Abitazione di residenza con n. 2 occupanti
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Abitazione di residenza con n. 5 occupanti
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Occupazione/Detenzione di un locale ad uso garage
Per un'utenza Non domestica di 30mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Attività di parrucchiera
Per un'utenza Non domestica di 50mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Bar
Per un'utenza Non domestica di 50mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:

Negli esempi di calcolo le tariffe sono relative all'anno 2019

Il regolamento comunale per l'applicazione della TARI (scaricabile al link indicato) oppure visualizzando direttamente il file allegato

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2016)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 11.474,68 t
Cluster: Comuni con elevata densità abitativa, bassa età media e localizzazione prevalente nel centro-sud - € 45,224617
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 15,72%
Fattori di contesto del comune: € 77,93325
Economie e diseconomie di scala: € 0,11835
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 3
Impianti di trattamento meccanico biologico: 10
Discariche: 5
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 45,162 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 14,25%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 6,79%
Rifiuti smaltiti in discarica: 15,39%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste
Estremi degli atti di approvazione della tariffa per l’anno in corso con riferimento all’ambito o ai comuni serviti

Elenco Deliberazioni Consiglio Comunale:


  • n. 20     del 28/04/2016        Approvazione Piano Finanziario e determinazione tariffa della tassa sui rifiuti. Anno 2016
  • n.  66     del 22/12/2016       Approvazione Piano Finanziario e determinazione tariffa della tassa sui rifiuti. Anno 2017
  • n. 8      del 27/02/2018         Approvazione Piano Finanziario e determinazione tariffa della tassa sui rifiuti. Anno 2018
  • n. 22     del 29.03.2019          Approvazione Piano Finanziario e determinazione tariffa della tassa sui rifiuti. Anno 2019




Regolamento TARI o regolamento per l’applicazione di una tariffa di natura corrispettiva


DELIBERAZIONI DI CONSIGLIO COMUNALE:


  • n. 43 del 16/10/2014   Approvazione regolamento della tassa sui rifiuti - TARI    
  • n. 7 del 27/02/2018     Modifiche al Regolamento per l'applicazione della Tassa Rifiuti TARI (TESTO VIGENTE AL 1° GENNAIO 2018)




Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
IN RIFERIMENTO ALLE SCADENZE DI PAGAMENTO SI RIPORTA L'ART. 27 COMMA 3, DEL REGOLAMENTO COMUNALE TARI: " Gli importi annuali dovuti sono riscossi di norma in tre rate scadenti nei mesi di aprile, luglio ed ottobre di ogni anno."
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto
Sanzioni

1. In caso di omesso o insufficiente versamento del tributo risultante dalla dichiarazione si applica la sanzione del 30% di ogni importo non versato. 

2. In caso di omessa presentazione della dichiarazione, anche relativamente a uno solo degli immobili posseduti, occupati o detenuti, si applica la sanzione amministrativa dal cento al duecento per cento del tributo dovuto, con un minimo di 50 euro.

3. In caso di infedele dichiarazione si applica la sanzione amministrativa dal cinquanta al cento per cento del tributo non versato, con un minimo di 50 euro.

4. In caso di mancata, incompleta o infedele risposta al questionario di cui all’articolo 33, comma 2, entro il termine di sessanta giorni dalla notifica dello stesso, si applica la sanzione amministrativa da euro 100 a euro 500. La contestazione della violazione di cui al presente comma deve avvenire, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è commessa la violazione.

5. Le sanzioni previste per l’omessa ovvero per l’infedele dichiarazione sono ridotte a un terzo se, entro il termine per ricorrere alle commissioni tributarie, interviene acquiescenza del contribuente con il pagamento del tributo, se dovuto, della sanzione e degli interessi.

6. Si applica, per quanto non specificamente disposto, la disciplina prevista per le sanzioni amministrative per la violazione di norme tributarie di cui al decreto legislativo 18 dicembre

1997, n. 472.


Per chi, per vari motivi, non ha potuto pagare le rate della TARI entro le scadenze stabilite, è possibile ovviare a tale ritardo utilizzando l'istituto giuridico del Ravvedimento Operoso


Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

E' peculiarità del Comune di Colleferro, dare assistenza ai contribuenti mediante ricezione diretta del pubblico; gli sportelli a ciò adibiti sono tre.

 L'utenza può rivolgersi direttamente all'ufficio preposto che accoglie le istanze, le esamina e procede eventualmente alla rideterminazione del dovuto; è inoltre possibile presentare istanze anche  via email all'indirizzo tributi@comune.colleferro.rm.it


Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione
Per attivare la ricezione di documenti in formato elettronico, tramite mail o PEC è necessario presentare una richiesta specifica, anche in forma verbale, all'ufficio tributi.