Trasparenza Rifiuti Castel Mella

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Castel Mella

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Castel Mella

Logo Anutel

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’odine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti

Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
ULTERIORI RECAPITI


Sede operativa per effettuare il ritiro o la riconsegna del kit presentando il modello autorizzativo rilasciato dall'Ufficio tributi, oppure per effettuare sostituzione dei contenitori danneggiati


ISOLA ECOLOGICA

Via Don Bergomi - 25030 Castel Mella (BS)

Tel. 030.9839044 - 030.9882032


ORARI ISOLA ECOLOGICA

dal 1 novembre al 31 marzo

LUNEDI’ 9.00 – 12.00 13.30 –17.00

MARTEDI’ 13.30 – 17.00

MERCOLEDI’ 13.30 – 17.00

GIOVEDI’ 9.00 – 12.00 13.30 – 17.00

VENERDI’ 13.30 – 17.00

SABATO 8.00 – 12.00 13.30 – 17.00

 

dal 1 aprile al 31 ottobre

LUNEDI’ 9.00 – 12.00 14.30 - 18.00

MARTEDI’ 14.30 18.00

MERCOLEDI’ 14.30 – 18.00

GIOVEDI’ 9.00 – 12.00 14.30 – 18.00

VENERDI’ 14.30 – 18.00

SABATO 8.00 – 12.00 14.30 – 18.00




Per dichiarazione di furto dei contenitori per la raccolta differenziata o per la segnalazione di mancato ritiro:

Ufficio Ecologia c/o Solidarietà Provagliese

Via Sebina, 97 - 25050 Provaglio d'Iseo (BS)

Tel. 030.9839044 - 030.9882032 – Numero Verde 800.586791 – e-mail : rifiuti@solidarieta-provagliese.it


ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO

Dal lunedì al venerdì:
dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 17.00
Sabato: dalle 9.00 alle 12.00



Ufficio Tributi Castel Mella:

per presentazione di denuncia di iscrizione/variazione/cessazione della tassa rifiuti o per informazioni e modulistica relativa alle agevolazioni TARI:

Piazza Unità d'Italia, 3 – e-mail : tributi@comune.castelmella.bs.it

Tel. 030.2550843

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO
lunedì e martedì 11.00-13.00

lunedì 16.00–19.00

martedì e venerdì 8.30-12.00


Ufficio Manutenzioni Castel Mella:

per richiedere/riconsegnare la tessera di accesso al Centro Raccolta per le utenze non domestiche regolarmente iscritte a ruolo, per segnalazioni di abbandoni rifiuti e di disservizi legate al servizio raccolta e pulizia sul territorio:

Piazza Unità d'Italia, 3 – e-mail : lavoripubblici@comune.castelmella.bs.it

Tel. 030.2550830

ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO
lunedì e martedì 11.00-13.00

lunedì 16.00–19.00

martedì e venerdì 8.30-12.00







Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
In fase di preparazione
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
RACCOLTA PORTA A PORTA 2020
lunedì:
Frazione Organica (FORSU) - Rifiuto Indiffirenziato (RSU)
martedì:
Carta & Cartone - Vetro & Lattine - Imballaggi di Plastica
mercoledì:
Frazione Organica (FORSU) - Rifiuto Indiffirenziato (RSU)
venerdì:
Frazione Organica (FORSU) - Rifiuto Indiffirenziato (RSU)

MODALITA' DI ESPOSIZIONE:

  • I rifiuti devono essere esposti utilizzando gli appositi contenitori in dotazione entro le ore 06.00 del giorno della raccolta
  • Esporre i rifiuti davanti alla propria abitazione in luogo ben visibile.
  • Una volta svuotato, il contenitore dovrà essere ritirato il prima possibile.


Oli vegetali esausti, Neon, Batterie auto, Raee inferiori a 5 KG e recipienti per vernici e pitture giorno di ritiro il primo mercoledì di ogni mese

Rifiuti Ingombranti e RAEE superiori a 5 Kg il ritiro verrà effettuato SOLO previa prenotazione, l’ultimo Giovedì di ogni mese.



SI RICORDA CHE…
• Per le UTENZE NON DOMESTICHE il Comune di Castel Mella ha attivato in collaborazione con Solidarietà Provagliese il servizio di ritiro domiciliare GRATUITO di materiale assimilato all’urbano: RSU, Forsu, Imballaggi in Plastica, Vetro e lattine e Carta/ Cartone.
Per informazioni e specifiche riferite alle modalità di ritiro (quantitativi, tipologia di contenitori ecc.) contattare gli uffici della Solidarietà Provagliese.
Si specifica inoltre che tale servizio sarà attivato SOLO previa iscrizione presso gli uffici comunali e che in tale convenzione non sono inclusi i Rifiuti provenienti da Scarti di Lavorazione.
• In caso di dubbi sulle modalità di conferimento e classificazione della tipologia di rifiuto è possibile consultare sul nostro NUOVO sito internet www.solidarieta-provagliese.it la Guida ABC aggiornata del Comune di Castel Mella


Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Campagne di raccolta rifiuti
  • Accesso Centro raccolta periodo di emergenza: Si comunica che da lunedì 18 Maggio 2020 l'apertura del Centro di Raccolta Rifiuti avverrà senza turnazione alfabetica dei cognomi. Si prega di telefonare ai nostri uffici per prenotare la consegna PAP dei kit di sacchi, sia per le utenze domestiche sia per le utenze non domestiche.

Servizi in giornate festive


Festività

Rifiuto raccolto

Giorno di recupero

Martedì 8 dicembre 2020

Carta Tetrapack) + Vetro e lattine + Imballaggi in Plastica

Mercoledì 09 dicembre 2020

Venerdì 25 dicembre 2020

Rifiuto Indifferenziato

Frazione Organica

Sabato 26 dicembre 2020

Venerdì 01 gennaio 2021

Rifiuto Indifferenziato

Frazione Organica

Sabato 02 gennaio 2021

Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE
e-mail: rifiuti@solidarieta-provagliese.it cell. 328 8103526 numero verde: 800 586791

RIFIUTI RSU e FORSU

Tutti i prodotti non riciclabili di provenienza domestica vanno conferiti negli appositi sacchetti di colore Grigio (RSU) e gli scarti alimentari di cucine e mense vanno inseriti nei sacchi di colore Trasparente biodegradabile/compostabile (FORSU), ben chiusi; essi vanno riposti nei corrispondenti contenitori dati in dotazione rispettivamente di colore Grigio per RSU e Marrone per FORSU, entrambi dotati di coperchio anti-randagismo e relativo codice identificativo.

NB: Le siringhe con ago devono essere TASSATIVAMENTE chiuse con apposito tappo, per garantire la sicurezza dei nostri operatori ecologici e inserite nel sacchetto Grigio.

E' possibile utilizzare i sacchetti biodegradabili compostabili di proprietà del cittadino purchè siano trasparenti o semi-trasparenti.


IMBALLAGGI IN PLASTICA

Tutti i contenitori in plastica, utilizzati come recipienti alimentari e confezioni di prodotti a uso domestico per l'igiene, tassativamente prvi di contenuto, vanno messi negli appositi sacchetti di colore Giallo.


CARTA, CARTONE e TETRAPAK

Giornali e riviste, contenitori e scatole in carta e cartone di piccole dimensioni oltre a tutti i recipienti in Tetrapak, devono essere pressati e legati insieme, inseriti in scatole, sacchetti di carta o in contenitori rigidi con peso totale non superiore a 15 Kg, se possibile di colore diverso dai contenitori da noi forniti. 


VETRO, LATTINE e SCATOLAME

Tutti i contenitori a uso domestico in vetro o alluminio di piccole/medie dimensioni vanno collocati nell’apposito contenitore Blu.


PANNOLINI PER BAMBINI, ANZIANI E DISABILI

Le famiglie che necessitano di smaltire PANNOLINI DI BAMBINI, PERSONE ANZIANE E DISABILI saranno dotate di appositi sacchetti di colore Viola, che dovranno essere collocati all’interno del contenitore grigio per RSU.

I sacchetti viola dovranno essere richiesti al momento della consegna porta a porta del kit, oppure ritirati presso il Centro di Raccolta comunale.


OLI VEGETALI ESAUSTI, NEON, BATTERIE AUTO, RAEE INFERIORI A 5 KG E RECIPIENTI PER VERNICI E PITTURE

I rifiuti vanno collocati fuori dalla propria abitazione (su pubblica via) entro le ore 08.00 del giorno indicato per la raccolta rispettando le seguenti modalità:

- NEON, BATTERIE AUTO, RAEE e recipienti per vernici/pitture, vanno inseriti negli appositi sacchetti di colore Verde

- OLI VEGETALI ESAUSTI vanno inseriti nel contenitore da 1,6 lt dato in dotazione con relativo codice identificativo.



Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
TARI ANNUALE ABITAZIONE DI 100 MQ CON 1 OCCUPANTE
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
TARI ANNUALE ABITAZIONE DI 100 MQ CON 4 OCCUPANTI
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
TARI ANNUALE RISTORANTE DI 100 MQ
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
TARI ANNUALE ATTIVITA' INDUSTRIALE CON CAPANNONE DI 800 MQ
Per un'utenza Non domestica di 800mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:

COME SI CALCOLA LA TARI

La TARI (Tassa Rifiuti) è composta:


a)  PER LE UTENZE DOMESTICHE (CIVILI ABITAZIONI):

  • da una quota fissa, per il calcolo della quale bisogna moltiplicare i metri quadrati dell'immobile (determinati sulla base della superficie calpestabile) per la tariffa relativa corrispondente in base al numero degli occupanti dello stesso. Se l'intestatario dell'utenza è residente nell'immobile, quest'ultimo dato viene reperito negli archivi anagrafici del Comune e corrisponde al numero dei componenti il nucleo familiare. Se invece l'intestatario dell'utenza non risiede nell'immobile, il numero degli occupanti viene determinato in via presuntiva, in rapporto alla superficie dei locali, applicando n° 1 componente convenzionale ogni 30 mq di superficie tassabile (art. 17 comma 2 del vigente Regolamento Comunale).
  • una quota variabile, la cui tariffa è rapportata al numero degli occupanti l'immobile.

b)  PER LE UTENZE NON DOMESTICHE (ATTIVITA'):

  • Anche per le utenze non domestiche la tassa sui rifiuti si compone di una quota fissa e di una quota variabile, per il calcolo delle quali bisogna tener conto dei metri quadrati dell'immobile occupato e della tipologia di attività che viene svolta all'interno dello stesso.

La tassa è dovuta limitatamente al periodo dell'anno, computato in giorni, nel quale sussiste l'occupazione o la detenzione dei locali o aree. L'obbligazione decorre dal giorno in cui ha avuto inizio l'occupazione o la detenzione dei locali ed aree e sussiste sino al giorno in cui ne è cessata l'utilizzazione, purchè debitamente e tempestivamente comunicata.

Inoltre, ai sensi dell'art. 1 comma 666 della Legge 147/2013, è applicato il Tributo Provinciale per organizzazione smaltimento rifiuti, rilevamento, disciplina e controllo scarichi ed emissioni, nonchè tutela, difesa e valorizzazione del suolo (previsto dal D.Lgs. 504/92 art. 19 comma 4), calcolato nella misura percentuale deliberata annualmente dalla Provincia sull'importo della tassa.

 

COSA DEVE FARE IL CITTADINO

 

Entro 30 giorni dalla data d'inizio occupazione o detenzione dei locali, i soggetti devono presentare denuncia redatta sull'apposito modello predisposto dall'Ufficio Tributi competente; entro lo stesso termine devono essere denunciate eventuali variazioni o modifiche da apportare alla denuncia originaria come la cessazione dell'utenza, la variazione in diminuzione o in aumento della metratura, della ragione sociale (per le attività) o altre modifiche consistenti, che possano influire nell'applicazione della tassa.

Per le utenze domestiche di soggetti residenti, la variazione del numero dei componenti la famiglia anagrafica NON deve essere comunicata, in quanto viene recepita automaticamente secondo le rilevanze anagrafiche.

La denuncia dev'essere presentata:

a)  PER LE UTENZE DOMESTICHE (CIVILI ABITAZIONI):

  1. nel caso di residenti, dal soggetto intestatario della scheda anagrafica di famiglia;
  2. nel caso di non residenti, dal conduttore, occupante o detentore di fatto;

b)  PER LE UTENZE NON DOMESTICHE (ATTIVITA'):

  1. dalla persona fisica o dal rappresentante legalmente responsabile dell'attività svolta nei locali;

 


Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2016)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 4.215,95 t
Cluster: Comuni con elevata densità abitativa, bassa età media e localizzazione prevalente nel centro-sud - € 45,224617
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 81,36%
Fattori di contesto del comune: € 16,963383
Economie e diseconomie di scala: € 0,280944
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 19
Impianti di trattamento meccanico biologico: 8
Discariche: 5
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 15,793 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 49,8%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 33,26%
Rifiuti smaltiti in discarica: 5,05%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

AGEVOLAZIONI PER LE UTENZE DOMESTICHE:


Per i nuclei familiari ricomprendenti soggetti, residenti nel Comune, ricoverati in strutture a carattere socio sanitario e/o assistenziale di tipo residenziale (es. RSA), è riconosciuta riduzione del tributosottraendo al numero complessivo di componenti il/i soggetto/i,previa richiesta debitamente documentata comprovante lo stato di ricovero presso la struttura. Il cambio di residenza del soggetto ricoverato presso la struttura, comporta l'automatica decadenza della riduzione già a partire dall'anno in cui si è verificato l'evento.

E' riconosciuta analoga riduzione ai nuclei familiari ricomprendenti soggetti, residenti nel Comune:


-       che prestinoservizio di volontariato, di studio o attività lavorativa all’estero;

-       di fatto domiciliato presso un comune italiano diverso, per motivi di studio o di lavoro.



In entrambe i casi la domanda va presentata entro e non oltre il 1° ottobre e rinnovata ogni anno, pena la decadenza del beneficio.


Per le utenze domestiche che utilizzano il compostaggio è prevista unariduzione del 20% della parte variabile. La riduzione è subordinata all'iscrizione nell'apposito albo comunale dei compostatori, dietro presentazione di istanza presso l'Ufficio Tecnico. La riduzione verrà riconosciuta a partire dall'annualità successiva alla data di avvenuta iscrizione.



AGEVOLAZIONI PER LE UTENZE NON DOMESTICHE:



Detassazione di aree su cui si formano rifiuti speciali diversi da quelli assimilati agli urbani:occorre presentare entro il 31 gennaio di ogni anno apposita denuncia, a pena di decadenza e trasmettere anche copia dei formulari e/o del MUD.


Qualora sia documentata una contestuale produzione di rifiuti urbani o assimilati e di rifiuti speciali non assimilati o di sostanze non conferibili al pubblico servizio, ma non sia obiettivamente possibile identificare le aree escluse dal tributo, la superficie è calcolata forfettariamente, applicando all'intera superficie su cui l'attività è svolta le percentuali di abbattimento indicate nel seguente elenco:

Descrizione attività

% di riduzione della superficie

Magazzini senza alcuna vendita diretta

5

Attività di falegname

30

Attività di idraulico, fabbro, elettricista

20

Attività di carrozziere, elettrauto, gommista, autofficine

30

Attività di lavanderie a secco, tintorie

15

Attività artigianali di tipografie, serigrafie, stamperie, vetrerie, incisioni, carpenterie, carpenterie metalliche e similari

30

Attività industriali limitatamente ai luoghi di produzione

20

Laboratori di analisi, fotografici, radiologici, odontotecnici, medici e dentistici, di altre specialità

15

Attività di verniciatura, galvanotecnica, fonderie

45

Attività di lavorazione materie plastiche, vetroresinatura

25




La comunicazione va presentata entro il mese di marzo dell'anno successivo, allegando la documentazione attestante lo smaltimento dei rifiuti speciali presso imprese abilitate.


Per ulteriori informazioni sulle agevolazioni previste si rimanda all’apposito regolamento comunale.


Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
I modelli di pagamento sono allegati all'avviso bonario. In caso di smarrimento è possibile recarsi o telefonare all'Ufficio Tributi per chiederne copia.

I contribuenti possono versare il dovuto, con il modello F24 precompilato, presso:


  • Uffici Postali
  • Istituti Bancari
  • Servizi ''Home Banking''
  • Tabaccherie abilitate


Tutti i titolari di partita Iva hanno l’obbligo di presentare il modello F24 esclusivamente con modalità telematiche.

Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
1° rata acconto non domestiche
30/09/2020
20,00%
1° rata acconto domestiche
30/09/2020
40,00%
2° rata saldo domestiche
01/02/2021
60,00%
2° rata saldo non domestiche
01/02/2021
80,00%
Per l'anno 2020 saranno previste riduzioni a sostegno delle attività costrette alla chiusura, causata dall’emergenza Covid-19.
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto

Cosa succede se non ho ricevuto l'avviso di pagamento TARI?

Il Comune effettua l'invio degli avvisi bonari di pagamento a mezzo posta oppure via mail per tutti i cittadini che ne hanno fatto richiesta. La TARI è un tributo in autoliquidazione e quindi soggetto a scadenze di versamento fissate dal Consiglio Comunale. In caso di mancata ricezione è comunque obbligatorio effettuare il versamento entro i termini previsti per non incorrere in sanzione. Se non hai ricevuto l'avviso di pagamento potrai quindi, entro la scadenza del pagamento, recarti presso lo sportello dell'Ufficio Tributi nelle giornate di apertura, oppure inoltrare richiesta tramite mail all'indirizzo tributi@comune.castelmella.bs.it, e chiederne una copia.

Cosa succede in caso di omesso/parziale versamento?

In caso di ritardato od omesso pagamento TARI, il Comune notifica un avviso di accertamento ESECUTIVO.

Oltre all'importo inizialmente dovuto a titolo TARI sono applicate le sanzioni previste a seconda della violazione commessa (vedi sotto), gli interessi e le spese di notifica.

Il pagamento dell'avviso di accertamento è dovuto entro il termine e le modalità specificate sull'atto. In caso di mancato pagamento oltre il suddetto termine si applicano anche gli oneri di riscossione previsti dal comma 803 dell'articolo 1 della Legge 160/2019.

 

SANZIONE PER OMESSO/PARZIALE/TARDIVO VERSAMENTO

La sanzione amministrativa è pari al 30% del tributo dovuto e non versato in applicazione dell’art. 13 D.Lgs. n. 471/1997.

SANZIONE PER INFEDELE DICHIARAZIONE  

È applicata una sanzione dal 50% al 100% della tassa evas, con un minimo di Euro 50,00

SANZIONE PER OMESSA DICHIARAZIONE

È applicata una sanzione dal 100% al 200% della tassa evas, con un minimo di Euro 50,00.

INTERESSI DI MORA (tasso legale + aumento deliberato dall’ente)

Data Inizio

Saggio %

Aumento

Normativa di riferimento

01/01/2015

0,50

-

D.M. Economia 11/12/2014

01/01/2016

0,20

-

D.M. Economia 11/12/2015

01/01/2017

0,10

-

D.M. Economia 07/12/2016

01/01/2018

0,30

-

D.M. Economia 13/12/2017

01/01/2019

0,80

-

D.M. Economia 12/12/2018

01/01/2020

0,05

-

D.M. Economia 12/12/2019

 

Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

I contribuenti che debbano segnalare eventuali errori nella determinazione del dovuto TARI possono contattare direttamente l'UFFICIO TRIBUTI allo 030.2550843 oppure inviare una mail all'indirizzo tributi@comune.castelmella.bs.it.


Si ricorda che il numero componenti utilizzato ai fini del calcolo per le utenze domestiche dei soggetti residenti è quello risultante dall'Anagrafe comunale. Per le utenze dometiche intestate a soggetti non residenti il numero componenti è assegnato secondo le modalità previste dal regolamento comunale.

Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione
E' in corso di implementazione la procedura per l'invio telematico (PEC - email) degli avvisi bonari ai contribuenti che ne faranno richiesta.