Trasparenza Rifiuti Carnate
Trasparenza Rifiuti Carnate

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Carnate

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Carnate

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Carnate
Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
PIATTAFORMA ECOLOGICA
PIATTAFORMA ECOLOGICA
Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Le informazioni, ove possibile, verranno automaticamente acquisite dal catasto nazionale dei rifiuti ISPRA
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta

SERVIZIO DI SPAZZAMENTO E LAVAGGIO DELLE STRADE


Mercoledì (da via Galilei a via Fornace) 

Giovedì (dalla zona mercato a Passirano) 

Sabato (centro paese e zona stazione)

Il servizio di RACCOLTA/TRASPORTO/SMALTIMENTO/PULIZIA STRADE/GESTIONE ISOLA ECOLOGICA viene svolto dalla società CEM AMBIENTE S.P.A., il cui sito internet è www . cemambiente . it - tel. 800 342266 - info @ cemambiente . it - protocollo @ pec . cemambiente . it.

Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
ESEMPIO UTENZA DOMESTICA 2 OCCUPANTI (TARIFFE 2021)
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
ESEMPIO UTENZA NON DOMESTICA - UFFICIO (TARIFFE 2021)
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:

Criterio di calcolo utenze Domestiche

Parte Fissa (PF): (MQ X TARIFFA FISSA AL MQ) X (giorni calcolati nell’invito di pagamento/365 o 366 x anni bisestili).

Parte Variabile (PV): (TARIFFA VARIABILE/365 o 366 per anni bisestili) X giorni calcolati nell’ invito di pagamento.

Sul totale imponibile così ottenuto (PF+PV) va aggiunto il 5% a titolo di Tributo Provinciale.

 

Criterio di calcolo utenze Non Domestiche

Parte Fissa (PF): (MQ X TARIFFA FISSA AL MQ) X (giorni calcolati nell’invito di pagamento/365 o 366 per anni bisestili).

Parte Variabile (PV): (MQ X TARIFFA VARIABILE AL MQ) X (giorni calcolati nell’invito di pagamento/365 o 366 per anni bisestili).

Sul totale imponibile così ottenuto (PF+PV) va aggiunto il 5% a titolo di Tributo Provinciale. 

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2017)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 2.761,65 t
Cluster: Comuni con elevata densità abitativa, bassa età media e localizzazione prevalente nel centro-sud - € 45,2204096
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 80,13%
Fattori di contesto del comune: € 45,77152972
Economie e diseconomie di scala: € 0,48169
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 19
Impianti di trattamento meccanico biologico: 8
Discariche: 8
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 13,43 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 46,89%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 36,4%
Rifiuti smaltiti in discarica: 5,76%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste
Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
1° rata
20/07/2022
50,00%
2° rata
02/12/2022
50,00%
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto

In caso di mancato pagamento dell'avviso TARI, viene emesso un sollecito bonario di pagamento, con la maturazione delle spese di notifica di € 5,18.

Se il contribuente non provvede al pagamento entro 10 giorni, viene emesso atto di accertamento esecutivo, con l'applicazione della sanzione del 30%. 

Se entro 60 giorni dalla notifica dell'accertamento, il contribuente non provvede al pagamento, ai sensi della L. 160/2019, le somme dovute a titolo di imposta saranno maggiorate degli oneri di riscossione pari al 3%.

Oltre i 60 giorni dalla notifica dell'accertamento, le somme dovute a titolo di imposta saranno maggiorate degli oneri di riscossione pari al 6%.

Su tutte le somme di qualunque natura, esclusi le sanzioni, gli interessi, le spese di notifica e gli oneri di riscossione, si applicano, decorsi trenta giorni dall'esecutività dell'atto e fino alla data del pagamento, gli interessi di mora al saggio legale di interesse.

L'avviso di accertamento ha valore di intimazione ad adempiere, entro il termine per presentare ricorso, all'obbligo di pagare gli importi indicati per maggiori imposte, interessi, sanzioni e spese di notifica. Dopo il termine utile per la presentazione del ricorso l’atto diventa esecutivo (art. 1, comma 792, lett. b, legge n. 160/2019). Trascorsi 30 giorni dal termine ultimo per il pagamento, la riscossione delle somme richieste verrà affidata alla società STEP S.R.L., concessionaria del servizio di riscossione coattiva del Comune, la quale procederà al recupero delle somme non versate mediante l’applicazione delle procedure cautelari ed esecutive quali fermo amministrativo di beni mobili registrati (auto, moto, veicoli natanti....), iscrizione di ipoteca sugli immobili, pignoramento presso terzi (stipendi, conti correnti, affitti) ed espropriazione forzata, secondo le disposizioni del Titolo II del DPR. n. 602/1973, con l’aggravio delle ulteriori spese sopra ricordate oltre alle spese previste dal DM Finanze 20.11.2000 e gli oneri spettanti all’istituto di vendite giudiziarie (IGV).


Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile
Contattare l'ufficio tributi allo 039/6288268 - tributi@comune.carnate.mb.it.
Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione

Il cittadino intestatario di un indirizzo PEC può chiedere di ricevere la fatturazione TARI sulla sua posta certificata. 

Per informare l'ufficio contattare lo 039/6288268 - tributi@comune.carnate.mb.it.


Inoltre, mediante l'accesso tramite SPID allo sportello del contribuente è possibile consultare l'archivio della documentazione TARI ricevuta.

Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell’Autorità relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti