Trasparenza Rifiuti Marzabotto
Trasparenza Rifiuti Marzabotto

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Marzabotto

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Marzabotto

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Marzabotto

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti
Spazzamento, pulizia e lavaggio strade

Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Tariffe e rapporti con gli utenti



Per informazioni in merito al tributo TARI rivolgersi all’ UFFICIO TRIBUTI del Comune di Marzabotto

dal lunedì al sabato dalle 08:30 alle 12:30, telefonando ai numeri 051 6780519-517

oppure via E-mail all'indirizzo: tributi@comune.marzabotto.bo.it


L'Ufficio Tributi riceve il pubblico, previo appuntamento da concordare telefonicamente o via e-mail, nei seguenti giorni:

Giovedì dalle 8,30 alle 12.30
Sabato dalle 8,30 alle 12.30

*********************


Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile

Inoltro di segnalazioni, reclami e richiesta di informazioni

Il Gruppo Hera favorisce gli strumenti di dialogo con i consumatori. Al seguente link tutte le informazioni:

https://www.gruppohera.it/clienti/casa/casa_servizio_clienti/suggerimenti_reclami/


Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione

Calendario raccolta dei rifiuti urbani:

vedere allegato SUB.B RELAZIONE.pdf, sotto caricato.


Centri di Raccolta

Tutte le informazioni relative al Centro di Raccolta di Marzabotto si possono trovare al seguente link: http://www.coseambientespa.it/servizi/centri-di-raccolta

Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto

Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani: 

scarica deplian Hera


Informazioni sul Rifiutologo:

Il Rifiutologo è lo strumento digitale che aiuta a fare bene la raccolta differenziata.
Dettagliato e preciso è disponibile in versione web o App (clicca qui per maggiori informazioni)


Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Per accedere alla Carta dei Servizi cliccare qui
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta

Spazzamento manuale

In generale il servizio comprende le seguenti prestazioni:


  1. spazzamento manuale delle vie, piazze e marciapiedi pubblici, nonchè strade e/o piazze private ad uso pubblico;
  2. spazzamento manuale dei corselli pedonali ed asfaltati delle aree verdi e delle piste ciclabili;
  3. svuotamento dei cestini e ricambio settimanale dei sacchetti a perdere nel rispetto della frequenza di spazzamento;
  4. pulizia delle bocche di lupo (asporto manuale dei rifiuti8 grossolani ed ispezione con gancio);
  5. pulizia delle aree occupate dai cassonetti stradali della raccolta differenziata ed indifferenziata;
  6. raccolta manuale di eventuali rifiuti ingombranti depositati all'esterno dei contenitori di peso inferiore ai 20 Kg da recuperare e suddividere nelle stazioni ecologiche attrezzate quando possibile;
  7. supporto allo spazzamento meccanizzato. 
Sono escluse dal servizio le seguenti operazioni:



  1. raccolta rifiuti ingombranti superiori al 20 Kg;
  2. manutenzione dei cestini stradali e loro sostituzione;
  3. la pulizia delle aree verdi a seguito di sfalci e/o potature;
  4. lo spazzamento manuale di aree private;
  5. tutte le pulizie straordinarie derivanti da aree private
Il servizio dovrà osservare alcuni criteri di base:



  1. effettuazione del servizio giornaliero di punti caldi del territorio (fronte scuole, uffici pubblici e USL, fermate corriera, piazze) che necessitano di un costante controllo e di un'efficace pulizia e svuotamento cestini;
  2. effettuazione del servizio bisettimanale, quindicinale, mensile o saltuario su zone differenziate a seconda delle necessità riscontrate negli ultimi anni;
  3. integrazione dell'attività manuale con la meccanizzata;
  4. definizione dei percorso per garantire la cadenza periodica dell'effettuazione dei servizi sulle vie;
  5. libertà decisionale dell'operatore presente a seconda delle necessità riscontrate con obbligo comunque di percorso di controllo in modo tale che i cittadini siano consapevoli che la zona è sotto controllo;
  6. svolgimento servizio dalle 6.00 alle 12.00 secondo programmi;
  7. effettuazione periodica delle operazioni di pulizia mirata su alcune località minori.
Il servizio viene svolto con frequenza diversificate tra periodo estivo e invernale, secondo il programma consegnato.



Spazzamento meccanizzato

In generale il servizio comprende le seguenti prestazioni:


  1. posizionamento dei divieti nelle strade oggetto di spazzamento e successiva rimozione degli stessi;
  2. spazzamento meccanizzato ed abbattimento delle polveri tramite impianto di nebulizzazione dell'acqua;
  3. scarico dei detriti come previsto dalla normativa vigente;
  4. aspirazione di cumuli di foglie con tubo supplementare nel periodo autunnale.
Solitamente è svolto due volte all'anno: la prima volta tra i mesi di giugno/luglio e la seconda volta tra i mesi di novembre/dicembre. 


Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
UTENZA DOMESTICA CON DUE OCCUPANTI
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
UTENZA DOMESTICA CON UN OCCUPANTE
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 %, un periodo di 365 giorni e l'applicazione della riduzione, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
UTENZA NON DOMESTICA - ATTIVITA' DI BAR, CAFFE', PASTICCERIA
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
UTENZA NON DOMESTICA - ATTIVITA' INDUSTRIALI CON CAPANNONI DI PRODUZIONE
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:

CRITERI PER LA DETERMINAZIONE DELLA TARIFFA TARI

La componente TARI è corrisposta in base alla tariffa commisurata ad anno solare, cui corrisponde un’autonoma obbligazione tributaria, ed è liquidata su base giornaliera.  La tariffa è commisurata alle quantità e qualità medie ordinarie di rifiuti prodotti per unità di superficie, in relazione agli usi e alla tipologia di attività svolte, sulla base delle disposizioni contenute nel Decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158. 

Il Consiglio Comunale, entro il termine fissato dalla normativa vigente, approva la tariffa sulla base del Piano Finanziario validato dall ’Ente Territorialmente Competente (ATERSIR) e successivamente deliberato dall’Autorità (ARERA), adottando i criteri indicati dal presente regolamento e dal D.P.R. 158/1999. La deliberazione, anche se approvata successivamente all’ inizio dell’esercizio, purché entro il termine indicato al comma precedente, ha effetto dal 1º gennaio dell’anno di riferimento. Se la delibera non è adottata entro tale termine, si applicano le tariffe deliberate per l’anno precedente.

La tariffa è composta da una quota fissa, determinata in relazione alle componenti essenziali del costo del servizio, riferite in particolare agli investimenti per opere e ai relativi ammortamenti, e da una quota variabile, rapportata alle quantità di rifiuti conferiti, alle modalità del servizio fornito e all’ entità dei costi di gestione, in modo che sia assicurata la copertura integrale dei costi di investimento e di esercizio, compresi i costi di smaltimento. La tariffa è articolata nelle fasce di utenza domestica e di utenza non domestica. L’insieme dei costi da coprire attraverso la tariffa sono ripartiti tra le utenze domestiche e non domestiche secondo criteri razionali. A tal fine, i rifiuti riferibili alle utenze non domestiche possono essere determinati anche in base ai coefficienti di produttività Kd di cui alle tabelle 4a e 4b, all. 1, del Decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158.

La quota fissa della tariffa per le utenze domestiche è determinata applicando alla superficie dell’alloggio e dei locali che ne costituiscono pertinenza, le tariffe per unità di superficie parametrate al numero degli occupanti, secondo le previsioni di cui al punto 4.1, all.1, del Decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158. La quota variabile della tariffa per le utenze domestiche è determinata in relazione al numero degli occupanti, secondo le previsioni di cui al punto 4.2, all.1, del Decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158. I coefficienti rilevanti nel calcolo della tariffa, ossia Ka e Kb, sono determinati nella delibera tariffaria.

La quota fissa della tariffa per le utenze non domestiche è determinata applicando alla superficie imponibile le tariffe per unità di superficie riferite alla tipologia di attività svolta, calcolate sulla base di coefficienti di potenziale produzione secondo le previsioni di cui al punto 4.3, all.1, del Decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158. La quota variabile della tariffa per le utenze non domestiche è determinata applicando alla superficie imponibile le tariffe per unità di superficie riferite alla tipologia di attività svolta, calcolate sulla base di coefficienti di potenziale produzione secondo le previsioni di cui al punto 4.4, all.1, del Decreto del Presidente della Repubblica 27 aprile 1999, n. 158. I coefficienti rilevanti nel calcolo della tariffa, ossia Kc e Kd, sono determinati per ogni classe di attività contestualmente all’adozione della delibera tariffaria.
.



Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2016)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 3.600,92 t
Cluster: Comuni montani localizzati lungo l’arco alpino e nelle zone dell’appennino centro-nord - € 16,03606
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 58,62%
Fattori di contesto del comune: € 31,387096
Economie e diseconomie di scala: € 0,380834
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 9
Impianti di trattamento meccanico biologico: 9
Discariche: 9
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 34,723 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 38,86%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 20,97%
Rifiuti smaltiti in discarica: 17,39%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

INTERVENTI A FAVORE DI SOGGETTI IN CONDIZIONI DI PARTICOLARE DISAGIO ECONOMICO


     Ai sensi dell'Art.26 del vigente regolamento in materia, l’amministrazione potrà accordare ai soggetti che versino in condizione di particolare disagio sociale ed economico un sussidio per il pagamento totale o parziale del  tributo, con le modalità ed entro i limiti definiti annualmente con delibera di Giunta comunale nei limiti degli stanziamenti di bilancio. Le agevolazioni di cui al comma precedente sono assicurate da risorse diverse dai proventi del prelievo di competenza dell'esercizio al quale si riferisce l'iscrizione stessa.



RIDUZIONI TARI PER LE ATTIVITA' SOSPESE A CAUSA DELL'EMERGENZA SANITARIA DA COVID19


Con Delibera di Consiglio Comunale n. 45 del 30/09/2020,  il Comune di Marzabotto ha stabilito e approvato le seguenti agevolazioni sulla TARI 2020 inerenti le utenze non domestiche che avranno efficacia per il solo anno 2020, e stabilito le seguenti condizioni per usufruirne:


     - ATTIVITÀ SOTTOPOSTE OBBLIGATORIAMENTE A SOSPENSIONE E GIÀ RIAPERTE ALLA DATA DEL 5 MAGGIO (indicate a titolo esemplificativo nella Tabella 1a dell’Allegato A) alla delibera n.158/2020 e a queste immediatamente riconducibili) una riduzione della parte variabile della TARI calcolata forfettariamente al 60% della tariffa variabile che verrà accordata d’ufficio, sulla base dei codici ATECO risultanti dalle banche dati a disposizione degli uffici comunali;
- ATTIVITÀ SOTTOPOSTE OBBLIGATORIAMENTE A SOSPENSIONE E NON ANCORA RIAPERTE ALLA DATA DEL 5 MAGGIO (indicate a titolo esemplificativo nella Tabella 1b dell’Allegato A) alla delibera n.158/2020 e a queste immediatamente riconducibili) una riduzione della parte variabile della TARI calcolata forfettariamente al 60% della tariffa variabile che verrà accordata d’ufficio, sulla base dei codici ATECO risultanti dalle banche dati a disposizione degli
uffici comunali ;
- ATTIVITA’ CHIUSE TOTALMENTE, CHE NON SIANO IMMEDIATAMENTE RICONDUCIBILI ALLE CATEGORIE OBBLIGATORIAMENTE SOTTOPOSTE A CHIUSURA (indicate a titolo esemplificativo nella Tabella 2 dell’Allegato A) alla delibera n.158/2020) e ATTIVITA’ CHE, PUR NON ESSENDO SOGGETTE OBBLIGATORIAMENTE A SOSPENSIONE, SONO STATE VOLONTARIAMENTE CHIUSE TOTALMENTE (indicate a titolo esemplificativo nella Tabella 3 dell’Allegato A) alla delibera n.158/2020) prevedendo le seguenti riduzioni, previa presentazione di apposita istanza ENTRO IL 31/10/2020 da parte dell’utente non domestico, che attesti, ai sensi del D.P.R. 445/2000, il periodo di effettiva sospensione dell’attività e altre informazioni presenti nella modulistica all’uopo predisposta dal Comune:
a) del 60 % della quota variabile della tariffa per chiusura TOTALE dell’attività per oltre 60 giorni;
b) del 30% della quota variabile della tariffa per chiusura TOTALE dell’attività oltre 30 giorni e fino a 60 giorni;
c) del 15% della quota variabile della tariffa per chiusura TOTALE dell’attività oltre 7 giorni e fino a 30 giorni;
- ATTIVITA’ CHE SONO STATE SOGGETTE OBBLIGATORIAMENTE A UNA CHIUSURA PARZIALE DELL’ATTIVITA’, indicate a titolo esemplificativo nella Tabella 2 e nella Tabella 3 dell’Allegato A) alla delibera n.158/2020 , precisando che sono escluse da tale riduzione le attività indicate nella Tabella 3 appartenenti alle categorie 9, 10, 14, 25, 27 e 28, una riduzione del 20% della quota variabile della tariffa, previa presentazione di apposita istanza ENTRO IL 31/10/2020 da parte dell’utente non domestico che attesti, ai sensi del D.P.R. 445/2000, il periodo di effettiva sospensione parziale dell’attività e altre informazioni presenti nella modulistica all’ uopo predisposta.


Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
Modalità di pagamento gratuita.
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
1° rata
15/10/2020
60,00%
2° rata
16/12/2020
40,00%
Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto


Il Comune di Marzabotto riscuote la TARI inviando per posta ordinaria massiva ai contribuenti appositi AVVISI DI PAGAMENTO, contenenti l’importo di ogni singola rata e le relative scadenze di versamento.

In caso di mancato versamento di una o più rate alle scadenze stabilite nell’ avviso di pagamento, il Comune provvede alla notifica al contribuente di un SOLLECITO DI PAGAMENTO, senza maggiorazione di spese o interessi, da pagarsi entro 15 giorni dal ricevimento. 

In caso di ulteriore mancato pagamento, il Comune provvede alla riscossione coattiva a mezzo di ACCERTAMENTO ESECUTIVO ex art.1, comma 792, della Legge n. 160/2019 con aggravio delle sanzioni per omesso versamento pari al 30% dell'importo non versato di cui all'Art.13, del Dlgs n. 471/1997, oltre oneri di riscossione coattiva ed interessi.

SANZIONI:

In caso di omesso o insufficiente versamento della TARI risultante dalla dichiarazione, si applica la sanzione del 30%.

In caso di omessa presentazione della dichiarazione, entro il termine del 30 giugno dell'anno successivo alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili alla TARI, si applica la sanzione dal 100% al 200% del tributo non versato, con un minimo di 50 euro.

In caso di infedele dichiarazione, si applica la sanzione dal 50% al 100% del tributo non versato, con un minimo di 50 euro. 

INTERESSI:

Gli interessi sono calcolati, con maturazione giorno per giorno, al tasso di interesse legale, tempo per tempo vigente, incrementato di 0,25 punti percentuali, ovvero

- dal 01/01/2015 al 31/12/2015: 0,75%
- dal 01/01/2016 al 31/12/2016: 0,45%
- dal 01/01/2017 al 31/12/2017: 0,35%
- dal 01/01/2018 al 31/12/2018: 0,55%
- dal 01/01/2019 al 31/12/2019: 1,05%
- dal 01/01/2020: 0,30% 





Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile


Per segnalare eventuali errori commessi dal Comune nella determinazione degli importi addebitati al contribuente

rivolgersi all’UFFICIO TRIBUTI del Comune di Marzabotto

dal lunedì al sabato dalle 08:30 alle 12:30, telefonando ai numeri 051 6780519 - 051 6780517,

oppure via E-mail all'indirizzo: tributi@comune.marzabotto.bo.it


L'Ufficio Tributi riceve il pubblico, previo appuntamento da concordare telefonicamente o via e-mail, nei seguenti giorni:

Giovedì dalle 8,30 alle 12.30
Sabato dalle 8,30 alle 12.30


***************************


Per comunicare errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa occorre utilizzare la modulistica sotto riportata, da recapitare al Comune di Marzabotto,

in uno dei seguenti modi:

- mediante consegna all'Ufficio Protocollo, sito in Piazza XX Settembre n. 1 - 40043 Marzabotto (BO) - PIANO TERRA

- via posta, all'indirizzo di cui sopra

- via PEC, all'indirizzo: comune.marzabotto@cert.provincia.bo.it

Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione

Per le utenze non domestiche è già stato predisposto l'invio degli avvisi di versamento in formato elettronico.

Per i contribuenti titolari di un'utenza domestica che intendano passare alla modalità elettronica d'invio del documento di riscossione per ricevere il documento in formato elettronico ad un indirizzo mail è sufficiente trasmettere il modello di autorizzazione che sarà a breve reperibile sul sito internet del Comune di Marzabotto.