Trasparenza Rifiuti Lizzano in Belvedere
Trasparenza Rifiuti Lizzano in Belvedere

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Lizzano in Belvedere

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Lizzano in Belvedere

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Lizzano in Belvedere

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti
Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Spazzamento, pulizia e lavaggio strade
Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile

MODULO DI RECLAMO GESTORE SERVIZIO TARIFFE TARI E RAPPORTO UTENTI E SERVIZIO SPAZZAMENTO E LAVAGGIO STRADE (COMUNE DI LIZZANO IN BELVEDERE) vedi link in basso

MODULO DI RECLAMO GESTORE SERVIZIO RACCOLTA E TRASPORTO RIFIUTI (HERA SPA) vedi link in basso

Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione

Lungo le strade del territorio comunale si trovano isole attrezzate per la raccolta dei rifiuti indifferenziati (cassonetto nero) della carta (cassonetto azzurro), della plastica (cassonetto giallo), del vetro (cassonetto verde) e dell’umido (cassonetto marrone più piccolo); alcune isole sono dotate anche del cassonetto per la raccolta di sfalci e ramaglie e, nei centri principali, del contenitore per la raccolta dell'olio alimentare. Solamente nelle zone di territorio più isolate, con minore densità abitativa nelle quali maggiore la difficoltà di raccolta con i mezzi a disposizione del gestore, si trovano singoli cassonetti e/o bidoni per la raccolta dei  rifiuti indifferenziati.

 

Inoltre, per tutti i rifiuti urbani, che per tipologia e/o dimensioni e/o peso non posso essere raccolti col servizio ordinario, possono essere conferiti gratuitamente alla stazione ecologica comunale di Panigale ubicata in Località Panigale.

 

La stazione ecologica di è aperta nelle giornate e con gli orari (vedi link sotto riportato)

 

Per la raccolta degli ingombranti, rivolgersi a Hera S.p.A. (vedi link sotto riportato)


Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
La pulizia di strade e piazze viene eseguita nel capoluogo e nelle principali frazioni, attraverso lo spazzamento manuale svolto dal personale comunale.
Nelle zone centrali del capoluogo, di norma, la pulizia avviene con cadenza quotidiana, mentre nelle zone periferiche e nelle frazioni la cadenza è settimanale.
Nel periodo fine inverno e inizio estate vengono eseguite, nelle zone centrali di capoluogo e frazioni,  alcune giornate di spazzamento meccanico e lavaggio strade.
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
Utenza domestica con 1 occupante
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Utenza domestica con 2 occupanti
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Attività artigianali di produzione di beni specifici
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Alberghi con ristorante
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Bar, caffè, pasticcerie
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alimentari
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:

Il tributo è corrisposto in base a tariffa commisurata ad anno solare, cui corrisponde un'autonoma obbligazione tributaria, ed è liquidato su base giornaliera.

La tariffa è commisurata alle quantità e qualità medie ordinarie di rifiuti prodotti per unità di superficie, in relazione agli usi e alla tipologia di attività svolte, sulla base dei criteri determinati con il regolamento di cui al D.P.R. 27 aprile 1999, n. 158.

Il Consiglio Comunale approva le tariffe del tributo entro il termine fissato da norme statali per l'approvazione del bilancio di previsione. Le tariffe sono determinate in misura tale da garantire la copertura integrale dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento. Le tariffe sono determinate avendo riguardo alle componenti di costo dal D.P.R. 27 aprile 1999, n. 158, ovvero devono garantire l’integrale copertura dei costi risultanti dal piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani, redatto dal soggetto che svolge il servizio stesso ed approvato dall'autorità d’ambito competente, dei costi amministrativi dell’accertamento, della riscossione e del contenzioso e gli accantonamenti per perdite dovute a quote di tributo non versate. E’ riportato a nuovo, nel piano finanziario successivo o anche in piani successivi, non oltre il terzo, lo scostamento tra gettito a preventivo e a consuntivo del tributo comunale sui rifiuti, al netto della maggiorazione e del tributo provinciale: a) per intero, nel caso di gettito a consuntivo superiore al gettito preventivato; b) per la sola parte derivante dalla riduzione nelle superfici imponibili, ovvero da eventi imprevedibili non dipendenti da negligente gestione del servizio, nel caso di gettito a consuntivo inferiore al gettito preventivato.

La delibera di approvazione delle tariffe del tributo stabilisce la ripartizione dei costi del servizio tra utenze domestiche e quelle non domestiche, indicando il criterio adottato e stabilisce i coefficienti Ka, Kb, Kc e Kd di cui all’allegato 1 del D.P.R. 27 aprile 1999, n. 158.

 Nella modulazione della tariffa, sono assicurate, mediante la ripartizione dei costi del servizio, le agevolazioni previste dall’articolo 4 del D.P.R. 27 aprile 1999, n. 158, a favore delle utenze domestiche.

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2016)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 1.893,84 t
Cluster: Comuni con bassa numerosità e densità abitativa, elevato numero di famiglie, età media avanzata, localizzati in aree vaste di carattere interno montano - € 47,275928
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 48,61%
Fattori di contesto del comune: € 81,490379
Economie e diseconomie di scala: € 0,671134
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 9
Impianti di trattamento meccanico biologico: 9
Discariche: 9
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 40,626 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 38,86%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 20,97%
Rifiuti smaltiti in discarica: 17,39%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste
Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
PagoPA
Costi dipendenti dal prestatore di servizio scelto
Modalità di pagamento in fase di implementazione, NON ANCORA ATTIVA
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
Unica
01/06/2020
100,00%
Rata
Entro il
%
1° rata
01/06/2020
50,00%
2° rata
01/12/2020
50,00%

E' possibile versare il totale dovuto TARI 2020 in un'unica soluzione, entro il 01/06/2020, utilizzando contemporaneamente i due Modelli F24 allegati all'avviso di pagamento.


Per l'anno 2021 non sono ancora state deliberate le scadenze per il pagamento.


Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto


In caso di mancato versamento di una o più rate alle scadenze indicate nell’AVVISO DI PAGAMENTO, il Comune provvede alla notifica al contribuente di un AVVISO DI SOLLECITO CON IRROGAZIONE SANZIONI, maggiorato delle spese di notifica, prevedendo il termine di TRENTA giorni dalla ricezione dello stesso per effettuare il versamento di quanto dovuto senza l'applicazione delle sanzioni.

Decorso inutilmente tale termine senza che sia avvenuto il versamento, il Comune provvede ad applicare le seguenti sanzioni, interessi, oneri e spese:


SANZIONI:

In caso di omesso o insufficiente versamento della TARI risultante dalla dichiarazione, si applica la sanzione del 30%.


INTERESSI:

Gli interessi sono calcolati, con maturazione giorno per giorno al tasso di interesse legale vigente:

- dal 01/01/2015 al 31/12/2015     0,50%
- dal 01/01/2016 al 31/12/2016     0,20%
- dal 01/01/2017 al 31/12/2017     0,10%
- dal 01/01/2018 al 31/12/2018     0,30%
- dal 01/01/2019 al 31/12/2019     0,80%
- dal 01/01/2020 al 31/12/2020     0,05%

- dal 01/01/2021     0,01%



Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

Per segnalare eventuali errori commessi dal Comune nella determinazione degli importi addebitati al contribuente rivolgersi all’UFFICIO TRIBUTI del Comune di Lizzano in Belvedere nei seguenti orari:

martedì, giovedì e sabato dalle ore 8.30 alle ore 12.00 telefonando al numero 0534/51156

e-mail: contabilita@comune.lizzano.bo.it      contabilita.lizzano@cert.provincia.bo.it


 EMERGENZA COVID-19

L'Ufficio Tributi riceve il pubblico solo previo appuntamento da concordare telefonicamente o via e-mail


***************************


Per comunicare variazioni nei dati relativi all’utente o all'utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa occorre utilizzare la modulistica sotto riportata, da recapitare al Comune di Lizzano in Belvedere:


- mediante consegna all'Ufficio Protocollo, sito in Piazza Marconi n. 6;

- mediante servizio postale all'indirizzo di cui sopra;

- via e-mail, all'indirizzo: contabilita.lizzano@cert.provincia.bo.it


Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione

E' possibile ricevere gli avvisi di pagamento della Tassa sui Rifiuti via E-mail, anzichè via posta ordinaria.

I contribuenti interessati devono comunicare l'indirizzo mail presso il quale desiderano ricevere gli avvisi all'Ufficio Tributi del Comune di Lizzano in Belvedere via E-mail all'indirizzo contabilita.lizzano@cert.provincia.bo.it allegando un documento di identità del richiedente.