Trasparenza Rifiuti Belmonte Castello
Trasparenza Rifiuti Belmonte Castello

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Belmonte Castello

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Belmonte Castello

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Belmonte Castello

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.

AVVISI

SPORTELLO AL PUBBLICO


Potete contattarci per informazioni o per fissare un appuntamento:

- telefonicamente ai numeri 0776622202 dal lunedi al venerdi dalle ore 8.00 alle ore 14.00 - via e mail all'indirizzo belmontecastello@officine.it - belmontecastello.tributi@gmail.com


Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti
Il servizio di RACCOLTA DIFFERENZIATA viene svolto dalla XIV° COMUNITA MANTANA "VALLE DI COMINO" DI ATINA  delegata a tale servizio.
Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti
Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile

La richiesta di reclamo può essere presentata al comune nelle seguenti modalità:

- via email all'indirizzo: belmontecastello.tributi@gmail.com

                                 belmontecastello.ufficiotecnico@gmail.com

                                 belmontecastello@officine.it

  

- posta ordinaria a Comunedi Belmonte Castello - Via Umberto Primo 20 - 03040 - Belmonte Castello (FR)

- a mano,presentandosi direttamente all'ufficio tecnico/tributi del Comune.



Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione

Rifiuti indifferenziati

Lungo le strade del paese si trovano cassonetti e bidoni per la raccolta dei rifiuti indifferenziati, i quali vengono svuotati con una frequenza di tre giorni a settimana.


Rifiuti differenziati

La raccolta dei rifiuti differenziati (carta, plastica, lattine e vetro) è realizzata mediante cassonetti posti in 5 zone del territorio (Taverna, Pozzi, Cretone, Vaccareccia e Spetina) e  vengono svuotati con una frequenza di un giorno a settimana.

Raccolta degli ingombranti 

Per materiale ingombrante si intendono:

  • ingombranti domestici generici (mobilio, materassi, poltrone, mensole, ecc…);
  • ingombranti derivati da apparecchiature elettriche ed elettroniche (grandi RAEE, frigoriferi, lavatrici, stufe, ecc…). 

Si tratta di materiali che per tipologia, dimensioni o peso non possono essere conferiti con il servizio di raccolta ordinario.

Per prenotare il ritiro gratuito, dei suddetti materiali, gli interessati devono contattare l'ufficio tecnito del Comune



Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto

I RIFIUTI DIFFERENZIATI VANNO DIVISI NEL SEGUENTE MODO:

CASSONETTO DI COLORE VERDE :

Contenitori in vetro (es. bottiglie, bicchieri, barattoli, vasetti).


CASSONETTO DI COLORE GIALLO :

Giornali, libri, fogli, sacchetti di carta, cartoni (es. cartoni per bevande).


CASSONETTO DI COLORE BLU :

Contenitori in plastica (es. bottiglie, ecc.)


Imballaggi in acciaio o alluminio (es. scatolette, barattoli, bombolette esaurite).


Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta

Nel Comune sono effettuate attività di spazzamento manuale, pertanto la pulizia delle strade e del centro storico  viene effettuata in base alle esigenze che si manifestano (manifestazioni, feste, ecc.) 

Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
ABITAZIONE CON 2 OCCUPANTI
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
ABITAZIONE CON 5 OCCUPANTI
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
BAR, CAFFE', PASTICCERIA
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
CARROZZERIE, AUTOFFICINE, ELETTRAUTO
Per un'utenza Non domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5 % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:

Per le Utenze domestiche la tassa si compone di una parte fissa, ottenuta moltiplicando la tariffa fissa per la superficie tassabile e di una parte variabile, determinata dal numero degli occupanti, mentre per le Utenze non domestiche, la tassa si compone di una parte variabile e di una parte fissa, ottenute moltiplicando la tariffa per la superficie tassabile. In entrambi i casi si applica, inoltre, il tributo provinciale per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene ambientale previsto dal D. Lgs. 30/12/1992 n. 504.

Le tariffe vengono annualmente deliberate dal Consiglio Comunale (si veda la sezione "3.1.l - Atti approvazione tariffe" del presente portale sulla trasparenza).

Si riportano alcuni esempi pratici di calcolo della TARI.


Le tariffe applicate negli esempi sono quelle relative alla Tari 2021.

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2016)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 229,24 t
Cluster: Comuni montani localizzati prevalentemente lungo l’arco appenninico del centro-sud - € 57,787651
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 10,3%
Fattori di contesto del comune: € 97,105835
Economie e diseconomie di scala: € 6,16266
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 3
Impianti di trattamento meccanico biologico: 10
Discariche: 5
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 33,055 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 14,25%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 6,79%
Rifiuti smaltiti in discarica: 15,39%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste
Per poter usufruire di eventuali riduzioni tariffarie previste dal vigente regolamenton TARI, scaricabile nella sezione "3.1.m sezione regolamento TARI" del presente portale sulla trasparenza, occorre presentare apposita richiesta all'ufficio tributo.
Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
Il Comune di Belmonte Castello, assieme all'avviso TARI, invia i modelli F24 per il pagamento, utilizzabili presso sportelli bancari, postali e più in generale presso gli intermediari abilitati, inoltre può essere utilizzato per il pagamento - Home Banking.
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
Unica
28/02/2022
100,00%
Rata
Entro il
%
1° rata
31/08/2020
25,00%
2° rata
31/10/2021
25,00%
3° rata
31/12/2021
25,00%
4° rata
28/02/2022
25,00%

Si ricorda che è necessario presentare una apposita dichiarazione, entro  il 30 giugno dell'anno successivo all'occupazione o detenzione dell'immobile, all'Ufficio Tributi utilizzando la modulistica di seguito riportata che resterà valida fino alla presentazione di una nuova dichiarazione di variazione o cessazione dell'occupazione/detenzione dell'immobile.

Per le PERSONE FISICHE che utilizzano l'immobile come UTENZA DOMESTICA deve essere compilata la dichiarazione TARI utenze domestiche

Per gli immobili utilizzati ai fini di una ATTIVITA'  deve essere presentata la dichiarazione Tassa Rifiuti - utenze non domestiche

Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto
RAVVEDIMENTO OPEROSO:

Gli errori, le omissioni e i versamenti carenti possono essere regolarizzati eseguendo spontaneamente il pagamento (cd. RAVVEDIMENTO OPEROSO) dell’imposta dovuta, degli interessi calcolati al tasso legale annuo dal giorno in cui il versamento doveva essere effettuato a quello in cui viene effettivamente eseguito e della sanzione in misura ridotta.

Il contribuente che abbia quindi omesso il pagamento dell'imposta o della tassa comunale entro i termini previsti dalle disposizioni vigenti, può effettuare il ravvedimento operoso, sempre che la violazione non sia stata già constatata e comunque non siano iniziati accessi, ispezioni e verifiche amministrative di accertamento da parte dell'ufficio tributi.

ACCERTAMENTO PER OMESSO/PARZIALE VERSAMENTO:

In caso di omesso/ parziale versamento degli avvisi emessi dall'Ufficio Tributi, si procederà con la notifica di un apposito atto di sollecito per il recupero dell’importo non versato, a mezzo raccomandata, messo notificatore o PEC, maggiorandolo delle spese di spedizione.

Nel caso di omesso/parziale versamento del sollecito, si procederà con la notifica di un avviso di accertamento esecutivo, applicando la sanzione del 30%, oltre all’addebito di interessi calcolati nella misura del tasso di interesse legale.


Si ricorda che, sia per l'inizio della detenzione/occupazione, per la cessazione o variazioni relative ad un immobile, è necessario presentare una apposita dichiarazione all'Ufficio Tributi.

In caso di  omessa presentazione della dichiarazione originaria o di variazione l'ufficio tributo provvederà all'emissione di avviso di accertamento esecutivo, applicano le sanzioni previste dal Regolamento TARI.


Si riporta l'atr. 33 del regomanto - SANZIONI

1.         In caso di omesso, insufficiente o tardivo versamento della TARI risultante dalla dichiarazione alle prescritte scadenze viene irrogata la sanzione del 30% dell’importo omesso o tardivamente versato, stabilita dall’art. 13 del Decreto Legislativo 472/97. Nel caso di versamenti effettuati con un ritardo non superiore a 15 giorni, la sanzione di cui al primo periodo è ridotta ad un quindicesimo per ciascun giorno di ritardo. Per la predetta sanzione non è ammessa la definizione agevolata ai sensi dell’art. 17, comma 3, del Decreto Legislativo 472/97.

2.         In caso di omessa presentazione della dichiarazione, si applica la sanzione dal 100 per cento al 200 per cento del tributo non versato, con un minimo di 50 euro.

3.         In caso di infedele dichiarazione, si applica la sanzione dal 50 per cento al 100 per cento del tributo non versato, con un minimo di 50 euro.

4.         In caso di mancata, incompleta o infedele risposta al questionario di cui al comma 1 dell'articolo 33 del presente regolamento entro il termine di sessanta giorni dalla notifica dello stesso, si applica la sanzione da euro 100 a euro 500.

5.         Le sanzioni di cui ai commi da 2 a 4 sono ridotte ad un terzo se, entro il termine per la proposizione del ricorso, interviene acquiescenza del contribuente, con pagamento del tributo, se dovuto, della sanzione e degli interessi.






Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile
Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

I codici per il versamento della TARI, tramite modello F24 allegato all'avviso, sono i seguenti:

codice Ente: A763 (codice Belfiore);

codice tributo: 3944 Tari - tassa sui rifiuti.


In caso di versamento effettuato con un codice Ente errato ovvero diverso da A763 (Belmonte Castello):

- se l'errore di digitazione è imputabile all'intermediario (banca, posta, ecc), occorre che il medesimo intermediario provveda ad annullare la delega errata di pagamento e riemetterla con codice Ente corretto. In questo modo il versamento viene automaticamente sottratto al comune sbagliato e riversato al comune creditore.

- se invece l'errore di digitazione è imputabile al contribuente, ad esempio tramite compilazione del modello F24 sulla propria Home Banking, è necessario che il contribuente proceda a verificare direttamente a quale Ente è stato accreditato il tributo, mediante l'accesso al proprio Cassetto Fiscale disponibile sul portale web dell'Agenzia dell'Entrate - Riscossione, oppure rivolgersi al comune. In tal caso, il contribuente è tenuto a inviare apposita richiesta di riversamento all'Ente non titolare del tributo, che dovrà procedere all'accredito a favore del Comune di Belmonte Castello.



Per eventuali comunicazioni in merito a variazioni dei dati dell'utente o dell'utenza, riportati nell'avviso di pagamento e incidenti sull'ammontare del tributo, si invita a inoltrare apposita richiesta di annullamento/rettifica in autotutela ovvero a contattare l'Ufficio Ricchezza Territoriale, ai recapiti indicati nella sezione "3.1.a - Gestori del servizio" del presente portale sulla trasparenza.






Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione

Qualora si volesse optare per la ricezione in formato elettronico del presente atto, occorre trasmettere la richiesta di cui al file sotto riportato. 



Le comunicazioni possono essere trasmesse:

- via email all'indirizzo: belmontecastello.tributi@gmail.com

- a mezzo posta ordinaria indirizzata al Comune di belmonte Castello ufficio Tributi - via Umberto Primo 20 - 03040 Belmonte Castello (FR)

- a mezzo PEC all'indirizzo: tributi@comunedibelmontecastello.postecert.it

- via fax al numero 0776692394

- presentandosi direttamente all'ufficio tributi del comune.