Trasparenza Rifiuti Argelato

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Argelato

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Argelato

Logo Anutel

INFO

Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’odine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie

AVVISI

TARI - TASSA SUI RIFIUTI - ANNO 2020


Si informa che con la delibera di Consiglio Comunale numero 7 del 15/04/2020 sono state prorogate le scadenze per il pagamento della TARI.

Ad oggi le nuove scadenze sono (salvo ulteriori proroghe o modifiche a seguito emergenza Covid-19):

- 30 settembre rata 1

- 30 novembre rata 2

Gli avvisi non sono ancora stati inviati.


Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Lavaggio strade


Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di richieste di informazioni, segnalazione di disservizi e reclami nonché, ove presenti, recapiti e orari degli sportelli fisici per l’assistenza agli utenti

Per informazioni in merito alla GESTIONE DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI potete rivolgervi al numero verde di GEOVEST SRL

Telefono: 800276650

Lunedì - Mercoledì - Venerdì dalle 8.45 alle 12.45

Martedì - Giovedì dalle 8.45 alle 12.45 - dalle 14.00 alle 16.30


Per informazioni in merito alla TASSA RIFIUTI potete rivolgervi all'Ufficio Tari 

Sportello di Argelato - Via F.lli Cervi, 3

Mercoledì dalle 8.30 alle 13.00

Telefono: 051/6634633


e-mail: sportellotari@comune.argelato.bo.it


Sportello di Funo - Piazza Resistenza, 1

Martedì dalle 8.30 alle 13.00

Telefono: 051/6634682

e-mail: sportellotari@comune.argelato.bo.it



SI COMUNICA CHE AD OGGI, IN ATTUAZIONE DELLE DISPOSIZIONI NAZIONALI DI CONTENIMENTO E CONTRASTO AL CORONAVIRUS, L'ACCESSO ALL'UFFICIO TARI AVVIENE SOLO SU APPUNTAMENTO. L'UFFICIO TARI RESTA CONTATTABILE TELEFONICAMENTE OPPURE VIA MAIL.

Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile
Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione

Ad Argelato la raccolta dei rifiuti si svolge con il metodo porta a porta, cioè i rifiuti vengono raccolti davanti a tutte le case secondo un calendario settimanale.

Per facilitare la corretta separazione dei rifiuti già in casa è prevista la fornitura di contenitori e sacchi per i rifiuti. Le nuove utenze possono richiedere la fornitura presentando la dichiarazione per l'iscrizione alla Tassa rifiuti presso l'ufficio TARI del Comune di Argelato

Il territorio è diviso in zone:

Centro abitato

  • Carta | ogni 15 giorni
  • Imballaggi in plastica | settimanale
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Verde leggero | nelle date indicate nel calendario

Rimangono stradali le raccolte della frazione organica umida e del vetro/lattine raccolti mediante i contenitori carrellati e le campane; consulta le mappe geolocalizzate dei contenitori stradali:

- frazione organica umida

- vetro/lattine.

Forese

  • Carta | ogni 3 settimane
  • Imballaggi in plastica | ogni 3 settimane
  • Vetro e lattine | ogni 3 settimane
  • Rifiuti indifferenziati | settimanale
  • Organico e verde leggero | 2 volte a settimana
  • Verde leggero | nelle date indicate nel calendario

Come esporre i rifiuti

Il conferimento dei rifiuti deve avvenire solo con gli appositi sacchi o contenitori:

  • contenitore blu per la carta;
  • sacchi semitrasparenti gialli per gli imballaggi in plastica;
  • contenitore grigio con microchip per il rifiuto indifferenziato;
  • contenitore per il verde leggero;
  • contenitore marrone per l’organico (solo per i residenti nel forese);
  • contenitore verde per il vetro e lattine (solo peri residenti nel forese).

Orari di esposizione

I contenitori/sacchi devono essere custoditi in proprietà privata ed esposti, pieni, in prossimità della pubblica via solamente la sera precedente al giorno di raccolta e comunque non oltre le ore 5,00 del giorno previsto.

Le regole del servizio

Corretto utilizzo della dotazione di bidoni/sacchi per la separazione dei materiali:

  • la CARTA va inserita sfusa nel contenitore blu, non va mai conferita all’interno di sacchi in plastica; eventuali quantità in eccesso possono essere esposte all’interno di uno scatolone/sacco carta sopra/accanto al rispettivo bidone blu;
  • gli IMBALLAGGI IN PLASTICA vanno inseriti nel sacco semitrasparente giallo, è importante assicurarsi che gli imballaggi non contengano residui, inoltre per ridurre il volume, occorre schiacciare bottiglie e contenitori in plastica in senso orizzontale. Nel caso di contenitori condominiali non è prevista la fornitura di sacchi da parte di Geovest, pertanto gli imballaggi in plastica dovranno essere inseriti sfusi o all’interno di buste in plastica riutilizzate nell’ambito domestico.
  • il RIFIUTO INDIFFERENZIATO va inserito all’interno del bidone grigio utilizzando sacchi generici (non possono essere utilizzati quelli gialli forniti da Geovest perché destinati alla raccolta degli imballaggi in plastica) Il contenitore dell'indifferenziato è personale ed associato alle utenze, è necessario che ogni utente lo renda identificabile apponendovi un segno di riconoscimento (etichetta o adesivo con il proprio nome o indicazione del numero civico). E' vietato esporre i sacchi.
  • il VERDE LEGGERO (erba e foglie) va inserito nel bidone fornito da Geovest ed esposto solo quando pieno; per richiedere il bidone scrivi a info@geovest.it o telefona al numero verde;
  • il RIFIUTO ORGANICO  (scarti alimentari di cucina) per chi risiede nel Forese, va inserito nel bidone marrone utilizzando i sacchetti in mater-bi;
  • il VETRO e le LATTINE per chi risiede nel Forese, vanno inseriti sfusi all’interno del bidone verde, dopo aver eliminato eventuali residui.

Il lavaggio dei contenitori concessi in comodato d'uso gratuito è a carico dei singoli utenti.

Dove reperire i sacchi

I sacchi per gli imballaggi in plastica e di mater-bi per il rifiuto organico possono essere reperiti presso:

  • il Centro di Raccolta situato in via F.lli Chiarini, 2
  • il Centro di Raccolta situato in via Stiatico, 4/5
  • l'URP di Argelato presso il Municipio in via Argelati
  • l'URP di Funo presso il Centro Civico, piazza della Resistenza

I sacchi distribuiti da Geovest devono essere utilizzati solo ed esclusivamente per le specifiche raccolte a cui sono destinati evitando accuratamente gli sprechi.
Per limitare il consumo dei sacchetti in mater-bi che hanno costi molto elevati, possono essere riutilizzati per la raccolta del rifiuto organico le borse della spesa in materiale compostabile (es.: mater-bi, bioplastiche) o sacchetti in carta.

Richiesta attivazione servizio pannolini e pannoloni

Le famiglie che utilizzano pannolini, pannoloni, traverse o materiale medicale possono chiedere di ricevere la chiave per accedere ai contenitori stradali dedicati ne centri abitati oppure un contenitore per il rifiuto indifferenziato di maggiori dimensioni, recandosi presso i Centri di Raccolta:

  • il Centro di Raccolta di Argelato via Stiatico 4/5;
  • il Centro di Raccolta di Funo via F.lli Chiarini 2.
Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta
Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto
Centro di raccolta di Argelato
ORARI DI APERTURA Lunedì e Venerdì dalle 8.00 e 12.30 Mercoledì dalle 14.00 alle 18.00 Sabato dalle 8.00 alle 10.30
Centro di raccolta di Funo
ORARI DI APERTURA Martedì e Venerdì dalle 8.00 alle 12.30 Giovedì dalle 14.00 alle 18.00 Sabato dalle 10.30 alle 16.00
Carta della qualità del servizio vigente, liberamente scaricabile
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso

(I dati riportati nei grafici sono scaricati automaticamente dal portale ISPRA, che riporta i dati del MUD, come da informazioni ricavabili dal loro sito https://www.catasto-rifiuti.isprambiente.it/index.php?pg=metodoru&width=1366&height=768)


Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
ABITAZIONE CON 2 OCCUPANTI
Per un'utenza Domestica di 100mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
ABITAZIONE CON 5 OCCUPANTI
Per un'utenza Domestica di 120mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
CARROZZERIA, OFFICINA, ELETTRAUTO
Per un'utenza Non domestica di 300mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
BAR, CAFFE', PASTICCERIA, GELATERIA
Per un'utenza Non domestica di 150mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
Le tariffe applicate negli esempi sono quelle relative alla Tari 2019.
Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2016)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 5.410,69 t
Cluster: Comuni con medio-alto livello di benessere e attrazione economica localizzati nelle zone pianeggianti del nord-est - € 0
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 69,89%
Fattori di contesto del comune: € 28,087751
Economie e diseconomie di scala: € 0,237186
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 9
Impianti di trattamento meccanico biologico: 9
Discariche: 9
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 29,944 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 38,86%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 20,97%
Rifiuti smaltiti in discarica: 17,39%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste

RIDUZIONI TARI PER UTENZE DOMESTICHE

Il Regolamento Comunale all'art.15 comma 1  prevede, ai sensi dell’art. 1, comma 659, della legge n. 147/2013 (Legge di Stabilità 2014), la tariffa del tributo è ridotta del 30% nelle seguenti ipotesi:


  •       abitazioni tenute a disposizione o altro uso limitato e discontinuo per meno di 183 giorni;
  •       locali, diversi dalle abitazioni ed aree scoperte adibiti ad uso stagionale o ad uso non continuativo ma ricorrente per meno di 183 giorni risultante da licenza o autorizzazione rilasciata dai                competenti organi per l’esercizio dell’attività medesima;
  •       abitazioni occupate da soggetti che risiedano o abbiano la dimora per più di sei mesi all’anno all’estero.


Il Regolamento Comunale prevede all’art. 15 comma 6, per le utenze domestiche che provvedono a smaltire in proprio gli scarti compostabili mediante compostaggio domestico è una riduzione del 15% del tributo. 


RIDUZIONI TARI PER UTENZE NON DOMESTICHE

Il Regolamento Comunale all’art. 16 prevede:


  •  una riduzione del tributo pari al 30% per le attività di agriturismo collocate nelle categorie delle utenze non domestiche 07, 08, 22 dell’Allegato A del vigente Regolamento TARI qualora                   l’attività venga svolta settimanalmente per un numero di giorni non superiore a tre.
  •   una riduzione del 20% del tributo a favore degli occupanti, detentori, possessori di bar e tabaccherie, che dichiarino di non aver installato apparecchi di video poker, slot machine, videolottery        o altri apparecchi con vincita in denaro.


Il Regolamento Comunale all’art. 11 prevede:


  • riduzione della TARI per utenze non domestiche produttrici in via continuativa e prevalente di rifiuti speciali non assimilati e/o pericolosi. Tale riduzione viene riconosciuta solo ai titolari delle utenze non domestiche che provvedano ad indicare le superfici produttive di rifiuti speciali nella dichiarazione ed a fornire entro il 28 febbraio di ogni anno copia dei formulari comprovanti l’ordinaria produzione dei predetti rifiuti ed il loro trattamento in conformità delle disposizioni vigenti.



Il Regolamento Comunale all’art. 14 prevede:


  •  riduzione sulla parte variabile della tariffa del tributo per le utenze non domestiche che dimostrino di aver avviato al recupero rifiuti assimilati agli urbani. Tale riduzione viene riconosciuta solo ai titolari delle utenze non domestiche che provvedano a presentare entro il 28 febbraio di ogni anno copia di tutti i formulari comprovanti la quantità di rifiuti assimilati agli urbani avviati al recupero nel corso dell’anno solare precedente.


Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza di eventuali modalità di pagamento gratuite
Modello Semplificato F24
Gratuita
Il Comune di Argelato, assieme all'avviso TARI, invia i modelli F24 per il pagamento, utilizzabili presso sportelli bancari, postali e più in generale presso gli intermediari abilitati; inoltre può essere utilizzato per il pagamento con Home Banking.
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso

Per l'anno 2020, a seguito dell'emergenza COVID-19, le scadenze sono state posticipate come segue:

rata 1 da versare entro il 30/09/2020
rata 2 da versare entro il 30/11/2020

Gli avvisi NON sono ancora stati inviati.

Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto

RAVVEDIMENTO OPEROSO


Gli errori, le omissioni e i versamenti carenti possono essere regolarizzati eseguendo spontaneamente il pagamento (cd. RAVVEDIMENTO OPEROSO) dell’imposta dovuta, degli interessi calcolati al tasso legale annuo dal giorno in cui il versamento avrebbe dovuto essere effettuato a quello in cui viene effettivamente eseguito e della sanzione in misura ridotta.

Il contribuente che abbia quindi omesso il pagamento dell'imposta o della tassa comunale entro i termini previsti dalle disposizioni vigenti, può effettuare il ravvedimento operoso, sempre che la violazione non sia stata già constatata e comunque non siano iniziati accessi, ispezioni e verifiche amministrative di accertamento da parte del Servizio Tributi, per le quali l'autore o i soggetti solidalmente obbligati non ne siano venuti a conoscenza.

Per il pagamento del ravvedimento si utilizza il modello F24, previsto per i versamenti ordinari, versando le sanzioni e gli interessi unitamente alla tassa dovuta, col medesimo codice tributo (3944 - TARI) e barrando la casella "ravv".

-          nel caso di versamento effettuato entro il 15° giorno successivo alla scadenza si applica la sanzione dello 0,1 % per ogni giorno di ritardo oltre agli interessi legali;

-          nel caso di versamento effettuato tra il 16° ed il 30° giorno successivo alla scadenza prevista, si applica la sanzione del 1,5% della tassa non pagata oltre agli interessi legali;

-          nel caso di versamento effettuato tra il 31° ed il 90° giorno successivo alla scadenza prevista, si applica la sanzione del 1,67% della tassa non pagata oltre agli interessi legali;

-          nel caso di versamento effettuato entro un anno dalla scadenza prevista, si applica la sanzione del 3,75% della tassa non pagata oltre agli interessi legali ;

-          nel caso di versamento effettuato tra un anno ed entro il secondo anno dalla scadenza prevista si applica la sanzione del 4,29% della tassa non pagata oltre agli interessi legali;

-          nel caso di versamento effettuato oltre i due anni dalla scadenza prevista si applica la sanzione del 5% della tassa non pagata oltre agli interessi legali.

Perché si perfezioni il ravvedimento è necessario che entro il termine previsto avvenga il pagamento della tassa o della differenza della tassa dovuta, degli interessi legali sulla tassa (*), maturati dal giorno in cui il versamento doveva essere effettuato a quello in cui viene effettivamente eseguito e della sanzione sulla tassa versata in ritardo.

(*) Saggio degli interessi legali:

dal 1/1/2020: 0,05%
dal 01/01/2019 al 31/12/2019: 0,8%
dal 01/01/2018 al 31/12/2018: 0,3%
dal 01/01/2017 al 31/12/2017: 0,1%
dal 01/01/2016 al 31/12/2016: 0,2%
dal 01/01/2015 al 31/12/2015: 0,5%


ACCERTAMENTO PER OMESSO/PARZIALE VERSAMENTO  E OMESSA/INFEDELE DICHIARAZIONE:

In caso di omesso o insufficiente pagamento si applica la sanzione del 30% dell'imposta dovuta, ovvero della differenza dell'imposta dovuta.

In caso di omessa presentazione della dichiarazione originaria o di variazione si applica la sanzione del 100%

In caso di infedele o incompleta dichiarazione si applica la sanzione del 50%


Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rimborsi, liberamente accessibile e scaricabile

Il CODICE COMUNE del Comune di Argelato è A392.

Il versamento della TARI, effettuato tramite modello F24 allegato all'avviso, utilizza il seguente codice tributo:

3944: Tari - tassa sui rifiuti;

Per eventuali recuperi d'imposta, i codici tributo (F24) sono:

3945: interessi su Tari - tassa sui rifiuti;
3946: sanzioni su Tari - tassa sui rifiuti.


Nel caso in cui ci si accorga di aver effettuato un versamento con un codice ente diverso da A392(Argelato):

- se l'errore di digitazione è stato fatto da parte di un intermediario (banca, posta, ecc) lo stesso intermediario dovrà provvedere ad annullare la delega di pagamento emessa e riemetterla con codice ente corretto. In questo modo il versamento viene automaticamente sottratto al comune sbagliato e riversato a noi.

- se l'errore di digitazione è stato causato dal contribuente, ad esempio tramite compilazione del modello F24 sulla propria Home Banking, il contribuente dovrà rivolgersi direttamente al Comune al quale il pagamento è stato erroneamente effettuato e richiedere il riversamento a favore del Comune di competenza. 


Per eventuali comunicazioni in merito a variazioni di metratura, chiusura o variazioni di utenze, o più in generale variazioni nei dati relativi all'utente o all'utenza, si può contattare l'Ufficio Tari che seguirà il contribuente nella presentazione delle relative denunce e, se dovuto, ricalcolerà l'importo dell'avviso uscito.

Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione