Trasparenza Rifiuti Arcore
Trasparenza Rifiuti Arcore

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Arcore

Logo Anutel

Portale di Trasparenza per la Gestione Rifiuti

Comune di Arcore

Logo Anutel
Trasparenza Rifiuti Arcore
Questa è la sezione del sito dell’Ente dedicata al rispetto degli obblighi di trasparenza tramite siti internet previsti dall’articolo 3 del TESTO INTEGRATO IN TEMA DI TRASPARENZA (TITR) allegato alla deliberazione ARERA n. 444/2019. Il comma 3.1 prevede un elenco di informazioni che devono essere riportate suddiviso in lettere che vanno dalla a) alla s). Per favorire la chiara identificazione da parte degli utenti delle informazioni inerenti all’ambito territoriale in cui si colloca l’utenza, nonché la comprensibilità delle medesime informazioni la struttura segue pertanto l’ordine dettato da ARERA e a fianco di ogni voce è riportato il riferimento normativo cui l’Ente adempie.
Ragione sociale del gestore che eroga il servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani, ovvero del gestore che effettua le attività di gestione tariffe e rapporti con gli utenti, del gestore della raccolta e trasporto e del gestore dello spazzamento e lavaggio delle strade, qualora tali attività siano effettuate da soggetti distinti
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Lavaggio/Spazzamento strade

Affidamento in house alla Società Cem Ambiente del servizio di igiene urbana relativo al trattamento/recupero/smaltimento dei rifiuti raccolti per via differenziata, dei RUP, di RAEE, Toner, inerti nonché della gestione riferita alla cessione dei materiali recuperabili. La stessa effettua i servizi di raccolta e trasporto rifiuti e spazzamento strade meccanizzato e manuale che ricomprendono, oltre alla raccolta differenziata eseguita con la modalità "porta a porta" anche le fasi intermedie relative alla gestione delle piattaforme ecologiche comunali con il chiaro obiettivo di massimizzare la percentuale di differenziazione del rifiuto raccolto.

Recapiti telefonici, postali e di posta elettronica per l’invio di reclami, richieste di informazioni, di rettifica degli importi addebitati, di rateizzazione, richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio, segnalazioni di disservizi, prenotazioni del servizio di ritiro su chiamata, richieste di riparazione delle attrezzature per la raccolta domiciliare, nonché recapiti e orari degli sportelli online e fisici (ove presenti).
Tariffe e rapporti con gli utenti
Raccolta e trasporto rifiuti - Lavaggio/Spazzamento strade

Per l’invio di reclami, per le richieste di informazioni, di rettifica degli importi addebitati, di rateizzazione, di attivazione, variazione e cessazione del servizio rivolgersi all’Ufficio Tributi”

Indirizzo: Largo V. Vela n. 1 - 20862 Arcore (MB)

Telefono: +39 039 60171

PEC: comune.arcore@pec.regione.lombardia.it

e-mail: tributi@comune.arcore.mb.it


Numero Verde CEM Ambiente Spa: 800.34.22.66 attivo dal lunedì al venerdì: 9.00 – 12.30/14.30-17.00 e il sabato: 9.00 – 12.00.

Servizio Numero verde da usare per:

  • Richieste di informazioni per servizi di raccolta, pulizia del comune, smaltimento
  • Reclami e segnalazioni
  • Prenotazioni ritiro rifiuti ingombranti

Centralino: 02-9524191

Numero di telefax:  02-95241962  –  02-95241963

e-mail info: info@cemambiente.it

Servizio Info mail da usare per:

  • Richieste di informazioni di carattere generale
Modulistica per l’invio di reclami, liberamente accessibile e scaricabile

Dalla pagina dedicata (vedi link) di Cem Ambiente si possono inviare al servizio NUMEROVERDE le segnalazioni relative alla raccolta domiciliare presso le abitazioni. 

All'interno della pagina basterà seguire le indicazioni riportate.

Le segnalazioni riguardanti i servizi di pulizia manuale o spazzamento meccanizzato e quelle relative ad altri servizi (abbandoni di rifiuti o altro) possono essere inviate solo attraverso il servizio NUMEROVERDE di CEM Ambiente oppure attraverso la dedicata App “Differenziati”.

Calendario e orari vigenti relativi alla raccolta dei rifiuti urbani, con riferimento a tutte le modalità di raccolta a disposizione dell’utente, ivi inclusi i centri di raccolta e con esclusione delle eventuali modalità di raccolta per cui non è effettuabile una programmazione
Arcore zona Nord da Via Roma (lato civici dispari) alla frazione di Bernate
martedì:
Umido e Multipak
mercoledì:
Vetro
giovedì:
Ecuo Sacco
sabato:
Umido e Carta
Arcore zona Sud da Via Roma (lato civici pari) alla Frazione Cà comprese via Battisti e laterali, Frazione Bruno
lunedì:
Umido
martedì:
Multipak
mercoledì:
Vetro ed Ecuo Sacco
venerdì:
Umido
sabato:
Carta

Si ricorda di esporre i rifiuti dalle ore 21.00 del giorno precedente alle ore 6.00 del giorno di raccolta.


PIATTAFORMA ECOLOGICA

___________________________________________________

SEDE: Via Della Pace 

_________________________________________________________

ORARI

AUTUNNO-INVERNO (01/10 - 31/03) 

  • da Lunedì a Venerdì 09.00 –12.00 (solo U.N.D)* 
  • Da Martedì a Venerdì 14.00-17.00 (solo U.D.)* 
  • Sabato   08.00 – 12.00 / 14.00-17.00 (solo U.D.)* 
  • Domenica  08.00 – 12.00 (solo U.D.)* 

PRIMAVERA-ESTATE (01/04 - 30/09) 

  • da Lunedì a Venerdì 09.00 –12.00 (solo U.N.D.)* 
  • Da Martedì a Venerdì 14.00-19.00 (solo U.D.)* 
  • Sabato   08.00 –12.00 /14.00-19.00 (solo U.D.)* 
  • Domenica  08.00 –12.00 (solo U.D.)* 

Chiusura nei giorni di festa nazionale 

_________________________________________________________

COME: Potrebbe essere richiesto un Documento d’Identità

_________________________________________________________

COSA 

Solo materiali non raccolti a domicilio. Ingombranti, verde, legno, ferro, lastre in vetro, macerie, vernici, elettrodomestici, oli, plastica dura,  lettiere per animali ecc..
DAL 2019 c’è Ecuo Gatto, che dà possibilità di portare la sabbietta (di tutti gli animali domestici) direttamente in piattaforma ecologica e di versarla nel cassone delle terre di spazzamento delle strade. Qui viene recuperata al 100% e diventa ghiaia per l’edilizia

*U.N.D: Utenze non domestiche 

*U.D.: Utenze domestiche


Informazioni in merito a eventuali campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani e a nuove aperture o chiusure di centri di raccolta

Attualmente non sono previste campagne straordinarie di raccolta dei rifiuti urbani

Istruzioni per il corretto conferimento dei rifiuti urbani al servizio di raccolta e trasporto

Carta della qualità del servizio integrato di gestione dei rifiuti urbani di cui all’articolo 5 del TQRIF, liberamente scaricabile.
Sezione in fase di aggiornamento.
Percentuale di raccolta differenziata conseguita nel Comune o nell’ambito territoriale in cui è ubicata l’utenza, con riferimento ai tre anni solari precedenti a quello in corso
Le informazioni, ove possibile, verranno automaticamente acquisite dal catasto nazionale dei rifiuti ISPRA
Calendario e orari di effettuazione del servizio di spazzamento e lavaggio delle strade oppure, ove il servizio medesimo non sia oggetto di programmazione, frequenza di effettuazione del servizio nonché, in ogni caso, eventuali divieti relativi alla viabilità e alla sosta
Regole di calcolo della tariffa, con indicazione in forma fruibile per gli utenti, anche attraverso esempi, delle variabili su cui si basa il calcolo della quota fissa e della quota variabile, delle riduzioni applicabili agli utenti domestici e non domestici, dei meccanismi di conguaglio, delle imposte applicabili
ABITAZIONE CON 3 OCCUPANTI
Per un'utenza Domestica di 90mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:
AUTORIMESSE E MAGAZZINI SENZA ALCUNA VENDITA DIRETTA
Per un'utenza Non domestica di 568mq il totale dovuto, considerando l'addizionale provinciale pari al 5,00% % e un periodo di 365 giorni, ammonta a , calcolato applicando:
Tariffa fissa:
Tariffa variabile:
Riduzione:
Percentuale riduzione:
Quota fissa:
Quota variabile:
Totale imposta:
Totale:

Nel caso in cui l'utenza richieda maggior volumetria sarà necessario aggiungere il valore di seguito riportato agli esempi di calcolo.

Quota variabile puntale connessa al maggior utilizzo di volumetria richiesta (sacchi o mastelli)

Tariffa Variabile Puntuale per le utenze domestiche: 0,0239 €/litro aggiuntivo richiesto e disponibile;
Tariffa Variabile Puntuale per le utenze non domestiche: 0,0069 €/litro aggiuntivo richiesto e disponibile;


Per le riduzioni e agevolazioni applicate il riferimento è ai seguenti articoli del Regolamento TARI 2021:

Art. 24 - Riduzione per inferiori livelli di prestazione del servizio

Art. 25 - Riduzione per il corretto avvio al riciclo per le utenze non domestiche

Art. 25-bis - Disciplina per la fuoriuscita delle utenze non domestiche dal servizio pubblico di raccolta

Art. 26 - Riduzioni per le utenze domestiche

Art. 26-bis - Riduzioni per utenze non domestiche non stabilmente attive

Art. 27 - Agevolazioni

Art. 28 - Cumulo di riduzioni e agevolazioni


Imposte applicabili:

Il tributo provinciale per l’esercizio delle funzioni ambientali (TEFA) è un tributo istituito dal Legislatore a fronte dell'esercizio delle funzioni amministrative di interesse provinciale, riguardanti l'organizzazione dello smaltimento dei rifiuti, il rilevamento, la disciplina ed il controllo degli scarichi e delle emissioni e la tutela, difesa e valorizzazione del suolo. Esso trova spazio nell’avviso di pagamento trasmesso dal Comune ed è calcolato nella misura del 5% dell’importo complessivamente dovuto a titolo di TARI. L’ art. 1 co. 666 della Legge 147/2013 ha confermato l’applicazione del tributo ex art. 19 D.lgs. 504/1992 anche in vigenza di TARI.

Variabili di base per la determinazione della quota fissa e della quota variabile della TARI (dati 2017)
Generali
Rifiuti urbani prodotti: 7.675,69 t
Cluster: Comuni con elevata densità abitativa, bassa età media e localizzazione prevalente nel centro-sud - € 45,2246172
Tariffa nazionale di base: € 130,4543
Raccolta differenziata: 79,63%
Fattori di contesto del comune: € 40,14782171
Economie e diseconomie di scala: € 0,17307
Impianti Regionali
Impianti di incernerimento e coincernerimento: 19
Impianti di trattamento meccanico biologico: 8
Discariche: 8
Distanza tra il comune e gli impianti (media ponderata con le tonnellate smaltite): 26,244 Km
Gestione rifiuti urbani negli impianti regionali
Rifiuti smaltiti in impianti di incenerimento e coincenerimento: 46,89%
Rifiuti trattati in impianti di compostaggio, digestione anaerobica e trattamento integrato: 36,4%
Rifiuti smaltiti in discarica: 5,76%
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste
Non sono al momento previste riduzioni tariffare per gli utenti in stato di disagio economico e sociale.
Estremi degli atti di approvazione della tariffa per l’anno in corso con riferimento all’ambito o ai comuni serviti


Modalità di pagamento ammesse con esplicita evidenza della modalità di pagamento gratuita prevista dal TQRIF.
Modello Semplificato F24
Gratuita
Modelli precompilati inviati insieme all’ invito al pagamento
Scadenze per il pagamento della tariffa riferita all’anno in corso
Rata
Entro il
%
1° rata
30/09/2022
33,33%
2° rata
30/11/2022
33,33%
3° rata
31/01/2023
33,33%



Informazioni rilevanti per il caso di ritardato od omesso pagamento, ivi inclusa l’indicazione, per quanto applicabile, del tasso di interesse di mora e/o di penalità e/o sanzioni, nonché tutte le indicazioni utili affinché l’utente sia messo in condizione di procedere tempestivamente al pagamento dell’importo dovuto

“Al contribuente che non versi alle prescritte scadenze le somme indicate nell’invito di pagamento è notificato, anche a mezzo raccomandata A.R. e a pena di decadenza entro il 31 dicembre del quinto anno successivo all’anno per il quale il tributo è dovuto, avviso di accertamento per omesso o insufficiente pagamento. L’avviso indica le somme da versare in unica rata entro il termine di presentazione del ricorso, oppure, in caso di tempestiva proposizione del ricorso, l’indicazione dell’applicazione delle disposizioni di cui all’articolo 19 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472, concernente l’esecuzione delle sanzioni, con addebito delle spese di notifica, e contiene l’avvertenza che, decorso detto termine, si procederà alla riscossione coattiva con aggravio delle spese di riscossione”.

Procedura/e per la segnalazione di errori nella determinazione degli importi addebitati, e di errori e/o variazioni nei dati relativi all’utente o alle caratteristiche dell’utenza rilevanti ai fini della commisurazione della tariffa, con relativa modulistica, ivi inclusi i moduli per la richiesta di rettifica degli importi addebitati, liberamente accessibile e scaricabile, nonché le tempistiche e le modalità di rettifica degli importi non dovuti da parte del gestore.

I contribuenti che abbiano verificato un’incongruenza nei dati di dettaglio dell’invito al pagamento ricevuto o che debbano comunicarne una variazione possono compilare il modulo di riferimento. 

La dichiarazione debitamente sottoscritta deve essere presentata in una delle seguenti modalità:

- ufficio protocollo da lunedì a venerdì 08:30- 12:30, lunedì 15:30-17:00 e sabato 08:45-11:45, 

- PEC: comune.arcore@pec.regione.lombardia.it, 

- raccomandata A/R o a mezzo fax: 039/6017346.

_____________________________________________________________________________________

Per chiarimenti ed ulteriori informazioni l’ufficio tributi è aperto:

Lunedì 15:30-17:00, mercoledì 8:30-12:30, sabato 8:45-11:45. 

Per contatti telefonici:

lunedì 8:30-13:00, martedì/giovedì/venerdì 08:30-14:00, mercoledì 12:30-14:00. 

Tel. 039/6017401- 402 - 403

È possibile, inoltre, scaricare i moduli di seguito riportati per le dovute comunicazioni di cui sopra.

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________



Indicazione della possibilità di ricezione dei documenti di riscossione in formato elettronico nonché della relativa procedura di attivazione
Eventuali comunicazioni agli utenti da parte dell’Autorità relative a rilevanti interventi di modifica del quadro regolatorio o altre comunicazioni di carattere generale destinate agli utenti
I recapiti telefonici per il servizio di pronto intervento, gli interventi di competenza del gestore, con indicazione di quelli che possono essere attivati direttamente dall’utente, secondo quanto previsto dall’articolo 52 del TQRIF.

Numero Verde CEM Ambiente Spa800.34.22.66 attivo dal lunedì al venerdì: 9.00 – 12.30/14.30-17.00 e il sabato: 9.00 – 12.00.

Servizio Numero verde da usare per:

  • Richieste di informazioni per servizi di raccolta, pulizia del comune, smaltimento
  • Reclami e segnalazioni
  • Prenotazioni ritiro rifiuti ingombranti
Il posizionamento della gestione nell’ambito della matrice degli schemi regolatori, di cui all’Articolo 3 del TQRIF.
Considerato quanto disposto con Deliberazione 15/2022 in relazione alla regolazione della qualità del servizio di gestione dei rifiuti urbani, preso atto dello schema regolatorio asimmetrico e graduale predisposto da ARERA nella suddetta Deliberazione, il Comune, in veste di Ente territorialmente competente, ha individuato, come indicato dall’art. 3, comma 1 del Testo unico per la regolazione della qualità del servizio di gestione dei rifiuti urbani (TQRIF), il posizionamento della gestione nello schema regolatorio 1, sulla base del livello qualitativo di partenza e in ragione delle prestazioni previste dalla Carta della qualità vigente.
Gli standard generali di qualità di competenza del gestore ai sensi del TQRIF, ivi inclusi gli eventuali standard aggiuntivi o migliorativi individuati dall’Ente territorialmente competente e il grado di rispetto di tali standard, con riferimento all’anno precedente.
Avendo il Comune, in veste di Ente territorialmente competente, optato per lo schema regolatorio I di cui sopra non è soggetto, secondo quando disposto da ARERA, rispettivamente al secondo e terzo comma, art. 3 del TQRIF, a standard di qualità generale ma esclusivamente a obblighi di servizio di cui all’APPENDICE 1 del TQRIF.
La tariffa media applicata alle utenze domestiche e l’articolazione dei corrispettivi applicati alle utenze domestiche e non domestiche.
Modalità e termini per l’accesso alla rateizzazione degli importi.
Modalità e termini per la presentazione delle richieste di attivazione, variazione e cessazione del servizio.

è obbligatorio presentare apposita dichiarazione poiché iscrizioni, variazioni e cancellazioni non avvengono in modo automatico. Si precisa che: 

1. La dichiarazione di iscrizione e quella di variazione delle superfici e/o destinazioni d’uso va presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui si verifica l’evento; 

2. La dichiarazione di cessazione va presentata tempestivamente al verificarsi dell’evento, contestualmente alla chiusura degli allacciamenti ed alla restituzione dell’immobile onde consentire all’ufficio tributi di effettuare la cancellazione ed usufruire dell’eventuale ricalcolo dell’avviso di pagamento;


Art. 29. Obbligo di dichiarazione
1. I soggetti passivi del tributo devono dichiarare, entro il 30 giugno dell’anno successivo, ogni circostanza rilevante per l’applicazione del tributo e in particolare:
a) l’inizio, la variazione o la cessazione dell’utenza;
b) la sussistenza delle condizioni per ottenere agevolazioni o riduzioni;
c) il modificarsi o il venir meno delle condizioni per beneficiare di agevolazioni o riduzioni.
Devono, comunque, essere dichiarate le persone che non fanno parte del nucleo familiare anagrafico e dimoranti nell’utenza per almeno 6 mesi nell’anno solare.
2. La dichiarazione deve essere presentata:
a) per le utenze domestiche: dall’intestatario della scheda di famiglia nel caso di residenti e nel caso di non residenti dall’occupante a qualsiasi titolo;
b) per le utenze non domestiche, dal soggetto legalmente responsabile dell’attività che in esse si svolge;
c) per gli edifici in multiproprietà e per i centri commerciali integrati, dal gestore dei servizi
comuni.
3. Se i soggetti di cui al comma precedente non vi ottemperano, l’obbligo di dichiarazione deve essere adempiuto dagli eventuali altri detentori o possessori, con vincolo di solidarietà. La dichiarazione presentata da uno dei coobbligati ha effetti anche per gli altri.